venerdì 26 febbraio 2021

Cantucci mon amour



"I cantucci non mi piacciono."
Punto!!!
Questo il commento di mia figlia.
"Quelli che si comprano ti fanno spaccare i denti".
Ma non aveva ancora assaggiato i miei!
Quando li ha gustati ha spalancato i suoi begli occhi e gliene ho dato un bel quantitativo.
Spariti in poco tempo.
Le foto di questi che propongo oggi non sono un granché infatti mi sono ricordata all'altimo che non avevo quelle definitive dei cantucci e quindi le ho fatte al volo con la luce che c'era.
Ora fino a qualche tempo fa avevo un amore-odio nei confronti di questi biscotti pur essendo di facile esecuzione.
Quando li tagliavo si sbriciolavano parecchio ai bordi: insomma non aveva un bell'aspetto e pochi erano belli da vedere anche se buoni.
Poi, non so come, ho avuto una folgorazione:il taglio doveva essere fatto in verticale e non come quando si taglia il pane insomma.
E da allora ne ho fatto a valanga e.....regalati....in quantità.
Ho usato l'ammoniaca,il lievito per dolci e sono venuti buoni ugualmente.
Quelli con l'ammoniaca hanno un profumo diverso.
Care amiche provate tutte e due le varianti.
Ho consultato diverse ricette e specialmente una mi ha delusa per quanto riguarda i tempi di cottura: non bastano 15'-18' .
I filoncini rimangono Crudi!!!
Il tempo ottimale è esattamente il doppio!
Per cui vale sempre la nostra prova pratica ed esperienza!!



Tempo di preparazione:15'
Costo:Basso
Difficoltà:*


Ingredienti
2 uova
150 gr di zucchero
75 gr di burro
350 gr di farina 00
150 di mandorle con la buccia
1 bustina di ammoniaca per dolci o 1/2 di lievito
La buccia di un limone biologico e di una arancia pur'essa biologica
Porre nel bicchiere di un piccolo mixer le bucce dei due agrumi e frullarle per bene con una parte dello zucchero preso dal totale.
Versare nel boccale di un robot più grande la farina e di seguito tutto gli altri ingredienti ad eslusione  delle mandorle.
Azionare il robot fin quando si ottiene una massa omogenea.
Estrarla dal contenitore e lavorarla brevemente.
Avvolgerla con pellicola trasparente e porla in frigo per 30'.
Passato questo tempo stenderla con un mattarello e disporre le mandorle.
Lavorare ora il tutto fin quando le mandorle si sono ben distribuite.
Formare dei filoncini con diametro di 5/7cm e disporli sulla teglia da forno ben distanziati.
Si allargheranno durante la cottura.
Infornare in forno preriscaldato, statico a 180° per 30'.
Ora,ancora caldi,  tagliare i filoncini a fetta di salame (taglio obliquo).
Usare un coltello seghettato.
Sistemarli sulla teglia ed i formare per circa 10'.
Ecco fatto.
Sono pronti per essere divorati dalla truppa,..i miei nipotini ne vanno matti!!
Profumati, poco grassi si conservano a lungo!!!







martedì 23 febbraio 2021

Cipolline in"Dolce Forte

"Dolce forte"è il termine usato da una mia amica di 93 anni.
Termine ormai desueto....noi useremmo un temine diverso e più attuale ovvero cipolline in agrodolce.
Ma Dolce Forte mi piace e con questo nome ho intitolato il mio post.
Ho usato le cipolline già pelate e pronte in vaschetta e a volte non sono così piccole ma io non sto a sottilizzare.
Non sono una masochista e quindi non mi sogno neanche lontanamente di partire da quelle piccole come nocciole più o meno e con la buccia.
E tante volte le ho acquistate e messe in frigo e lì dimenticate salvo poi recuperarne solo una parte.
Ora invece, tornata a casa dal supermercato, mentre metto a posto la spesa, pongo subito una pentola con acqua fredda e salata al giusto sul fuoco e butto dentro le cipolline .
15' di cottura le scolo e le verso in un padellino con un poco di olio extravergine.
Ora però faccio l'elenco, breve, di quello che occorre per la ricetta.
Tempo di preparazione: circa 30'
Costo:Basso
Difficoltà:*
Ingredienti
150gr di cipolline pelate
2/3 cucchiai di olio extravergine
1/2bicchiere di aceto bianco
1-2 cucchiai di zucchero

Versare le cipolline in un tegame contenente acqua fredda.
Calcolare 15' a partire dal bollore.
Salare al giusto.
Passato questo tempo scolare le cipolline e trasferirle in un padellino contenente olio extravergine.
Far rosolate un poco quindi unire l'aceto in cui  si è sciolto lo zucchero.
Continuare la cottura fin quando le cipolline sono quasi caramellate.
Far raffreddare e riporre in frigo fino al momento dell'uso.
Si conservano a lungo!!
Se non vengono fatte fuori subito.
Ovviamente si possono raddoppiare le dosi..

domenica 14 febbraio 2021

CROSTATA PER UN COMPLEANNO DAVVERO SPECIALE

Ho preparato una torta davvero speciale e particolarmente studiata per un compleanno speciale.
Il destinatario del dolce non ama la panna e i dolci tropo burrosi.
"Arriccia"i denti quando vede la panna apppunto e la scarta regolarmente.
So che ama le crostate, in particolare quelle che preparo io e quindi la scelta è stata facile tenendo conto della confezione e del trasporto.
Infatti doveva essere recapitata in Liguria ma, visto il tempo e considerando la condizione delle strade ( nevica forte da stamattina), la crostata è finita in freezer.
La decorazione è facile e il riferimento al compleanno di può notare unicamente dal numero degli ani.
Sicuramente non è l'ideale per una torta di compleanno ma questa è quella che ho realizzato, sicuramente sarebbe stato un problema potte  in freezer un dolce più monumentale.


Tempo di preparazione: circa 5' con il mixer
Costo: basso
Difficoltà: *
Ingredienti per una tortiera di 26 cm di diametro
250 g di farina 00
120 g di zucchero
100 g di burro
Uovo e un tuorlo
La buccia grattugiata di un limone bio
Porre nel boccale del mixer la farina e il burro freddo di frigo a pezzetti.
Azionare il robot per qualche secondo fin quando si ottiene un composto granuloso quindi unire lo zucchero, la buccia di un limone grattugiata e di seguito l'uovo e il tuorlo.
Azionare il robot fin quando si forma una palla che va lavorata brevemente.
Avvolgerla con pellicola trasparente e porla frigo per almeno 30'.
Imburrare ed infarinare uno stampo a pareti basse da 24/26cm di diametro.
Ora non rimane altro che stendere la frolla e sistemarla nella stampo rifilandoi  bordi in eccedenza.
La marmellata può essere di qualunque tipo.
Decorare o con delle strisce o i con dei fiorellini ottenuti con stampini a pressione.
Pennellare con poco latte.
Con gli avanzi di pasta frolla ho fatto questi biscottini.

Infornare la crostata partendo da forno statico e freddo e calcolare da quando è arrivato a temperatura 25'/30' o fin quando la crostata appare bella dorata
Buon San Valentino a tutti!!






sabato 13 febbraio 2021

Tarallini olio e Marsala


In un negozio vicino a casa mia ho  trovato ad un prezzo veramente bassissimo dei contenitori metallicici di una nota marca di prodotti alimentari e adatti alla conservazione di biscotti.
Stampigliato sulla parte esterna della latta e all'interno su un cartoncino ho trovato una  deliziosa ricetta molto facile da eseguire.
L'unica cosa che bisogna  pesare è la farina e adesso do la ricetta facilissima e buonissima.

Ingredienti
250 g di farina doppio zero
1 tazzina da caffè di zucchero
1 tazzina di caffè di olio di oliva o di semi ( Io ho usato quello di semi)
1 da caffè di Marsala
1 cucchiaino di lievito per dolci.
Porre nel boccale del mixer la farina con il con il lievito e lo zucchero, azionare il robot per qualche secondo quindi aggiungere il resto degli ingredienti si quando si forma una palla omogenea.
A vedere la massa ottenuta con pellicola trasparente e poi in frigo per una mezz'ora in più se non si è pronti per fare i biscotti.
Volendo si può adoperare anche subito.
Formare dei cilindretti e avvolgerli intorno al pollice per avere la dimensione adatta per ottenerle tutti uguali.
 Man mano che sono pronti sulla carta da forno. 

Non resta altro che informare in forno preriscaldato a 180° per circa15 '.
I biscotti sono molto leggeri e delicati e il fatto che non contenga lo burro li rende ancora più leggeri e adatti e una buona colazione o merenda.
Alla prossima!!



giovedì 11 febbraio 2021

Acciughe con bagnetto verde



Io non sono di origine piemontese però sono arrivata a Torino subito dopo la guerra, la seconda ovviamente , per cui alcune ricette tipiche del Piemonte sono state da me acquisisite e fanno parte del mio repertorio culinario.

 Questa è una ricetta a mio avviso piuttosto impegnativa e se vogliamo abbastanza costosa.Partiamo delle acciughe che devono essere di buona qualità.Si possono trovare le reparto pescheria del supermercato.

Ingredienti
20 acciughe sotto sale
70/80 g di prezzemolo peso netto
2 tuorli sodi
1 cucchiaio di capperi sott'aceto
3 fette di pane carrè bagnato in poco aceto bianco
2/3 spicchi d'aglio 
2/3 filetti di acciuga sott'olio

Tanti anni fa ho letto da qualche parte che le acciughe vanno prima di dissalate sotto l'acqua corrente e poi messe a bagno nel latte per almeno 12 ore . Sigillare il contenitore 
con una pellicola trasparente e mettere in frigorifero.


 

Mettere acciughe sono a mollo nel latte,  "spennacchiare" il prezzemolo, lavarlo per bene centrifugarlo e, ancor meglio, avvorgerlo in un canovaccio in modo che si assorba l'eccesso di umidità.
Porre il prezzemolo nel boccale del mixer e frullarlo aggiungendo progressivamemte l'olio.

Unire ora tutti gli altri ingredienti sempre con l'aggiunta dell'olio fino ad ottenere una crema piuttosto fluida.

 Passiamo alle acciughe.
Asciugarle per bene, diliscarle e dividerle in due.
In un contenitore preferibiilmenre di vetro, porre un poco di bagnetto e disporre le acciughe a strati alternandole con il bagnetto fino ad esaurimento degli ingredienti.
Sigillare bene e riporre in frigo.
Si conservano per alcuni giorni.
Se dovesse avanzare il bagnetto lo si può utilizzare come accompagnamento al bollito.
.

























giovedì 28 gennaio 2021

Hausefreunde

Gli Hausfreunde sono dei biscotti molto popolari in Austria.    


La ricetta mi ha particolarmente interessato in quanto, nonostante l'aspetto modesto di questi biscotti, hanno un gusto veramente incredibile.
In questi ultimi anni per Natale un paio di amiche mi hanno fatto dei regali preziosi ed utili infatti ho ricevuto delle farine veramente e dei prodotti  interessanti che di solito non riesco a trovare nel supermercato vicino a casa.
Quando letto questa ricettaho visto che avevo l'opportunità di far fuori dell' uvetta secca che avevo ricevuto in regalo e che era veramente tanta, dei canditi e delle nocciole quindi come al solito ingredienti che avevo a disposizione e che   potevo far fuori prima della scadenza.
Come dovere di ogni blogger devo citare la fonte, infatti questa bella ricetta è stata postata su ricetta.it da Laura Rossi.(purtroppo con il mezzo che ho a disposizione non riesco a linkare a dovere).
Complimenti cara collega sono veramente ottimi,profumati, fragranti nonostante abbiano un aspetto piuttosto modesto.
È sempre importante non perdere la curiosità e sperimentare nuove ricette: si possono avere delle scoperte sorprendenti e molto golose.
Suggerisco alle amiche di prepararli anche perché il significato di questa parola per me èdifficile da pronunciare vuol dire amici di casa.

Ingredienti per una teglia rettangolare di CM 19 x 25
4 uova
190 g di zucchero a velo
180 g di farina 00
8gr di lievito per dolci
80 gr di arancia candita
100 gr  di nocciole
200 gr di uva passare
100 gr di cioccolato fondente.
Buccia grattugiata di un limone bio

Per prima cosa foderare con carta da forno la teglia rettangolare sagomandola bene negli angoli così è un pensiero in meno.
Ammollare l'uvetta in poca acqua tiepida se risulta piuttosto secca.
Basteranno soltanto 10 minuti.
Quindi strizzarla, tamponarla per bene e metterla da parte.
Tritare il cioccolato fondente.
Tagliare in 4 le nocciole e alcune lasciarle tagliate a metà.
Montare le uova con lo zucchero a velo..
Unire la farina setacciata con il lievito e la buccia di limone.
umore quindi dadini di arancia candita le nocciole a pezzetti come ho suggerito prima l'uvetta e il cioccolato a pezzetti.
Si otterrà un composto piuttosto sodo che va sistemato nella teglia livellandolo per bene.
Infornare in forno statico con la temperatura di 180 ° per circa 30'-35'.
Far raffreddare e tagliare a fette larghe 2 cm e lunghe 5 cm.

Per fortuna grazie alla teglia che ho usato ho potuto ottenere delle biscotti di misura regolare comunque se avete una teglia di dimensioni diverse dovreste regolarvi però credo che la consistenza e l'altezza e la dimensione che ho ottenuto siano perlomeno più attinenti alla ricetta originale originale
A presto!!







mercoledì 27 gennaio 2021

LE PIGNE DOLCI

Avevo già pubblicato questa ricetta che mi amo la così su Facebook non dando indicazioni relative agli ingredienti usati.

Sicuramente è un dolce che va preparato o perlomeno che ho preparato durante le vacanze di Natale perché avevo un avanzo di pandoro, però fino a qualche giorno fa vedevo i pandori panettoni venduti nei supermercati a prezzi veramente stracciati.
Qualcuno mi avrà fatto scorta e magari sarà rimasto qualche pezzetto non utilizzato e quindi pubblico questa ricettina presa dal web è tra le più semplici perlomeno credo che possono risolvere il problema di far fuori gli avanzi e creare un dolcetto veramente bello e decorativounendo una spolverata di zucchero a velo oppure come si vede nella foto qui sotto non mettendolo per nulla.
A volte penso di essere piuttosto sbrigativa

Gli ingredienti li avete sicuramente tutti in casa.
A me non piace scrivere delle indicazioni generiche ad esempio usare due fette di pandoro, un po' di latte e un po' di cioccolato ma siccome io peso tutto quando preparo qualcosa indico le dosi precise per preparare circa 3 pigne come questa.
Volendo si possono raddoppiare le dosi a seconda di quanto pandoro si vuole utilizzare

Ingredienti
100 grammi di pandoro peso netto eliminando le parti scure
40 g di latte
100 g di cioccolato amaro fuso
Corn flakes al cioccolato q.b.

In una scodella spezzettare il pandoro, bagnarlo con il latte, amalgamare con cura e unire ora il  terzo ed ultimo ingrediente e cioè il cioccolato fuso a bagnomaria e appena tiepido.
Mescolare per bene  e porre la scodella in cui si è preparato l'impasto in frigo per circa mezz'ora in modo che si rassodi un po' e sia più facilmente lavorabile .
Passato questo tempo  creare dei coni aventi il peso di 80 g.
Ora con pazienza,come è possibile vedere dalle foto, insere le foglioline di cioccolato.
in qualche ricetta ho letto che ci vogliono 5 minuti per la decorazione ma  a me ce ne sono voluti molto di più anche perché occorre un minimo di precisione per avere un buon risultato.
È la seconda ricetta che pubblico grazie al tablet che mi ha regalato mio figlio per Natale e sto prendendo un po' di dimestichezza sperando di non fare troppi strafalcioni.
A presto allora!!

sabato 23 gennaio 2021

CANTUCCI SALATI


É da un po' che non pubblico, questo è un post che completerò nei prossimi giorni. 

Scusate ma sto utilizzando un nuovo dispositivo per pubblicare i miei post punto a presto. 

Mammazan.

sabato 29 agosto 2020

TORTA TRONCO E PORCOSPINI PER IL COMPLEANNO DI GIULIA


Dalla mollezza di una spugna bagnata fino alla durezza di una pietra pomice, ci sono infinite sfumature...

Ecco l'uomo!

Homorè de Balzac ( 17899-1850)


Buon giorno a tutti.

Avevo promesso alla mia amica Rosa Maria di pubblicare  la torta per il 9° compleanno della mia nipotina Giulia ma... ho avuto dei problemi.

Blogger ha cambiato aspetto, diciamo così, e non sono riuscita a far nulla nel solito modo che era veramenter più veloce.

Ho chiesto aiuto a mia figlia che mi ha trovato la soluzione passando da Chrome a Firefox.

E non è mi che soddisfi a pieno ma  ora comunque ci provo.

Non sono riuscita a mettere i tag...

Vediamo come va a finire.

La torta che mi accingo a pubblicare non si fa in un momento...vale la pena di dirlo.

E' complessa e si articola in varie fasi.

E' una torta di compleanno e per questo deve essere scenografica, deve contenere pochi grassi ( almeno fino ad un certo punto come si vedrà in seguito) e richiede parecchia pazienza.

Giulia ed io  l'abbiamo adocchiata di Cookist parecchio tempo fa e per realizzarla ho dovuto guardare il video più volte non solo per capire le modalità di preparazione ma anche per trascivere la ricetta..

Quindi, lo ripeto, non è un dolce da sottovaluare.


Si compone di una base doppia e cioè da due torte sovrapposte  di dimensioni diverse, da una ganache al cioccolato, dalla composione del troco dell'albero e dalle radici non domenticando i porcospini.

Richiede quindi parecchio tempo. 

La cosa che mi ha fatto più piacere è che è stata gradita da tutti ed è sparita in breve tempo.

Qui sotto la fetta della torta che è stata scattata al momento....

Le candeline...

E la candela che piace a me....avevamo paura che potesse incediare le foglie dell'albero che sovrastava ma non è successo nulla per fortuna...

 Come al solito manca la foto della festeggiata perchè non pubblico MAI le foto dei miei nipoti.

Tempo di preparazione: non so essere precisa ma io ho impegato intutto almeno una mezza giornata

Costo: Medio

Difficoltà:***

 INGREDIENTI PER DUE TORTE DI DIAMETRO DI CM 22 E 20

375 GR DI FARINA 00

1 BUSTINA DILIEVITO PER DOLCI.

1 BUSTINA DI VANILLINA

1 PIZZICO DI SALE

6 UOVA

250 ML DO OLIO DI SEMI

200 GR DI ZUCCHERO

125 ML DI ACQUA CALDA

 

PER LA GANACHE AL CIOCCOLATO

200 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE

200 ML DI PANNA FRESCA

150 GR DI BURRO

300 ML DI LATTE CONDENSATO ( IL MIO E' HOME MADE) 


PER CREARE LE RUGOSITA' DEL TRONCO 

100 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE

SCAGLIE DI MANDORLE

 

 

 

 

Prepariamo le die teglie rivestendole com carta da forno, base e lati.

Montare le uova con lo zucchero per almeno 3'.

Unire la farina setacciata con il lievito, il pizzico di sale, e la vanillina laternandola con l'olio di semi e l'acqua calda. 

 Ottenuta una massa omiogenea dividere la massa in due scodelle .

Ad  una unire  40 gr di farina e all'altra 20 gr di cacao.

Mesclare per bene.

Ora versare qualche cucchiaiata del composto chiaro e di seguito qualche cucchiaiata di quello scuro fino ad esaurimento delle due creme.

I cerchi si allargheranno da soli.

 

Infrnare in forno prerisclado in modaliatà statica con il termostato sui 180 per circa 45'.

 

Fare la prova dello stuzzicadenti che deve uscire asciutto.

Far raffreddare.

Per  la ganache: 

In un pentolino fondre il cioccoato a pezzetti con la panna.

Unire il burro e il latte condensato ( la ricetta la potete trovare in rete).

Mescolare con cura e fare intiepidire.

ora passiamo alle torte che nel frattempo di soono raffreddate ( di possono preparare in  anticipo..am

Anzi lo consiglio!!!

 

Tagliare la sommità della torta più grande in modo da renderla perfettamente piatta e ora tagliarla a metà.

Per quanto riguarda la tota più piccola tagliarla quasi a metà e mettere la superficie  tagliata in una scodella unitamente alla parte tagliata dalla torta più grande.

Vanno spezzettare eusate in seguito.  

farcire la base della torta più grande con una parte della ganache, soprapporre la seconda sezione, farcire anche questa con la ganache e sovrpporre la metà della torta puù piccola.

 


Qui spero si veda bene la sovrapposizione dei tre strati.


Ora versare il resto della ganache nella scodella dove abbiamo messo le parti di torta  avanzate e sbriciolate.

Armiamoci di pazienza e con le mani o come appariva  nel video di Cookist si posono  usare i guanti amagamare il tutto in modo da ottenere una massa omogenea e grottoluta.

Mettere da parte due porzioni per i pocospini.

Spalmare ora la massa ottenuta sulla circonferenza della torta. 

 Mi sono dimenticata di girare la foto!!!

Fondere il cioccolato ( 100 gr) a bagno maria e spalmarlo uniformenenete si un foglietto d carta da forno.

Servirà per creare la rougosità della corteccia,

Mettre in freezer.

Dare forma ai porcospini come appare in foto.

Doprre le schlie di mandorle ad una ad una come appre in  foto.

Per gli occhietto ho usato due gocce di cioccolato biando e la pupilla intingendo uno stuzzicadenti nel cioccolato fuso.

Mettre da parte.

Con la pazienza rimasta creare le radici....


Ora non rimane altro che porre i pocospini come appare nelle foto di inizio post.

 

 

 Ci vediamo presto spero!!!!

martedì 14 luglio 2020

PLUM CAKE CON PANNA E CURCUMA


Lo stare insieme è nello stesso tempo per noi essere liberi come nella solitudine...



 Essere contenti come in compagnia
Emily  Bronte (1818 - 1848)   



Qui nelle foto appaiono due versioni del dolce : con granella di zucchero o solo zucchero a velo.
Quella che appare qui sotto è stata scattata qualche giorno fa.Quella sopra diversi mesi fa.
Quindi stesso dolce ma con 2 effetti diversi.
Giusto per cambiare un po'.

Avevo pubblicato a suo tempo questo dolce ma, a causa di modifiche apportate da blogger, non ero riuscita a completare il post anche perché il mo PC non era stato aggiornato.
Era anche un po' vecchio...insomma un mezzo rottame.
Le foto erano e sono accattivanti e hanno  incuriosito qualche amica che mi aveva chiesto la ricetta.
Lo faccio ora anche e se con ritardo.
Facile, buono, e anche abbastanza economico.
Non so quanto si conserva perché sparisce prima che possa fare una valutazione della durata.
Tempo di preparazione:circa15'
Costo: Basso
Difficoltà:*
Ingrediente per uno stampo da plumcake medio-grande

250 gr di farina 00
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito
3 uova
150 gr di zucchero
250 gr di panna fresca
40-50 ml di succo di limone
1 cucchiaino di curcuma
Granella di zucchero

Montare a lungo e con le fruste elettriche le uova e lo zucchero.
Unire in sequenza il succo filtrato del limone e la panna
Ora aggiungere poca per volta la farina setacciata con la vanillina e con la curcuma.
Non esagerare con la quantità: basta un cucchiaino da caffè.
Per ultimo il lievito anch'esso setacciato.
Versare la massa nello stampo  ben imburrato ed infarinato.
Cospargere con la granella di zucchero.
Infornare nel forno in modalità statico e ancora freddo
Impostare la temperatura sui 175° per circa 45' cui va sottratto il tempo impiegato dal forno per arrivare a temperatura.
Prima di levare il dolce dal forno fare sempre la prova stuzzicadenti per evitare brutte sorprese.
Lo stuzzicadenti deve uscire asciutto.
Far raffreddare e sformare.
Nel caso  non si sia usata la granella di zucchero cospargere il dolce con quello a velo.