domenica 22 maggio 2022

Crostata per il compleanno di Margherita


Ormai sia io che le mie amiche siamo tutte ...datate.. io ho un anno in più di Margherita.
Già lei si vedeva arrivare in occasione del suo compleanno una torta sontuosa ricca di panna e altro ma mi ha chiesto espressamente una crostata con marmellata di amarene.
Si proprio amarene che ho trovato dal Lidl e ne ho comprato due barattoli.
Come appare in altri post adoro le crostate tematiche a seconda dell' evento da festeggiare.
Base di frolla al profumo di limon, marmellata e decorazioni ad hoc..
Tante margherite  che evocano il nome della festeggiata.
Persona speciale. Attenta . Pacata. Affidabile che io adoro.
Ancora tanto auguri cara amica!!!
La base è preparata con una frolla con un pizzico di lievito perché  non volevo che le decorazioni si gonfiassero troppo in fase di cottura.
Il segreto per ottenere una perfetta resa è quello  di infornare il dolce partendo da forno freddo così la marmellata non  invaderà la decorazione.
Per la frolla ci vuole poco tempo: io uso il mio mixer.
Poi 30' in frigo e poi via di matterello e stampini ad espulsione.
Lo stampo ha un diametro di 24 cm 

Tempo di preparazione: con il mixer circa 10'
 Costo: Basso
Difficoltà:*

Ingredienti

270 gr di farina00
120 gr di burro di frigo
120 gr di zucchero
1 puntina di lievito
La buccia grattugiata di un limone bio
1 uovo e 1 tuorlo

Per la farcitura
Marmellata di amarene o altra a piacere

Porre nel boccale del mixer la farina, il pizzico di lievito e la buccia grattugiata del limone bio.
Unire il burro a tocchetti e azionare il robot  fin quando si è  formato un composto granuloso.
Unire in sequenza lo zucchero e le uova azionando il mixer per pochi secondi.
Quando si è formata una palla raccoglierla ,lavorarla brevemente e avvolgerla con pellicola trasparente.
Porla  in frigo per 30'.
Poi il resto è quello che si fa con tutte le frolle: stendere la massa su un piano leggermente infarinato allo spessore di poco più di mezzo cm.
Trasferire la sfoglia nello stampo imburrato ed infarinato ( io pongo un disco di carta da forno sulla base).
Distribuire la marmellata e fare le decorazioni a seconda del gusto e fantasia personali
Infornare partendo da forno feddo, statico e con il termostato  impostato sui 180°  con timer sui 15' da quando il forno è arrivato a temperatura.
Consiglio di controllare a vista il dolce che deve risultare ben dorato. 
Far raffreddare.
Il dolce si può tranquillamente congelare con successo.
Alla prossima!


venerdì 20 maggio 2022

TORTA ALBUMI E CIOCCOLATO....BUONISSIMA


Ho detto a mia figlia:"Venite a fare merenda da me?"
45 minuti dopo è arrivata con i l piccoli....che poi tanto piccoli non sono : il bimbo ha più di 9 anni e la bimba veleggia verso gli 11 ed è ormai più alta di me.
15 minuti dopo, il tempo di mettere una tovaglietta e dei piattini  che quasi la metà della torta era sparita. 
Il mattino dopo era quasi finita tutta!
Ora bando alle  ciance ecco gli  ingredienti e il  procedimento 
Tempo di preparazione circa 30'
Costo: Basso
Difficoltà:*
Occorre uno stampo da 22 cm di diametro imburrato ed infarinato.
Ingredienti

250 gr di albumi a temperatura ambiente
130 gr di zucchero
100 gr di olio di semi
120 gr di latte
150 gr di cioccolato fondente
170 gr di farina 00
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina

Montare gli albumi con un pizzico di sale  aggiungendo lo zucchero poco per volta.
La meringa deve essere ben soda
Intanto fondere il cioccolato a bagnomaria
In un' altra scodella versate il latte e l'olio.
Unire il cioccolato fuso.
Mescolare per bene.
Ora unire la farina con il lievito e la vanillina e setacciare con cura.
Per ultimi gli albumi montati a neve : usare una spatola o una frustina manuale.
Attenzione a non smontare gli albumi.
Ottenuta una massa omogenea versarla nello stampo ed infornare in forno preriscaldato e statico a180° per circa 45'.
Saggiare la cottura del dolce con uno stuzzicadenti.
Eco qui anche a richiesta dei colleghi di mia figlia la ricetta .
Leggerissima!!
Alla prossima!




Torta leggerissima con soli albumi


Non so perché mi sono ritrovata con mezzo litro albumi pastorizzati in frigo.
Volevo fare dei macaron?
Ogni tanto un'idea mi attraversa il cervello per poi finire nel dimenticatoio.
Comunque ho trovato questa ricetta nel web e precisamente sul sito di Ricetta. It
Trovo  doveroso sempre,quando possibile, citare la fonte e l'autrice che  è Laura Rossi
Fatte queste doverose precisazioni mi  accingo a pubblicare la ricetta  sul mio blog anche perché avevo dato una di queste torte  ( ne ho fatte ben tre) a mia figlia e lei l' ha portata in ufficio.
I suoi colleghi si sono lamentati perché era poca e le hanno chiesto se la ricetta fosse già stata pubblicata tra le mie.

L'aspetto è modesto ( anche l'occhio vuole la sua parte) e ho rimendiato con uno stancil ( Tiger ) e zucchero a velo.

Ed ora ecco la ricetta finalmente!!!!!

Tempo di preparazione: circa 20'
Costo:Basso
Difficoltà:*
Ingredienti per uno stampo da 22 cm di diametro

250 gr di albumi
130 gr di zucchero semolato
120 gr di latte
100 gr di olio di semi
150 gr di cioccolato fondente
170 gr di farina 00
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina

Cominciare con il preparare lo stampo che va imburrato ed infarinato.
Volendo si può porre un disco di carta da forno sul fondo.
Gli albumi devono essere a temperatura ambiente...con questo caldo anche se di frigo
 arriveranno a breve alla temperatura giusta.
Porre gli albumi in una capace scodella aggiungere un pizzico di sale e cominciare a montare con le fruste elettriche.
Unire lo zucchero un po' per volta.
Essendo gli albumi parecchi ci vorrà un po'.
Saranno montati alla perfezione quando capovolgendo la scodella  rimarranno ben attaccati sul fondo.
Nel frattempo sciogliere il cioccolato a bagno maria.
In un'altra scodella versate il latte e l'olio.aggiungere il cioccolato fuso.
Ora è la volta della farina cui è stato aggiunto il lievito e la vanillina.
Ovviamente bisogna mescolare per bene e setacciare  la polveri con cura.
Ora e siamo alla fine unire gli albumi un po' per volta e mescolare con una spatola o una frusta manuale.
Ottenuta una massa omogenea versare nello stampo ed infornare in forno preriscaldato e statico a 180° per circa 45'. 
Occorre saggiare la cottura del dolce con uno stuzzicadenti in più punti.
Il dolce è leggero e adatto ai bimbi e ai gradi.
Se avanzano degli albumi e non si possono utilizzare subito si possono congelare.
Alla prossima!!!



lunedì 16 maggio 2022

Torta 🍰 per il compleanno di Alessandro seconda puntata



  Ecco qui, come promesso, la torta per il compleanno  del mio nipotino Alessandro.
Le foto non sono molto belle anche perché le ho scattate con  luce ambiente ...comunque rendono l'idea di cosa si può fare con due dischi di Pan di Spagna da circa 18/9 cm di diametro.
Ho usato delle teglie usa e  getta , che poi ecupero regolarmente perché non si sciupano  troppo dopo l'uso.
Il Pan di Spagna si può preparare in anticipo e congelare fino al momento dell'uso, basta porlo in frigo per poco tempo e farlo scongelare adeguatamente.
E sempre qui sotto nelle foto che si potranno vedere scorendo il post cosa si può fare con due dischi di Pan di Spagna.
Io lo preparo sempre nello stesso modo anche se ci sono altre ricette che comunque possono dare un buon risultato.



Ed ora ecco gli ingredienti e le modalità di preparazione.
Per ogni disco di Pan di Spagna occorrono
2 uova
75 gr di zucchero
40 gr di farina
40 gr di fecola
3/4 gr di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Per la cream tart
200 gr di panna fresca
200 gr di mascarpone
60 gr di latte condensato

Ora prepariamo la base della 🍰
In una scodella porre gli a albumi e montarli a lungo con le fruste elettriche aggiungendo lo zucchero poco per volta.
Saranno ben montati se capovolgendo la scodella non si muoveranno assolutamente dal fondo.
Ora unire un tuorlo per volta e montare ancora per bene.
Unire il secondo : si deve ottenere una massa gonfia e soffice.
Aggiungere poco per volta le  farine il lievito ben setacciati usando però una spatola di silicone per mescolare delicatamente la massa.
Versare il tutto nello stampo ben imburrato ed infarinato.
Io di solito pongo una base di carta da forno ritagliata su misura.
Infornare in forno preriscaldato e statico a 180° per circa 30'.
Far raffreddare per bene e congelare se si pensa di non usare il dolce nell'immediato.

Ora come si vede qui sotto c'è la composizione del dolce.
Tagliare a metà il Pan di Spagna ,.anzi i due Pan di Spagna e incidere il centro con  un taglabiscotti da 10 cm di diamentro.
Il secondo Pan di Spagna va tagliato a metà.

Ora prepariamo la cream tart che va utilizzata sul momento.
Montare  la panna unendo 2/3 cucchiaii di zucchero a velo..
A parte mescolare il mascarpone con il latte condensato.
Quando  la panna sarà ben montata unire poco per volta il mascarpone in modo da ottenere una crema ben montata e soffice.
Ora prendere una capace sac a poche e inserire un beccuccio tondo e liscio da 1 cm di diametro.
Il pan di Spagna va bagnato con moderazione con un poco di latte.
Fare degli spunzoni regolari come appare in foto.
Con delicatezza porre il restante Pan di Spagna sulla base e ricoprire la superficie come si è fatto nella parte sottostante.
Decorare con delle fragole,mirtilli , more o qualche altro elemento a piacere.
Io avevo dei macaron che ho usato anche per la torta a forma otto.




E qui sotto ecco la forma base per la torta che ho preparato per un bimbo che compiva 8 anni.
Mi sembra di essere stata bastanza esaustiva...a!meno lo spero!

 A presto con altre news!!!!

lunedì 2 maggio 2022

Muffin con avanzi di colomba

"Mamma ora non posso passare a prendere i muffin, mettili in freezer".
Poi dal mio freezer sono finiti nel suo.
,"Mamma sono da rifare assolutamente!!"
Ed eccomi qui a proporre questa ricettina , fatta anni fa e presente nel mio blog.
A meno che a casa vostra non ci sia più l'ombra sia della colomba che delle  uova di Pasqua come è successo a casa di mia figlia : i suoi lupetti hanno fatto fuori tutto!
Ricetta facile e semplice come sono quasi tutte le mie!
Igredienti per 6/8 muffin

200 gr di colomba o pandoro
2 uova
200 ml di latte
8 gr di lievito per dolci
50 gr di farina 00
80 gr di cioccolato fondente quadrotti di cioccolato già pronti ( come appare nella  prima foto del post mentre in quella in quella qui sopra ho usato cioccolato fondente tritato
Granella di nocciole (facoltativa)

In una scodella sbattere le uova ( a temperatura ambiente) con il latte.
Unire la farina setacciata con il lievito.
Unire la dadolata di colomba o ( se si è nel periodo post natalizio il  pandoro) e mescolare con cura.
Far riposare 15'.
Ora sistemare 6/8 pirottini nello stampo per muffin e riempirli a metà con una parte della massa .
Distribuire sulla superficie il cioccolato tritato o i quadrotti di cioccolato pronto e un po' di granella di nocciole.
Riempire ora con il resto della della preparazione cospargere ancora la sommità dei muffin con la granella di nocciole e il cioccolato tritato o, ripeto, con i quadretti di cioccolato pronti e porre la teglia in forno preriscaldato e statico a 170° per circa 20'.
Fare la prova dello stuzzicadenti che deve uscire asciutto.
Ora si pone il dilemma:  mangiare subito o congelarne una parte??










mi

lunedì 11 aprile 2022

TORTA PASQUALINA facile e veloce






Questa è la terza Pasqua che trascorreremo con animo veramente incerto, angosciato, e addolorato.
Due anni fa,e parte di questo, abbiamo dovuto quasi soccombere di fronte alla pandemia che comunque non è ancora conclusa perché purtroppo,anche  a causa della guerra in Ucraina, la pandemia rimane sottaciuta o perlomeno minimizzata.
Prima tutti gli epidemiologi, infettivologi e compagnia bella ci hanno veramente angosciato dalla mattina alla sera fermo restando il fatto che mascherine, distanziamento e igiene delle mani sono tutte normeda tenere presenti.
E ora la stessa cosa si ripete con purtroppo con la guerra in Ucraina che veramente ci angoscia in egual misura.
Le scene di devastazione, distruzioni a tappeto e massacri non ci lasciano veramente il respiro senza contare che comunque il virus circola ancora.
Purtroppo altri tempi duri ci si attendono anche in vista delle sanzioni che Europa e Usa stanno attuando per cercare di far desistere la Russia dalla guerra ma non credo che ci sarà molta deterrenza da parte sua.
Ora voglio parlare di questa torta salata che preparerò per la Pasqua.
Le foto sono relative a una gemella che ho preparato e regalato alla mia amica di Avigliana ed è stata gradita, quindi la ripropongo anche oggi.
Ovviamente ho promesso a mia figlia che l'avrei preparata anche per il nostro pranzo di  Pasqua.
Non tutte le foto sono molto belle purtroppo infatti quello che appaiono qui sotto e in seguito sono fatte a luce ambiente ma sono state aggiunte tanto per dare un'idea del procedimento.
Il titolo del post recita  che è una torta salata facile e veloce quindi alla portata di tutte le amiche che si vogliono cimentare nella sua preparazione.
Ho usato la pasta sfoglia pronta anche se nell' antica tradizione  la base e la copertura sono diverse.
Ho usato  gli spinaci surgelati per velocizzare ancora di più l'allestimento del piatto.
Tempo di preparazione:30'
Costo:basso
Difficoltà:*
Ingredienti
Due confezioni di pasta sfoglia
Due confezioni di spinaci surgelati
Una cipollina
Sale, Pepe, origano o maggiorana
70 gr di parmigiano
400 gr di ricotta
Un uovo più 6 uova da mettere nella torta
Prepariamo il ripieno.
Una  larga padella poniamo gli spinaci ancora congelati e far farli cuocere sin quando diventeranno morbidi.
In alternativa,per velocizzare ancora di più la preparazione degli spinaci, porli  a scongelare nel microonde per qualche minuto. Quando si saranno amorbiditi aggiungere una cipollina tritata, dell'olio extravergine e regolare di sale e pepe.
Far raffreddare.
Trasferirli  in una scodella, controllare ancora la salatura eventualmente aggiungere ancora un po' di sale
 Unire un uovo intero e il parmigiano e  mescolare con cura.
Ora unire la ricotta e mescolare ancora bene.
Sistemare una  delle due confezioni di pasta sfoglia in una teglia di 22 cm di diametro utilizzando anche la carta da forno di cui è dotata.
Bucherellare la base e versare il ripieno.
Livellare con cura e creare sei fossette in cui mettere le uova crude e  intere.
Solare un pochino 
Qui sotto si vede bene come sistemare le uova.

Ora sistemare un disco di pasta sfoglia con le stesse dimensioni della base dello stampo. Rimboccare i lembi come appare in foto e poi con una forchetta punzecchiare la superficie.
Spennellare eventualmente con un pochino di latte.

Infornare in forno preriscaldato e statico sulla parte bassa con il termostato  a 200° i primi 40'.
Ora abbassare la temperatura a180° e continuare la cottura per altri 10-15 '
Una volta cotta la torta pasqualina deve apparire come si vede qua sotto.

Si può scaldare un attimo in forno oppure come abbiamo fatto noi l'abbiamo mangiato
a a temperatura ambiente.
Buona Pasqua a tutti magari ....può darsi che ci rivediamo ancora su questi schermi.

martedì 8 marzo 2022

8 marzo non mimose ma....baci baci baci


Quante parole spese per l'otto marzo....veramente!
Quanti mimose regalate!
Dovrebbe essere l'otto marzo tutti i giorni e invece nulla è cambiato:  passata la giornata odierna ricomincia sempre la solita solfa, il solito modo di comportarsi della società nei confronti delle donne.
Pagate meno degli uomini, licenziate quando vanno in maternità e anche dopo, oberate dal lavoro di casa e da quello in ufficio....
Il Covid poi ha fatto il resto: le fabbriche hanno chiuso e quindi le prime ad essere colpite sono proprio le donne oltre ai loro compagni e mariti.
Da tanti giorni siamo angosciate dalla guerra in Ucraina ..uno strazio immenso!
Forse oggi ci sarà uno spiraglio di luce sperando che si possa arrivare ad un compromesso per quanto io sia piuttosto pessimista circa le sorti della Ucraina.
Il disastro è stato fatto e ci vorranno anni affinché tutto ritorni come prima ma i morti sicuramente non potranno risorgere.
Troppe parole sono stato spese e non voglio aggiungere le mie che  purtroppo sono inutili.
Parliamo di questo dolcetto mignon che ha trovato l'approvazione e il massimo gradimento da parte di coloro cui l'ho regalato.
La ricetta facile e a mio parere infallibile è di Una americana tra gli orsi.
Purtroppo devo ancora imparare ad aggiungere il link ma spero di  farlo presto.
Per quanto riguarda la granella di nocciole mi sono fatta  furba e sono andata a comprarla  in un  magazzino all'ingrosso e l'ho pagata un terzo di quello che l'avrei pagata normalmente.
Ne  ho comperato un kg e ne ho usato la quantità che mi serviva e il resto,ben sigillato, l'ho messo in frigo così perlomeno sono sicura che non invecchi evitando che irrancidisca.
Ho intenzione di fare tanti tanti baci e di regalarli così le persone che li riceveranno sentiranno di più il mio affetto!

Ecco ora le dosi e il procedimento

Ingredienti
100 gr di cioccolato al latte
100 gr di cioccolato gianduia
60 gr di panna
100 gr di granella di nocciole
Per la copertura cioccolato fondente q.b
Il cioccolato al latte l'ho trovato facilmente e ci mancherebbe....ma quello al gianduia aveva, incorporate, le nocciole intere.
Io,molto astuta, ah ah ah le ho tolte e le ho utilizzate per guarnire i baci.
Porre in un pentolino a  fondo spesso e su fuoco debole i due cioccolati spezzettati e la panna.
Mescolare fino quando si è ottenuta una crema omogenea,far intiepidire un momento.
Unire ora la granella di nocciole e mescolare per bene.
Far raffreddare e porre in frigo per 30'.
Passato questo tempo prelevare una porzione di composto e formare delle palline.
Io peso sempre tutto quando preparare dei dolci: i miei baci pesano 15 g l'uno.
Arrotondarli con le mani e po e do sulla sommità una nocciola  e premendo un poco.
Ora fondere a bagno Maria del cioccolato fondente ( col senno di poi la prossima volta aggiungerò un poco di panna) e rigirare ogni bacio fin  quando sarà tutto ricoperto: consiglio l'uso di due forchette.
Sbattere per bene  per eliminare l'eccesso di cioccolato per disporli su un foglio da carta da forno.
Porre in frigo sin qua do  il cioccolato si è solidificato e quindi sistemare ogni bacetto in un pirottino di giuste dimensioni.
Ecco pronta una bella idea regalo: sono facilmente trasportabili e non c'è il rischio che si "azzuffino" tra di loro  come mi capita con altri dolci che, pur sistemati le bene nei vassoi, si spostano come gli pare mentre  guido.
P.S iri ho fatti scorta di pirottini!!!!




domenica 20 febbraio 2022

"Cosilli"di Valentina


I cosilli ottimi.
Sono spariti tutti!
I "Cosilli'"...Così li ha chiamati mia figlia e naturalmente così lo
riporto nel titolo del post.
Sto attendendo come tante altre persone la bolletta della luce.
E siccome adoperavo il forno tutti i santi giorni ho deciso che voglio eliminare almeno una parte dei costi preparando dei dolci senza l'uso del suddetto benedettismo elettrodomestico.
Ho trovato nel sito di Cookrate ( per onestà e correttezza  io cito  sempre la fonte) questa deliziosa ricettina che si fa in poco tempo.
Ci sono i tempi di riposo in frigorifero però la prima volta ho lasciato il pasto per mezza giornata anziché 20 minuti per cui ho avuto i miei problemi.
La seconda volta mi sono fatta furba e ho seguito le indicazioni e le cose sono andate molto meglio.
In poche parole si frullano i wafer, Io ho usato sia quelli alla nocciola che quelli alla vaniglia, nel mixer.
Poi si mescolano con il latte condensato e si lasciano in frigo per circa 20 minuti.
Passato questo tempo si fanno delle palline (io peso sempre tutto) di 15 gr l'una.
Si pone al centro una mandorla  tostata qualche minuto in forno e poi si immergono nel latte condensato.
Si lascia scolare  l'eccesso di latte condensato quindi si rotolano nel cocco.
Si mettono nei pirottini e la storia è finita lì.
La prima volta ho usato il latte condensato già pronto.
La seconda l'ho preparato io.
E ora gli ingredienti per fare i cosilli.

250 gr di wafer indifferentemente alla vaniglia o al cioccolato
150 gr di latte condensato
Mandorle q.b..
Il latte condensato si può preparare in questo modo anche due giorni prima.
Credo che sia più buono ed economico di quello pronto.
250 gr di latte sia intero che parzialmente scremato.
200 gr di zucchero vanigliato
30 gr di burro
5 gr di fecola
In un pentolino versare il latte il burro la fecola e lo zucchero vanigliato. Mescolare per bene.
Porri sul fuoco e, sempre mescolando, portare ad una  ebollizione leggera.
Continuare a mescolare per circa 12/15'.
Far raffreddare.
Il latte condensato in un primo momento sembrerà piuttosto liquido ma raffreddandosi raggiungerà la giusta consistenza e densità.
Ideale anche per un regalo.


venerdì 19 novembre 2021

I fiorellini di Dorgali





Buongiorno a tutti.
Dopo un lungo periodo di assenza mi accingo a pubblicare qualcosa anche perché il tablet mi fa disperare e quindi tengo ad eliminare il problema non pubblicando nulla.
Molto molto spesso appaiono nel web ricette dei 7 cucchiai, dei 7 bicchieri e così via, i dolci che farai ogni giorno come se una casalinga o una donna che lavora non avesse altro da fare che stare a a spignattare oltre il necessario e preparare dolci per tutta la ciurma presente. Io in un minuto riesco a malapena ad imburrare la teglia perché metto sempre un foglio di carta da forno sul fondo, a leggere la ricetta e cercare di non dimenticare nulla come qualche volta mi accade e quindi un minuto  non è per nulla  sufficiente e neanche 10' senza contare che devi pesare gli ingredienti.
Questo ricetta è di Anna Albina Bracci, perché per me è doveroso citare l'autore o la fonte
cui mi riferisco ed è una ricetta deliziosa che ho ripetuto diverse volte.
La cosa particolare è che viene usato lo strutto.
Io ho usato mezza dose rispetto alla ricetta originale e ho fatto bene perché altrimenti noavrei finito più di impastare e di confezionare i biscottini
Ecco di seguito gli ingredienti da me adoperati e la preparazione:
250 g di farina OO
125 g di zucchero
 75 gr di strutto a temperatura anbiente
1 uovo
5 gr di lievito per dolci
La buccia di un limone bio grattugiata
Marmellata di albicocche o di arancia
Porre nel boccale del mixer la farina e lievito. Aggiungere lo strutto che, ripeto, è a temperatura, ambiente.
 Azionare il robot per qualche secondo fin quando lo strutto si è amalgamato alla farina.
Unire ora lo zucchero e di seguito l'uovo e la buccia di limone.
Azionare il robot fin quando non si è formata una palla omogenea.
Avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla riposare in frigo 30'.
Passato questo tempo lavorare la massa e stenderla con il mattarello infarinando base e un pochino la superficie fino a ottenere una sfoglia di 4/5 mm.
Inciderla con uno stampo a forma di fiore e contemporaneamente formare i bastoncini che verranno posati sopra a mo' di decorazione e che avranno anche la funzione di contenere la marmellata.
Man mano che i fiorellini sono pronti depositarli su una teglia grande da forno foderata di carta da forno appunto
Su ogni fiorellino disporre un cucchiaino di marmellata di albicocca o di arancia.
Ora non resta altro che circondare la marmellata con il cordoncino come appare chiaramente in foto..
Pennellare con un poco di latte soltanto il cordoncino perché la base essendo più sottile si colorerebbe troppo in fase di cottura.
Infornare con il forno preriscaldato e statico alla temperatura di 180 °per circa 15 '
L'autrice della ricetta di accostarsi con zucchero a velo cose che io non ho fatto.
Sono ottimi bellissimi e visto che fra un po' è Natale potrebbero essere un'idea regalo.




domenica 19 settembre 2021

Cheesecake con le pesche


Si possono usare le pesche, le albicocche, le prugne, tutta la frutta che si vuole.
La frutta scelta va tagliata a pezzetti e poi inserita nel mix di panna montata,yogurt e formaggio spalmabile.

Come ogni cheesecake bisogna preparare lo stampo foderato ,base e laterali, con carta da forno.
Bisogna creare una base di biscotti tritati (in questo caso ho usato degli amaretti)  mescolato con burro fuso.
Disporre questo, mix che deve essere ben amalgamato, sulla base dello stampo, livellato con cura e posto in frigo.
Si può preparare anche con largo anticipo.
Ecoo ora la lista ingredienti

150 gr di biscotti secchi ( in questa cheesecake ho usato gli amaretti)
80 gr di burro 
250 gr di panna fresca da montare
200 gr di formaggio spalmabile
1 vasetto di yogurt alla frutta (preferibilmente alla pesca)
12 gr di colla di pesce
Qualche pesca a pezzetti anche pesche scippate ben sgocciolate.

Per prima cosa preparare lo stampo con carta da forno sia sulla base che sulle pareti laterali.
Tritare i biscotti in modo da ottenere una farina piuttosto fine e mescolarli con il burro fuso. Versare il tutto nello stampo pareggiare ben bene la base e porre in frigo.
Lasciare lo stampo al fresco  per almeno 30 minuti.
Nel frattempo montare la panna per bene aggiungere il formaggio fresco spalmabile e lo yogurt.
Porre la colla di pesce a bagno in acqua fredda per qualche minuto quindi trasferirla in un pentolino nel quale abbiamo messo qualche cucchiaio di acqua appena calda. Sgocciolare la colla di pesce e aggiungerla all'acqua che c'è nel pentolino.
Versarla nella scodella in cui abbiamo montato la panna con il resto degli ingredienti e versare il tutto nello nello stampo che abbiamo messo in frigo 30 minuti prima.
Livellare per bene la superficie.
Come ho detto prima la base di biscotto si può preparare anche con largo antIcipo
Porre ora la cheesecake in frigo a rassodare per qualche ora.
Volendo lo si può congelare e, al momento opportuno, far scongelare in frigo per qualche ora.
La cheesecake rimane sempre perfetta anche se è stata congelata ormai è un metodo che adotto sempre anche perché se c'è un'emergenza ho un dolce pronto che viene sempre gradito da tutti.