giovedì 29 ottobre 2009

Bocconcini svedesi


Un dotto è un uomo che ha imparato molto......



Un genio è colui dal quale l'intera umanità impara.........



Ciò che egli stesso non ha imparato da nessuno.....

Arthur Schopenhauer (1788-1860)



Qualcuno potrebbe affermare che i nostri sono "solo" dei blog di cucina e non dovremmo allontanarci dall'argomento principe che li caratterizza........



Ma non non siamo solamente delle cuoche che per piacere o dovere ci ritroviamo a spignattare tra i fornelli........


Il nostro pensiero va anche al di là del nostro quotidiano e veniamo colpite , e tanto, da quello che ci accade intorno e che è, spesso, al di là di ogni immaginazione.......



Drammi avvenuti tra le pareti domestiche, spesso inspiegabili, episodi di bullismo, intolleranze verso il nostro prossimo, violazione della sfera più privata ed intima .......



Qualcuno si difende attaccando, altri invece sopraffatti dalla vergogna, vorrebbero solo "sparire":
la loro vita pubblica e privata è distrutta......

E quand'anche un giudice dovesse riconoscere la violazione della loro privata chi potrà mai restituire l'onore così proditoriamente scippato?????

Il clamore di certi eventi scemerà giorno per giorno e di certo noi ci dimenticheremo quasi del tutto di quello che avviene giorno per giorno ma di certo non potremo dimenticare lo sconcerto per quello che la perversa fantasia umana riesce ad escogitare per rovinare la vita al prossimo...in tutti i sensi.....



Temo di aver esulato dall'argomento che caratterizza il mio blog ma volevo comunicare il mio pensiero e il mio dispiacere, anche se non ci si può caricare di tutti i problemi che sorgono giorno per giorno, e sapere cosa ne pensano le mie amiche in merito.....

Ma vengo ora e finalmente al tema di oggi......

Propongo questi bocconcini succulenti, un vero attentato alla linea ma buoni da morire e come li ha definiti mia figlia:"Sembrano usciti da una pasticceria".........giudicate voi, amiche care, se vale la pena di prepararli......

Tempo di preparazione: circa 30' più il tempo di lievitazione della pasta circa un'ora per ogni fase
Costo: medio
Difficoltà:**


INGREDIENTI

250 gr di farina 00
18 gr di lievito di birra fresco
80 gr di latte
200 gr di burro
200 gr di zucchero
100 gr di uvetta
80 gr di rum di buona qualità
1 uovo
1 pizzico di sale


Sciogliere il lievito di birra in poco latte tiepido......

Versare nel bicchiere del mixer la farina,un pizzico di sale, 100 gr di zucchero lavorato a crema con 100 gr di burro fuso e appena tiepido e il lievito ormai sciolto, azionando e il robot ad ogni elemento aggiunto.....


Estrarre il panetto dal boccale del robot, dovrebbe risultare morbido ed elastico, e lavorarlo brevemente...

Porlo a lievitare in luogo in luogo al riparo da corrente ( io lo metto, sigillato con pellicola trasparente, nel forno con la sola luce di cortesia accesa), per almeno un'ora.......



Mentre il panetto lievita mettere in ammollo l'uvetta nel rum....avrà tutto il tempo per rivenire....

E lavorare il burro e lo zucchero tenuti da parte in modo da ottenere un composto omogeneo......



Ecco come appare la pasta dopo l'avvenuta lievitazione......



Sgonfiare il panetto a pugno chiuso e lavoralo in modo da ottenere un rettangolo alto di 1 cm e dalle dimensioni di circa cm. 25 per 40.....


Spalmare su questo il composto burro e zucchero.......



E con l'uvetta ormai ben ammollata nel rum e ben strizzata......


Cospargerlo in modo regolare.......


Come appare qui sotto consiglio di effettuare l'operazione poggiando il rettangolo di pasta su carta da forno: questo faciliterà tutte le operazioni successive......



Arrotolare il tutto aiutandoci con la carta da forno e, per meglio sigillare il rotolo ottenuto, inumidire il lembo che verrà sovrapposto .....



Ora con un coltello ben affilato tagliare delle fette larghe circa un cm e posizionarle su una teglia grande, ricoperta da carta da forno e ben distanziate....

Porle di nuovo a lievitare per un'altra ore e al momento di infornare pennellare le varie fette con acqua leggermente salata emulsionata con un uovo e cospargendole con granella di zucchero....



Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 200° per circa 15'/20' o perlomeno fino a doratura.....



Ed ecco come appaiono dopo la cottura......



Lo so...sono un attentato alla linea ma almeno una volta si possono preparare .....


Consiglierei di consumarli in giornata ma, come ho potuto constatare, sono buoni anche un paio di giorni dopo....se ci arrivano!!!!

23 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

no guarda anche da crudi li mangerei volentieri sono sicura che il sapore è meraviglioso..basta che ora devo asciugare per terra dalla saliva eccessiva..vado :-D
bacione
Silvia

Mary ha detto...

Mammazan che buoni , l'aspetto è cosi invitante e invogliante!

marifra79 ha detto...

Uno spettacolo per gli occhi!!!CHissà che buoni...i miei complimenti!!!
Un abbraccio e buona giornata!!!!

pinar ha detto...

l'amore per la cucina presuppone una sensibilità ed un'attenzione particolare che evade dalla semplice passione culinaria! e chi ci vive tutti i giorni lo sa. ritornando agli argomenti attuali penso che un uomo che prova vergogna è degno di rispetto senza giudizi, l'arroganza invece non riesco a digerirla!
1 bacio e complimenti per questi deliziosi bocconcini.

Claudia ha detto...

Sbavo solo a vedere le foto.. chissà che buone sono!!!!!! bacioni

Dolce D. ha detto...

hanno un'aspetto meraviglioso,da mangiare in un sol morso

Federica ha detto...

perfetti!! come tutto quello che fai!

Edi ha detto...

Concordo.. sembrano usciti da una pasticceria e..
non ti preoccupare qui finirebbero subito...appena sfornati... ovviamente per non lasciarli lì esposti agli spifferi della credenza non di certo perchè sarebbe impossibile resistere.. ( autoconvincimento poco credibile direi!!! ) Grazia sono squisiti!!!
Non si può essere indifferenti alla vita ed è giusto dar spazio ai propri pensieri anche perchè alcuni eventi più mediatici che giudiziari ci innondano incuranti. Nel caso specifico..porre sotto assedio ed alla pubblica berlina una persona che ha in fondo danneggiato solo la propria dignità mi sembra troppo. Infierire distruggnedo la vita pubblica e peggio quella privata... cosa porta a perte un gran parlare di facezie.
Pagherà per gli errori commessi, ma non è giusto condannarlo aprioristicamnete... chissà quanti tra coloro che puntano il dito hanno questo vizietto.

Caty2 ha detto...

mi ricordano la procedura per la torta delle rose, senza uvetta e rum naturalmente, sbaglio? Baci baci Caty2

il_cercat0re ha detto...

una vera meraviglia! mi sembra di sentirne anche il profumo con queste belle foto!

eli ha detto...

Questi bocconcini sono stupendi, ma come fai a non far uscire la crema al burro durante la cottura? Dalle foto sembra di vederla bella li al suo posto!
Bacioni

Antonella ha detto...

Voglio solo comunicarti la mia solidarietà per i pensieri espressi riguardo alle vicende che ci accadono intorno. Non possiamo ignorare la vita intorno a noi, non possiamo non avere un'idea...l'uomo in fondo è un "animale politico"....

raffy ha detto...

che bontà....che goduria...la prossima ricetta che proverò sarà questa...posso???

Antonella ha detto...

Questi bocconcini sono spettacolari!!!
E di sicuro non arrivano al giorno dopo!!!

Baci
Anto:o)

Lady Cocca ha detto...

E sono si un attentato...ma li mangerò lo stessoooooooooooo....mamma mia sono un esplosione di goduriaaaaaaaaaa!!!
salvata!!!
ciaoooooo

manu e silvia ha detto...

Bè un blog di cucina non deve necessariamente parlare solo di cucina! Certo le ricette ci devono essere, magari qualche evento legato alla gastronomia pure...ma poi uno è libero di scrivere quel che vuole no?!
buonisimi uesti bocconcini: uno sfizio lievitato e dolce al punto giusto.
baci baci

Gabri ha detto...

...mamma mia, che bontà!!! Copiata subito!! :DDD

Simo ha detto...

Ohmamma...cosa non è...sto svenendo!!!!!!!!!

Nanny ha detto...

Sei una vera tentatrice,no pui farci questo!ummmmmmmmm

Maurina ha detto...

Devono essere buonissimi, ma ...mamma mia, un attentato vero e proprio!!!!

Anna Righeblu ha detto...

Sì, hanno un aspetto magnifico, troppo invitante... non durerebbero a lungo con me!
Baci e buon weekend

MAURIZIO ha detto...

Grazia, la morale comune cambia col tempo, e con la morale cambia anche il concetto di "rispetto" dell'ALTRO.
Complimenti, riesci a dosare per bene non solo i tuoi "ingredienti", ma anche le riflessioni sul tuo blog.
Un abbraccio e b. week end.

Irene ha detto...

un misto di disgusto, confusione, insofferenza e frustrazione mi colpisce al sentire le notize di questa settimana. notizie tremende, azioni nefaste additate da persone crudeli e senza scrupoli. chi si macchia di peccato può forse scagliare la prima pietra? credo di no...e pare che oggi l'italia sia piena di persone cieche che scagliano pietre. Grazie per le tue riflessioni e per le tue creazioni!