sabato 24 ottobre 2009

Pasterelle dolci alla zucca e......


In persone di capacità mediocri, la modestia non è che onestà......



Invece nei grandi talenti non è che ipocrisia.....

Arthur Schopenhauer (1788-1860) scrittore, filosofo



Io la guardavo pensierosa non avendo preso ancora una decisione......



Lei invece mi restituiva impassibile lo sguardo, forte della sua corazza.....sembrava quasi che nulla la potesse intaccare.......



Poi alla fine ho capito come porre fine al il nostro muto colloquio ........



Ed ecco qui cosa ho combinato....mi sono divertita a preparare queste pasterelle dolci alla zucca......



E non sapendo quanti stampini mi sarebbero serviti ne ho imburrati ed infarinati veramente tanti anche per "movimentare" la presentazione di questi dolcetti........



Ottimi per la colazione, comodi da portare a scuola per lo spuntino di mezza mattina.......

E se il tempo di preparare gli stampini dovesse mancare il classico stampo da plum cake li può sostituire egregiamente........



Tempo di preparazione: circa 20'/30' più il tempo di preparare la zucca (sbucciarla e cuocerla....almeno altri 20')
Costo: medio
Difficoltà:**

INGREDIENTI

370 gr di zucca già cotta in acqua zuccherata
150 gr di farina 00
3 uova
12 gr di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
200 gr di amaretti, una confezione
150 gr di zucchero
1/2 bicchierino di grappa
La buccia grattugiata di un limone
50 gr di burro fuso più quello per imburrare gli stampini




Questa è la zucca ( piccola e tonda ) che ho utilizzato e che ho trovato al supermercato..... ovviamente si può usare quella che si preferisce ......



Va pazientemente sbucciata, e qui ci vuole un po' di tempo, ridotta a tocchetti e lessata per 10' /12' in acqua zuccherata ( in circa 2 litri di acqua ho aggiunto 2-3 cucchiai di zucchero).....



Ed ecco la caratteristica della ricetta: gli amaretti......



La zucca, una volta cotta, va scolata e lasciata nello scolapasta almeno per un'altra mezz'ora affinché diventi bella asciutta......

Quindi va frullata fino ad ottenere una crema finissima.....che va trasferita in una scodella......




Setacciare due volte la farina, il lievito, il sale e la vanillina e versarla in un'altra capace scodella....

Unire gli amaretti frantumati a mano e mescolare con cura.....




Alla purea di zucca aggiungere lo zucchero, il mezzo bicchierino di grappa, la buccia di limone grattugiata e le uova e il burro fuso e appena tiepido...... aiutandoci con una frustina......



Versare ora il composto liquido e a filo alla parte secca , mescolando con cura e vigorosamente......



Il composto deve apparire come si vede qui sotto.....



Versarlo quindi a cucchaiate negli stampini, in tutto 11, precedentemente pennellati di burro e infarinati colmandoli fino ai 2/3.....



Per comodità sistemarli tutti su una grande teglia da forno......



Ed infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 25'.......



Per saggiare la cottura delle pasterelle basta toccarne la sommità con un dito.....



Devono presentarsi al tatto morbidi ed elastici: tengo a precisare che non sono dei muffin anche se alcuni stampini possono dare questa impressione.....



Far intiepidire le pasterelle negli stampini e poi delicatamente sformarli e posizionarli su una gratella.......



Io ho preparato queste pasterelle ieri sera, le ho sistemate su un piatto da portata e l'ho ricoperto di pellicola trasparente.......



Se, come ho detto sopra, non si ha il tempo o la voglia di imburrare gli stampini ( io ne ho imburrati tanti perché non sapevo quanti me ne sarebbero serviti azzeccandone poi per pura combinazione il numero)......



Va ugualmente bene uno stampo da plum cake ......



Così il problema si risolve da solo......


Certo che gli stampini individuali sono più belli....però!!!!!


P.S. se avete ancora della zucca cotta mettetela in frigo.....a brevissimo la facciamo fuori in un altro modo!!!!

22 commenti:

NIGHTFAIRY ha detto...

Cosa darei per averne una qui..morbidissima!Buona domenica!

Pupottina ha detto...

wow che delizia!!! e che bravura nel prepararli...
buona domenica ^____________^

Federica ha detto...

che risveglio fantastico..accendere il pc e partire alla grande con un'altra ricetta di Grazia!! bellissima l'idea di farle monoprozione! mi finisco il mio caffelatte con le tue foto...ciao!!

il_cercat0re ha detto...

ma quanti bei stampini che hai! io ne ho solo 1 o 2 tipi e sono anche pochini, ogni volta devo fare un sacco di infornate!! ne devo proprio prendere altri :-)

i dolci con la zucca non li ho mai assaggiati ma ultimamente ne ho visti molti in giro, per cui dovrò provare a dare un morso!!

tartina ha detto...

non avevo mai sentito parlare delle patarelle prima d'ora! che spettacolo, ispirano un sacco :DDD

*

Okkidigatta ha detto...

....ho giusto giusto una zucca appena regalata .... proverò quanto prima la tua ricetta !!!! buona domenica .... kisssss

Lauradv ha detto...

Come sempre le tue spiegazioni sono sempre perfette e queste pasterelle deliziose nell'aspetto, nella forma e sicuramente nella bontà!
Buona Domenica Laura

dolcipensieri ha detto...

ideali per il pranzo della domenica in autunno... oggi poi c'è un sole spettacolare, ideale per l'ultima grigliata della stagione... buona domenica

casasplendente ha detto...

Ciao Mammazan un dolce davvero particolare con zucca e amaretti :-)

Ottima l'idea di portarlo a scuola come spuntino per i bimbi e ragazzi , sicuramente migliore e naturale più delle merendine commerciali.

Buona domenica

Mariù ha detto...

Oddio che carini!! Tu cmq in fatto di stampi mi sa che ci batti tutti!
Baci,
m.

Simo ha detto...

Che goduria...ho anch'io una bella zucca che mi attende!!!!
Ancora qualche giorno di sole e poi dovrebbe essere pronta...
baci!!!!

virgikelian ha detto...

Che meraviglia di pasterelle !!!
Anche a me piace molto la zucca in questa stagione e sto assaporandola in vari modi.
Buona domenica.

Antonella ha detto...

Deliziose!!!
Il connubio amaretti-zucca è da leccarsi i baffi!!!
Appena trovo gli amaretti senza glutine la provo!!

Un bacio
Anto:o)

manu e silvia ha detto...

Ma che bontà! la zucca in un docino deve essere davvero da provare1 poi con gli amaretti è davvero la perfezione ;)
un bacione

Antonella ha detto...

ciao che bella ricetta
posso domandare una cosa...non amo gli amaretti ne' i liquori con cosa si possono sostituire?
grazie
Antonella

marifra79 ha detto...

Che bella zucca!!!Io le adoro troppo...chissà il suo sapore in un dolce!!!Mi piacciono!!!
Un abbraccio

carmen ha detto...

veramente una bontà questi dolcetti, a me la zucca piace molto quindi non mi resta che copiare spudoratamente la tua ricetta, bellissime le tue foto un bacio

Irene ha detto...

queste pastarelle sono meravigliose, ideali per la colazione la mattina appena svegli, per lo spuntino di metà mattinata, come dolce dopo pranzo, come dolcetti accanto alla tisana pomeridiana wow ... si sarà capito che mi piacciono? per non parlare della citazione...suggestiva...Ma ho una domandina: il titolo del post così recita:"Pastarelle dolci alla zucca e..." e...cosa? un abbraccio!!!!

eli ha detto...

La zucca mi piace veramente in tutte le salse! Quando ho visto queste pastarelle nei loro stampini avrei voluto teletrasportarle a casa mia.

Ho fatto il tuo rotolo alla marmellata con qualche piccola variante, è andato a ruba!

Un bacione!

Vania e Paolo ha detto...

Adorabili ...ho una zucca ...proverò...per la mia piccola !!:) Ciao e sempre grazie delle tue ricettine. Vania

Snooky doodle ha detto...

che bonta! questa la provo :)

visita il mio blog che ha campbiato nome questo e il link http://maltesebakes.blogspot.com

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu