martedì 12 ottobre 2010

Crostata con marmellata al mandarino


Se non dice ciò che pensa.....



E' solo perché non pensa....

Roberto Gervaso ( 1937)



Sicuramente questo sembrerà un post anomalo.....



Non per i contenuti...si parla di dolci.....



Ma perché mancano le foto dell'esecuzione sia della crostata che della marmellata che più che una marmellata sembra una gelatina.....



Ricordavo di avere in "archivio " questa crostata e sono dovuta risalire all'anno scorso per ritrovare le immagini relative......



All'epoca non allegavo le foto che normalmente ora è possibile vedere nei miei post.......e che alcune di voi apprezzano....



Prometto: non succederà più!!!!!

Tempo per la preparazione della marmellata o gelè di mandarini: Circa 45'
Tempo per la preparazione della crostata: circa 20' più il riposo in frigo dell frolla di base
Costo di entrambi: medio
Difficoltà:**

Ingredienti per la marmellata o gelè

1 kg di frutto pulito e passato al passa verdure
500 gr di zucchero
1 confezione di Frutapec 2:1

Ingredienti per la crostata

300 gr di farina 00
1 pizzico di sale
120 gr di burro
120 gr di zucchero
1 uovo e 1 tuorlo
la buccia di un limone non trattato (facoltativo)
pochissima acqua fredda


Preparazione della marmellata

Sui banchi dei super mercati cominciano ad apparire i primi mandarini...farne scorta appena il prezzo diventerà conveniente......

Lavare accuratamente i mandarini o clementine...quello che trovate insomma....

Sbucciarli mettendo da parte una certa quantità di bucce che dovranno essere abbastanza grandi...

Porle in acqua bollente per qualche minuto, scolarle, cambiare l'acqua e sbollentarle di nuovo per altre due volte.....

Porre le bucce su un canovaccio pulito e con un pelucchino raschiare la parte bianche che sarà diventata molto tenera e facile da eliminare...non ho trovato altro metodo per ricavare la buccia del mandarini che è più sottile rispetto a quella delle arance.....

Tagliarle a striscioline sottili e metterle da parte.....


Usare ora un passaverdure col disco medio nel quale porremo gli spicchi dei mandarini in modo da eliminare bucce gli eventuali semi ponendo l'attrezzo su una pentola a fondo spesso in modo da raccogliere la polpa e il succo ........

Unire le bucce ridotte a filetti...

Pesare la pentola, detraendo la tara e aggiungere per ogni chilogrammo di frutto 500 gr di zucchero e 1 bustina di Fruttapec 2:1 ( vanno mescolati con cura in precedenza).....
comunque leggere le istruzioni riportate sulla confezione del Fruttapec)...

Porre dei barattoli di piccole dimensione in forno a 80° almeno 30' prima dell'imbarattolamento ( si possono riciclare quelli usati ma i coperchi DEVONO essere nuovi) e al momento dell'invasamento prenderli con cautela aiutandosi con un coltello porli su un piano d'appoggio ben sgombro e, velocemente, riempirli usando un imbuto e un mestolo di medie dimensioni....

Tappare subito e sistemare alla fine tutti i vasetti uni accanto all'atro coprendoli con una coperta....

Il barattolino che appare nelle foto è stato preparato 3 anni fa e se le operazioni relative all'imbarattolamento verranno eseguite con cura la sua durata, senza alterazioni di nessun genere (parlo di muffe), potrà essere ancora più lunga....



E ora due parole sulla crostata....

Versare nel bicchiere del mixer la farina, un pizzico di sale, il burro a pezzetti, lo zucchero, l'uovo e il tuorlo, volendo anche la buccia grattugiata di un limone non trattato e pochissima acqua fredda....
Azionare il robot sino a quando si forma una palla ben amalgamata che una volta estratta e brevemente lavorata verrà avvolta in pellicola trasparente e posta in frigo per almeno 30'...

Si può preparare anche il giorno prima...



Passato questo tempo con l'aiuto del matterello e su un foglio di carta da forno ricavare una sfoglia spessa pochi millimetri e, servendosi della carta da forno posta alla base rovesciarla delicatamente sulla teglia di diametro 24 cm .....

Basterà poi staccare la carta facendo aderire la sfoglia sulla base e alle pareti dello stampo...

La parte eccedente verrà eliminata passando il matterello sul bordo dello stampo stesso.....

Versare ora la marmellata che si pensa di usare e con la pasta avanzata e rilavorata ricavare delle strisce decorative.......



Infornare ora in forno freddo ma col termostato posizionato su 160° per circa 30'......

Spero di essere stata chiara....ogni tanto m'inciampo un po'!!!!!

8 commenti:

Golosina ha detto...

Ciao!!mi incuriosisce la marmellata al mandarino!!se riesco a trovare i mandarini al mercato..voglio provare a farla!!se ho bisogno di ulteriori chiarimenti..ti contatto!!
Di solito faccio la marmellata ci ciliegia, prugna o mele cotogne..per me è una novità
La tua crostata è davvero bella e sicuramente è anche buona!!

annaferna ha detto...

Ciao carissima, mi chiedevo dove fossi finita con la tua tortina del giorno!! questa gelatina di manderini sicuramente non me la lascerò scappare quando sarà tempo!!!
Intanto accetto volentieri virtualmente una fetta di questa tua *_^ bacini e buona notte ....oggi altra giornata boom...tra le tante cose sono riuscita anche a finire la marmellata di uva iniziata ieri (troppo lungo il tempo di cottura di questa marmellata...ma troppo buona!).Uff...basta ti annoio ciao carissima a domani

raffy ha detto...

adoro la marmellata di mandarini, la fa spesso mia zia e mi piace un sacchissimo!! non oso immaginare nella crostata...la voglioooooooo!!

aleste ha detto...

Marmellata di mandarini?La cosa mi intriga parecchio.
Devo assolutamente provare a farla.
Ciao.

Fimère ha detto...

cette tarte m'a l'air bien succulente, je prendrais volontiers un morceau
bonne soirée

La Gaia Celiaca ha detto...

la marmellata al mandarino mi sembra assolutamente da fare.
aspettiamo che arrivino quelli buoni, manca poco!

per il resto, non so mica se ti perdoniamo che non ci sia il passo-passo...

scherzo! ero lo stesso una bella presentazione!

SUSY ha detto...

Bella crostata.... mi incuriosisce molto la marmellata la mandarino, tra poco si troveranno facilmente..devo prepararla!
Grazieeeeeee e bravissima!

Ele ha detto...

Sei stata chiara come sempre...la gelatina di mandarini non l'avevo mai sentita...chissà che buona!
La proverò quando ci saranno i frutti belli maturi sugli alberi dell'ormai "famoso" frutteto della nonna!

Un abbraccio!
Ele