domenica 17 ottobre 2010

Evviva le polpette di Mammazan!!!!!


Non capiremo mai abbastanza quanto bene è capace di fare un sorriso.....

Madre Teresa di Calcutta (1910-1997)



Una piccola riflessione......

Ci sono padri che si accusano di delitti mai commessi per salvare i figli ...... ma che razza di uomo è mai questo che tira in ballo sua figlia????

Mi riferisco all' ultimo fatto di cronaca che ormai da tempo imperversa degli schermi dei nostri televisori......



E che, volenti o nolenti, siamo costretti a subire, di riflesso, la violenza di qesti gesti ....

Anche chi tra noi segue solo le edizioni dei tele giornali ne è coinvolto suo malgrado......



Mi dispiace affliggere chi mi legge con queste parole ma ormai troppo spesso fatti di sangue, ira incontrollata , cattiveria, protervia, arroganza prendono il sopravvento.......



Salvo poi chiedere perdono......

Parlo ora di queste polpette...sicuramente ognuna di noi ha la sua ricetta vincente.....io intanto propongo la mia ...

"Ma come sono morbide le tue...le mie invece sono sempre asciutte!!!!"

Così ha esclamato la mia consuocera quando le ha assaggiate,,

Poi mi ha spiegato che lei le prepara con carne di recupero (arrosto e bollito avanzati, tritati e a cui aggiunge del pan pesto)....

Gli avanzi di questi due tipi di carne io invece li ripresento in tavola così come sono ...o tagliati a fettine sottili, nel caso dell'arrosto, o alla pizzaiola o con una salsetta verde nel caso del bollito.....

Tempo di preparazione: circa 40'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

400 gr di carne grasso-magra
300 gr si salsiccia
200 gr di pane bianco raffermo
poco latte per l'ammollo
4-5 cucchiaiate di parmigiano grattugiato
1 spicchio d'aglio
qualche foglia di prezzemolo tritato
2 uova
Pan grattato se necessario
Sale e pepe q.b.

La carne da me usata è trita grasso-magra per ragù ...in questo caso la carne era piuttosto magra per cui ho aggiunto una quantità maggiore di salsiccia che va spellata e mescolata al resto...

Di solito la preparazione delle polpette è per me un'occasione per far fuori del pane bianco con crosta sottile che spezzetto e bagno con del latte..non troppo però altrimenti dovrei aggiungere del pangrattato per assorbire l'eccesso di umido....

Pongo il pane e latte direttamente nel mixer così quando si è ammorbidito lo frullo e lo aggiungo alla carne...


Porre il mix di carne e pane frullato in una capace scodella, unire due uova, uno spicchio abbastanza grande di aglio ridotto in purea con lo spremiaglio, parmigiano grattugiato, prezzemolo tritato ( che qui non compare in quanto non ne avevo...ma ci vuole!) ed eventualmente poco pan grattato se il composto apparisse troppo morbido....

Ora impastare a mano il tutto...io lo faccio sempre perché in poco tempo ottengo un'amalgama perfetta.....

Regolare di sale e aggiungere del pepe macinato al momento..

E poi pongo su un tagliere un pezzetto di carta da forno (per evitare di sporcarlo e per prelevare meglio le polpette) e mi preparo il "lavoro" che precede la friggitura.....



Formare delle palline più o meno grandi a seconda delle esigenze .....ma meglio se piccole, quanto una bella noce insomma fino ad esaurimento della "materia prima".....



E' un piccolo espediente per poter riempire in breve tempo e contemporaneamente la padella e assicurare una cottura omogenea a tutte le polpette....

Ho usato abbondante olio di semi del tipo Friol che poi ho filtrato e conservato per poterlo usare ancora almeno una volta......

Porre quindi le polpette, man mano che sono diventate belle dorate, su carta da forno....



Se le desideriamo col sugo basta poi procedere come di consueto soffriggendo in olio extra dello scalogno o della cipolla ...quello che si ha a disposizione ... aggiungendo poi la consueta salsa di pomodoro e, a metà cottura, le polpette...insomma non lo sto a spiegare.. tutte sanno come si fa......



E alla fine ecco qui le polpette che a casa mia hanno breve vita.....



In questo caso hanno fatto da corona a della bella polenta fumante.....

Ed ora posso augurare a tutti quelli che passano di qui: BUONA DOMENICA!!!!

13 commenti:

annaferna ha detto...

Ciao Grazia e buona domenica!!!
questa qui io l'avrei chiamata "la ricetta della mamma::::", e ho sorriso scorrendo il post, perchè sono tornata indietro di mooolti anni e mi sono ricordata dei giorni infrasettimanali e di questo splendido piatto che mamma preparava e noi affamati di ritorno da scuola divoravamo...lei col sugo ci preparava la pasta tipo "lumaconi"....scusa ma... che nostalgia!!!!
Guarda a volte mi sorprendo da sola di come questa community di cui facciamo parte sia infondo davvero un salotto enorme dove tante amiche chiacchierano e condividonopensieri ed emozioni....che cosa meravigliosa!!!

p.s.
passando alla cronaca....uno di quegli episodi in cui metterei in prigione e butterei via la chiave del carcere!
bacini e bacetti

BARBARA ha detto...

Le polpette di Mammazansono davvero appetitose! E quel sughetto... già mi pregusto la scarpetta!

Fabiana ha detto...

La domenica in famiglia, tutti insieme attorno ad un tavolo ed a un piatto.....io ricordo ancora le mie domeniche di tanti anni fa con parenti che ormai non ci sono più ed è comunque un ricordo dolcissimo, legato alle loro espressioni, alle loro parole o semplici esclamazioni.
Tutte le domeniche lo stesso menu, i piatti forti di mia zia, pasta reale e coniglio...poi pere al forno...che non mi sono mai piaciute!...eppure adesso cosa non darei per riassaporare ancora una volta quell'atmosfera bellissima quando quella stanza, quella casa, quella tavola sembrava un luogo sicuro che ci avrebbe protetto e nulla di male ci sarebbe mai potuto accadere!

Mocchina ha detto...

Io amo fare delle polpettine piccole piccole per accompagnarle la domenica agli spaghetti in stile Lilli e il Vagabondo :)
L'alternativa di gustarle con la polenta fumante è stuzzicantissima, dopotutto vivo in Friuli, la patria della polenta!! (Avete mai sperimentato la polenta con la farina di grano saraceno? Quanto buona è????)

Valentina ha detto...

ciao, sono valentina, ho scoperto oggi il tuo blog, e mi sono subito iscritta tra i tuoi sostenitori...belle queste polpette, anche la mia mamma ne fa di buosissime...il classico piatto della famiglia, sempre molto apprezzato...ti seguo,il tuo blog è troppo bello...a presto

Barbara ha detto...

...mmm che fame...
questo è quello che gli inglesi chiamano il "comfort food".
Confortevole come la coperta di lana, ma della nonna, in una fredda sera autunnale...
(traduzione non proprio letterale, ma dovrebbe rendere l'idea)

raffy ha detto...

Grazia...mi hai fatto ricordare i pranzetti che mi prepara la mia mamma quando sono giù!! le polpette sono sempre presenti! grazie... un abbraccio!

carmen ha detto...

le polpette sono un classico della cucina, sono gradite a tutti, quando le preparo a casa, spesso non arrivano al sugo le fanno fuori prima un bacio e buona domenica anche a te

aleste ha detto...

Le tue polpettine nel sugo sono veramente appetitose.Io le faccio fritte o al forno ma non le ho mai fatte col sughetto!
Per quanto riguarda la cronaca non so cosa pensare credo solo che la povera Sara si sia trovata coinvolta in qualcosa più grande di lei e a me dispiace solo per la sua vità ormai spezzata inesorabilmente!

manuela e silvia ha detto...

Ottime e gustose queste polpette! un piatto che và sempre alla grandissima!
un bacione

Luca and Sabrina ha detto...

Magnifica la tua ricetta delle polpette, a quanto vediamo tu ci metti anche la salsiccia, cosa che noi non abbiamo mai provato a fare, ma così di sicuro ci guadagnano nel sapore! Effettivamente hanno l'aspetto di polpette morbidissime, anche le nostre lo sono, ma la prossima volta che le facciamo vogliamo provare ad aggiungere anche la salsiccia!
Baciotti
Sabrina&Luca

Simo ha detto...

...adoro le polpette, in tutte le salse,eheheheheh!
Le tue sono uno spettacolo.............

Golosina ha detto...

..ah1!!metti le salsicce nell'insalta!!io non l'ho mai fatto..mi incuriosisce tanto però!!