domenica 3 ottobre 2010

E per il the...il Plum cake al cioccolato e pistacchio!!!!!



La gelosia è la malattia dell'anima......

David Herbert Lawrence
(1885-1930)



Quando il compagno/a sono "moderatamente" gelosi può essere lusinghiero....



"E' geloso, quindi mi ama... quindi ci tiene a me!!!"



Ma quando questo modo di essere diventa eccessivo, limitante..... diventa insopportabile...



Non sei più padrone di te stesso, non hai più spazi, non puoi più frequentare amici e anche, a volte, le amiche....



Ogni sguardo o addirittura ogni pensiero rivolto ad altri è soggetto a questo male incurabile che ti rovina l'esistenza......



A volte le conseguenze sono drammatiche....la persecuzione gabellata per amore assoluto ed esclusivo ti perseguita anche quando il rapporto "malato" viene interrotto......



Tu non appartieni più a te stesso...ma solo all'altro addirittura fino alla morte....

Non voglio affliggere le amiche che passano di qui con queste considerazioni ...oggi è domenica e tutti dovremmo essere orientati verso una giornata serena almeno nello spirito.....visto che il tempo oggi è talmente brutto che sembra novembre...

Ma i pensieri, le preoccupazioni di ogni genere spesso ci affliggono sempre e con conoscono tregue o pause.....

Molto prosaicamente propongo questo dolce che almeno potrà risollevare le quotazioni del nostro umore...mai fossimo abbacchiati!!!!

Velocisssimo, facile, morbido, gratificate.... cosa si può desiderare di più?????

Tempo di preparazione: 20' e tutto a mano!!!
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

2oo gr di farina auolievitante o farina 00 e 1 bustina di lievito per dolci (occorre setacciare i due ingredienti)
170 gr di burro
180 gr di zucchero
4 uova intere
20 gr di cacao in polvere
50 gr di crema di pistacchio

Ecco qui sotto la nota particolare di questo plum cake: la pasta di pistacchio che avevo in dispensa a ricordo di una felice collaborazione con La Compagnia del Cavatappi.....

Un consiglio per un'eventuale sostituzione ( non credo questa crema che sia di facile reperibilità) penso e dico penso che sia sufficiente frullare una manciatina di pistacchi spellati con dello zucchero con l'aggiunta di un briciolo di burro fino a ridurlo a crema.....



Lavorare con una frustina il burro morbido con lo zucchero...

Aggiungere le uova intere ..una alla volta....



Questo è il risultato...



Con uno sparifarina ( ne consiglio l'acquisto nel caso non lo si abbia a disposizione : costo circa €4-5) versare la farina nell'impasto un po' per volta sempre mescolando con cura......



Suddividerlo ora in due scodelle: in una versare il cacao e mescolare per bene e nell'altra la pasta di pistacchio.....



Ci siamo quasi... ecco i due impasti pronti per essere versati a cucchiaiate nello stampo....



Proprio così a cucchiatate...tre o quattro per ogni stato.....senza stare lì a mescolare......

In cottura se la vedrà il dolce e formare le varie "onde"......



Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180° per 45'......



Avevo detto o no che era velocissimo da fare e soprattutto,tagliando le fette, ho avuto la bella sorpresa nel constatare come nel dolce i due impasti avessero creato una bella "ola".....



Forse no è il termine giusto ma non me venuto in mente altro!!!



E adesso sì che vi posso augurare , amiche care, un'ottima domenica!!!!

Baci, baci!!!!

23 commenti:

Mary ha detto...

bella questa ricetta domani la provo , mi piace l'effetto ottenuto a l'interno!

Una domanda ma la pasta di pistacchio lo hai fatto tu o si trova gia in commercio , grazie?

Golosina ha detto...

Ciao Mammazan!L'introduzione alla tua ricetta è davvero veritiera..la gelosia a volte uccide..e i fatti di cronaca ne sono una palese testimonianza..per fortuna però si riesce a trovare un momento di serenità gustando un bel pezzo di torta!in questo caso il tuo magnifico plum cake!Cmq anch'io vorrei maggiori chiarimenti sulla pasta di pistacchio fatta in casa..ad esempio la quantità di zucchero!
Buona domenica!
Baci!!

raffy ha detto...

nooooooooooooooo!!! con la crema di pistacchio...adoro tutto ciò che contiene pistacchio Grazia!! devo assolutamente farlo!!! lo mangerei volentieri tutto!! bravissima, segno subitissimo la ricetta!

Ombry ha detto...

Leggendoti avevo davanti l'immagine di mia madre giovanissima, poco più che venticinquenne, seduta sugli scalini di casa, con il viso tra le mani... Lei si, che ne ha fatte di rinunce... ha messo da parte se stessa per noi figli, finchè non siamo stati adulti, regalandogli i suoi anni migliori... Poi non ce l'ha più fatta e l'ha lasciato, mio padre, un uomo che senza gelosia non l'ha saputa amare... Lei bellissima, esuberante, le ha sempre tarpato le ali ed i pensieri. Peccato che la sua gelosia sia stata così estrema, così cieca... l'ha persa e con lei una parte di sè!
Quando leggo la cronaca, ho pena per quelle donne e per quegli uomini malati nell'anima... come ho imparato a capirli...
Ti apprezzo, Grazia... la tua non è solo alta cucina!!!
Un abbraccio...

madama bavareisa ha detto...

decisamente adoro il pistacchio, devo capire dove si possa reperire la pasta in quel di Torino... alla Metro trovo dei buoni pistacchi di Bronte, alla brutta macino quelli...questo dolce è da provare!

manuela e silvia ha detto...

Ciao Grazia! Così ci prendi proprio per la gola! Anche noi siamo pistacchio dipendenti, poi il connubio con il cioccolato rende questo plum cake un dolcino proprio da provare!
baci baci

annaferna ha detto...

Mi piace Grazia!!
Ho avuto ieri un infelice incontro con un plum-cake alle mele (miseramente affondate nel mare fluido dell'impasto :( cmq ugualmente squisito)
Ora nn vorrei incappare in un nuovo "insuccesso"....allora:
ho ancora forse 50 gr. di pistacchi di Bronte comprati quest'estate in Sicilia, che dici mi avventuro?
Domani è san amore mio e devo preparare qualche dolcettino pe chi verrà per il caffè!!!
Il babà è pronto ma vorrei qualcosa di asciutto per chi non gradisce i dolci liquorosi e questo tuo mi attira !!!
Acc...ti ho scritto un romanzo (gulp)

p.s.
per me poca gelosia (poca eh) è segno d'amore
tanta è segno di stupidità ed incertezza

Mammazan ha detto...

@annaferna
Ti ho inviato 2 e mail...
Baci
@Golosina
La pasta di postacchio fatta in casa è un'alternativa che mi è venuta in mente all'ultimo momento tanto per risolvere il problema dell'eventuale mancanza dell'ingrediente...
Io direi di aggiungere uno o due cucchiai di zucchero a velo così puoi renderti conro se è poco dolce ed eventualmente aggiungerne ancora....
Dimmi poi qualcosa..
Baci

Mammazan ha detto...

@Ombry
Mi spiace davvero che con l'incipit del post ti ho fatto rammentare fatti veramente spiacevoli...
Però l'immagine splendida della tua eroica mamma ti accompagna sempre in tutta la bellezza!
Un bacio

Mammazan ha detto...

@Mary
la pasta di pistacchio è della Compagnia del Cavatappi che vende i suoi prodotti on line...
ma credo che la potrestitrovare in un negozio ben fornito..
L'effetto ottenuto all'interno lo ottieni comunque: basta versare 3 cucchiaiate di impasto di un colore e poi sopra altre 3 dell'altro e da soli formeranno in cottura quell'effetto che ti è piaciuto!!
Baci

ranapazza65 ha detto...

Ciao Mammazan ti ho trovata per caso 11 questo plum cake è spettacolare!! da provare al più presto , torno a trovarti ^__^
Ciao Anna

Mocchina ha detto...

Che meraviglia questo dolcetto!
E' da un po' che seguo il tuo blog, ci sono veramente delle ricettine strepitose! Complimenti!

lucy ha detto...

s visto che il mip umore in questo periodo è giù questo dolce mi aiuterebbe proprio e poi accompagnandolo con il the che adoro!

MariLuna ha detto...

ho avuto un compagno molto geloso, troppo, l'ho lasciato e se ci penso ancora oggi quei momenti mi sento soffocare. Non penso sia amore ;-))

é amore invece essere golosi?...fino a diventare irresistibile al solo sguardo di un dolce cosi' tentatore?...bé io questo lo ammetto e lo mangio senza indugio!!!

Buona serata e mille grazie^^

Mammazan ha detto...

@Mocchina
Grazie per la visita..Sono venuta a curiosare nel tuo blog ma non riesce a caricare il mio commento...Peccato!

Muscaria ha detto...

Appena metto le mani sulla crema di pistacchio, ci provo! :-)

Un bacione!

Ale ha detto...

ottima e poi che colori ! grazie

La Gaia Celiaca ha detto...

a vederla sembrava una semplice marble cake... e invece no, c'erano pure i pistacchi... ma insomma carissima ci vuoi proprio stupire ogni giorno!

Pamirilla ha detto...

La gelosia non la sopporto e non mi lusinga. Non sono gelosa perchè non trovo nessun senso nell'esserlo e certo non è una misura dell'amore, che ha altre misure ben più elevate del senso di possesso.
Invidia...invece...per questo plum cake...quelle cose semplici ed infinitamente sapienti!!!! Uhmm.....

Nena ha detto...

che bello questo plumcake e con la crema di pistacchio deve essere la fine del mondo...slurp!! MI segno tutto e devo provare o si può ricevere una fetta;)

Mocchina ha detto...

@Mammazan: strano che tu non sia riuscita a commentare, magari era un disservizio momentaneo dal momento che io non ho impostato nessun filtro in tal senso! Se vorrai riprovarci mi sentirò molto onorata :)

Mammazan ha detto...

@Mocchina
sono venuta di nuovo a farti visita..oggi c'erano le deliziose polpette..ho scritto il commento ma no sono apparse neppure le parole che si devono ricopiare prima di inviare il commento...
Mi dispiace...non so cosa fare!!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Sei la cuoca più riflessiva dell blogosfera... ti ci vedo che ti arrovelli sui problemi etici, politologici, di attualità e magari pure filosofici mentre frusti uova e inforni meraviglie cone questo plum-cake che mi sembra perfetto....