domenica 13 settembre 2009

Speziato all'uva


Ricordatevi che le cose più belle del mondo sono le più inutili.......



I pavoni e i gigli, per esempio......

John Ruskin (1819-1900) scrittore, poeta e pittore

"Signora, deve andare al mare???"

"NO!"

Ma il cappello era così carino, s'intonava col mio vestito e...particolare importante e determinante.....

Il prezzo.....


E anche se la tesa era grande quanto un mezz'ettaro ho deciso che ne valeva la pena, anche se la commessa che me lo ha venduto non era convinta che avrei potuto usarlo almeno un paio di volte, specialmente se ci saranno ancora delle belle giornate ......



Sperando che non ci sia vento.....



Veramente non è stato l'unico acquisto di stamattina......



Infatti ho comprato un'orchidea gigante , il suo nome è Cymbridium anche quella credo a prezzo di saldo.....color rosa antico e non bianca come le altre tre......



Spero di non sfoderare il mio pollice nero ( in passato credevo che anche il mignolo fosse nero) ma visto che non sono riuscita a farle fuori fino ad ora... nutro delle speranze.....



Ricordo ancora un bellissimo Anturium e per troppo amore (lo vedevo così bello che per, compensarlo della sua bellezza gli dedicavo innaffiature generose) l'ho affogato letteralmente....



Una fiorista mi ha detto in seguito che per far morire un Anturium ce ne vuole.....



Ma veniamo al tema del post e, guarda che fantasia, ancora una , anzi due tortine con l'uva.....



Uva nera, con la buccia tenera, da tagliare a metà per eliminare i vinaccioli, l'unica seccatura, ma pur sempre una seccatura.......



E da profumare con due spezie sempre reperibili in dispensa.....


Prima di prepararla però sarà meglio informarsi se i destinatari di questo dolce le amano, il che non va dato per scontato....

Stavolta l'ho tirata troppo per le lunghe quindi finalmente (direte voi) allego la lista ingredienti e .... tutto il resto....

Tempo di preparazione:circa 40'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

220 gr di farina autolievitante o, in sostituzione, farina 00 e 1 bustina scarsa di lievito per dolci
160 gr di burro
5oo gr di uva nera dai grossi acini e dalla buccia sottile ( circa 50 acini)
80 gr di zucchero
60 gr di latte ( circa 1/2 bicchiere)
2 uova
1 pizzico di sale
1 pizzico di cannella
1 pizzico di noce moscata
3-4 cucchiaiate di marmellata di albicocche

Cominciamo con il lavare, asciugare l'uva, dividerla a metà ed eliminare i vinaccioli....



Tamponarla ancora con carta da cucina per asciugare il succo ed infarinarla abbondantemente.....



Con le fruste elettriche montare il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.....



Unire le uova, una per volta.....ed infine il latte......




Mescolare la farina con un pizzico di sale, un pizzico di cannella ed uno di noce moscata.... mi raccomando di non eccedere .....



Mettere l'uva infarinata in uno scolapasta e smuoverlo con decisione affinché l'eccesso di farina venga eliminato....



Unire ora la farina, per mezzo di uno spargifarina, all'impasto di zucchero, burro,uova in modo da ottenere un composto omogeneo.....



E sempre mescolando aggiungere gli acini infarinati ( ho fatto ciò per evitare che finissero tutti nel fondo della torta).....



Lavorare velocemente e con energia l'impasto e, se fosse necessario e apparisse troppo sodo, aggiungere un goccino di latte......

Versarlo, suddividendolo equamente, in due tortiere dalla base di circa 17 cm ben pennellate di burro e infarinate.....



Sbatterle sul piano di lavoro affinché l'impasto di sistemi e si assesti......



Infornare in forno preriscaldato e ventilato, posare le teglie nella parte centrale, a 180° per circa 30'....


Non ho avuto bisogno di coprire i dolci con carta da forno......



A termine cottura far intiepidire i dolci nelle teglie e quindi sformarli su una gratella .....



Ora sciogliere in un pentolino 3-4 cucchiai di marmellata di albicocche (avei dovuto usare la gelatina ...ma dove la vado a trovare la gelatina???) unitamente a poca d'acqua......



Far intiepidire e con la pennellessa che adoperiamo in cucina pennellare il dolce per lucidarlo con varie passate......

Una tortina l'ho lasciata così l'altra invece l'ho decorata con mezzi acini .....



Sperando che questa ultima prodezza sia gradita auguro a tutte le mie amiche e a chi passa da qui un buon inizio settimana!!!!

33 commenti:

marifra79 ha detto...

Eccomi tornata!!!!!...buon inizio settimana anche a te!!!!!.... il cappello è bellissimo!!!!...la torta invece oltre ad essere bella è sicuramente buonaaaa, basta vederla!!!!!
Un abbraccio

marsettina ha detto...

una delizia dopo l'altra sforni!

Brad ha detto...

E cosi irresistibile le due pasticcierie. Se il computer aveva un finestra, serrebe niente su la tavola.
Mi piace la tua cappello,e un bella colora di celeste :)
Brad

marcella candido cianchetti ha detto...

sei uno spasso mi presti il cappello cose và a Petra x te! vasuneddi

Brad ha detto...

E un gioia di verdere ti :) e tua bellisima sorriso.
Brad

Asa_Ashel ha detto...

Quegli acini di uva violacea in messo alla pasta sono un tocco di colore bellissimo e credo che sia interessante anche la sensazione di speziato.
Per quanto riguarda il cappello hai fatto bene a prenderlo, al di là di tutto, prezzo colore e altro, ti sta benissimo, e soltanto chi ha una forte personalità venata d'ironia riesce a portarli con naturalezza.

sabrine d'aubergine ha detto...

Cappelli e orchidee. E torte all'uva. Mi piace tutto questo... sei una ragazza irresistibile! Bella ricetta. a presto

Cuochella ha detto...

ma nooo, non è vero che le cose più belle sono le più inutili! vedi ad esempio il tuo cappello turchese...pensa che se ci dovesse essere un'alluvione tu avresti già l ascialuppa di salvataggio in testa..no?

hehe..a parte gli scherzi a me il tuo cappello piace molto perchè nonostante non sia un cappell"ino" è comunque molto elegante e semplice :)

ho visto che in più ricette hai inserito un aforisma, è un'idea simpatica perchè, oltre a stimolare l'interesse per ogni prossima ricetta, incuriosisce sapere quale sarà la aprossima massima che tirerai fuori ;)

tornando al dolce: l'aspetto è bellissimo, così lucido e dorato... è proprio da vetrinetta da pasticceria :)
come mai dici che potrebbe non piacere a tutti? le spezie che hai usato in fondo non sono così inusuali, anzi credo che assieme all'uva costituiscano l punto forte di questo dolce

Magnolia Wedding Planner ha detto...

bella che sei con il cappello stile o'hara! mi piace tanto anche il colore! ma mettilo tranquillamente figurati
ricetta buonissima come sempre!
bacio splendida ancora più splendida "incappellata"

il_cercat0re ha detto...

Ma che bel dolce adattissimo alla stagione (qua piove un sacco e sembra già autunno!)...

Barbara ha detto...

La torta all'uva è semplicemente spettacolare e tu se una delle poche persone che conosco a cui il cappello dona veramente: complimenti!

Chiara ha detto...

grazie mille per le belle parole e per gli auguri!
bellissimo il tuo cappello, sei stupenda!!!
passando alle orchidee, proprio ieri sera mio fratello mi ha chiesto se mi piacevano ed io nn capivo la domanda, poi mi ha indicato le due orchidee che mi hanno regalato per il matrimonio che avevo praticamente dimenticato di avere:)) sono una frana in fatto di piante!!
baci!!

Simo ha detto...

Queste foto non hanno bisogno di commenti...mi hai fatto quasi svenire...slurp....
Stai benissimo col cappello...ottimo acquisto!
Un abbraccione

Claudia ha detto...

Favolosa pure questa!!!!! bella alta soprattutto.. :-P gnamm me ne passi una fettona??? baci e buon inizio settimana!!! ;-)

Federica ha detto...

Ma che delizia mi hai sfornato anche oggi!!! bravissima!!

Edi ha detto...

I tuoi dolci sono sempre squisiti.
Semplice e rassicurante impasto in cui si tuffano i sentori autunnali esaltati dalle spezie che riecheggiano il fuoco nel camino.
Proprio ieri, in piazza, si è tenuta la sagra dell'uva: grappoli zuccherini colmavano ceste in vimini e dolci sentori si diffondevano sotto l'ultimo sole caldo.
Un abbraccio grande

stefi ha detto...

Ma come fai a fare delle torte così!!!!!!!
Altissime e sofficissime!!!!!!!!
Complimenti!!!!!!....... anche per il bellissimo cappello!!
Ciao, buona settimana!!!

casasplendente ha detto...

Ciao Mammazan , ottimo il tuo dolce ma complimenti per il tuo cappello stai veramente divinamente ed hai un sorriso dolcissimo.
Buon inizio settimana anche a te Baci

Fra ha detto...

il cappello ti sta divinamente! ...e che dire della torta, sugosa e golosa ;D
Un bacione
fra

pinar ha detto...

cara Mammazan sei riuscita a farmi sbavare sul computer!
PS bellissimo il cappello! pensa che io ho comprato una magliettina azzurra che ha sulle maniche piume di struzzo lilla e...l'ho anche indossata!
ciao

cris ha detto...

non finisci mai di stupirmi....prima con questa delizia e poi..... con quel cappellino che non passa certo inosservato!!! Ancora una volta fantastica!!!! Buon inizio settimana anche a te!

eli ha detto...

Adoro i cappelli, ne ho diversi, tutti uno più strano dell'altro, uno dei miei ultimi acquisti è stato definito da mio marito il "vaso di fiori" ... Carino eh?
Il tuo è bellissimo!

L'accoppiata uva e cannella è vincente, voglio provare a replicare la tua torta in versione muffin.
Un bacio!

jubistacha ha detto...

Bravo, torta cona uva e una specialita nouva per me.

Nanny ha detto...

Sei adorabile con questo cappello,meraviglioso il colore,luminoso e vivace proprio come penso sia tu ;)

Abelha Maia ha detto...

Que delicia, o seu blog.
Obrigado pela visita.
beijo

Giovanna ha detto...

E' il dolce per me: c'è l'uva, la cannella e la noce moscata mi piacciono moltissimo, non mi resta che mettermi al lavoro. Veramente bella la torta.
E che carino il cappello, hai fatto bene a prenderlo. Quanto al pollice verde, le piante "mangerecce" stanno benissimo, sulle altre meglio tacere...
Baci Giovanna

manu e silvia ha detto...

Ciao! ma che bel cappello ;)
Fantastica questa torta con tutte queste spezie e la glassa in superficie! con tutta l'uva che avanza dalla vendemmia...è un'ottima idea!!
un bacione

anna the nice ha detto...

Ma sta diventando difficile starti dietro, con tutta questa attività frenetica sul blog.
Sei inarrestabile!!! e stai diventando anche una professionista della pasticceria, della fotografia, della letteratura.
Brava e complimenti
Anna
p.s. ... mi piace la definizione di 'mezz'ettaro' di tesa...

FairySkull ha detto...

che spettacolo, ne vorrei troppo una fetta !!!

NIGHTFAIRY ha detto...

Il giglio é il mio fiore preferito..La torta é stratosferica!

tartina ha detto...

Io adoro la figura di Maria Antonietta, decisamente più di quella di Sissi!
Il cappello fa molto delfina di Francia ahah ;)

E che meraviglia di dolce!!!

*

Danea ha detto...

Questo dolce è fantastico e quel cappello ti sta divinamente bene!!
Baci.

Mariù ha detto...

Bella Grazia col cappellone azzurro!!
Bello vedere il tuo sorriso...
L'interno di questo doce è a dir poco un sogno, darei oro per averne una fettona ora al volo!
Un bacione!
m.