giovedì 24 settembre 2009

Biscotto greco


Dire che la vita dell'uomo sia lunga o breve sarebbe improprio........



Essa infatti è, sostanzialmente, la misura con cui viene valutato.......



Ogni altro periodo di tempo......

Arthur Schopenhauer (1788-1860) filosofo e scrittore



Non ho passato il tempo a pettinare le bambole.......



Ma sono andata due giorni a Torino da mia madre e caricando tutto il caricabile in macchina.....

Compreso il solito "Pronto Soccorso Gastronomico" ......



Dimenticando però a casa, ed esattamente sul divano, una borsa che conteneva nell'ordine:



Lo spray per l'asma, il collirio , le pastiglie di calcio......

Le ciabatte per la ricarica dei cellulari, il cavetto per la connessione internet, il trasformatore ...

Per cui il pc che ho portato con me e che avrebbe dovuto suggerirmi di portare con me tutti gli accessori necessari e già preparati , si è rivelato un "inutile" peso.....

Vi sono mancata??????

Spero di sì e per farmi perdonare oggi propongo questo insolito "biscotto" che è stato molto gradito da mia madre che comunque ha mangiato con entusiasmo anche gli altri due.

Il primo era dedicato a Celeste, il secondo è questo ed il terzo lo posterò appena possibile...

Avverto subito che le foto eseguite ed allegate durante la fase preparatoria sono parecchie ( quando mai!!!) affinché i passaggi, semplici, della preparazione siano il più chiaro possibile.....

Tempo di preparazione: Circa 20'/30' più il tempo, 30', per l'ammollo dell'uvetta
Costo:medio
Difficoltà:**

INGREDIENTI
50 gr di uvetta
40 gr di rum per l'ammollo
100 gr di mandorle frullate
120 gr di burro
4 uova
150 gr di zucchero
150 gr di farina di grano duro
1 cucchiaino di lievito per dolci
la scoza di un'arancia grattugiata

Cominciamo con il mettere in ammollo l'uva passa nel rum......( non buttare via il rum dopo che l'uvetta sarà diventata ben gonfia, lo aggiungeremo al dolce)......



Ecco le mandorle che non ho spellato... se proprio volete soffrire potete metterle in ammollo per pochi minuti in acqua ben calda.....



Montare per bene il burro a temperatura ambiente con lo zucchero in modo da ottenere una crema soffice......


Frullare le mandorle abbastanza finemente......



Ritagliare un pezzetto di carta da forno e poggiarlo su una di quelle grattugie quadrangolari che hanno diverse funzioni..... a noi interessa la parte su cui si gratta il formaggio e grattugiare la buccia dell'arancia ben lavata ed asciugata.....



Agggiungere alla crema di burro e zucchero le uova...una alla volta aggiungendo l'uovo successivo quando il primo si è ben amalgamato: usare una frustina o lo sbattitore elettrico......



Unire la buccia dell'arancia raschiandola dalla carta da forno con la lama di un coltello.....



Unire ora le mandorle frullate......



L'uva passa ben strizzata, asciugata, ed infarinata eliminando l'eccesso con l'aiuto di una scolapasta.....


Unire ora la farina, setacciata con il lievito per due volte, usando lo spragifarina.....

E per ultima l'uvetta infarinata.......

Mescolare il tutto con cura......


Versare ora l'impasto in uno stampo da plum cake (il mio è in silicone e quindi va usato senza alcun trattamente) ben imburrato ed infarinato.....

Sbattere lo stampo sul piano di lavoro affinché l'impasto si assesti perfettamente......



Infornare ora in forno preriscaldato a 130°/140° per circa 50'......



La prova dello stecchino va sempre eseguita: deve uscire asciutto dal dolce se questo è perfettamente cotto......



A questo punto estrarre lo stampo dal forno e lasciarvelo raffreddare completamente.......



Nel mio caso l'ho lasciato raffreddare per tutta la notte (l'ho preparare verso sera).....



Ora rivestire due teglie grandi con carta da forno ......



Estrarre il dolce dallo stampo e, con un coltello seghettato e ben affilato...mi raccomando!!!!!


Tagliare delle fette regolari dello spessore di circa 1 cm......



Il dolce appare, prima della biscottatura, perfettamente cotto anche se ben morbido.....



Accendere il forno, ventilalo, alla temperatura di circa 180° ed infornare le teglie per non più di 8'/10' .....


Devono apparire leggermente dorate... please non abbandonate la postazione-cucina.....


Potrebbe essere fatale......


Una volta raffreddate dovrebbero potersi conservare in scatole di latta....



Ma qui sono finite subito......



Mia madre non le ha neanche pucciate nel latte o cosparse di marmellate varie.....


Le ha mangiate così alla brutta!!!!!

18 commenti:

katty ha detto...

anche io le avrei mangiate così come sono!!! squisite!!!!bacioni e bentornata!!!

casasplendente ha detto...

Ciao Mammazan certo che mi sei mancata, aspettavo con ansia la tua ricetta, infatti di tanto in tanto sbirciavo il blog.
Ottimo il biscotto greco adoro l'uvetta.
Baci

Federica ha detto...

eccoti!! aspettavo una tua ricetta...e con queste fette mi prendi per la gola...aspetta che preparo il cappuccino...lanciami una fetta sono pronta!!! ciaooooooooo

eli ha detto...

Ci sei mancata tantissimo! Pensavo ti fossi fermata dai neogenitori.

La tua mamma ha fatto bene a mangiare il biscotto "nature" l'avrei fatto anch'io!

Ma è una ricetta greca? o solo un nome di fantasia?
scusa la stupidità della domanda (probabilmente è l'orario)
un bacio.

Ruby ha detto...

Logico che ci sei mancata!
Mi par quasi di sentire il profumo fragrante di questi splendidi biscotti!
Ma come hai fatto a fare la foto in controluce? Ho smanettato un bel pò sulla mia Nikon, ma per ora non son giunta ad alcun risultato. Comunque non demordo, o imparo o cambio fotocamera eheheh!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

sei mancata e come e poi adesso con questo biscotti ti sei fatta perdonare:-) davvero goloso e sostanzioso come piace a me!!bacioni imma

marifra79 ha detto...

Ma certo che sei mancata!E lo domandi pure?...Io intanto prendo una fetta,anzi due!
Ciao un abbraccio

Simo ha detto...

..bella l'idea di farne un biscotto...io lo avrei semplicemente lasciato...un plumcake!
Sfido che la mamma ha gradito...chi non lo farebbe???
Da leccarsi i baffi!
Bacioni

pinar ha detto...

è la colazione che preferisco!

dolceamara ha detto...

Certo che ci sei mancata!!...anche tu con lo spray x l'asma??? :)...io cerco sempre di portarlo dietro, le mie allergie sono sempre in agguato ( vedi ieri).
Questo dolce è qualcosa di delizioso!

il_cercat0re ha detto...

bellissima idea questo biscotto!
:-)

manu e silvia ha detto...

Altro che conservare...questo finisce subitissimo!! davvero molto buono!!
un bacione

Fra ha detto...

Wow un cake straordinario!!! Mi erano mancati i tuoi dolcini ;)
Un bacione
fra

Edi ha detto...

cara, anch'io le mangerei così, semplicemente, perchè croccanti e non troppo dolci. Per assaporare al meglio il sentore di mandorla che preserva intatta la sua rusticità ed incontrare l'uvetta morbida ed inaspettata.
Caspita, ma hai dimenticato le cose più importani.. io impazzirei, non mi separo mai dallo spruzzino per l'asma!! bacioni

stefi ha detto...

Ci sei mancata eccome!!!! Ma il tuo rientro è stato fantaico con questi biscotti così particolari!!!!!
Bentornata e buon fine settimana!!!!!

marsettina ha detto...

wowwww

nonnagiulo ha detto...

Era un po' che non sbirciavo da te, e...che mi ero persa! Siccome non posso lasciare cinquemila messaggi, metto tutto dentro questo!
Dunque, ma qual'è l'albero di sambuco? Ho paura di sbagliare e avvelenare la " 'mi gente". Poi vorrei essere stata a quella magnifica, straordinaria, intrigante, mangereccia ecc. ecc. fiera del formaggio!!! Mi sento tanto quella perina-topo!! Sono di una stazza un po' più abbondante ma fa lo stesso!!!
Quella torta rosa ...se è buona quanto è bella la cucciolina!!!!
E il biscottone è da rifare!!!! Ciao

Brad ha detto...

Celeste e intelligente a sapere il mondo in solo uno settimana. E questa torta e cosi bella e buono !
Brad