venerdì 25 settembre 2009

Budino all'uva


Né vecchi né giovani contano nella scienza......


Soltanto chi più sa ha la precedenza.......


La piccala Celeste (una settimana di vita oggi) ha già capito come gira il mondo.......


E ha deciso di regalare agli adorati ed adoranti genitori........



Senza che loro si debbano scomodare ad uscire di casa......



Delle notti "brillanti"!!!!!!



Le loro occhiaie arrivano fino a metà faccia......



Ma lei continua a dormire di giorno e a stare sveglia di notte......



Ha già capito che vuole stare in braccio quando non dorme e se i genitori tentano di metterla nella culla, tutta pizzi e trine, anche con estrema cautela, fa sentire...sonoramente il suo dissenso......



Ricordo ancora quando era piccola la mia Valentina che per un certo periodo...troooooppo lungo mio marito ed io facevamo i turni di sonno di un'ora per ciascuno.......

E il giorno dopo , comunque, si doveva andare a lavorare.....

Ma lei non sentiva ragioni: era di poco sonno, come si suol dire e, cosa aggravante, non faceva neanche dormire suo fratello che era abituato a schiacciare un pisolino a metà mattina e a metà pomeriggio......

Invidio con tutto il cuore quelle mamme, rare credo, che pur avendo avuto una numerosa figliolanza, si vantavano di non aver perso una notte di sonno.....



Ma veniamo a questo dolce un po' particolare e giuro che è l'ultimo che propongo a base d'uva.....

E' piaciuto alle mie "cavie", si conserva alcuni giorni in frigo e la sua bontà rimane inalterata.....



L'unica decorazione che ho fatto è rappresentata dai chicchi d'uva, meglio se uva Italia che è profumata......


E piccoli dischetti di frutta candita, ricavati grazie ad un ditale impresso con forza nelle falde di arancia, papaia e cedro......



Tempo di preparazione: circa 1 ora più il tempo di cottura e raffreddamento
Costo: medio
Difficoltà:**

INGREDIENTI
500 gr di uva Italia, circa 60 acini
3/4 di litro di latte
300 gr di savoiardi
2 uova e 2 tuorli
80 gr di zucchero
1 bustina di vanillina
la buccia grattugiata di un limone o 12 gocce di olio essenziale di limone
1 pizzico di sale
4 cucchiai di rum di buona qualità
30 gr di fecola
1 bustina di lievito per dolci


Cominciamo ad eliminare i vinaccioli dai chicchi d'uva tagliati a metà, anche se nelle varie ricette non viene mai raccomandato.......



Ecco qui sotto i savoiardi che vanno frullati fino ad ottenere una polvere fine con l'aiuto del mixer....

Versare il tutto in una larga scodella....



Scaldare il latte, lo zucchero e la vanillina e appena il tutto arriva ad un accenno di bollore versare nella scodella contenete i savoiardi frullati.....

Mescolare energicamente con una frusta, unire la buccia del limone grattugiata, un pizzico di sale ed il rum....



Far intiepidire, mescolando ogni tanto con la frustina.....



Ora aggiungiamo le uova, continuando a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.....

Unire la fecola mescolata con il lievito facendola cadere nel composto con uno spargifarina.....



Versare in uno stampo della capacità di 1 litro e 1/2, imburrato e cosparso di pangrattato, un terzo del composto disponendo delle file regolari di acini ....

Calcolare che gli strati saranno tre.....




Sull'ultimo strato dell'impasto disporre dei fiocchetti di burro......



Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180°/190° per circa 1 ora.....



Dopo i primi 30' coprire il dolce con un foglio di alluminio.....



Lasciare il dolce in forno spento per almeno un'ora e poi lasciarlo raffreddare completamente nello stampo.....


Sformarlo in un piatto lungo da plum cake.....



E cospargerlo di zucchero a velo o se preferite con una velo di marmellata di albicocche scaldato con poco rum......


Ho suggerito precedentemente la decorazione da me eseguita......



Ma come al solito la fantasia individuale potrà suggerire altre finiture anche più belle e accattivanti......


Ed ora non resta che azzannare la prima fetta!!!!!

12 commenti:

katty ha detto...

che buono il budino all'uva!!
si sa che le prime notti sono difficili per riposare !! io però sono tra quelle che non ha dormito solo quando i bimbi stavano male. ma di giorno erano talmente vivaci che alla sera finivamo tutti a letto sfiniti compresi loro!! baci e buon fine settimana!!

marifra79 ha detto...

La piccolina mi ricorda qualcuno...io avevo scambiato la notte con il giorno! Penso di aver avuto una mamma troooppo forte, io non sarei andata molto lontano dopo un paio di notti insonni!
Buono il dolce con l'uva!!!
Ciao un abbraccio

Nanny ha detto...

Io faccio parte di quel raro gruppetto di mamme che non ha mai perso una notte,e si i miei 2 figli in questo sono stati davvero bravissimi ;)
Questo budino deve essere buonissimo,non ho mai preparato un dolce a base d'uva,in casa ho tutti gli ingredienti mi sa che provo a farlo ;)

ilcucchiaiodoro ha detto...

A però un budino così non l'avevo mai visto!!! Passare da te c'è sempre qualcosa da imparare!

il_cercat0re ha detto...

spero di essere fortunata col mio piccolino... io e il papà siamo dei gran dormiglioni, per cui se ha preso poco poco da noi...

complimenti per il budino!

Edi ha detto...

mmmm...sono pronta ad affondare il primo morso! Io sono figlia unica e di bambini in casa ne ho visti davvero pochi, ma di genitori stanchi con borse occhiaie, valigie e beauty davvero tanti! Solo il migliore amico del mio fidanzato con la piccola e dolcissima Sofia si gode notti serene! bacioni

Simo ha detto...

Che brava sei, sperimenti sempre delle preparazioni accattivanti ed originali!

casasplendente ha detto...

Mai provato un budino così una verà novità complimenti :-)
Mi dispiace per i neo genitori ma dovranno avere un pò di pazienza , i primi tempi saranno duri ma poi passerà.
Baci e Buon fine settimana

manu e silvia ha detto...

Quanto ci piacciono i budini di questa consistenza. Non classico e quasi simile ad una focaccia!
Un bacione

sogno93 ha detto...

ma che bontà!!!!!!!!!!!!!!una fetta anche a me!!

Fra ha detto...

Mi piacciono moltissimo i budini ma non avevo mai pensato di poterlo fare con l'uva...un'idea grandiosa!
Un bacione e buona domenica
fra

anna the nice ha detto...

Che bontà Grazia! Oggi è stata una giornata dedicata ai dolci anche per me. Sono stanca ma soddisfatta. Se penso alle nottate che anch'io ho passato a vegliari i miei figli insonni, mi sento male. Dentro di me, con tantissima pazienza, mi ripetevo, ' passerà, passerà' e in effetti è passato.
Adesso cominceranno le nottate insonni perchè tornano tardi con la macchina..............che vita quella delle mamme!!!
Anna