lunedì 19 maggio 2008

Riso Venere in forma con corona e ciuffo di mazzancolle








Da parecchio tempo il pacchetto del riso Venere, lasciato a bella posta in vista affinché mi decidessi a cucinarlo, mi fissava ormai con rimprovero.

L’avevo acquistato in un piccolo supermercato nel paese accanto al mio, piccolo ma caro, dove però è possibile trovare quei prodotti che nel punto vendita, situato quasi accanto non è possibile reperire.

Ho scorto anche l’Alga Nori, in foglietti o arruffata, ma non credo che l’userò pensando alla reazione che potrebbero avere i miei figli.

Non è che il supermercato tradizionale non sia fornito ma negli scaffali si trova quello che di solito va per la maggiore in un paese popolato da anziani e da giovani donne sempre di corsa come ormai è possibile vedere dappertutto.

Avevo mangiato questo riso in passato preparato dalla madre di mia cognata che ha girato tutto il mondo e ha “rubacchiato” tra un banchetto e l’altro, durante i convegni internazionali di medicina,

le idee migliori.

Era una corona bicolore ma ricordo solo che era molto decorativo e nulla più.

Sicuramente buono.

Voglio premettere che se si pensa di mettere in tavola, come succede per un normale risotto, in 20’ ve lo potete scordare .

Il riso Venere ha le “ossa” (infatti ha avuto bisogno di circa almeno 45’ di cottura) comunque vale la pena di prepararlo di tanto in tanto specie quando si hanno ospiti perché è buono e presentato in maniera acconcia gratifica di un bell’effetto a contrasto come le mie foto dimostrano.

Fornisco le dosi per una singola persona, quindi sarà facile fare i calcoli per un maggior numero di commensali.

Ed ecco la semplice ricetta.

Tempo di preparazione:circa 50

Costo: medio-alto (se si pensa che è solo un primo)

Difficoltà: **

80 gr di riso Venere a testa

2 cucchiai di olio extravergine

2 piccoli porri per il soffritto

1/2 cucchiaino di granulato per brodo vegetale

2 dita di vino bianco

Per le mazzancolle

100 gr di mazzancolle scongelate

2 cucchiai di olio extravergine

1 spicchio di aglio

un ciuffo di prezzemolo

Per prima cosa consiglio di scongelare le code di mazzancolle (Eurospin).

In poco olio extravergine far appassire del porro sottilmente affettato e per renderlo più morbido e quasi trasparente, aggiungere poca acqua.

Quando questa si è consumata aggiungere il riso Venere, farlo tostare leggermente , aggiungere un goccio di vino bianco, un poco di preparato per brodo vegetale (poco perché si ha sempre tempo di correggere la salatura in seguito) e dell’acqua ben calda, rimestando di tanto in tanto fino alla fine della cottura.

Come un normale risotto non è vero?

Nel frattempo le mazzancolle che si saranno scongelate, andranno ben tamponate con un paio di fogli di carta da cucina e fatte saltare in un padellino in cui si sarà versato poco olio, alcuni filetti di aglio, almeno un spicchio.

Non aggiungere sale.

Il tutto per pochi minuti e, a metà cottura, aggiungere del prezzemolo tritato.

Lasciare quindi da parte per riscaldare al momento di servire.

Per dare la forma trono-conica al riso, non avendo altro e volendo pressare bene affinché la preparazione rimanesse ben compatta ho usato un vasetto di plastica di quelli che contengono la ricotta o il formaggio alle erbe, come nel mio caso.

Ho tagliato con attenzione la base, l’ho appoggiata, con il diametro maggiore in basso, su un pezzo di carta da forno e quando il riso, a Dio piacendo, è arrivato a cottura facendolo raffreddare un poco, l’ho versato nel suo contenitore pressando bene.

L’ho lasciato per qualche minuto affinché potesse compattarsi e l’ho sformato con un paio di passaggi, nel piatto da portata decorandolo alla base, come appare in foto, con una corona di mazzancolle riscaldate e con un ciuffo sulla sommità.

La foglia di prezzemolo aggiunge un tocco in più di colore.

A me questo riso particolare è piaciuto e a voi piacerà????

30 commenti:

salsadisapa ha detto...

quanto hai ragione...
1- anch'io ho un pacco di riso nero da usare che reclama attenzione da un pezzo!
2- per cuocerlo tocca prende le ferie ahahah :D
complimenti, piatto strepitoso! :)))

Fra ha detto...

Molto scenografico e sicuramente molto gustoso! L'accoppiata riso venere-mazzancolle poi è perfetto
Un bacio grande e buon inizio settimana
Fra

panettona ha detto...

la cottura p un pochino lunga , ma ne vale la pena!
lo preparo spesso,unito a quello basmati,come insalata alla marinara!!!
bellissima presentazione!
buona giornata!

Mammazan ha detto...

@ Salsa dipapa
Le ferie no ma quasi e poi credo che in ferie 1 ora per un risotto non valga la pena a meno che nn ci sia gente
Ciao
@Fra infatti il gusto era molto armomico
ciao bella e buon inizio settimana
@ Panettona
Bella l'idea dell'insalata alla marinara ma come pesce cosa metti? dammi un 'idea
Baci

Sere ha detto...

Wow che piatto meraviglioso!!!

ps... ho fatto i tuoi panini al pesto, semplicemente deliziosi! Grazie!

unika ha detto...

devo decidermi a prendere questo riso...tu poi hai postato una ricettina deliziosa:-)un bacio
Annamaria

niki ha detto...

Stupendo il riso venere. Quando ero in Italia lo comperavo quello bio della finestre sul cielo. Quocendo riempiva di profumo tutta la casa. Con i crostacei è perfetto.
Però a Dario piaceva anche solo con del burro isaporito da varie erbe odorose e un po'di parmigiano.
Ma tu allora non vivi a Venezia ma in montagna?
E te ne vai per bei praticelli a raccogliere timo? Pensa che KTM è così polverosa in questo periodo che se posso, io non metto naso fuori casa...figuriamoci camminare!
Baci Niki

niki ha detto...

Grazia, ho scritto cuocendo con la Q!!!!! Sto peggiornado. Per fortuna che il blog lo scrivo in Italiano, così, piano piano riprenderò confidenza con la mia lingua!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

panettona ha detto...

in effetti è un insalata molto buona! io metto vongole, cozze, gamberi e polpo, condita con olio, aceto e succo di limone ...
provala e mi dirai ;)

Maddea ha detto...

che bella idea....non ho mai cucinato il riso nero....ma non appena vado al sup, lo compro!
Ciao e buon inizio settimana!

Pippi ha detto...

wow che presentazione !!!! Mitica! questa qualità di riso non l'ho mai provata....ma se mi dici che ci impiega una vita a cuocere.....però il risultato e credo anche il sapore ne valgono la pena! come sempre brava! un bacio Pippi

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Il riso venere, da quando l'ho scoperto, garba tanto anche a me
Baci Laura

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Grazie tu sei un'artista della presentazione dei piatti. mai riso nero è stato così bello!
Bellissima ricetta e grazie tesoro.
Silvia

Pamy ha detto...

bello questo piatto, veramente fantasioso e deve essere anche buono;)

Mammazan ha detto...

@Unika
non so se il tuo super è fornito, ma se è grosso lo trovi di sicuro.
@Niki
L'idea di farlo solo bollito e con l'aggiunta di erbe e parmigiano mi sembra buona. In effetti anche il riso normale in bianco è ottimo.
@Panettona
Proverò di sicuro.
Adesso se si decide a far caldo può essere una raffinata insolita insalata.
Gtazie dell'idea.
@Maddea
Prova a cuocerlo ancora qualche minuto in più.
@Pippi anche se la cottura è lunga puoi sempre fare altro!ahaha
@Antro dell'Alchimista
Anche io lo faccio qualche volta anche se è un pò caro.
@Magnolia
Tu mi fai ARROSSIRE!!!!
@Pamy
quando lo provi dimmi come ti è venuto
Baci
Grazia

emilia ha detto...

Avevo visto una ricetta simile tempo fa, mi ero ripromessa di rifarla, mai trovato il coraggio. Brava Grazia, tu si che sei una donna coraggiosa ;)) Che donna !!! Baci grandi !

Mar ha detto...

Mammazan che brava che sei!!!, mi piace molto il tuo blog e sopra tutte le ricete che fai con le tue mani. Complimenti!!!

Mammazan ha detto...

@Emlia. la ricetta me la sono in parte inventata.
Il risotto l'ho preparato seguendo le istuzioni, modificate, cheerano sul pacchetto.
Poi il piatto e la presentazione me la immagino e poi le conpongo.
Bacissimi
Grazi@Mar
sono venuta in visita sul tuo blog e ti hofatto lì un commento
Grazie per la visita
Baci
Grazia

mamma3 ha detto...

Questo lo preparo anche io, e con le code di mazzancolle Eurospin!!! Fantastico! Elga

Camomilla ha detto...

Ciao Grazia! A me piace da impazzire il tuo risotto, per non parlare della presentazione... è perfetta!
Un bacio enorme e buona giornata!

Spilucchina ha detto...

Mammazan, sei bravissima! Non so più dove guardare...il treccione qui sotto o la meraviglia qui sopra?
Aiutooo!

Ana e Paolo ha detto...

mamazan, che piatto fantastico!!!! complimenti!!! Provo subito.
grande bacio
Ana e Paolo

Laura ha detto...

Ma che bellezza! Presentare un riso così è davvero strepitoso...poi dev'essere anche buonissimo!

Sheryl ha detto...

Che bello Mammazan, non l'ho mai provato ancora ma questa ricetta mi ispira tantissimo!!!
Ti ho invitata a fare un meme se ti va! Un bacio grande!

cibercuoca ha detto...

Hola Mammi, me gusta mucho el arroz salvaje con salmòn rosado a la grilla , il tuo piato è meraviglioso!
Si la cottura è un pochino lunga, vale la pena, lo que cuesta vale! Baci e abraci

cibercuoca ha detto...

Mammi: hai visto il mio piatto? click aquì : http://ciberkuoka.blogspot.com/2008/04/salmn-la-plancha-con-arroz-salvaje-y.html

Mammazan ha detto...

@ Mamma3
Cara Elga , da Eurospin si comprano bene parecchie cose e lì trovo al miglioe e più economica lettiera per Ninì

@Camomilla
Ho mangiato l'avanzo il giorno dopo, penso che si possa anche preparare in anticipo ,cuocendo le mazzancolle sul momento, però.
@Spilucchina
se mi vieni a trovare spero di non deluderti
@Ana e Paolo
La mia presentazione sarà stata carina ma le sculture si Ana sono dei capolavori.
Ma quanto impieghi per farle?
@Laura
Per più persone si potrebbe fare come ho consigliato a Camomilla
Un bacio a tutte e scusate il ritardo nel rispondere ai commenti.
Ma ho quasi finito di starnazzare tra Torino e casa mia!!

Simone ha detto...

Con questa presentazione sei diventata uno CHEF

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)