venerdì 30 maggio 2008

Premiazione e cestino multicolor




Finalmente il tempo si è rasserenato, un po’ di sole è uscito, prima faticosamente, poi alla grande dalle nuvole nere ed incombenti.

L’elicottero della protezione civile ha sorvolato la valle con un rombo preoccupante.

Poi ho capito.

I volontari avevano trovata la terza vittima e in serata la quarta.

Una povera mamma che ha lasciato 4 orfani e la sua bimba che si era appena affacciata alla vita.

Il bollettino di guerra è stato aggiornato dando un po’ di serenità a tutti coloro che abitavano nelle zone circostanti.

I danni materiali e morali sono incalcolabili.

Chi ha perso la vita, chi ha avuto la casa rovinata, ma almeno ne è uscito vivo.

Che disastro.Ma il sole è tornato e grazie a lui tutto sembra meno tragico.

Sicuramente il tempo diluirà i ricordi e piano piano

tutto passerà nel dimenticatoio.

Fino alla prossima volta.

Ma ora veniamo a noi amiche mie.

Anche oggi la posta che scarico sempre con grande gioia e curiosità mi ha regalato una nuova sorpresa.

Infatti Cibercuoca , l’amica argentina, i carissimi Paolo e Ana dalle mani d’oro ( se non lo aveste ancora fatto andate a vedere le sue sculture con la frutta), la tenera, affettuosa Pippi e Anicestellato mi hanno fatto onorato di altri 2 premi, il secondo dei quali cercava di suscitare in me una sorta di rimorso per le ricette a volte “gravide” di burro.

Regolamento

Chi riceve il Premio si deve considerare "rimproverat

o" per aver preparato piatti succulenti che hanno fatto in modo di non permettere di poter indossare costumi da bagno, bikini, trikini…2- Se il/la premiato/a persiste nella propria cucina, dovrà rimediare creando una sezione INSALATE e/o DIETA. 3- Deve indicare altri quattro blog che si sono resi colpevole di aver ostacolato "L'OPERAZIONE TRIKINI 2008". 4- Dovrete ricordare all'autore del blog che per sua colpa e solo sua colpa, ora dovrete nutrirvi di insalate per rimediare ai suoi ottimi e succulenti pasti (niente ring

raziamenti nel ricevere il premio, perché questo è un Premio Rimprovero per aver pubblicato pasti eccessivamente buoni e succulenti).. Rimprovero quindi.. e premio:

Blog al peperoncino

Cucinailoveyou

Fragole e cioccolato

Il mio elisir di lungavita

Stavolta ho tenuto conto, a modo mio, del rimprovero e per ringraziare tangibilmente per i premi assegnatimi, propongo questa cosina.

A me sembra graziosa anche se non è venuta come avrei voluto.

In questo genere di preparazioni bisogna esercitarsi, acquisire manualità fino ad arrivare alla perfezione della giovane Panettona che con le sue opere d’arte ogni volta lascia sbalorditi.

Si sarà anche esercitata per ottenere la perfezione a cui ci ha abituate, ma in lei c’è qualcosa di innato non solo per la precisione ma per la freschezza ,

per l’eleganza delle sue composizioni.

Ma io dico: ma hanno poi il coraggio i suoi famigliari di mangiare le sue torte di intaccare con un sacrilego coltello quelle superfici perfette..

Veniamo ora allo sgalfo cestino che è uscito dalle mie mani che mi ha portato via non poco tempo.

Si parte dalla solita pasta di pane.

Si ricavano delle strisce abbastanza lunghe del diametro di 1 cm e ci intrecciano come appare in foto.

Si usa come supporto uno stampo di ceramica che vada in forno completamente unto e appoggiato sulla leccarda ricoperta di carta da forno posizionando la treccia intorno alla base dello stesso.


Dall’avanzo di pasta si ricava un disco e lo si fa aderire allo stampo dandoli bene la forma dello stesso e infilandolo tra lo stampo e la treccia.

Forno a 180° per 30’.

Preparare una dadolata di verdure varie, quelle che si hanno in casa cotte in olio extravergine.

Io ho usato carote, zucchine e porro, ma ci andrebbe bene anche peperoni, melanzane ecc.

A parte ho cotto dei pomodorini perché volevo usarli come decorazione.

Se li avessi cotti insieme alle verdure si sarebbero disfatti e le avrebbero colorato.

Basta poi versare le verdure tiepide nel cestino e il gioco è fatto.

E non ditemi più che con i miei piatti vi faccio venire i maniglioni antipanico, altro che maniglie dell’amore!!

20 commenti:

panettona ha detto...

ma così mi commuovi mammazan!!!
sei troppo cara!!!
mi spiace davvero essere così distanti altrimentiti avrei preparato più di una torta "reale" !
però se ti capita di venire dalle mie parti, se non sbaglio hai origini pugliesi ed io non sono molto distante dalla puglia, ti voglio da me!!!
PS
sono felice che l'allarme sia finito anche se il " bollettino" non è dei migliori: anche solo una vittima è sempre una tragedia ...
sono davvero vicina a tutti coloro che stanno soffrendo, compreno quali sofferenze tutto ciò abbia portato...nella mia zona ci sono ancora segni tangibili del terremoto dell'"ottanta", soprattutto nei cuori di chi lo ha vissuto...
un bacio grande!

Pamy ha detto...

Ciao Mammazan è grazie per il premio rimprovero;))

manu ha detto...

che tragedia! una tristezza!
per quel che è possibile buon w.e.

Uvetta ha detto...

Mammazan, ricambio i complimenti, un blog davvero ricco e bello! vieni a trovarmi mi raccomando!! sarei felice di conoscere sia te che Valentina :-)

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Tesoro mio ! Che bello che sei così premiata e te li meriti tutti quanti gemma mia!
Ma mannagg che siamo così lontane accidenti :-D
ma quando spiove prendo il canotto e vengo ..aspettamiiiiiii :-D
Silvia

anna righeblu ha detto...

Ciao Grazia, sono felice che il sole sia tornato, finalmente...
Congratulazioni per i premi e un abbraccio

Mammazan ha detto...

@ Panettona
Anche a me viene una voglia matta di conoscere di persona le mie amiche di blog.
Chissà che un giorno non si possa fare un raduno nazionale!!
Baci
Grazia
@Pay
non ti sei ofesa vero??
@ Manu
il tempo è migliorato.
Quel poveretto ha perso padre, moglie e bimba.
Una vita distrutta...
@Uvetta
non mi scappi più..
@Magnolia
mio grande cuore
Noi DOBBIAMO incontrarci prima o poi..
@Anna
in questo momento sta piovendo. ma credo che il peggio sia passato.
Buona notte e buon we
Baci a tutte
Grazia

isabella ha detto...

ho un articolo di Libero che parla del tuo blog si sabato 31 maggio

Pippi ha detto...

Cara Grazia.....ho sentito al tg la triste notizia di quelle povere vittime...... Qui il tempo è stato clemente solo ieri...oggi piove.........
ho letto della tua ricetta...ma io non vedo la foto...... comunque ti mando un bacio Pippi

isabella ha detto...

Sei citata come esempio di nonna sprint, comunque mio suocero mi ha dato la pagina domani tel a passo allo scanner, se mi lasci una mail de lo faccio avere dall'ufficio.
baci isa

Mariluna ha detto...

Grazia...é una meraviglia proprio adatto ad essere centro tavola per un pranzo estivo ma poi il piacere di mangiarne le verdure...un abbraccio

astrofiammante ha detto...

ciao mammazan, non ti sto dietro a leggere, ma quanto cucini? questa cesta è un incanto, brava come sempre
un bacione, a presto!

dolcienonsolo ha detto...

Sono senza parole....troppo bello!

cibercuoca ha detto...

Mammi, che penna la mamma che ha lasciato i suoi figli piccoli.
Ho voglia di piangere.Abraccio per che tú stai benissima.

cibercuoca ha detto...

Mammy, sono io di n uovo, non posso vedere il blog di Paolo e Anna puoi inserirme la página web con la tua risposta, per favore, sono curiosa.
Gracias besos

emilia ha detto...

Che bello !!! Anche io voglio farlo, alla prossima festa lo faccio ;)) Brava Grazia, bacioni.

Claud ha detto...

(anche qui piove ogni tre per due... però per fortuna frane nulla...) il cestino è una vera scultura. complimenti per la perizia!

niki ha detto...

Grazia ma che esercito devi nutrire con tutte le delizie che prepari a getto continuo?
Non ci badare è solo invidia per quei fortunati dei tuoi figli.
Baci

unika ha detto...

che dire di questo cestino...una piccola scultura...un piccolo capolavoro...io non riuscirei mai a farlo...complimenti
Annamaria

Anonimo ha detto...

A huge dick in my pussy,the warm wet tounge up my own arse and cum along with
pussy juice all over me. Fuck, ozzy

my web blog :: hcg injections