mercoledì 7 maggio 2008

Crostata e panzarotti dolci ovvero come ti faccio fuori la marmellata di zucchine










La mia vicina, Liana, aveva partorito da due mesi.

Ero sommersa dalla vergogna per non essere ancora andata a farle visita. Ero però andata prima di Natale per gli auguri ma questo non contava.

Quando il mio senso di colpa è diventato troppo grande mi sono detta:”Grazia va a trovarla prima che la figlia partecipi al ballo delle debuttanti!”

E così, non potendo andare a mani vuote e dopo una mattinata abbondante passata a pasticciare in cucina, è arrivato il momento.

Due parole su i miei giovani vicini.

Lui, Omar alto, biondo, occhio azzurro, barbetta a pizzetto un po’ caprino ma gradevole, lei bruna, molto graziosa, tipo simpatico e deciso e poi GINEVRA piccolo Budda rosa.

GINEVRA, capite non Elis o Maicol, pronunciato e ahimè anche scritto oppure Brenda o Brendon. La fantasia perversa delle giovani mamme del mio paese si è sfrenata molto.

Nome che ha evocato in me immagini di madonne medioevali con vesti fluttuanti e con l’occhio perso in dolci fantasie amorose oppure velati o allagati da fiumi di lacrime con pensieri rivolti a cavalieri lontani impegnati in guerre lunghe quanto inutili.

Come al solito mi sono persa.

Ma veniamo alla mia stupida crostata e ai panzarotti.

E’ solo un’idea ma desidero proporla anche come alternativa a preparazioni semplici ma un tantino più sofisticate come potevano essere i muffins di qualche post fa.

Tempo di preparazione : circa 1 ora e 15’ tra preparazione della pasta, riposo in frigo (30’) e allestimento della crostata e panzarotti.

Costo: medio

Difficoltà: **

Ingredienti
200 gr di farina 00
70 gr di burro
100 gr di zucchero
buccia di 1 limone

1 uovo ed 1 tuorlo
Marmellata a piacere, in questo caso marmellata di zucchine


Avevo avanzato delle bucce di limone da un’altra preparazione, per fortuna le avevo conservate in frigo, e, non potendo più fare altro per ricavare un grattugiato, le ho messe con un po’ di zucchero in piccolo frullino che adopero quando voglio fare lo zucchero a velo, ma è deputato a macinare il caffè.

Nel mixer ho quindi messo la farina, il burro a pezzetti, anche freddo di frigo, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e ho azionato il robot fino ad ottenere un impasto granuloso.

Ho aggiunto quindi un uovo ed un tuorlo, un goccino di acqua fredda ed ho azionato il mixer fin quando ho ottenuto una palla che ho quindi lavorato brevemente e messo in frigo per 30'.



Passato questo tempo ho diviso sulla spianatoia il panetto in due parti e con uno ho preparato la crostata nel modo solito formando con le strisce applicate una decorazione a canestro e qualche ricciolo qua e là per maschera la giunzione del bordo decorativo e con l’altra pasta ho preparato queste mezzelune con un apparecchietto di plastica della Tescoma acquistato al mercato a quasi zero euro (era un blocco di un negozio di casalinghi e nella confezione ci sono almeno 4 o 5 stampi simili.

Ho foderato con carta da forno una teglia e d ho infornato la crostata a 170° per circa 30’ e mentre lei cuoceva, guardata a vista, ho confezionato i panzarotti che poi ho infornato successivamente alla stessa temperatura.

A proposito alla mia amica ho portato 4 cose diverse: il pane al pesto, questa crostata e altre 2 preparazioni che descriverò a breve.

Ecco come si crea la suspance!!!!!!

25 commenti:

Magnolia Wedding Planner ha detto...

Allora così mi vuoi far morire soffocata dalla mia stessa super salivazione che ho a vedere questi manicaretti...chissà come mai a casa mia la marmellata non avanza mai? :-P sarà che ho il ditino più veloce della mente?
Grazie per la ricetta e complimenti ai genitori per il nome ..stupendo..finalmente un nome normale..negli anni 80 a un certo punto si chiamavano tutte SueEllen ti ricordi? :-)
Abbraccione
Silvia

panettona ha detto...

che capolavori!!! sei sempre un vulcano!!!
la tua marmellata di zucchine mi incuriosisce molto...
bacioni!

Camomilla ha detto...

Attendevo con trepidazione la tua ricetta di oggi! Mi sono letteralmente innamorata dei tuoi panzarotti!!! Sono così belli cicciottosi...
Un bacio e buon pomeriggio!

Simo ha detto...

Grazia, che dire...?! Sei...superlativa!!! E che fortuna avere una vicina come te.........
bacione

Mammazan ha detto...

Per Magnolia
Vedi, ho dovuto fare qualcosa di speciale per la mia vicina, perchè la sorella ha un agriturismo e quindi anche loro fanno delle buone cose, ma io non ci sonio mai stata.
Baci a presto
Grazia
@per Panettona
ti invito a farla come da ricetta, vedi tu per lo zucchero magari 100 gr in meno, ma ti assicuro che non è niente male come quella di carote che ho pubblicatio abbastanza all'inizio
@aper Camomilla spero di pubblicare qualcosa anche domani poi sono fuori casa per 2 giorni
@ crissima Simo ho scoperto che portare qualcosa di fatto in casa, se non dispiace cucinare è economico ed originale.
Non sbagli quasi mai
Baci a tutte le mie amiche
Grazia

Cannelle ha detto...

Graziaaaaaaa,Anch'io voglio sapere della marmellata di zucchine!!! L'hai già postata e la devo cercare o ce la posterai in seguito?Ciao Cara,belle queste preparazioni e sicuramente buone!
bACIONI

anna righeblu ha detto...

Ecco come riesci a farmi sorridere di gusto!
Ginevra è un nome bellissimo!
(e a me in questo momento vengono in mente Richard Gere e Sean Connery...)

Ciao Grazia, un abbraccio

First Kenz ha detto...

Bellissimi questi panzerottini...sono curiosissima di provare questa marmellata!!!
Ah..se passi da me c'è un meme per te!

Lo ha detto...

mmm mi incuriosisce quest amarmellata di zucchine...poi cidici come si fa???

ziut ha detto...

Non confesserà nemmeno sotto tortura !
Soror.. portala un po' qui la marmellata che ti faccio vedere come sparisce anche senza panzerotti !!
Parola di Lancillotto !!

Aiuolik ha detto...

Quando vuoi trasferirti qui ti adotto come vicina :)

Mammazan ha detto...

Per Cannelle ho postato di recente la marmellata di zucchine il nome del post è Muffins con cuore di marmellata di zucchine con relativa ricetta.Non è perchè la abbia preparata io ma è veramente buona.
Un bacio
Grazia

Mammazan ha detto...

Per Anna
Anche a me piace il nome Ginevra, ho incontrato anche una ragazza che si chiama Astrid, anche questo nome non è per nulla male vero?
Un bacio
Grazia

Mammazan ha detto...

Per First Kenz vengo subitooooo
Bacissimi
Grazia

Mammazan ha detto...

Per Lo
Come ho detto a Cannelle trovi la ricetta nel post dei muffins con la marmellata dentro.Se puoi fa anche i muffins .
Sono speciali e lo dico perchè provo tutto sulle mie papille eheheh prima di pubblicare Ciao
Grazia

Mammazan ha detto...

Per Ziut
Caro fratello per voi devo preparare un bel carico.
Nonna mi ha detto che aspetti ancora la marmellata di mabdarini.
Provvederò quanto prima
Ciao Grazia ma per te l'unica AIA

Mammazan ha detto...

Per Aiuolik
Dove abiti?
Si può fare!!
Baci
Grazia
A proposito sto per pubblicare una cosa un pò insolita ma solo domani.
Adesso vado a nanna
Baci
Grazia

Lo ha detto...

grazie mille...corro a vedere i muffins...pensa li ho appena fatti con le zucchine ma non in marmellata...;)

campo di fragole ha detto...

Che belli e che buoni devono essere Grazia!!
Besitos,
daniela

Mammazan ha detto...

Hola Campo di Fragole
la frolla è la solita ma la marmellata che è buona
Besos
Grazia

niki ha detto...

Grazia finalmente qualche cosa che posso fare anch'io!!!!!!!....o quasi. I panzerotti!
Qui a Kathmandu le marmellate fanno schifo e finché non trovo il tempo (tu sai come è dura organizzare le cose in quesi paesi) per farmela io....
Proverò con delle cremina da crostata, tipo quella al lime e mandarino.
Le crostate mi sono diventate ostiche da quando una delle mie ex donne di servizio mi ha fatto fuori tutti gli stampi da dolci.
Abbraccioni
Niki

Mammazan ha detto...

Niki
Non hai idea di quanto sia contenta si esseri stata utile
Bacioni
Grazia

rosalbaf ha detto...

Sono perfetti, belli davvero!
Bravissima.

Mammazan ha detto...

Ho un apparecchietto della Tescoma che mi aiuta.
E' veramente comodo
Ciao
Grazia

Cinzia ha detto...

...Ginevra avrà ormai quattro anni e mezzo ma il tuo post mi ha fatto ugualmente ridere una cifra!
Anch'io ho chiamato il mio primo figlio con un nome non italiano, Denis, e pur parendomi un grande classico francese (a Parigi c'è pure una cattedrale per Saint Denis)... entra a pieno titolo nel circuito dei vari Maicol, Devid e Nicol. Per il secondo bambino ho ripiegato sul classico Massimo, oggi molto meno sfruttato rispetto a quarant'anni fa :)))
e quell'attrezzo Tescoma mi fa troppo divertire, ci ho fatto le empanadas
Ciao!