sabato 22 gennaio 2011

Torta di banane e uvetta


Osservate con quanta previdenza la natura, madre del genere umano, ebbe cura di spargere ovunque un pizzico di follia......




Infuse nell'uomo più passione che ragione perché fosse tutto meno triste, difficile, brutto, insipido, fastidioso...

Erasmo da Rotterdam ( 1469-1536)



Ma come si fa dopo queste ...alate..considerazioni postare la ricetta di un dolce??

Si...si fa...altroché, cercando di evitare strafalcioni di scrittura come spesso mi capita.

A volte mi ritrovo a rileggere quanto ho scritto e noto che vengono fuori delle parole incompresibili..i miei due neuroni infeltriti stanno facendo sciopero???

Oppure scrivere tra commenti che che ho ricevuto che " i dolcetti che ho postato "sputano" dallo schermo"????

L'amica blogger si è poi scusata per l'errore di scrittura ma sapesse quanti strafalcioni mi capita di fare ..

Spesso perdo più tempo a rileggere quanto ho scritto che a descrivere tutti i procedimenti....



E dopo queste considerazioni vediamo cosa riesco a combinare....


Tempo di preparazione: circa 25'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

170 gr di farina 00
130 gr di fecola
1 bustina di lievito
Il succo di un limone
4 uova ( tuorli e bianche separati)
150 gr di zucchero di canna
100 gr di burro
1 dl di latte ( un bicchiere scarso)
100 gr di uvetta
400 gr di banane, peso netto
1 pizzico di cannella

Ecco qui sotto le banane: vanno affettate e cosparse di succo di limone affinché non anneriscano.....


L'uvetta va messa a mollo per circa 20' in acqua tiepida e poi va delicatamente strizzata e tamponata con carta da cucina....




Sbattere con una frustina a mano i tuorli con lo zucchero di canna, aggiungere il burro a temperatura ambiente e, quando il tutto si è amalgamato unire la farina precedentemente setacciata con la fecola e il lievito.....



Ahimè qualche passaggio non è stato documentato ma ora spiego per bene tutto......

Unire ora il latte e le chiare montate a neve fino ad ottenere un composto ben omogeneo....

Versare la metà dell'impasto in uno stampo con diametro di base di 17 cm, imburrato e infarinato, e disporre la metà delle banane e uvetta ..



Versare il resto dell'impasto e disporre sulla sommità del dolce il resto delle banane, dell'uvetta e una spolverata di zucchero di canna mescolato con cannella......poca!!!



Qui sotto si vede il secondo dolcetto, che appare in apertura del post, preparato con un avanzo di impasto e il resto delle banane e uvetta...

Lo stampo è in silicone ......



Infornare ora in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 40'.....



Di solito quando mi capita di avere degli avanzi d'impasto e preparo una seconda tortina, la metto in frigo e la inforno in seguito passando direttamente dal frigo al forno....




E il risultato mi pare sia ben visibile!!!

A tutte le amiche e a coloro che passano di qui auguro una serena domenica!!!!

La ricetta è tratta da un vecchio numero di Donna Moderna

16 commenti:

raffy ha detto...

che delizia...che meraviglia... non ho paroleeeeeeeeee!!! bravissima!

BARBARA ha detto...

Questa me la segno subito, perfetta per me che son sempre in cerca di ricette per far fuori le banane un po' troppo maturate! Ciao cara, buona domenica.

ranapazza65 ha detto...

ma che bellaaaaa, le tue ricette sono favolose!1 questa poi me la segno mai fatta una torta alle banane, deve essere speciale!
Bravissima Buona domenica Anna

Lucia ha detto...

Favolosa!!! Le tue torte mi fanno sempre venire l'acquolina in bocca, cara Mammazan... :-)

annaferna ha detto...

che bello lo stampo che hai usato!!!!
Una sola volta ho fatto la torta con le banane e mi è venuto un mattone ma un mattone.... da allora non mi sono più azzardata...però è passato davvero tantissimo tempo.....mi piace l'idea dell'impasto avanzato messo in frigo, da considerare.
bacini di buona notte alla mia instancabile amica!!!!

Roberta ha detto...

che meraviglia questa torta mammina zan! baciotti!

Fabiana ha detto...

Io mi sono accorta che spesso scambio la V con la F però forse quello è un altro problema che mi trascino da una vita, irrisolto come tanti, ma....ormai lo interpreto come un marchio di fabbrica.
Diciamo che nella vita non mi ha impedito di fare nulla, anzi!!...quindi quando trovo qualche imperfezione nei blogs degli altri vorrei eleggerli a miei amici per sempre!!!
Non ho mai preparato una torta con le banane, la tua ha un aspetto così rassicurante, cose buone e semplici....sei forse uscita dalle fiabe?!!
Bacissimi, Fabi

Luca and Sabrina ha detto...

Ma è bellissimo, dall'immagine finale sembra quasi un panettoncino che spunta tutto orgoglioso di sè! ricetta da segnare perchè le banane in casa nostra non mancano mai e ogni settimana almeno sforniamo un dolce o ciambellone che ci dovrebbe durare almeno quattro giorni, ma finisce sempre prima.
Bacioni
Sabrina&Luca
P.S. Gli strafalcioni fanno sorridere alla fine!

Natalia ha detto...

Non ti preoccupare, gli errori madornali capitano anche a me, che scrivo con 10 dita e guardo lo schermo mentre lo faccio.
Però, quella dello "sputano dagli schermi" è proprio carina, sto ancora ridendo.
Dolce di bella presenza e dagli ingredienti davvero gustoso.
Buona domenica.

madama bavareisa ha detto...

che bello questo stampo!!! e che idea per le banane... a volte resto senza, a volte ne ho in eccesso... ora so come regolarmi! ^^

arabafelice ha detto...

Che sia deliziosa, non ho dubbi. Ma e' lo stampo che mi incanta!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Grazia! e qui proprio non possiamo resisterti! due ingredienti che amiamo moltissimo perchè semplici e gustosi! una tortina soffice e proprio golosa!
baci baci

Ely ha detto...

Grazie è una delizia questa torta!!! ricca e con la banana è speciale, io l'adoro nei dolci :-))) baciiii Ely

Erica ha detto...

Anche io mi rileggo sempre tutto, capita spesso fare errori di battitura ^_^
Questo dolce poi è fantastico

Lauradv ha detto...

Banane e uvetta penso stiano proprio bene insieme! Anche io ho spesso banane che girano per casa attendendo degna fine! Un abbraccio

speedy70 ha detto...

Deliziosa questa torta con le banane, bravissima cara Mammazan, un abbraccio!!!!