lunedì 18 maggio 2009

Mattonella saporita alle prugne , nocciole e.....


Fra i rumori della folla ce ne stiamo noi due.....


Felici di essere insieme.....

Parlando poco, forse nemmeno una parola....

Walt Whitman (1819-18929) poeta e scrittore.



Alcuni giorni fa i media hanno dato la notizia di un'infermiera che ha messo in rete su facebook le immagini di malati in corsia (se qualcuna delle mie amiche ha notizie più ampie e precise rispetto a ciò che scrivo intervenga tranquillamente!!)


Ora, naturalmente, si è subito levato una ridda di commenti sull'opportunità di mettere in rete immagini in contesti che dovrebbero rimanere privati...



La sunnominata infermiera si è difesa dicendo che non pensava di fare nulla di male ma ora mi chiedo e giro a voi la domanda: non si dovrebbe usare la massima cautela di rendere pubbliche immagini sia private e, a maggior ragione, quelle che non ci appartengo e poi a che pro???



Forse ricordiamo tutte il bellissimo e utilissimo spot in cui una ragazza affiggeva sulla bacheca della sua scuola una foto che la ritraeva in abiti succinti.

Ogni ragazzo che passava la prendeva e immediatamente ne appariva un'altra....

Tutti la commentavano e ridacchiavano e neanche tanto sommessamente...



E ricordiamo anche la faccia disperata della ragazza che tentava di eliminare le foto che continuavano ad apparire.

Lo spot terminava con la considerazione che ciò che si mette in rete foto e scritti ( e questo lo aggiungo io) lo possono vedere e leggere tutti e per sempre........




Ma rifacciamo gli occhi con questa saporita mattonella alle prugne, nocciole ed emmental che spero vivamente rimanga a lungo in rete... ahahahahah...

Vi passo volentieri la ricetta la cui fonte è sconosciuta infatti l'ho tratta da una fotocopia il cui unico elemento identificativo è situato in alto a sinistra e consiste nel numero della pagina della rivista anche quella sconosciuta.. "184 cucina" e basta...

Tempo di preparazione : circa 30'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

120 gr, peso netto, di prugne secche (io ho usato quelle della Life)
130 gr di groviera o emmental
70 gr di nocciole senza pellicina
180 gr di farina 00
9 gr di lievito istantaneo per torte salate
3 uova medie
sale , pepe e coriandolo macinati al momento
1 dl di olio di semi di girasole o olio extravergine se preferito
1,2 dl di latte
Burro e farina per lo stampo q.b.



Cominciamo a rovinarci l'esistenza denocciolando le prugne (io avevo quelle) ma se doveste comprale acquistale già senza il nocciolo...



Ora invece le nocciole le possiamo tritare grossolanamente col mixer.....



Bello il controluce, vero?

Anche il groviera o l'emmental, insomma quello che trovate al supermercato, va tritato a dadini non troppo piccoli.....



Setacciare la farina con il lievito e il sale e versarla in una capace terrina .....

Aggiungere una bella macinata di pepe ed il coriandolo mescolando il tutto accuratamente....



E qui ho fatto pasticci con la sequenza delle foto ....

Ma ora spiego bene tutto!!!



Due foto più sotto si vede il mix degli elementi secchi e cioè la farina con il lievito, le nocciole tritate e l'emmental debitamente mescolati...



In un'altra terrina sgusciare le uova e sbatterle con una frustina.....



Aggiungere l'olio extravergine o di semi ed il latte e continuare a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.....


Versare ora e a filo il mix uova, olio e latte nella terrina con gli ingredienti secchi .....


Mescolare con forza e velocemente e versando il composto che appare leggermente fluido in uno stampo da plum cake delle dimensioni di cm. 30x11 precedentemente pennellato con il burro ed infarinato....

Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 30' ....



Fare sempre la prova dello stuzzicadenti...



Tolto dal forno, appena è possibile maneggiare lo stampo e anche per evitare che la mattonella si rompa, sformare su una gratella....



Affettare quand'è appena tiepido e servire con formaggi o salumi o mangiarlo alla brutta così com'è.... sarà una piacevole sorpresa per il connubio dolce salato molto gradevole!!



Non ho idea circa i risultati di un'eventuale congelamento.....



Io l'ho mangiato il giorno dopo ed era ancora perfetto...



Ma di solito ciò che preparo non ha lunga vita ma volendo si può fare un tentativo....



Ed ora care amiche un buon inizio di settimana a tutte!!!!




21 commenti:

manu e silvia ha detto...

PArticolarissimo questo cake! Anche noi ne abbiamo fatto uno con le prugne secche recentemente, ma il tuo con le nocciole dev'essere anche particolarmente dolce.
baci baci

Simo ha detto...

Ha un'aspetto fantastico, dev'essere davvero particolare e sfizioso....una fetta, please!!!
P.s: ti ho risposto via mail...
bacioni

Minù ha detto...

....sono pienamente d'accordo con te!!
che dire di questa mattonella...semplice..la sto mangiando con gli okki figuriamoci...dal vivo!!!ehehe

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Grazia questa golosità non posso non segnarmela per riprovare a farla! Un abbraccio Laura

Mirtilla ha detto...

ha un aspetto davvero molto invitante,inoltre hai utilizzato tutti ingredienti che mi piacciono ;)

Lady Cocca ha detto...

Ho sentito anche io questa notizia l'altro ieri per radio...non mi è sembrata una cosa corretta soprattutto trattandosi di ammaleti, già segnati dal destino..poi taggati in foto nella rete!!!
Ora facebook sta diventando incontrollabile escono fuori foto di anni passati di persone ignare che si ritrovano lì senza il proprio volere...ma non sarebbe piu' giusto chiedere prima alla persona interesata il permesso alla pubblicazione??? Mah!!!
Complimenti grazia per la mattonella deve essere squisita...me la segno!!!!
ciaoooooo

eli ha detto...

Tempo fa lavoravo nella redazione di un piccolo giornale di paese, e ricordo benissimo che per quanto riguardava la pubblicazione di foto di primi piani di persone, dovevi avere il loro consenso. diverso è il discorso per i gruppi numerosi o le persone in secondo piano, soprattutto in occasione di eventi.
Ma qui non si parla di una sagra di paese, o del vernissage di una mostra... e anche se fosse permesso mi sembra veramente di poco rispetto, più o meno come quando i giornalisti vanno a chiedere al terremotato che ha perso casa e famiglia: "come si sente?" e la telecamera indugia sulla faccia smarrita del poveretto.
Sono d'accordo con te!

Fra ha detto...

Davvero interessante questo cake che unisce prugne e formaggio.
Per quanto riguarda fb e in generale le pubblicazioni su internet la gente dovrebbe cercare di essere responsabile e non dimenticarsi mai che la propria privacy è un bene importante
Un bacione
fra

dolcipensieri ha detto...

Ciao Grazia, trovo giorno per giorno le tue ricette favolose, sei davvero brava!!! spero di farti piacere se ti faccio un regalo: vieni a trovarmi sul mio post dedicato al tiramisù... il tuo regalo ti aspetta infondo al post
baci e buona settimana

Mimmi ha detto...

Ciao Mammazan, la tua mattonella e la sequenza fotografica sono strepitose, complimenti!
Per quanto riguarda la storia delle foto (di cui non ho sentito niente e quindi sono solo considerazioni personali), volendola vedere dal lato "buono" forse l'infermiera ha voluto fare una sorta di denuncia contro la sofferenza e lo stato di abbandono in cui versano (troppo) spesso molti malati; dal lato "meno buono", una richiesta di consenso non avrebbe guastato.
Ah, ho visto che sei nella lista di quoki. Credo che debba mettere nel tuo blog il loro link, sennó non vengono registrati i contatti.
Buonissima giornata, Mik

marsettina ha detto...

è un vero spettacolo per gli occhi e penso anche per il palato

Giovanna ha detto...

Grazia il tuo cake è veramente molto interessante: la combinazione formaggio - nocciole è una delle mie preferite ed i risultati sono sempre molto buoni.
L'aggiunta delle prugne secche sicuramente conferirà un gusto particolare. Dev'essere ottima!
Baci e buona giornata Giovanna

Ross ha detto...

Ormai FB è diventata ingovernabile. Per questo mi sono cancellata dopo poco, a parte che non riuscivo a star dietro a tutto. Ma che in che razza di mondo viviamo se proprio le infermiere, che dovrebbero prendersi cura degli ammalati, degli indifesi, mettono in pubblico proprio le loro sofferenze? Lei si è difesa dicendo che voleva farle vedere solo agli amici, e non si era accorta che così le vedevano tutti. Però posso dire che, da più di vent'anni ho un'amica infermiera e non le è mai venuto in mente di mostrarmi foto di suoi pazienti, e neanche di raccontarmi certe cose. Nè io le ho mai sollecitate. Ma dove è finito il pudore? La riservatezza? La compassione? Mah... Cara Grazia, questa mattonella dev'essere stupenda, con questi abbinamenti dolci e salati... ottima idea, cara. Ti abbraccio.

peepa ha detto...

Mmmmm.... riquísimo. Felicidades por tu bizcocho.

Saludos

dolci a ...gogo!!! ha detto...

un cake spettacolare sia per gusto che per ingredienti ben assemblati!!mitica mammazan!!baci imma

il_cercat0re ha detto...

ma che abbinamento particolare! da provare :-)

verissimo quello che dici su quello che si pubblica online. bisognerebbe pensarci bene prima di diffondere su internet qualunque cosa.

Federica ha detto...

Ma che bella ricetta... particolare da provare... anche perchè le foto parlano chiaro: è super!!!
ciao!

Mariarita ha detto...

Deve essere una gioia per il palato assaggiarne una fetta!!!
Baci e grazie anche per W.Whitman questa frase mi piace un sacco.
Mariarita

Anna Righeblu ha detto...

Un'altra delle tue proposte che vorrei provare...
Hai ragione, bisogna essere attenti a quello che si scrive e pubblica.
Baci

Claudia ha detto...

E' buonissima oltre che bellissima...

michela ha detto...

Ma dove ero?
Ho avuto un black out sul blog roll che mi son persa tutte ste cose o son proprio rinco?