lunedì 28 febbraio 2011

Torta salata di riso e salsiccia


Prima raccogli i fatti..........



Così, in seguito, potrai distorcerli come ti pare.....

Mark Twain ( 1835-1910)



La neve era stata annunciata ..è vero...ma fino all'ultimo mi sono illusa che le previsioni fossero errate ....



E invece, questa mattina al mio risveglio, prestissimo come al solito, ho sbirciato fuori dalla finestra e la neve appunto cadeva a larghe falde e cade tutt'ora...ore 1030..e non accenna a smettere.....



Cosa significa?

Che i mezzi spalaneve passeranno quando passeranno, tra l'altro ne ho visto uno che andava per strada con la pala alzata e non so perché, che la gente dovrà affrontare percorsi difficili ....tra l'altro qui vicino a casa mia c'è una casa di riposo e ogni tanto i vecchietti ospiti vanno a passeggio..magari non proprio oggi...e si ritrovano marciapiedi ingombri di neve con la speranza che questa non ghiacci durante la notte.....



Mi illudo che fra pochi giorni inizierà la primavera, fermo restando, come recita il proverbio, che marzo è pazzo!!!!


Ecco qui sotto un'immagine non bellissima di come si presenta il panorama ...tanto per rendere l'idea!!!



Parliamo ora, tanto anche se mi preoccupo per le condizioni mereteologiche, la cosa non cambia per nulla, della ricetta che propongo oggi....

E con questa torta salata partecipo a questo contest....




Ho ricevuto pochi giorni fa un bel pacco dalla Pivetti contenente tre pacchi da un kg l'uno di farine per vari utilizzi e conto di sfruttarli tutti e a breve ...


E questa che appare nella foto qui sotto è quella utilizzata per qyesta preparazione...



Tempo di preparazione : circa 15' per la preparazione della pasta da pane ; tempo di lievitazione a parte, e 30' per il ripieno...
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la pasta da pane

600 gr di farina per Pane Casalingo della Pivetti
25 gr di lievito di birra fresco
1/2 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale fine
3 cucchiai di olio

Per il ripieno

300 gr di erbette
150 gr di riso Carnaroli
2oo gr di salsiccia a nastro
1 carota
1 cipolla
3 cucchiai di olio extra
3 uova
30 gr di parmigiano grattugiato
sale e pepe q.b.


Prepariamo la pasta da pane con un certo anticipo.

Versare nel boccale del mixer la farina per Pane casalingo della Pivetti

Unire un cucchiaino di sale fine e mentre il robot è in funzione aggiungere il lievito di birra, precedentemente sciolto in poca acqua tiepida a cui è stato aggiunto mezzo cucchiaino di zucchero e un cucchiaio di farina , mescolando accuratamente e lasciandolo riposare fin quando si è formata una crema densa e soffice....

Aggiungere anche dell'acqua ben calda fino ad ottenere un composto morbido che va lavorato qualche minuto, inciso a croce e, ben unto sulla superficie, va posto in una scodella , sigillata con pellicola trasparente e messo a lievitare, ricoperto da un plaid o in forno con la sola luce di cortesia accesa, fino al raddoppiamento del suo volume......


Intanto prepariamo il ripieno..

Lessare il riso , il mio è Carnaroli, in acqua giustamente salata e al dente per 15'/16' ..

Scolarlo e passarlo sotto l'acqua fredda e lasciarlo da parte..

Lessare le erbette, scolarle per bene, strizzarle e tritarle...

Soffriggere in 3 cucchiai di olio la cipolla e la carota tritate....

Spellare la salsiccia e sbriciolarla con una forchetta....

Ecco qui sotto una parte degli ingredienti del ripieno..



Mescolare ora accuratamente tutti gli ingredienti preparati, aggiungere le uova, il parmigiano grattugiato e regolare di sale aggiungendo del pepe macinato al momento....


Riprendere la pasta da pane ormai lievitata, sgonfiarla a pugno chiuso, allargarla con le mani e disporla in una teglia usa e getta ben unta facendola debordare ......

Versare il ripieno, livellarlo per bene e ritagliare l'eccedenza di pasta....



Rimboccare questa verso l'interno come appare in foto..ed infornare in forno statico preriscaldato e statico a 180° per circa 40'......



Particolare tanto per vedere più da vicino ripieno e bordo...



Ed ecco qui sotto il fornetto che mi accompagna per un certo periodo dell'anno nelle mie scorribande culinarie.....


Quando, parlando del metodo di cottura, dico che il forno è statico è perché uso questo ..e comunque, pur con le sue limitazione, è abbastanza valido ..basta tenerlo d'occhio....


Con le dosi indicate per il ripieo ( sempre perchè il fornetto ha dimensioni limitate) ho usato uno stampo con base 20 cm ed uno più piccolo.....



Con la pasta da pane avanzata ho preparato un pane alle olive e maggiorana......



La preparazione è semplice: basta incorporare alla pasta da pane una manciata di olive nere denocciolate e tritate e una spolverata di maggiorana...


Lavorare per bene il tutto, eseguire un taglio sulla superficie e far lievitare nuovamente per almeno 30'/40'....

Infornare in forno a 180° per circa 40'....



Ecco qui il frutto delle mie fatiche .........



Come si può ben vedere la neve o il cattivo tempo non mi impediscono di fare qualcosa di buono!!!!!

A tutte le amiche auguro un buon inizio settimana...nonostante tutto quello che succede..la vita continua!!

21 commenti:

ranapazza65 ha detto...

Quando passo da te ingrasso solo a guardare bravissima tutto appetitoso e tanto pure!
Bravissima un bacione cara
Anna

raffy ha detto...

Ciao Grazia, anche qui ha nevicato... uff vorrei sempre il bel tempo...
E questa torta salata è uno spettacolo tutto da ammirare... buonissima, golosa... posso passare per una feta a pranzo? l'avrei gradita volentieri! un bacio

Anna Lisa ha detto...

Grazia sei troppo brava! PErché non partecipi anche al mio contest?
http://senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.com/2011/02/il-mio-1-blog-candy-con-contest-della.html
Ti aspetto. Baci

Anna Lisa ha detto...

Grazia sei troppo brava! PErché non partecipi anche al mio contest?
http://senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.com/2011/02/il-mio-1-blog-candy-con-contest-della.html
Ti aspetto. Baci

Ylenia ha detto...

Prendo subito nota, adoro le torte salate e mi piace farle sempre in modo diverso, la tua è davvero invitante, bravissima!!

lucia ha detto...

qui nel milanese, per fortuna, quest'anno di neve ne abbiamo vista poca. io la amo solo in montagna, perr cui ti capisco. Qui solo freddo, grigio e pioggia. Vorrei tanto cominciare a mettere mano al giardino, a sarchiare un po' il terreno e a riseminare, ma è semlore così bagnato!! La tua torta è l'ideale per delle giornate così! E anche i panini mi piacciono tantissimo! Un abbraccio e a presto! Lucia

Felix ha detto...

Bellissima questa ricetta! Io ho la passione per le torte salate!
Buon inizio settimana! :)

annaferna ha detto...

di tutto il post due sono le foto che mi hanno strappato un ohhhh...la prima è senza dubbio quella che tu definisci "non proprio bellissima" ed è il paesaggio innevato che ti circonda oggi...be' si certo magari ci fosse stato un campo magaricon cerbiatto ( ancora ricordo quella postata tempo fa scattata nel tuo giardino!) o un pendio avresti fatto centro...ma se questo è quello che vedi dalla tua finestra allora mi fa sentire più vicina a te^_^
seconda foto: quella bellissima e tricolore con gli ingredienti della grandiosa torta salata che hai postato...peccato.....se avissi messo il riso al centro sarebbe davvero stata perfetta per il 17 marzo!!!!
smack *_^

dolcipensieri ha detto...

questa deve essere proprio buona...

ELel ha detto...

Devo giusto fare qualcosa con troppi arancini rimasti dalla festa di sabato...

LAURA ha detto...

ciao, bella corposa questa torta salata in sintonia con la giornata invernale!!!
Grazie per la visita, volevo dirti che il mio Birba compie 8 anni come il tuo Ninì il 7 aprile quindi pochi giorni di differenza hanno la stessa età!!!
Alla prossima

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Grazia! preferiamo non pensarci alla neve!
per fortuna qui tutto sommato il tempo è mite!
Una torta salata che diventa un piatto unico con questo ripieno: ricca e completa!
ottimo anche il panetto con la pasta avanzata!
un bacione

Solema ha detto...

Da noi invece( in Friuli), a parte un pò di vento c'è stata una bella giornata!! molto originale la torta di riso e meravigliosa alveolatura di quel pane!!!Complimenti!!!
Buona settimana!!!

Simo ha detto...

Mamma mia quanta neve...qua da me solo acqua per fortuna!
Ottima quella torta, col ripieno di riso non l'ho mai assaggiata...
Buonissima serata!

viola ha detto...

ciao cara Grazia, questa torta mi piace moltissimo....è proprio un aricetta che coccola, e con la neve che ho visto li da te mi sa che ci stava proprio bene questa ricetta. Speriamo non nevichi anche qui.....ma freddo è freddo :D
Un bacione e speriamo in meglio...in tutti i sensi.
A presto

Babette: ha detto...

adoro Mark twain ma veniamo a noi che buonaaaaaa...questa torta salata di riso e salsiccia dev'essere appetitosissima..la neve mi fa sognare ok lo so che per chi ci è costretto a convivere ogni inverno diventa una seccatura..ma capirai per me che proprio non la vedo mai tranne quando parto ...

lerocherhotel ha detto...

Che gran bontà!
Anche noi sotto la neve! Anche se qui da noi è decisamente la benvenuta!

Fabiana ha detto...

questa torta salata è un tuffo al cuore.. buonissima. unabcio

eli ha detto...

La torta salata ti è venuta benissimo. è da un sacco che non ne faccio, ultimamente a casa mia solo piatti sprint!

Qui per fortuna splende il sole e oggi finalmente ho "riesumato" la bicicletta! Siiiiiii!
un bacione ;)

speedy70 ha detto...

Splendida cara Mammazan, quanto è invitante!!!!

honey82 ha detto...

Mamma mia che bontà Grazia!!!!;-)
Mi verrebbe voglia di saltare nello schermo...wau..:-P
Bravissima Cara un bacione:-*
p.s."Eh si,in Piemonte siamo sommersi di neve..."