sabato 12 febbraio 2011

Strudel di recupero N° 2


Ogni idea, per quanto assurda sembri al suo apparire......



E' una favilla che, con l'andar del tempo, incendia il mondo....

Giovanni Papini (1881-1956)



Mi è piaciuta molto la risposta che Vissani ha dato ad un giornalista (ogni tanto vengono poste delle domande stupide, stupide, stupide) che gli chiedeva se si sentiva un "traditore" perché stava preparando un banchetto, affiancato da un esercito di chef per almeno 1000 persone ( o erano di più?) in una convention organizzata da un partito politico avversario di quello che era stato organizzato in passato per un evento simile .......



E lui, con grande senso pratico gli ha risposto: "Ma questo è LAVORO!!!!.....

Se me lo chiedesse Berlusconi di andare a cucinare per lui, ci andrei...qual'è il problema???"

E con grande senso pratico..oddio come mi lodo e m'imbrodo.... propongo questa seconda soluzione di Strudel di recupero per far fuori degli avanzi che proprio non si sa come utilizzare...


Tempo di preparazione : circa 10' per la pasta frolla e pochi altri per la farcitura
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la pasta frolla
150 gr di farina 00
150 gr di Fumetto ( farina di mais finissima)
1 pizzico di sale
100 gr di burro
100 gr di zucchero semolato
1 uovo
50 gr di Vin Santo


Per la farcia

170 gr di Pan di Spagna
50 gr di torta avanzata ( una fetta ..facoltativa)
12/14 amaretti
200 gr di marmellata di albicocche o altra marmellata a piacere purché chiara
1 cucchiaio di miele
50 gr di Vin Santo
50 gr di latte



Prepariamo la pasta frolla nel solito modo:

Versiamo nel boccale del mixer, e in sequenza, la farina , un pizzico di sale, il burro a pezzetti anche freddo di frigo, lo zucchero, l'uovo e il Vin Santo...
Azionare il robot fino a quando gli ingredienti si sono amalgamati e hanno formato un impasto come appare qui sotto.....



Lavoralo brevemente, fino a formare una palla che va avvolta con pellicola trasparente e posta in frigo per almeno 30'

Come sempre suggerisco si può preparare in anticipo...quando si ha tempo...


Nel bicchiere del mixer , non occorre lavarlo, versare gli avanzi di Pan di Spagna, gli amaretti ed eventuali avanzi di dolci che girano tra frigo e dispensa...io avevo una fetta di torta un po' secca....

Ecco qui sotto il mio fedele compagno da più di 25 anni......

Il glorioso UK40 della Braun e quasta non è pubblicità.....appena si rompe ( ho già cambiato il motore tanti anni fa) vado a gamba tesa a comprarmene un altro uguale!!!!



Spezzettare il Pan di Spagna, aggiungere gli amaretti ed eventuali anvazi di dolci , frullare per pochi secondi........



Aggiungere una marmellata chiara , io ho usato quella all'albicocca ma vedrei bene anche quella all'arancia, per conferire maggior carattere al ripieno, il miele, il Vin Santo, o se ci sono bambini poco succo di frutta e un goccio di latte......



Si dovrebbe ottene un composto come appare qui sotto .....



Ci siamo quasi....

Stendere la pasta frolla in una sfoglia sottile e spalmare su di essa la farcia appena preparata....

Rimboccare i lembi come appare qui sotto, formare un rotolo, umettare con poca acqua la parte finale della sfolgia per farla ben aderire al rotolo che va girato verso il passo, per nascondere il punto di saldatura .......



Decorare, se se ne ha voglia con piccoli elementi ricavato dagli avanzi di frolla usando un tagliabiscotti e incollandoli allo strudel con un goccio d'acqua...



Pennellare ora tutta la superficie con poco latte......



Ed infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 30'/35' o perlomeno sin quando la superficie del dolce appare dorata ........



Una nota che può essere interessante...



Come appare dalle decorazioni ho preparato due strudel di diverse dimensioni..se ne avessi preparato solo uno con gli ingredienti riportati nella lista sarebbe venuto fuori uno strudel lungo come un tir...

Il più grande è stato oggetto di regalo ad una cara amica che, non potendolo consumare subito l'ha congelato e tirato fuori al momento opportuno quando ha avuto ospiti....

E mi ha detto che il risultato, dopo lo scongelamento, era ottimo...

A tutte auguro un sereno week end e un grande grazie per tutti i voti che mi state dando qui...ve ne sono molto grata ....

17 commenti:

Simo ha detto...

...ma sai che bella idea che mi hai dato???
A volte girano in dispensa avanzi di ogni tipo...
Ottima idea!!!!!!!
Buon sabato, un abbraccio

raffy ha detto...

altro che recupero questo studel... Grazia è uno spettacolo e questo ripieno poi... divinooooooooo!!!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! altro che recupero, questo mette ko!! Davvero ricchissimo di ingredienti dolci e dal sapore intenso! ottimo!
baci baci

Lucia ha detto...

Io lo strudel con la pasta frolla non l'ho mai fatto (ho sempre usato la pasta da strudel, fatta da me) ma sono sicura che è buonissimo... e poi tu sei una super garanzia di riuscita! :-) Bacioni!

La Cucina di Papavero ha detto...

Per essere di recupero è buonissimo!Hai sempre delle ottime idee! Buona domenica.

Mari e Fiorella ha detto...

Ma sei dei nostri,allora......con un'attrazione fatale per i dolci......buonissimo anche questo!!!!!

ranapazza65 ha detto...

Quando entro qui mi viene una fame troppe belle le tue ricette le trovi tutte tu sei bravissima!
ti abbrccio cara
Buona Domenica Anna

Graal77 ha detto...

CHE BELLO IL TUO STRUDEL!!!!SEMPLICE MA RICCO DI BUONE COSE!!!COMPLIMENTI E BUONA DOMENICA!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Ciao Grazia
ho postato i miei cuoricini al cioccolato, dimmi se ti piacciono.
Ti mando un grande bacio

leda ha detto...

Grazia, scusa ma non hai lasciato nessun link alla tua ricetta... e poi dovresti lasciarlo sul post di About Food non da me su Gustosamente. Ti aspetto! :)

http://aboutfoodrecepies.blogspot.com/2011/02/1-contest-le-erbe-aromatiche-quando-il.html

Roberta ha detto...

che meraviglia di strudel mammina zan! è una idea stupenda per gli avanzi! ^_^

Mammazan ha detto...

@Leda
Grazie per il chiarimento!!

Babette: ha detto...

ma che bontà mammazan!!Che è avanzato qualche fettina...potrei fare l'assaggiatrice di recupero ! eheheeh!

Elisabetta ha detto...

che deliziosa visione,Grazia!!!è meraviglios questo strudel"recuperato" !!!solo guardarlo,mi ripaga da un'altra notte insonne...complimenti carissima!!

p.s ieri ho rinfrescato il mio lievito...che pena non mettere le mani in pasta...oggi,ci provo col mio Simac..ad impastare:))vediamo che succede...il tuo "amico"impastatore ha un cuore robustoooo!!!!bacioni,cara^;*

eli ha detto...

Lo strudel riciclone è un ottima idea per far fuori gli avanzi della dispensa!
Chissà perché quando avanza un fondo di marmellata, un pezzettino di torta o pochi biscotti...non se li fila mai nessuno!
Buona settimana ;)

Edith Pilaff ha detto...

Chiamalo di recupero!!!
Due fette per me,grazie...
:)

DOLCI ACQUE DI TERRE BIANCHE ha detto...

che bella ricetta
uno strudel molto particolare
bravissima
ciao katya