domenica 12 settembre 2010

Week end a Milano

A tutti quelli che passano di qui: Buona domenica!!!

Post anomalo senza ricette e senza foto...

Ogni tanto una pausa ci vuole...non è vero?

Niente ricette perchè sto scrivendo col pc di mio di mio figlio: un Mac nero come la notte e senza mouse...una fatica!!!!

Intanto desidero far sapere a tutti che fra poco più di un mese, a Torino - Lingotto Fiere...se non sbaglio, ci sarà il Salone del gusto evento durante il quale avrò la fortuna di incontrare Anna (Anna the nice, Pippi e non ricordo più chi ...la mail che ho ricevuto si trova sul mio pc) e che mi hanno chiesto di dar loro delle dritte circa qualche B&B ....

Ho girato la mail a mia figlia chiedendole di fare la ricerca...cosa puntualmente e velocemente fatta con la raccomandazione di darsi una mossa per le prenotazioni...

Sarebbe veramente bello se altre food blogger di Torino e dintorni mi contattasse per incontrarci in quell'occasione e formare una allegra, bella e possibilmente chiassosa brigata.....

Un'altra idea mi è venuta in mente e che mi sta frullando da un pò tra un neurone e l'altro.....

E cioè quella di fare un libro di ricette.... ce ne sono tanti in giro...ma ognuno ha la sua "anima" e caratteristica...cosa ne pensate????

Parliamo di Milano ..ora...

Ogni volta che vengo in questa bella città e mi levo dalla provincia e dalla valle dove abito mi ossigeno...ahahah!!...veramente.

Anche solo guardare il passeggio e la gente che affolla le strade è veramente uno spettacolo...esattamente come mi capitava ad Ann Arbor quando mi incantavo a guardare i vari personaggi che incontravo per strada.....

Qui da noi la donna peggio vestita è molto più elegante della meglio vestita che mi è capitato di vedere lì......


Passeggio ieri pomeriggio in centro dove quasi non si poteva mettere un passo dietro l'altro, mentre mio figlio mi faceva da cicerone...

Qui una banca privata per miliardari... là una galleria dove è stato imposto ai vari negozi di esporre le insegne in caratteri dorati su fondo nero...più in là ancora pasticcerie ( La Durèe, per esempio, che vende ogni sorta di Macarons) o una gastronomia...non ricordo il nome che comunque è straniero.... vasta quanto un mezz'ettaro, dove tanti gentiluomini con cappello da chef e papillon nero servono i vari clienti e dove è vietato fare foto......SIGH!!!

L'unica cosa consentita è vendere un rene prima di entrare per fare acquisti....

Programma per oggi...fra un pò spero, a mezza mattinata (quando i ragazzi si sveglieranno), andremo e a far danno da Ikea ( io potrò farne poco in quanto devo tornare in treno a casa e quindi.....

Ora chiudo qui....

Se riesco domani sera posto un dolce che ho portato qui e per il quale ho dovuto risolvere problemi di imballaggio e di stivaggio nel trolley.....

Ma come dice mia figlia ( dopo che le avevo sistemato tutte le cose quando è andata a vivere per conto suo) ...io sono la REGINA DELL'IMBALLAGGGIO per cui.....

Buona domenica a tutti!!






10 commenti:

eli ha detto...

Ma dai! ieri eri a Milano, anche io!
Sono andata da Hoepli (vicinanze Duomo) a cercare un libro per lavoro e ne ho approfittato per guardare un po' di vetrine!

Com'è la storia del libro di ricette? mi sembra un'idea bellissima, raccontaci!

Per il Salone del Gusto mi piacerebbe farci un giro, ma dipende dal lavoro!
Un bacione!

Max ha detto...

mamazan...Ciaooooo.spero di non metterci più piede a Mi...per lavoro ovviamente...

Monica ha detto...

Finalmente leggo con piacere che a qualcuno piace la mia Milano!

P.S forse la gastronomia è Peck?

Saluti Monica

( parentesiculinaria ) ha detto...

Ma mammazan, sempre in goro sei! Ahahhaha!!
Eccomi qua, torinese all'appello. Peccato che i posti più belli dove dormire siano decisamente fuori... Io non conosoc B&B anche se sono la mia abituale scelta quando pernotto fuori, ma se dovessi impatermene in un carino ti girerò l'indirizzo. Se gli impagni labborativi lo consentiranno verrò volentieri a fare bisboccia con voi! :D

Anonimo ha detto...

dbqmlxdbbpdgijdcovvk, justin bieber baby lyrics, wccocad.

madama bavareisa ha detto...

ehilà...mi ero persa questo post..
sul salone del gusto non saprei... questo è un momento di sagre ed eventi assortiti nel chierese e dobiamo seguirli per il giornale, tralasciando per forza di cose il resto...
Un libro? ne ho appena finito uno un po' particolare(è sul mio blog ;-) ) e ne sto imbastendo un altro...hai ragione, ognuno ha una sua anima! :-)

Anonimo ha detto...

Buongiorno Mammazan, io abito vicino Torino e voglio andare a quel salone che sarà se è scritto giusto su sito dal 21 al 25 ottombre. Io non un blog ma mi piace cucinare. Guardo tutti i giorni il suo ed altri. Mi dice per favore come possiamo farci per incontrarci li ? Geta

Mammazan ha detto...

@ Geta
Non so ancora quando mi potrò incontrare con le altre amiche blogger e credo che ci contatteremo con e mail....
Lei ed io potremo metterci d'accordo più in là scambiandoci i numeri di telefono così sarà più semplice fissare un appuntamento insieme alle altre
Grazie per la visita e spero tanto di incontrare anche lei
Grazia....

Anonimo ha detto...

To be a upright lenient being is to be enduring a amiable of openness to the mankind, an gift to trust aleatory things beyond your own manage, that can take you to be shattered in uncommonly extreme circumstances on which you were not to blame. That says something very weighty about the fettle of the ethical life: that it is based on a conviction in the unpredictable and on a willingness to be exposed; it's based on being more like a weed than like a jewel, something kind of feeble, but whose extremely particular attraction is inseparable from that fragility.

Anonimo ha detto...

Advice in old age is foolish; for what can be more absurd than to increase our provisions for the road the nearer we approach to our journey's end.
[url=http://accutro6112.tumblr.com/]Watches[/url]
Watches