lunedì 20 settembre 2010

I vestitini di Cecilia e il CAVOLO BRASATO DI MAMMAZAN


Il nostro corpo è un giardino.....



Di cui il giardiniere è la nostra volontà.....

William Shakespeare ( 1564-1616)



Lo so ...questi vestitini chiaramente estivi ci stanno come i cavoli a merenda in questo post ma.....



Mi sono capitati tra le mani giusto l'altro ieri...li ho stirati e li ho fotografati anche se il tempo era veramente brutto.....



E prima di sistemarli in un posto "furbo" di cui mi sarei sicuramente ricordata a posteriori ...cosa che non mi capita spesso ..ho deciso di farli vedere alle mie amiche....magari , se piacciono, possono archiviarli in qualche cartella giusto per andarli a visionare in futuro.....



Li ho confezionati circa 17 anni fa e rappresentavano il mio regalo per il primo compleanno di Cecilia, la figlia di mio fratello.....



Uno scampolo di cotone ( costella in questo caso) un gomitolino di cotone ......



Un po' di ricerca tra gli album di punti traforati.....



E sono venuti fuori questi vestitini "unici" nel loro genere......



Triccottati in un pezzo unico, calcolando per bene quante maglie chiudere per lo scalfo manica......



Qualche perlina usata a mo' di bottoncino.....



E queste alette fatte all'uncinetto e di varie lunghezze che formano degli elementi decorativi che fungono da manichina......



Unite "una per una" e con grande pazienza.....



Qui si vedono meglio i vari torciglioni che di solito vengono usati come finizione per gli angoli delle tovaglie......



E qui veniamo al cavolo brasato come recita il titolo del post......



L'aspetto non è travolgente......



Ma il sapore è veramente ottimo....



Un contorno "robusto" che ben si potrebbe accompagnare anche a delle fette di cotechino ....




Tempo di preparazione: circa un'ora
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Un cavolo di medie dimensioni
2 carote
una cipolla media
3-4 chiodi di garofano
50 gr di lardo
1 dado per brodo vegetale
2 foglie di alloro
sale e pepe q. b.

Ecco qui sotto il tipo di cavolo che ho usato.....

Vanno eliminate le foglie meno belle, tagliato in quarti e cotto in acqua leggermente salata per circa 10'....

Va quindi sfogliato eliminando le costole dure......



Disporre in un capace tegame uno strato di fette di lardo, le carote raschiate e tagliate a fette sottili, la cipolla rossa o dorata steccata con i chiodi di garofano ( che vanno eliminati a fine cottura) e le foglie di cavolo.....



Unire anche una o due foglie di alloro.....



Proseguire a strati fino ad esaurimento degli ingredienti ......

Si possono notare dei pezzetti frammenti di un dado per brodo vegetale.....



Versare dell'acqua ben calda e cuocere fin quando il liquido di cottura si è ridotto completamente......

Ci vorrà almeno un'ora ....



Volendo si può usare la pentola a pressione ...in questo caso si deve usare meno brodo e il tempo di cottura si riduce drasticamente.......



Far rosolare un poco .....

Una spolverata di parmigiano e il contorno è pronto!!!!!

10 commenti:

manuela e silvia ha detto...

Ma sei ancora così brava a creare abiti? hanno dei colori davvero splendidi!
Buonisimo così il cavolo: profumato e gustoso. Una ricetta che ci segnamo da provare ora che inizia la stagione.
baci baci

Laura ha detto...

Hai veramente le mani d'oro, magari sapessi lavorare anch'io così!!
Il cavolo poi dev'essere buonissimo, lo provo anch'io!!
Un abbraccio e complimenti di nuovo!!

Luca and Sabrina ha detto...

I vestitini sono un amore, bellissimi, soprattutto quello giallo che trovo magnifico, solare come un sorriso! Sei bravissima, ma ancora confezioni abiti?
Questo cavolo brasato deve essere ottimo, lascerei le fettine di lardo a Luca perchè io non le digerisco, ma il resto me lo mangerei di gusto!
Buona settimana
Sabrina&Luca

Lory B. ha detto...

Questi vestitini sono incantevoli!!
Il decoro delle manichine poi è originalissimo!!
La tua ricettina è molto interessante, profuma d'autunno!!
A presto ed un grande abbraccio!!

Fimère ha detto...

elles sont magnifiques ces robes
et ce chou braisé m'a l'air délicieux et rempli de bonnes saveurs
bonne journée

Lu ha detto...

Carissima Grazia, è un piacere rileggerti :-)
Ma sei bravissima a confezionare abitini!
Il cavolo non mi piace granchè, ma presentato così credo una forchettata gliela darei volentieri ;-)
Un abbraccio e buon martedì.

viola ha detto...

Che vestitini deliziosi....Caspita, hanno 17 anni ma sono perfetti ed andrebbero benissimo anche adesso. Perfetti, sei troppo brava. Io di lavoro a naglia non ci capisco un tubo ma mi piacerebbe saper fare qualcosa.
Il cavolo stufato mi piace un sacco e questo invece riesco a farlo senza problemi......
Un abbraccio e a presto

eli ha detto...

Come sono carini quei vestitini! Quello giallo mi piace molto. Con le manichine a riccioli...originalissimo.
Come scritto in un commento più sopra, hai le mani d'oro!
Non ho mai cucinato il cavolo brasato, sembra proprio buono!
Bacioni!

NIGHTFAIRY ha detto...

Splendidi questi abitini, adorabili!
Il cavolo lo adoro, da provare!

La Gaia Celiaca ha detto...

il cavolo è una delle mie verdure preferite, in tutte le sue infinite manifestazioni.

brasato non l'avevo mai fatto, ma lo proverò sicuramente, perché non c'è modo che non mi piaccia, e questo mi sembra molto profumato.

i vestitini sono una delizia, è un periodo che non faccio altro che guardare con nostalgia i vestiti di quando mia figlia era piccola: adesso ha nove anni, sta cambiando a vista d'occhio e sento, con grande malinconia, che non avrò più una bambina piccola per casa...