venerdì 24 settembre 2010

Torta al tris di frutta a strati


Dire cose radicali in forma conservatrice......



E' controcultura......

Andy Warhol ( 1928-1987)



Semplice è semplice da preparare.......



Forse e dico forse l'unica difficoltà, per le amiche alle prime armi, è la preparazione degli strati da sovrapporre.......



L'unica seccatura è rappresentata dal dover togliere i semini dall'uva......



Operazione che va fatta comunque......



Non vogliamo mica che chi mangia una fetta di torta si trovi sotto i denti i vinaccioli....



Incerto se inghiottirli, masticarli o nel peggiore dei casi sputarli...discretamente......



Io ho farcito ogni strato gli con tre tipi di frutta diversi ma li si può farcire anche con un solo tipo......

Nelle foto della preparazione manca solo quella dello strato con le pesche...altrimenti non finivo più......


Tempo di preparazione: per la pasta frolla 10' e un 40' per l'allestimento della torta
Costo: basso
Difficoltà:**

INGREDIENTI

Per la pasta frolla di base

300 gr di farina 00
1 pizzico si sale
100 gr di zucchero
120 gr di burro
2 tuorli
1 cucchiaio di marsala
la scorza grattugiata di un limone non trattato

Ecco la frutta usata......



Versare nel boccale del robot la farina, un pizzico di sale, il burro, lo zucchero, i due tuorli, il cucchiaio di marsala, la scorza grattugiata del limone non trattato azionando il mixer ad ogni ingrediente aggiunto.......



Si dovrebbe ottenere un impasto come appare qui sotto.....



Lavorarlo brevemente e avvolgere la palla con pellicola trasparente.......



Porre in frigo per 30'.......

Volendo si può preparare anche in anticipo......



Ora imburrare e infarinare una teglia di diametro 24 cm e ritagliare usando come modello la teglia stessa un tondello che verrà posto sulla base dello stampo......



Spargere sulla base una manciata di biscotti secchi sbriciolati che hanno la funzione di assorbire un poco del succo che la frutta produrrà in cottura.......

Eliminare i semini dall'uva e disporli sul primo strato come appare in foto.....



Ritagliare un secondo disco col sistema sopra suggerito e adagiarlo sull'uva.....



Tagliare a fette abbastanza sottili una pera grande e disporli come appare in foto......

Coprire anche questo stato con un altro disco e sempre su una base di biscotti sbriciolati fare un terzo strato di fette di pesca .....volendo si può usare la mela sempre tagliata fette mediamente sottili......



Disporre l'ultimo strato e decorare a piacere la superficie del dolce......

Io ho sistemato queste palline giusto per far fuori l'avanzo di pasta......

Pennellare il dolce con poco latte....



Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 40'....



Questo è il retro della torta ..come si vede si può sformare con facilità una volta che il dolce è ben freddo......



Noi l'abbiamo accompagnato semplicemente con una bella, calda tazza fumante di Earl Grey......



E con il tempo che fa oggi è proprio quello che ci vuole....



E con questa ultima "prodezza" vi lascio a meditare se valga o meno la pena di preparare questa torta semplice e genuina e, cosa non disprezzabile, poco grassa ......



Se escludiamo la pasta frolla...ma in qualche modo bisognava pur sistemare la frutta...non è vero?????

14 commenti:

annaferna ha detto...

Eddai Graziaaaa!!
Non si fa cosìì!!
Questa torta è troppo speciale per non provarla!....ma di questo passo quando la comincio la dieta vera? ^_____^....
p.s....e non mi dire che "tanto c'è tanta frutta!"..appunto ^_________^
Bacibaci e buon w.e. carissima

annaferna ha detto...

Scusa un po' Grazia...mi è venuta una domandina : ma gli strati interni cuociono nonostante l'umido della frutta e lo spessore del dolce ?
bacini e buona notte, me ne vado a nanna che la giornata è stata pesantuccia ^0^

Federica ha detto...

Che tripudio di frutta questa torta, già solo da profumo de'essere fantastica. Hai sempre delle splendide proposte. Un bacione, buon week end

Nene ha detto...

yummm :) che bell'aspetto cavoli! :) brava!

SUSY ha detto...

wow mwravigliosa...deve essere buonissma!!

aleste ha detto...

Veramente golosa questa tua torta autunnale.complimenti.Buona domencia,ciao!

Anonimo ha detto...

Assolutamente d'accordo con lei. Ritengo che questa sia un'ottima idea. Sono d'accordo con te.
Assolutamente d'accordo con lei. Mi piace la tua idea. Offerta di mettere una discussione generale.

viola ha detto...

I dolci alla frutta si contendono il podio con quelli al cioccolato per i miei gusti, ma rimangono comunque sempre e comunque tra i miei preferiti.
Questo è un tripudio di sapori....
Buonissimo e molto bello!
Un bacione e buon week end

eli ha detto...

Anche io ho la stessa domanda di Annaferna circa la cottura interna.

Le tue torte sono sempre originalissime e deliziose, l'idea di mettere un po' di marsala nell'impasto è da provare!

Buonissima domenica!

Mammazan ha detto...

@Eli
Gli strati si cuociono perfettamente in quanto sono sottili circa 4/5 mm....
La spolverata di biscotti tritati assorve l'eccesso di umido dovuto alla frutta...

Ombry ha detto...

Miticaaa!!!
Questa me la segno assolutamente!
Un caro saluto...

madama bavareisa ha detto...

Orpo c'è il barbatrucco!! in effetti avevo letto anche altrove che i biscotti macinati (o nel salato il pangrattato) assorbono l'umido del ripieno, malo avevo rimosso e ora anch'io avevo il dubbio. Col barbatrucco, sepoffà!!
Che ricchezza sta torta... :-)

vickyart ha detto...

ke bella! ke idea! sembra una grossa lasagna tutta dolce!

vickyart ha detto...

ke bella! ke idea! sembra una grossa lasagna tutta dolce!