giovedì 22 aprile 2010

Un classico: Panna cotta alle fragole


Nella vita ho tradito e sono stata tradita..lo ammetto senza problemi.......



Ma sono convinta che non ci sia altra scelta.........



Tutti dobbiamo credere nella fedeltà reciproca......

Magda Gomes.... 1978.....



Sembra un'affermazione ovvia, ma non lo è poi così tanto...



Quanti, quante, pensano: "Che male ci sarò in una scappatella. in un'avventura mordi e fuggi?"

Basta che l'altra o l'altro non se ne accorga.......



Forse i tempi sono cambiati e una disinvoltura, una spensieratezza nei rapporti si è instaurata....



Ma nella vita in comune, conviventi o sposati che sia ci sono delle regole a cui non ci si può sottrarre....

Fedeltà, rispetto, sincerità, stima...

Quando uno di questi capisaldi viene a mancare....allora bisogna fare un bilancio, un chiarimento e ...prendere una decisione.....

Non si può vivere accanto ad una persona di cui non ti fidi, da cui non sai cosa aspettarti, che soprattutto non stimi più..che ti lascia un sottile senso di inquietudine, di angoscia che incombe sul tuo cuore, nella tua mente.....



E dopo queste auree considerazioni passiamo ad un argomento più lieve, ma non per questo meno importante...d'altronde i partner non si conquistano anche per la gola???

La panna cotta alle fragole, come recita il titolo del post, è un classico: è facile da preparare, veloce e soprattutto di una bontà senza pari...una porzione piccola a testa,come propongo ,con l'uso di queste formine decorative ..renderà il peccato di gola....più leggero...


Tempo di preparazione: circa 20' più o meno, più il riposo in frigo (da 2/3 ore o meglio, mezza giornata)
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

500 gr di panna fresca
1 dl di acqua
100 gr di zucchero a velo più 2/3 cucchiai da aggiunge alla purea di fragole
3 fogli di colla di pesce
1 baccello di vaniglia o in mancanza 1 bustina di vanillina
250 gr o anche poco di più volendo di fragole...


Cominciamo con il frullare le fragole (lasciarne alcune intere per la decorazione) con 2/3 cucchiai di zucchero...forse un pò meno se sono particolarmente dolci.....



Ecco come appare la purea...basta un frullino ad immersione o un piccolo mixer.....



Mettere a bagno la colla di pesce per una decina di minuti in acqua fredda......


In un pentolino a fondo spesso scaldare, quasi a bollore, la panna a cui ho unito un dl di acqua con lo zucchero a velo o Eridania, che è più fine di quello semolato, con i semini ricavati incidendo una stecca di vaniglia, ma penso che si aggiunge alla panna una bustina di vanillina (per risparmiare un po') vada bene lo stesso....

Se si sono usati i semini, la panna va filtrata....


Ora strizzare la gelatina e aggiungerla alla panna mescolando il tutto fin quando la gelatina si è sciolta perfettamente......



Far intiepidire.....

Ecco qui sotto una piccola carrellata fotografica sugli stampini che ho adoprerato...li avrete già visti in vecchi post....



Se non li reperite...non è poi così scontato trovare negozi di casalinghi ben forniti, si possono usare o gli stampini di alluminio usa e getta......



O gli gli stampini che si usano per il crème caramel....



Oppure, per semplificare, usare uno stampo unico di dimensioni adeguate.....



Ora la panna cotta si sarà raffreddata e sarà possibile unire la purea si fragol, mwscolando con cura.....



Mi viene in mente che, volendo, si possono anche usare dei frutti di bosco, quando sarà stagione.....



Ecco qui sotto il mio tris di stampini tutti piccoli , specialmente quello che appare in secondo piano......



Riporre in frigo e lasciar consolidare il tutto per alcune ore.....



Poi al momento di servire, immergere lo stampino per pochissimi secondi in acqua calda e ..... decorare a piacere....

Buona giornata a tutti!!!!

19 commenti:

Graziella e Imma Sotgiu ha detto...

bellissimo post, sono d'accordo con quanto hai scritto, e mi hai fatto venire una voglia matta di panna cotta alle fragole, che delizia!!!!
baci imma

raffy ha detto...

uno dei dolci che adoro di più è questo...bravissima, una splendida presentazione! un abbraccio

manuela e silvia ha detto...

Eh si...la società si è evoluta ed alcuni dei prinicpi che una volta erano saldi..ora si son persi! anche se, secondo noi..non c'è nulla di nuovo rispetto a prima...le scappatelle ecc..ci sono ora e c'erano prima, forse erano più bravi a nasconderle però ;)
Ecco le tue splendide forme!! perfetta per un dessert leggero e fresco questa panna cotta!!
un bacione

annaferna ha detto...

buonissimaaaa!!!!
E davvero facile da fare....
condivido in pieno le parole scritte nel post!!!!

lucia ha detto...

Che belle formine!! panna e fragole, un matrimonio perfetto, e la tua panna cotta è tutta un'altra cosa rispetto a quelle che ogni tanti fanno capolino dai carrelli dei dolci di alcuni ristoranti, insieme a millefoglie, torte della nonna e tiramisù industriali... Ciao!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro sarà anche un classico ma io adoro la panna cotta con le fragole e con la tua presentazione sono davvero il top!!bacioni imma

Tibia ha detto...

... verità così che male fanno a volte... per fortuna ci sono dolcetti così che ti risollevano il morale :) un abbraccio

Laura ha detto...

wow che bella presentazione!!!! Bravissima!! ;) la voglio provare anch'io. Baci e buona giornata!!

Lu ha detto...

Cara Grazie, purtroppo viviamo in un modo sempre più cinico e cattivo e dove un tempo c'era la semplicità delle cose oggi c'è solo invidia, egocentrismo, narcisismo.
Fidarsi di qualcuno è assai arduo, sarà che ogni volta che c'ho provato son rimasta scottata anzi, ultimamente ustionata!
Meglio rifarsi con questa bella delizia, dunque!
Ci siamo lette nel pensiero mi sa, perchè stamante m'è venuta voglia di panna cotta con le fragole e volevo fotografare il risultato per postarlo al prossimo giro!
Eheheheh bè quando una cosa è buona chi non l'ha in mente?
Un abbraccio e buona giornata.

stella ha detto...

Che bontà!

viola ha detto...

Innanzitutto compliomenti per il blog che seguo da un pò......e poi che dire...
buonissima la panna cotta con le fragole.....non la faccio mai perchè puntualmente non esce dagli stampini se non dopo averla rovinata clamorosamente....quindi rinuncio sempre. Che faccio, riprovo? ma si, chissà che anche a me riesca bella come la tua...

Damiana ha detto...

Condivido tutto quello che hai detto cara,magari tutti la pensassero così.Però quella panna cotta lì si che induce in tentazione.Buonissima e bellissime le tue formine,troppo carine.Un bacio e a presto!

Micol ha detto...

sai che non ho mai provato a fare la panna cotta??ci stavo pensando proprio in questi giorni...mi segno questa tua bella ricetta da sperimentare.
Per il resto, condivido in pieno il tuo pensiero.

Valeria ha detto...

la panna cotta è una vera delizia.. chissà la bontà con la purea di fragole!!!

Simo ha detto...

Complimenti per la bontà del dolce, ma soprattutto per la presentazione favolosa...quegli stampi sono una vera chicca!
Bacioni

da Sergio ha detto...

Quanto è buona la panna cotta??? Grazie alle tue spiegazioni potrei anche provare a farla. Forse... o forse no... Comunque dovrei aspettare le fragole dell'orto di papà

teresa ha detto...

ciao, bella ricetta, anzi buonissima, da provare questo fine settimana, grazie fai sempre delle ottime ricette. anch'io sono d'accordo con quanto hai scritto.
un abbraccio
teresa

La Gaia Celiaca ha detto...

ho una certa qual acquolina, cara mia!

stefi ha detto...

Cara, è un classico ma sempre molto apprezzato!!!!!!!!!!!!
Buon w.e.!!