venerdì 9 aprile 2010

Sublime al cacao


Quanto meno uno pensa, tanto più egli ha occhi ovunque....



In lui il vedere deve prendere il posto del pensare......

Arthur Schopenhauer ( 1788.1860)



La parola TRASLOCO evoca nefasti ricordi???



Beh..per me fra un paio di giorni sarà ...quasi un ricordo.......



Il periodo invernale passato in paese è terminato e quindi la mia casetta in collina, abbandonata per 4 mesi, mi attendeva a braccia aperte ..braccia costellate di ragnatele e una montagna di cose da fare....



Insomma le pulizie di Pasqua le ho fatte in questi giorni.......



Per fortuna il ginocchio, che mi fa dannare da settembre ha retto ......

Mi sono chiesta con rabbia: ma perché nessuno dei medici che ho interpellato mi ha prescritto quella magica pillolina che mi ha permesso di non sentire più dolore.....



In compenso mi fa male tutto il resto: solleva pesi, fa su è giù per le scale, rimetti le cose a posto ..scoprendo che gli armadi si sono ristretti ..ho comprato qualcosina di cui non potevo fare assolutamente a meno......



Domani vado a raccattare il gatto ( ve lo immaginate Ninì che zompetta a più non posso in mezzo ai sacchetti e le scatole) e le piante...se non le avessi portate in paese sarebbero morte ..tutte!


Il dolce che propongo è di una semplicità di esecuzione incredibile specialmente per la prima parte.....

Leggermente più laboriosa è la doppia farcitura a cui non si deve assolutamete rinunciare..

Non si presenta molto bene anche perché non sono riuscita a ricreare sulla superficie una specie di effetto marmorizzzato..si dice così?

Ma vale lo stesso la pena di prepararlo nonostante l'aspetto....non esaltante....

Tempo di preparazione: Circa 20' per la base ed altrettanti per la doppia copertura.
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la base
325 gr di farina 00
80 gr di cacao in polvere
20 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
3 uova
2.8 dl di latte
230 gr di zucchero
150 gr di burro
1 bustina di vanillina

Per la copertura al cioccolato

100 gr di pastiglie di cioccolato fondente
100 gr di burro

Per la copertura al mascarpone

80 gr di mascarpone
80 ge di burro
1 cucchiaio di miele
160 gr di zucchero a velo

Mancano le foto della preparazione passo passo ma questa è talmente semplice che ho pensato che non fossero necessarie....

Stacciare due volte la farina con il lievito, la vanillina, il pizzico di sale e versarla nel boccale del mixer ...

Aggiungere lo zucchero e il latte in cui si è fatto sciogliere, scaldandolo appena, il burro.....

Unire le uova azionando il robot ad ogni elemento aggiunto.....

Versare ora il composto che è abbastanza fluido in una stampo quadrato di 18 cm di lato ben imburrato ed infarinato ed infornare il forno statico a 180 per 50'/60'.....



Fare sempre la prova dello stuzzicadente..se il dolce è perfettamente cotto deve uscire asciutto....


Quando il dolce è tiepido sformarlo su una gratella....



Intanto prepariamo la doppia copertura....



In un pentolino a fondo spesso e a fuoco bassissimo sciogliere le pastiglie di cioccolato fondente con il burro. mescolando con cura fino a quando si ottiene una crema vellutata.....



Appena si è intiepidita cominciare a pennellare la superficie del dolce......



Pennellare più volte in un senso e nell'altro fino ad esaurire tutta la crema di cioccolato.....



Ora tocca alla crema al mascarpone.......



Il mascarpone va lavorato col burro morbido a temperatura ambiente ......



Unire ora il miele e lo zucchero a velo fino ad avere una crema omogenea .......



Con questa crema cospargere la sommità del dolce.....



Il cioccolato purtroppo si era solidificato per cui non ho ottenuto un effetto marezzato o variegato che dir si voglia....

Comunque l'aspetto estetico è stato ininfluente al gradimento che hanno dimostrato i miei ospiti..... sono riuscita a salvare una sola fettina per la fotografia finale....

13 commenti:

manuela e silvia ha detto...

Ciao Grazia, bè ti sei presa per tempo con le pulizie di primavera eh?
non ti preoccupare per l'aspetto: da cacao e mascarpone non può che usciren un dolce davvero golosissimo!!
un bacione

Nanny ha detto...

Caspita quanto è cresciuto :0
accetterei volentieri una bella fetta :p

Damiana ha detto...

Mamma mia questo dolce è stratosferico,ma una fettina ti porta in paradiso,e tutta questa bontà in un trasloco?Sei bravissima e ti auguro delle bellissime giornate in collina!un bacio Damiana!

Max ha detto...

Formalmente la distinzione tra bello e "SUBLIME" viene esplicitata dal filosofo, leggo spesso i tuoi aforismi e vedo che quelli di Schopenhauer sono tra i tuoi preferiti e chissà cosa direbbe vedendo questa tua "sublime" preparazione, io sono attirato... cioccolato mascarpone ecc ecc e che vuoi di più!!! Soffriamo in silenzio pazienza. Ciao e buon fine settimana.

raffy ha detto...

che spettacolo questo dolce...Grazia ogni volta rimango stupita dai tuoi capolavori...bravissima

Federica ha detto...

direi irresistibile!!! complimenti!

Ely ha detto...

Grazie cara mia che portento questo dolce!!! visto le mie ultime intolleranze (a praticamente tutto) diciamo che mi faccio un giro nel blog per assaggiare virtualmente tutto! sublime davvero! baci

Laura ha detto...

Meraviglioso!!!
Bravissima, è davvero un dolce golosissimo!!
Baci :)

Federica ha detto...

Accipicchia qaunto è lievitata!!! Definirla sublime mi sa che è un po' riduttivo ma non mi viene altro...ultra golosa! E' uno scacciatristezza assicurato ^_^ Baci, buon week end

annaferna ha detto...

mammamia che ipergolosità!!!!!
E' lievitata a dismisura accipicchia!!!
La sublimazione della golosità!!!!
bacibaci e buon w.e.

Simo ha detto...

...direi proprio che sublime è la parola giusta................

Luciana ha detto...

ma com'è alto!!!! e com'è goloso!!! è davvero una delizia per il palato!!! un bacione

nonnagiulo ha detto...

Buon rientro alla casa di collina... beata te che puoi spaziare tra la neve e le passeggiate...
Dolce magnifico! Rubato! CIAO