venerdì 26 giugno 2009

Cake alla pancetta affumicata, olive e ......


Non si giudica......


Chi si ama.....

Jean Paul Sartre (1905-1980) intellettuale e scrittore



Stamattina, appena parcheggiata la macchina l'ho vista.....


Camminava incerta, con lo sguardo imbambolato, accompagnata da un uomo che non conosco.....


Il volto gonfio, gli occhi fissi, il ventre prominente ......


La conosco di vista questa signora di circa cinquant'anni, con un lungo passato di droga e alcol.... un tunnel da cui non è riuscita a riemergere.....



Le persone che la conoscono mi hanno detto che era carina da giovane, elegante, con un buon lavoro ma la droga assunta in giovane età l'aveva rovinata.....



Era poi andata a Milano e lì, lontana dalle cattive frequentazioni, era riuscita a risollevarsi, ma una volta tornata qui era stata ripresa dal giro.....

La mia amica che mi aveva parlato di lei conosce benissimo anche la famiglia (in paese si conoscono tutti) ed è anche consapevole dell'inferno in cui vivono gli anziani genitori.

Io infatti, da sprovveduta, non avevo capito perché avesse quell'aspetto ( non è che io di drogati ne abbia visti molti e sempre mi fanno una grande impressione, anzi mi sconvolgono proprio) .....

Ultimamente, anche perché la scena si è svolta davanti ai suoi occhi, ha visto che, in mancanza di meglio, quella poveretta si avvicina al distributore della benzina , controlla che nessuno la veda e poi stacca la pompa e ne inala i vapori, pestando con i piedi sul tubo nella speranza che arrivi al naso qualcosa di più....

E' tutto il giorno che ci penso e la cosa mi fa star male anche perché capisco che la vita di quella poveretta è rovinata irrimediabilmente e senza scampo, nonostante sia seguita dai servizi sociali....


Purtroppo devo passare al altro, al tema di questo post, ma quella visione mi perseguita.....



Propongo la preparazione di questo cake salato, semplice, veloce ed economico che entra a far parte della serie delle torte salate che ho proposto fino ad ora ma avverto le mie amiche che non ho ancora finito....

Tempo di preparazione: circa 20' /30' al massimo
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

100 gr di pancetta affumicata
200 gr di farina 00
1 bustina di lievito istantaneo per torte salate
3 uova
130 gr di olio extravergine
100 gr di latte
120 gr di groviera

Sale e pepe macinato al momento q.b.

Ecco qui sotto la pancetta affumicata (quella che si adopera per fare la carbonara) fatta soffriggere per alcuni minuti in un tegame antiaderente e senza condimento alcuno e poi fatta scolare su carta da cucina....



Le belle olive verdi denocciolate e in seguito tagliate a rondelle.....



E il groviera .....


Ha preteso anche il controluce ahahah!!!!



Cominciamo con il setacciare 2 volte la farina con il lievito istantaneo per torte salate ( in mancanza si può usare anche quello per dolci badando che non sia vanigliato!!)



Sbattere le uova con il latte, l'olio e per ultime aggiungere le olive che vanno tagliate a rondelle.....

Regolare di sale e pepe macinato al momento....



Alla farina, setacciata con il lievito, unire il groviera ridotto in dadolata e la pancetta precedentemente soffritta....


Mescolare con cura gli ingredienti secchi e quindi versare a filo il composto liquido in modo da ottenere un composto omogeneo che appare abbastanza fluido....



Versare ora nello stampo antiaderente oppure in uno stampo comune debitamente pennellato con il burro e ben infarinato.....



Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 30'......



Fare sempre la prova dello stuzzicadenti: se il cake è ben cotto deve uscire asciutto.....



Far intiepidire e poi far raffreddare perfettamente sformando il cake su una gratella.....



Ora io, onestamente, non so consigliare a cosa accompagnare questa preparazione salata anche perché è talmente saporito che , volendo......


Lo si può mangiare così alla brutta ma magari volendo .....



Si può accompagnare a formaggi e salumi oppure, ridotto in dadi, lo si può servire come accompagnamento ad un aperitivo o anche ad un semplice bicchiere di vino bianco secco...



Le foto comunque mostrano come il dolce si presenta bello dorato....



Arriva il profumo?????



26 commenti:

Simo ha detto...

Grazia, le foto sono favolose, sembra di avere davvero davanti agli occhi una fettazza di cake, pare di sentirne anche il profumino....mannaggia non poterlo assaggiare!

marsettina ha detto...

sono da addentare!

ilcucchiaiodoro ha detto...

è uno spettacolo questo cake salato,la fetta sembra così morbida mmmm

Micaela ha detto...

anche questo è davvero irresistibile!!! copio subito! un bacione

babi ha detto...

Cara Mammazan, la storia che racconti è molto triste. E' triste vedere una persona che si è rovinata la vita. Ogni tanto, facendo tirocinio in ospedale, mi capita di assistere pazienti tossicodipendenti, e mi si stringe il cuore. Sopratutto quando davanti a me mi ritrovo ragazzi e ragazze che a 20 anni sono già dipendenti dall'eroina, hanno l'HIV e l'HCV e dovrebbero già fare un trapianto di fegato. E' deprimente.

Anna Righeblu ha detto...

E' una storia molto triste...
Per il resto, il post è una gioia per gli occhi e per i golosi come me. Questo cake salato, come tutte le tue proposte (ho preparato più volte, con successo, il tuo strudel con pomodori secchi...), è da copiare e preparare prima possibile!
Complimenti per le splendide foto!
Baci

marcella candido cianchetti ha detto...

ma che buono lo preparo per questa sera grafie e buona giornata

Federica ha detto...

Un cake appetitoso!! immagino già il profumo....

latati79 ha detto...

sembra davvero di sentirne il profumo.. dev'essere una delizia :)

Mariarita ha detto...

Tu hai un talento naturale sia per le ricette deliziose che per le foto!!!
SEI BRAVISSIMA!!!
Mi sa che metterò in moto il mio Kenwood e lo proverò, è troppo gustoso!!!
Baci e felice we
Mariarita

katty ha detto...

e io che ancora non ho fatto mai un cake salato!!! ma prima o poi proverò!! il tuo è una vera delizia!! baci e buona settimana!!

Edi ha detto...

Anch'io rimango sempre turbata nel vedere realtà così devastanti.
Mi si stringe il cuore e perdo le parole.
Chissà quali soffernze, quale malessere, quali violenze l'hanno portata ad un punto di non ritorno.
Il tuo cake è meraviglioso, come tutti gli altri del restro!! sei una maestra!!!

manu e silvia ha detto...

Non ce niente da fare: i cake salati ci piacciono troppo, i tuoi poi....se assieme alle foto ci portassi un pezzetto ogni volta...faresti la nostra felicità!
E' una cosa triste quella di cui hi raccontato, ma per superare questi crollo (o per evitare di finirci dentro), contano anceh la famiglia e le persone che ti stanno attorno...
baci baci

Claudia ha detto...

Ottimooooooooooooooooooo... sia dolse che salato.. tu sei un genio della cucina!!!!!bacioni...

Nanny ha detto...

Certo che arriva il profumo!!!!!Voglio una fetta1!!!1

Anonimo ha detto...

carissima!
sei una personcina stupenda con un cuore grande così!!
io neanche ho mai fatto un cake salato ma mi sa che questa volta..tutta colpa del profumino!
bacioni..
Olivia

Lory ha detto...

Cavoli ma io sono a dieta!!! Eppure non posso fare a meno di passare da te perchè so che almeno la vista me la rifaccio alla grande sicuramente!! Bravissima.
Bacioni

Agave ha detto...

Buonissimo questo tortino e molto bella e particolare quella foto del formaggio in controluce.
Spero che la signora di cui racconti possa farcela, sono situazioni molto tristi per chi le vive e per chi le condivide purtroppo con impotenza.
Un abbraccio
Evelin

ñ¡¢ø£ëtå ha detto...

Ti è venuto perfetto, che buono deve essere!
ciao!

dolceamara ha detto...

vien proprio voglia di mangiarselo. Che golosità...brava!
Buona domenica. Lisa

jubistacha ha detto...

Pancetta affumicata con olive, che brava cake!

stefi ha detto...

Grazia non solo le ricette favolose, anche le foto!!!!!!!
Sei bravissima, ciao cara e buona settimana!!!!!!

Dolce D. ha detto...

Ciao come va?
manco da un pò,dev'essere buonissimo tiepido questo cake

emamama ha detto...

mamma mia che cos'è questa delizia!!
il profumoooo.........lo sento!!
sei bravissima...ciaoooo

Caty2 ha detto...

ti dirò che la foto che preferisco è quella in contoluce del groviera!!
Qualsiasi tipo di dipendenza mi spaventa, non so proprio come poterlo affrontare, e ho conosciuto gente dipendente da ...tante cose non solo droghe.
E non credo di essere riuscita ad aiutarle.
Ti abbraccio, a quando le ferie? Caty2

Marina ha detto...

Evvai oggi sono riuscita ad aprire tutto senza intoppi, allora il cake è stupendo. Faccio anche io (facevo) una cosa simile e adesso ho capito perché a me i ripeini vari mi finivano tutti in basso, ora ho capitooooo, vanno mescolati con la farina.
E già che ci sono complimenti anche per il cake alla frutta fresca, deve essere superlativo. Ma scusa a casa tua come fate a restare in forma? Con tutte queste cose buone che cucini deve essere un impresa!