martedì 30 giugno 2009

Pane al caffè....... corretto


Alla fine l'amore che prendi.....


E' uguale all'amore che hai dato.....

John Lennon (1940-1980) artista


Ho tenuto duro......


Ho scrutato il cielo.......


Le nuvole erano tante, i tuoni si sentivano in lontananza....


Ed io ho sperato in una bella pioggia così non avrei dovuto bagnare il prato.....


Ed ora sta piovendo con il sole che splende al tramonto.....

Ma non credo che la pioggia sarà sufficiente per le piante assetate......

Va beh... domani si pensa.... tra l'altro devo andare a raccogliere il ribes come ogni anno....


Non posso non farlo: i grappolini sono belli rossi e maturi e poi mi toccherà anche fare la marmellata come ogni anno e come ogni anno dovrò andare, a suo tempo, a raccogliere le castagne .......


Fare la marmellata di castagne però è infinitamente più rognoso ma so che mio figlio e i suoi amici l'aspettano con impazienza.....



Questa volta propongo una ricetta particolare per tre motivi: per la presenza del caffè nell'impasto, per quella della sua correzione con il brandy e per l'uso dell'olio......

Vediamo se riesco a tentare le mie amiche!!!!

Tempo di preparazione: circa 30' più il tempo di preparazione e raffreddamento del caffè
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

3 uova (separare tuorli e albumi)
100 gr di olio extravergine
320 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
200 gr di caffè ristretto
50 gr di brandy di buona qualità
150 gr di miele fluido
80 gr di zucchero



Ecco qui di seguito i due ingredienti cui facevo cenno: il brandy di buona qualità....



Ed il caffè ristretto....... preparato in precedenza e fatto raffreddare......



Del buon miele ( quello che avete in casa) il mio era d'acacia.....



Cominciamo con il setacciare due volte la farina con il lievito trasferendo il tutto in una capace scodella ( il dolce è stato eseguito tutto manualmente).....



Montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere il miele, il caffè, il brandy e l'olio......



Versare a filo nella scodella contenente la farina precedentemente setacciata con il lievito e per ultimi......


Gli albumi montati a neve fermissima con movimenti dall'alto verso il basso..... come si fa di solito.......


A questo punto versare la metà dell'impasto in due stampi da plum cake: uno l'ho unto con dell'olio e spolverizzato uniformemente con del caffè in polvere ......



Mentre l'altro, quello più grande, che nelle foto di inizio post non ho spolverizzato con lo zucchero a velo è stato imburrato e infarinato come al solito...........


Ho infornato i due stampi in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 30'/35'.....



Dopo circa 20' (tempo dopo il quale si può impunemente aprire lo sportello del forno) ho tirato fuori lo stampo più piccolo lasciando l'altro ancora per circa 10'.....



Ricordarsi di fare sempre la prova dello stuzzicadenti: se esce asciutto il dolce è cotto a puntino.....



Quando il dolce è tiepido sformare su una gratella e far raffreddare perfettamente......



Anche qui non posso dare indicazioni circa un'eventuale congelazione.....



Ma nessuno vieta di fare una prova.....



Ammesso e non concesso che rimanga qualcosa da congelare.....



Credo che l'aggiunta del brandy non impedisca di far mangiare questo dolce ai bambini.....

Ma se ciò non convincesse basta integrare la dosa aggiunta del liquore con altrettanto caffè!!!!!


E come sempre, in questo caso: BUONA COLAZIONE A TUTTI!!!!

14 commenti:

Simo ha detto...

Come al solito delizioso.......................
baci!!!!

ilcucchiaiodoro ha detto...

Sono convinta anche io che l'amore che prendi è quello che hai dato...
Sempre cose buone si trovano sul tuo blog!

marifra79 ha detto...

E' molto bello l'inizio del post! Bellissime parole!... Sei riuscita a tentare sicuramente me, soprattutto con l'uso dell'olio al posto del burro e, del caffè nell'impasto!!Non saprei vivere senza tazzina di caffè! Ciao

Lady Cocca ha detto...

Dimmi Grazia come si fa a resistere difronte a questa bontà???
Sofficioso ma soprattutto..il caffè...corretto poi...mmmhhhh che bontà!!!
Mi hai tentato alla grande..ciaooooo

katty ha detto...

che pane squisito mi lasci sempre senza parole!! baci!

NIGHTFAIRY ha detto...

Forse aveva ragione..stupendo il pane!

Federica ha detto...

Dunque partendo dal fatto che non potrei stare senza caffè...questa è una di quelle cose che non arriverebbe neppure al giorno dopo!!
bravissima...beh come sempre!!

baci

manu e silvia ha detto...

Ciao! questo cake ha tutti gli ingredienti per piacerci: un buon caffè forte, un pò di alcool e un impasto soffice!
perfetto!
un bacione

Dolce D. ha detto...

Caffè e liquore sono perfetti insieme
io non avrei mai pensato di farci un cake

Micaela ha detto...

Grazia dev'essere ottimo davvero!!! un bacione

Claudia ha detto...

Ottimo!!!!!! naturalmente ho salvata la ricetta!! ne fai di splendide! bacioni

Fra ha detto...

Tentatissima!!!!! posso averne una fettina?!?!
Un bacione
fra

Luca and Sabrina ha detto...

Grazia, siamo passati per stampare la tua ricetta dei biscotti alla lavanda, l'ho promessa ad una cara amica, finalmente la nostra lavanda è bella fiorita e una volta seccati i fiori ci prepareremo questi biscotti. Oltre a questo, ci siamo goduti la tua passeggiata lungo i Navigli, molto bella l'anta dell'armadio dipinta, mi ha già fatto venire voglia di rifare qualcosa di simile, ma sul portone d'ingresso.
Una colazione col tuo pane al caffè val bene un risveglio anche brusco, col sottofondo del trillo meccanico della sveglia. Una fetta della tua delizia e ci si riconcilia col mondo!
Molto belle le tue foto, quella del miele è una meraviglia!
Baciotti da Sabrina&Luca

Federica ha detto...

ciao!ti rispondo qui:
la farina maltata si utilizza dal 2 al 3%, nei prodotti da forno, per migliorare la lievitazione (aumenta la quantità di amilasi), il sapore e per conferire una crosta maggiormente dorata.
Si tratta di una farina ottenuta dalla germinazione, essiccazione e macinazione del frumento.
non saprei con cosa sostituirla!
la compro qui: www.tibiona.it
ciao!