martedì 16 giugno 2009

Crostata ricca alle amarene


Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia....



Il vero amore è una quiete accesa......

Giuseppe Ungaretti (1888-1970) poeta e intellettuale



Ore 1,30.......


Stavo finendo di leggere quel mattone (inteso come peso cartaceo ...sono quasi 800 pagine) che è l'edizione integrale di David Copperfield...... lo so era tardi ma avendo la pressione bassa la sera risorgo e quindi la tiro in lungo prima di andare a dormire....



E ...TAC la luce va via.....

Nel buio totale mi alzo per andare a cercare una torcia, sperando che funzioni, e sperando pure di non calpestare il gatto che si mette sempre in luoghi di percorrenza tipo la soglia delle porte o tra una stanza e l'altra...

E visto che non riesco a combinare nulla, il salvavita scatta sempre, me ne torno a letto pensando (Rossella O'Hara docet) :"DOMANI è UN ALTRO GIORNO"....



Alle 5 mi risveglio di nuovo (totale ore di sonno, si fa per dire, TRE)....

Telefono all'Enel guasti che mi annuncia che visto che la corrente arriva contatore ( 2 luci erano accese sul contatore elettronico) il guasto era da ricercare altrove: "CHIAMI UN ELETTRICISTA!!!"



Ed è qui che ti voglio!!

Il mio elettricista è morto da anni e a alle 6 del mattino non posso telefonare a nessuno per farmi dare l'indirizzo di un artigiano di fiducia.....

L'unica cosa che mi consola è che ho l'acqua in casa ...e sì perché l'acqua mi arriva con la corrente elettrica dalla sorgente e il motore dell'autoclave funziona in quanto è legato ad un altro contatore....

Le telefonate che ho fatto, quando l'ora per disturbare amici e conoscenti è diventata giusta, si sono sprecate.

"Il mio elettricista è in ferie"

"Gli interventi in casa li fa mio marito" ....E così via

Alla fine , dopo due corse in paese ( distante 4 km per incontrare un elettricista con cui non mi sono incontrata ) riesco a contattarne due che finalmente riesco a far arrivare fin qui.....




Insomma, per farla breve, dopo aver staccato tutte le spine di casa che potessero fare massa, rimaneva da controllare la presa della lavatrice che si trovava dietro l'armadio della biancheria ed affini in bagno... che era pesante come un macigno.......

Ed era quella che aveva procurato il guasto: Era tutta nera, bruciata, FUSA!!

E mi è andata bene che avesse fatto saltare il salvavita, l'altroaopzione è che ci sarebbe potuto essere un corto circuito.....con relativo incendio..... Mi sono sentita gelare (scusate il gioco di parole!!)

Sostituita la presa, presi altri accordi per altri lavori da fare in casa ..... poco più di 30' di lavoro (erano in due) senza contare la gita per arrivare fin qui, costo intervento 25€.....

Quando se ne sono andati ho esclamato :"Signori, mi avete illuminato la giornata!!!"

E ora per illuminare la vostra giornata... ahahahahah, vi descrivo questa ricettina che penso potrebbe piacervi: facile, golosa... e VELOCE!!!!

Tempo di preparazione: 15' per la frolla e 20' per la crema pasticcera
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la pasta frolla
300 gr di farina 00
120 gr di burro
120 zucchero
1 uovo e 1 tuorlo

Per la crema pasticcera
3 uova
100 gr di zucchero
1/4 di latte
25 gr di farina

Per la farcitura
150 gr di Pan di Spagna pronto
una manciata di amarene o ciliegie
Qualche cucchiaiata di Maraschino o se si preferisce Alkermes o altro liquore aromatico ( se la torta deve essere mangiata da bambini usare succo d'arancia)

Come appare qui sotto, per la guarnizione della torta, ho usato ancora le amarene , visto che me ne erano avanzate.....


E pazientemente denocciolate... ma niente paura ce ne vogliono relativamente poche.....



Preparare la pasta frolla come indicato qui ...

Io ho adoperato la metà della dose indicata , infatti l'altra era servita per le tartellette e anche perché le dimensioni dello stampo usato per questa crostata erano ridotte circa 21 cm di diametro....

Imburrare ed infarinare la teglia e sistemare la sfoglia tirata col matterello allo spessore di pochi millimetri, tenendone da parte un piccola parte per le strisce della griglia...



Disporre, come appare qui sotto, delle fette di Pan di Spagna pronto tagliato a fette spesse due o tre dita e sagomando gli avanzi in modo da colmare le lacune che si creano.......


Cospargere le fette con del Maraschino o se si preferisce con dell'Alkermes, che ha però un colore e un profumo molto più decisi......


Versare ora, a vostra discrezione ma abbondantemente, delle cucchiaiate di crema pasticcera pronta o preparata precedentemente montando a spuma le uova con lo zucchero, unendo la farina e, a filo, il latte bollente, facendo addensare su fuoco basso..... e successivamente intiepidire.....


Ricordate di bucherellare la pasta frolla prima di adagiare le fette del Pan di Spagna....



Rilavorare gli avanzi di pasta.......


Stenderla col matterello.....


E con la rotella dentellata........


Ricavare delle strisce e sistemarle come da foto......


Se le ciliegie sono troppo grosse.....


Dividetele a metà......


Devo dire che avrei dovuto usare delle ciliegie sciroppate ma avendole fresche e non trovandole così facilmente a vendere, ho usato quelle che avevo.....


Ma mi sarebbe piaciuto anche usare quelle che di solito (sono candite) che sono usate per guarnire i gelati...


Rimboccare la pasta lungo il perimetro pizzicandola e cospargere la torta con dello zucchero.....



Infornare quindi in forno preriscaldato e ventilato a circa 160°/170° per circa 25'/30'...



O perlomeno fino a doratura....


Ecco qui la fetta che dà l'idea della consistenza della torta .......


A me intriga parecchio .... e a voi??????


E come sempre :BUON APPETITO!!!

27 commenti:

Maurina ha detto...

E' proprio buona, la voglio provare, magari con le albicocche o le pesche.... Le ciliegie e le amarene mi piacciono solo al naturale ....

Mary ha detto...

Mammazan ci farai morire d'invidia con questa crostata , che meraviglia !

Claudia ha detto...

Ammazza che crostata delle 7 meraviglie!!!! deve essere davvero buonissima...
ps: non me lo dire a me delle prese e lo scatto tempestivo del salvavita.. m'è successa na cosa analoga quando ero piccola.. Bacioni

Mariù ha detto...

Wow, il pan di spagna nella frolla? Mai visto! Interessantissimo!

nini ha detto...

Ciao!Per fortuna ci sono i dolci a "migliorare" le giornate!
La tua crostata è davvero eccezionale, mi fa venire una fame....solo a guardarla!

Lady Cocca ha detto...

Grazia ma è splendida!!!!
Corri da me ci sono premi per te...ciaoooo

Micaela ha detto...

Grazia questa è stupenda, è particolarissima come crostata, copio subito anche questa. un bacione.

emamama ha detto...

una giornata stressantina...
ripagata da questa delizia di
crostata....brava come sempre!!
baci

manu e silvia ha detto...

Ciao! eh...non esistono più gli elettricisti di una volta..ora, se hai un'emergenza..devi come minimo aspettare qualche giorno!!
Che particolare la composizione di questa crostata: certo che le foto son proprio belle! morbiida e dalla consostenza molto particolare!bravissima come sempre eh?!
un bacione

minnie ha detto...

Che meravigliaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
Ogni volta che passo di qui mi viene un'acquolina e mi rimane per tutto il giorno!!!

dolceamara ha detto...

una crostata simile l'ho fatta pure io tempo fa ma era con i biscotti savoiardi...è troppo buona!!!
Buona giornata.

Federica ha detto...

Una meraviglia per gli occhi...una bontà per il palato!!! ciaoooooooo

Luciana ha detto...

Ancora una volta un dolce strepitoso, dev'essere buonissimo!!!

stefi ha detto...

Quando passo a trovarti mi si riempiono gli occhi dalle meraviglie che vedo, complimentissimi mi pare buonissima!!!!!!!!!!

eli ha detto...

A casa mia la corrente salta ogni tre per due, ma non per i guasti bensì a causa del "nuovo contatore enel" Da quando l'hanno sostituito infatti non posso più attaccare due elettrodomestici potenti insieme. se va il forno non può andare la lavatrice e cosi via...
Quando mi sono lagnata mi hanno risposto che dovevo passare al contratto con più potenza che, guarda caso, costa al doppio. Così amen mi tengo la corrente che salta e l'odiosa frasetta che compare sul contatore "distacco imposto per superamento kilowatt"
Consoliamoci con la tua buonissima crostata:))))

sly ha detto...

la mia giornata è illuminata!!!ma sarebbe ancoora meglio se una fetta di questa crostata cadesse ora dal cielo sul mio pc (non impodrta se lo sporca ne vale la pena) e mi aiutasse a concludere un pasto appena decente seguito da un caffe' bollente!grazie come al solito hai fatto una prelibatezza!baci sly

katty ha detto...

mamma mia che delizia!!! è buonissima e bellissima!! complimenti!!

Anna Righeblu ha detto...

Magnifica! ...E sei riuscita ad illuminare anche la mia giornata!!!
Bacioni :)

il_cercat0re ha detto...

mamma mia che dramma cercare tecnici di fiducia e che non ne approfittino per spennarti! Ti è andata bene per fortuna :-)

Anicestellato ha detto...

Che meraviglia!!
Crei sempre dolci gustosi e perfetti, un abbraccio e complimenti

Chiara ha detto...

hai sfornato talmente tanti deliziosissimi dolci che nn riesco a starti dietro!!!
sono in ritardissimo con la lettura ma sopratutto con i commenti ai tuoi post!
le tartellette sono uno spettacolo!!
la crostata è sublime!!!adoro i dolce con crema ed amarene!!segno subito le ricette!!
grazie baciiiiii

Nanny ha detto...

Deliziosa ,no di più!!!!

*Mariarita* ha detto...

Incantevole!!!
Passa da me, ho un premio per te!!!
Baci ...

Gunther ha detto...

certo che la giornata non è iniziata nle miglior modo ma la ricetta con le amarene è favolosa e preparata ad arte, i guasti eletrici capitano ogni tanto, capitano

NADIA ha detto...

Deve essere davvero buonissima!
Per non parlare della spiegazione assolutamente esaustiva, bravissima!
E data la calura estiva secondo me starebbe bene con una tazza di tè freddo al mirtillo, che ne dici?

Nadia - Alte Forchette -

Ely ha detto...

questa è una bomba di dolcezza!!! che meraviglia!!!! deve essere stupenda :-))) baci

seri ha detto...

E' fantastica questa ricetta buonissima