giovedì 17 aprile 2008

Rucola, Oh yes!! La ricetta di Nonna Rosina



Ieri mi trovavo a Torino a casa di mia madre.
Per chi non lo sapesse, come potrebbe del resto?, mia madre è una splendida signora di quasi 84 anni.
Non è una bella donna ma una donna bella.

Lo è sempre stata e lo è ancora adesso con la sua collana d'ordinanza (ne ha una marea e....le usa tutte) curata nella persona, precisa, con TUTTE le cellule grigie che vanno alla grande.

Vi faccio un esempio: ieri appunto con un accenno di rimpianto negli occhi mi ha detto:" Sai l'altro giorno ho avuto la tentazione di acquistare le azioni dell'Alitalia che erano proprio giù.
Pensa il giorno dopo erano salite del 30%!!"

Ed io:" Ma non le hai comprate?"

Mi risponde:" Sai devo dare il bianco, non lei ovviamente, e non volevo rimanere senza soldi sul conto".
E poi con compiacimento tra se e sé si è detta:" Però Rosina funzioni ancora!!!"

Ma veniamo alla ricetta scritta man mano che mia madre me la dettava con precisione e che dedico a Cannelle e lei capirà perché!!

La propongo perché quando ho mangiato questa pasta me son fatta preparare 2 volte di fila, è buona , costo quasi zero, veloce e saporita.

Cosa si può prendere di più?


Tempo di preparazione : dipende dal tempo di cottura della pasta tra gli 8' e i 10'

Costo: bassissimo

Difficoltà: *

INGREDIENTI per 2 persone

80/100 gr di rucola
2 spicchi d'aglio
1 cucchiaio di pasta d'acciughe
qualche oliva, preferibilmente nera
1 cucchiaino di capperi sott'aceto
peperoncino se gradito, ma ci vorrebbe
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
160/180 gr di spaghetti con cottura intorno agli 8 '

Le dosi sono per 2 persone.

Mettere subito sul fuoco l'acqua per la pasta.

Nel frattempo lavare velocemente la rucola anche se sul sacchetto dice che è pronta all'uso.

Preparare il soffritto.

In un tegame antiaderente soffriggere nell'olio ( 2 cucchiai a persona) i 2 spicchi d'aglio tagliati a fettine sottili.
Quando l'aglio diventa BIONDO aggiungere la pasta d'acciughe, del peperoncino, (mia madre lo mette sempre e dappertutto) olive, preferibilmente nere, (io ne ho messa qualcuna verde) e i capperi.
Se il soffritto dovesse asciugarsi aggiungere un poco di acqua della pasta.

Arrivata l'acqua della pasta a bollore versare gli spaghetti. Io penso che anche della pasta grossa possa andare bene ma mia madre consiglia degli spaghetti con cottura consigliata intorno agli 8'.

A metà cottura della pasta versare in pentola la rucola e mescolare bene.

Ora si usa versare la pasta nel tegame del soffritto facendolo insaporire un momento, ma lei, la grande Rosina preferisce versare la pasta nel piatto di portata e versare sopra il sughetto.

E voi fate come meglio preferite.

Noi non mettiamo formaggio ma anche qui vale la regola di cui sopra.
E come sempre BUON APPETITO!!!!!



24 commenti:

Mestolo & Paiolo ha detto...

Ciao Grazia,
questa è il tipo di preparazione che preferisco: veloce, saporita,...economica. La proverò sicuramente. Ti ho accontentata,... ho pubblicato la ricetta della salsa pearà. Non so se è la stessa che mangia di solito la fidanzata di tuo figlio, ne esistono diverse varianti, ad ogni modo puoi provarla e poi semmai, fammi sapere se ti piace.

Mammazan ha detto...

Caro Stefano
Fra non molto andrò a Verona e chiederò alla mamma di Anna, come prepara lei la pearà e poi ti riferirirò, così le potremo confrontare. La tua mi sembra facile e poi la voglio proprio fare: adoro il midollo.
Per ora grazie e buonanotte
Grazia

Cannelle ha detto...

Grazieeeeeee!!!! Quale onore!!! Sei stata gentilissima a dedicarmi questa ricetta che, oltre a essere squisita e da fare suuuubito,ha un valore enorme dato che te l'ha tramandata la tua cara mamma.
Spero che un giorno mia figlia potrà avere per me le dolci parole che tu hai per la tua Rosina.
Un forte abbraccio:-)))

Alex e Mari ha detto...

Che simpatica la nonna Rosina! Adoro queste ricette semplici, ma saporite. Buona giornata, alex

marcella candido cianchetti ha detto...

abbiamo anche le mamme coetanee,vanitose e belle a dispetto dell'età io in confonto sono su lo scarsino,del tipo scugnizzo lo specchio x me è optional,solo per cose molto formali! buonissima ricetta ha tutti gli ingredienti di mio gusto buona giornata ,dimenticavo intanto la conservo x poi farla ciao

Dolcetto ha detto...

Cavoli tua mamma è moooolto più in gamba di me!!! E' davvero da invidia, falle i complimenti da parte mia!!! Anche per la ricetta che è gustosissima!

parolediburro ha detto...

Arrivo ora nel blog,complimenti,ci sono un sacco di ricette gustosissime!!!
Passerò spesso da queste parti!;-)
Buon week end!

panettona ha detto...

c'è un premio per te al mio blog!!!
quando puoi passa a ritirarlo!!!

dolcienonsolo ha detto...

Che bello il racconto su tua madre...per la ricetta. la proverò!

alessia ha detto...

bellissima questa ricetta e complimenti alla tua mamma!!!! Questa pasta ha un aspetto delizioso ci credo che te la sei fatta fare duevolte mmmm complimenti baci Alessia

NUVOLETTA ha detto...

Che bella ricettina, semplice e gustosa..

Aiuolik ha detto...

Ma che brava mamma Rosina, e che bontà questa ricetta!
Ciao,
Aiuolik

lytah ha detto...

Il tempo di apparecchiare, mentre l'acqua bolle e il gioco è fatto :D
Son questi i piatti che amo più in assoluto: semplici e rustici... di casa!!!
Hai una mail!!!
Passa uno splendido fine settimana!!! Io e mio marito ci dedicheremo al giardinaggio :D
Un bacioneeeeeeeeee
taty

astrofiammante ha detto...

Gustosa sicuramente, questa pasta, io però il formaggio ce lo metto, me lo concedi?? ok..so già che me lo permetti, grande mammazan, ciao, bacio!

Mestolo & Paiolo ha detto...

Ciao Grazia,
astrofiammante mi ha segnalato questo sito che racconta per filo e per segno come fare la pearà.

www.gennarino.org/pearaverona.htm

Lei è di Verona, quindi c'è da fidarsi. Ciao

Mariluna ha detto...

Bravisima nonna Rosina, le mando un'abbraccio, e brava anche te con una mamma cosi' intelligente..complimenti. Mariluna

Ely ha detto...

Grande... un complimento a te ma sopratutto alla Nonna Rosina se sei speciale è perchè hai ereditato da qualcuno no? un bacione!

Mammazan ha detto...

Cara Alex e MarY
quando si è piccoli si amano i genitori perchè......è naturale amarli.
Ma quando si è adulti se oltre ad amarli li stimiamo e li ammiriamo per come si sono comportati e gestito la famiglia in situazioni difficili beh allora hanno raggiunto il loro obbiettivo.
E io sento così per mia madre.
Ciao
Grazia

Mammazan ha detto...

Cara Litah
spesso quando cucino al galoppo
penso sempre alle donne che lavorano e che hanno poco tempo.
E' sempre questione di organizzazione.
Buon fine settimana, piccola
Ciao
Grazia

Mammazan ha detto...

Cara Canelle sono contenta che tu l'abbia gradita.
Vedrai che anche tua figlia dirà le stesse cose.
Noi ,mia madre ed io, abbiamo la fortuna di andare d'accordo,non litighiamo mai, se ha bisogno mi faccio 50 km e vado e subito anche per cose di poco conto.
E' per me un dovere, ma... lo faccio volentieri
Baci
GRAZIA

Mammazan ha detto...

Cara marcella, vedi mia madre è stata sempre così ,ordinata e curata, con la collana d'ordinanza.
Io ho uno stile diverso, ma per me è sempre un esempio.
Tante persone, diventando anziane, abdicano all'eleganza e a qualche tocco civettuolo.
E poi ognuna di noi fa poiu quello che vuole,non trovi?
Bacio
Grazia

Mammazan ha detto...

Cara Stefania,anche io, enon sai quanto, sono contenta che sia ancora così in gamba.
I complimenti gklieli ho fatto da parte di tutte e ci ha goduto da matti.
Bacio
Grazia

marcella candido cianchetti ha detto...

concordo sul tuo commento sulle mamme,la mia personale paura essendo altro carattere è che avrò la forza della collana d'ordinanza? guai a mia madre togliere la sua collana di perle,uscire senza orecchini e il capello perfetto anche x andare a 50 metri x comprare il giornale oil pane, certo noi siamo figlie del super galop,il modo di vivere in questi ultimi 10 anni è cambiato come se ne fossero pasati 100,vedremo...... ciao

Lo ha detto...

wow la rosina è una dritta lo si capisce dalle sue ricette e dalle sue parole