giovedì 10 aprile 2008

Betangian u leben


La melanzana era una verdura molto amata in Missione e qui mi riferisco alla nostra missione archeologica in Iraq e precisamente a Bagdad.

Il nostro direttore andava addirittura in visibilio quando il nostro cuoco Stephan preparava la parmigiana ( noi ci facevamo arrivare il parmigiano dall'Italia).

Ma a me piacevano soprattutto le melanzane allo yogurt e pensavo, erroneamente, che questo fosse un piatto tipico arabo, mentre invece è diffuso in tutto il Medio Oriente.

Come in tutti o quasi i paesi orientali lo yogurt o leben era ed è molto presente nelle abitudini alimentari di quelle popolazioni.

Sulla mensa della missione arrivava anche sotto forma di bevanda da sorbire durante il pasto, opportunamente diluita con acqua e leggermente salata.

Ma a me piacevano soprattutto le melanzane con lo yogurt e ho proposto, e con successo, questo antipasto o contorno, sulla mensa di casa mia tant'è vero che al pranzo di compleanno di mia figlia non deve mai mancare.

Le melanzane di Bagdad le ho solo viste cucinate , ma credo che la varietà fosse unica, ma noi qui ci possiamo sbizzarrire.

La preparazione è semplice, il costo basso e, dato che le melanzane si trovano tutta l'anno, si possono preparare sempre.

Tempo di preparazione: circa 30' più il riposo delle melanzane.

Costo: basso.

Difficoltà: *

Ingredienti:

1 melanzana media
1 mazzetto di basilico
2 spicchi di aglio fresco
olio per friggere
sale q.b.
Yogurt intero 2 vasetti


Io sbuccio la melanzana perché così preferisce mia figlia, ma si può anche lasciare la buccia.
Ricavo delle fette regolare non troppo alte, 1/2 cm o poco più, le salo leggermente e le lascio riposare per 30' affinché eliminino l'acqua amarognola.

Le sciacquo, le asciugo con cura e le friggo in olio per friggere tipo Friol.

Elimino l'eccesso di unto diponendo le fette man mano su carta da cucina.

Per chi è a dieta o vuole una preparazione più leggera può anche semplicemente grigliarle, ma la morte loro sono fritte.

A questo punto si dispongono a strati in un piatto da portata cospargendo ogni strato con yogurt
intero , poco aglio fresco e del basilico, se di stagione, tagliati finemente.

Per me aglio e basilico sono basilari.

Alla fine si copre il piatto con pellicola trasparente e si lascia riposare in frigo per poche ore, affinché i sapori e profumi si amalgamino.

Sono veramente una bontà.

Nella foto ho messo un rametto di prezzemolo per decorazione in quanto al momento non avevo il basilico, ma l'aglio, sotto sotto c'era!!!!!




13 commenti:

Marika ha detto...

Ma sai che mi ha fatto piacere trovare un tuo commento sul mio blog? Adoro conoscere gente nuova!
Passerò più spesso, anche perché quella tua foto con la trota in mano mi ispira troppa simpatia!!!!!
Marika

Marika ha detto...

Ovviamente intendevo dire torta e non trota ... ups ...
Marika

Mammazan ha detto...

Cara Marika
Devo dire che il piacere è stato mio e ti ho subito copiato la ricetta dei panini semidolci con qualche piccola variante.
Anche io adoro conoscere gente nuova e simpatica come te.
Ciao e a presto
Grazia

alessia ha detto...

Ciao volevo ringraziarti della visita e farti complimenti questa ricetta è molto stuzzicante, la voglio provare!!! Poi leggo di missioni archeologia..... che meraviglia chissà quanti posti magnifici avrai visto!!!!
Tornerò sempre a trovarti... complimenti ancoora un bacione grandissimo Alessia

Mammazan ha detto...

Cara Alessia, mille grazie per i complimenti.
Si ho partecipato a diverse missioni archeologiche come fotografa.
Se hai voglia e tempo puoi leggere qualcosa sull'altro mio blog che si chiama solo Mammazan, andando a vedere i post più vecchi.
Presto preparerò un'altra piatto preparato dal nostro cuoco.
Bacioni e a presto
Grazia

lytah ha detto...

Missioni archeologiche :O che bellooooo :D
Ciao cara!!! il tuo blog è stupendo e questo piattino è davvero interessante!
Mi ha fatto piacere visitare il tuo blog... tornerò presto e molto volentieri!
Grazie mille della visita!
taty

mike ha detto...

complimenti,il tuo blog mi piace molto..belle ricettine e non solo,anche ciò che scrivi m piace molto..bacio e a presto

Mammazan ha detto...

Cara Mike
ma lo sai che quasi non volevo pubblicare questo piatto
forse perchè mi sembrava molto semplice?
Grazie per i complimenti. Appena ho tempo voglio scrivere sull'altro blog "Mammazan" un post dedicato ai blog di cucina.
Bacioni auuri per i tuoi meravigliosi 26 anni !!!!
Grazia

Mammazan ha detto...

Mia piccola Taty
grazie per i complimenti.
Ma perchè non fai vedere anche il tuo visetto?
Gli occhi comunque sono stupendi!!
Ho in mente di scrivere qualcosa proprio sulla mia vita di fotografa.
Di come era prima dell'avvento della digitale e di tutto il resto.
Ma sull'altro blog.
Ti aspetto
un bacio
Grazia

marcella candido cianchetti ha detto...

interessante ricetta ciao

Ely ha detto...

questa me la stampo un modo nuovo per mangiare la melanzana!!! evvaiiiii grande Grazia!!!

Mammazan ha detto...

Cara Ely
vedrai che la ripeterai spesso!!
Ciao
Grazia

rosalbaf ha detto...

E' la prima volta che visito il tuo blog, l'ho scorperto da poco come da poco ho scoperto quello di Panettona che mi ha portato qui, Ho visto poco per ora ma gia' mi hai conquistata, davvero non il solito blog.
Ti dico la verita' la cucina e' la mia vita, mi piace sempre sperimentare, ideare, ma anche imparare dai chi come me cuina con il cuore.
Ti copiero' molte cose, grazie e' un piacere conoscerti.

ps. se ti va di conoscermi questo e' il mio blog: www.unacilentanaincucina.splinder.com
Io ti aggiungo nei miei blog preferiti, ciao ciao