sabato 12 aprile 2008

Biscottini di Pola



Care amiche di blog oggi sono molto contenta perché sto scrivendo il mio 50° post.

Devo dire che ho cominciato quasi per gioco.

Devo dire che mi sto divertendo da matti.

Devo dire che, dialogando con le altre blogger, spesso molto giovani, mi sembra quasi di avere tante amiche in più.

A tutte dedico questa ricetta scovata sfogliando un vecchio, per l'epoca nostra, libro, un cult per l'epoca. Parlo della fine degli anni '40.

Intendo parlare del "Talismano della felicità" scritto da Ada Boni.

Care ragazze chiedete alle vostre mamme e soprattutto alle vostre nonne se ne hanno sentito parlare e soprattutto sfogliato.

Si tratta di un'opera poderosa, quasi 1000 pagine con veste editoriale, vista con gli occhi di oggi, piuttosto modesta, priva di immagini e adornata da pochi disegnini in punta di pennino.

Tante ricette tutte da scoprire.

Ma dopo questa lunga nota introduttiva veniamo al sodo.

Ho preparato questi biscottini con uno stampino a fiore (l'aspetto però mi sembra molto grazioso) mentre era raccomandato uno tondo in modo da farli assomigliare a degli scones.

Tempo di preparazione:almeno 2 ore ( ma ne vengono una valanga), più il tempo di lievitazione.

Costo: medio.

Difficoltà: **

Ingredienti:

500 gr. di farina 00
200 gr. di burro
1 uovo intero più 1 per la doratura
25 gr. di zucchero
25 gr. di lievito di birra
poco latte per sciogliere il lievito
Sale e cumino in polvere


Si inizia sciogliendo il lievito in latte tiepido con l'aggiunta di un mezzo cucchiaino di zucchero.

Si versa nel mixer la farina e lo zucchero, si aziona per qualche secondo poi si aggiunge il burro a pezzetti e si aziona il robot fin quando il burro si è amalgamato alla farina (faccio così anche quando preparo l'impasto della crostata).

A questo punto si uniscono il lievito sciolto e l'uovo e aziono ancora fin quando si forma una palla.

Rispetto alla ricetta originale ho messo l'impasto in frigo perché in quel momento avevo altro da fare e l'ho ripreso in considerazione il giorno dopo.

Si rilavora il panetto brevemente si stende quindi la pasta col matterello fino ad ottenere un sfoglia dell'altezza di 1 cm. e, con un tagliapasta della forma che si vuole, ricavare dei biscotti.
Reimpastare i ritagli fino ad esaurimento degli stessi e della pazienza che è rimasta.

Disporli su varie placche foderate con carta da forno coprirle con un telo da cucina.
Far lievitare in luogo tiepido.




Quando saranno ben lievitati o "sviluppati" come dice l'autrice si spennellano pazientemente con uovo sbattuto, si spolverizzano leggermente con sale fine e col cumino (si trova al supermercato)

Si mettono in forno preriscaldato e ventilato a 160/170° fino a doratura.

Dopo i primi 10' li controllo a vista.

Devono apparire biondo chiaro e si possono conservare in scatola di latta a lungo, se non finiscono prima.

Devo dire che mia figlia dive che il cumino dà fastidio, ma in fin dei conti è la caratteristica della ricetta.

Un'altra amica invece mi ha detto che le sono piaciuti molto così, ed io concordo.

Si può provare a lasciare qualche biscotto senza cumino e poi vedere in quale versione si preferisce.














21 commenti:

Aiuolik ha detto...

La nostra zia Shaghy adora questo libro e glielo regalammo per un compleanno molti molti anni fa :-)
Le dirò di preparare questi biscottini per noi :-)))

Ciaooo,
Aiuolik

alessia ha detto...

Che buoni, sono molto invitanti questi biscottini!!!! e chissà quante altre bellissime ricette ci sono nel tuo libro!!! se sono tutte così vale la pena di provarle!!! baci e Buon fine settimana!!! Alessia

Mestolo & Paiolo ha detto...

Quante buone ricette! ...e meno male che sei ancorata nella cucina piemontese! C'è da perdersi nelle bontà di questo blog. Effettivamente però si vede la mano di una mamma...io sono un papà nonché un marito e quando ho bisogno di un consiglio in cucina faccio sempre riferimento a mia mamma. Tornerò a trovarti spesso. Ciaoo

Mariluna ha detto...

sono bellissimi e l'idea mi piace molto perché pensare che fanno parte di ricette antiche di questo libro che non conosco, e che amerei scoprire, é entusiamsante. Mi piace anche il tuo blog ed il fatto che tu ti diverta nel comunicare con tante altre é veramente come avere tante amiche in più io ne ho conosciuta ieri una personalmente ed é stato fantastico...Un abbraccio e con vero piacere che ti inserisco nei miei blog preferiti. Mariluna

Mariluna ha detto...

Dove hai trovato queste belle formine a forma di fiore? Mi piacerebbe trovarle e magari comprarle anche oline. Mariluna

Mammazan ha detto...

Cara Mariluna
Ho visto dal tuo profilo che vivi a Parigi, un sogno!!!!!
Ma il richiamo della terra natale è sempre forte.
Io sono pugliese anche se vivo al nord praticamente da tutta la vita, ma rimango sempre pugliese.
Sono molto contenta di averti incontrata anche se per caso, come capita spesso quando si naviga.
Le formine le ho comprate nel supermercato (OK Marchet) nel paese dove abito.
Sono mi pare della Tescoma, ma le ho viste anche al mercato e anche a forma di cuore. Il costo è intorno ai 4 euro. Se non le trovi on line vuoi che te li spedisca?
Nella confezione ce ne sono almeno 6 di forma decrescente. Grazie per i complimenti che ricambio e con piacere ti metto anche io tra i miei preferiti.
Ciao e buonanotte.
Grazia

NUVOLETTA ha detto...

Ciao che bei biscottini!

marcella candido cianchetti ha detto...

ottimi biscottini buon inizio di settimana

panettona ha detto...

ciao ! eccomi al tuo blog!!!
che bontà!!!
questi biscotti fanno prorpio al caso mio: gli impasti lievitati sono i miei preferiti e ho del cumino pronto all'uso ;)

alessia ha detto...

Mammazan se passi da me c'è un premio da ritirare per te!!! Baci Alessia

campo di fragole ha detto...

Ciao Grazia! Ti ringrazio per la visita e le belle parole che mi hai lasciato!
Questo libro di cui parli sembra delizioso, adoro i libri di una volta con i disegnini e senza foto.
Io ne ho uno non molto veccio direi pero' e ' senza foto l'adoro per la maniera come le ricette vengono raccontate. E' in inglese pero' e' scritto da un'italiana che vive da sempre in USA.
Mi piacemolto il tuo blog e la maniera di raccontare le tue ricette!
Un bacio e a presto!
daniela

unika ha detto...

sono deliziosi questi biscotti...sei bravissima:-)
Annamaria
http://ipiaceridellavita.myblog.it/

cielomiomarito ha detto...

mamma mia mammazan... Che blog! Oggi sono di corsa ma mi sa che qui mi ci perderò spesso e volentieri. FAVOLOSO! :)

alessia ha detto...

Ciao mammazan scusa hai ragione io ti ho premiata ma non ho spiegato niente!!! Allora il premio che devi ritirare è quello con E maiuscola Excellent blog ( il premio foca è una cosa passata) Tu vieni sul mio blog ti copi l'immagine con la "E" e la carichi nel tuo prossimo post indicando chi ti ha premiata e se vuoi la motivazione, poi scegli altre 5 persone che vuoi premiare e le avvisi con un commento! se hai bisogno chiedi pure io sono qui!!! Bacioni Alessia

Maddea ha detto...

Ciao mammazan e piacere di conoscerti.....è vero, ci si diverte da matti a scrivere post e girovagare tra i vari blog culinari.....e il tuo poi è veramente pieno di deliziose ricette! A presto!
Maddy.

marjlet ha detto...

Complimenti a te! Il tuo blog parla di te e della tua passione in maniera eccellente! a presto

Mammazan ha detto...

Cara Maddea
ormai abbiamo rotto il ghiaccio e allora chi ci può fermare?
Oggi altra sorpresina.....
Ciao Grazia

Mammazan ha detto...

Cara Marylet
Devo dire che il piacere di cucinare, di fotografare le ricette,cosa per me nuova dato che per professione fotografo altro, di pubblicare le ricette ed avere tante amiche di fornelli è una cosa che mi piace da matti!!
Ciao e a presto
Grazia

Mariluna ha detto...

Grazie, Grazia,io sono calabrese e certo che la terra d'origine resta nel cuore..anche se mi sono abbastanza ambientata. Le formine a margheria le ho certate anche da me ma non le ho trovate te ne sarei grata se potessi spedirmele sopratutto queste a margherita ma non voglio approfittare della tua gentilezza...ci sentiamo via mail per come fare.. vedo che sei molto molto brava di pugliesi io qui nei ho conosciute tre , lavorano con me, e mi hanno insegnato molte cosette buone della tua terra..Un abbraccio Mariluna

Ely ha detto...

ne ho sentito parlare di questo libro caspita sei fortunata ad averlo :-)) e questi biscotti devono essere davvero appetitosi! buona giornata!

Mammazan ha detto...

Cara Ely
Il libro purtroppo è solo in prestito.Sto facendo fotocopie delle cose più interessanti però
Ciao Grazia