sabato 28 luglio 2012

Fagiolini saporiti al gorgonzola e un libro: Sognando Jean Austin a Baghdad


L'importante con è vincere ma partecipare.... 
Pierre de Coubertin (1863-1937)




Questa frase celebre credo ricorra più che mai in questi giorni ma penso anche che nella mente di ogni atleta  il pensiero sia quello sì di partecipare ma anche vincere con tutte le sue  forze!
Quanta bella gioventù ho visto  ieri sera: tutto il mondo era presente  nella gioiosa e multicolore sfilata che ho potuto ammirare alla tele..
La migliore rappresentanza di ogni paese era concentrata a Londra in occasione delle Olimpiadi...ore, giorni, anni di estenuanti allenamenti per coronare un sogno...l'essere lì per dare il meglio di ognuno...
E siccome sono realista mi auguro che i casi di doping siano veramente limitati!!!




Il libro che propongo alle amiche..eventualmente da riporre in valigia...narra in forma epistolare e  in chiave moderna, grazie ad un numero nutrito di e mail,  lo scambio di notizie ed emozioni tra due donne diversissime tra loro, che poco per volta diventano amiche.


"May insegna letteratura inglese a in un'università di Baghdad , un corso per sole ragazze. Esce tutti i giorni di casa per parlare di Jean Austin alle sue alunne e per il resto cerca di vivere una vita quasi normale: andando a fare shopping e dal parrucchiere malgrado le bombe, la corrente elettrica ad intermittenza, il mercato nero e la repressione del governo.
Bee fa la giornalista a Londra e la sua sfida maggiore è gestire i tre figli , un marito giramondo e le riunioni in redazione.
Tutto separa May e Bee: cultura religione e chilometri.
Eppure quando quando una mail le mette in contatto, diventano amiche.
Si raccontano le loro giornate e i resoconti di May diventano un diario travagliato dell'Iraq di oggi.
Un  paese schizofrenico dove le ragazze si truccano e si sciolgono i capelli appena arrivano a scuola  per poi ricomporsi prima di uscire e dove una figlia può venire ripudiata per aver sposato un uomo più giovane e di condizione inferiore.
Un paese in cui Jean Austin non è così incomprensibile....
Ma a poco a poco le parole di May perdono il tono leggero: le milizie fanno strage dei sunniti , come suo marito, e l'unica salvezza per loro è abbandonare il paese.
Ha inizio così una lotta contro il tempo , che farà scoprire a May e a Bee di essere ancora più amiche di quanto non credessero...



Non mi pare che i fagiolini, protagonisti della ricetta che propongo oggi, fossero presenti tra le verdure che il nostro cuoco Stephan ci cucinava a Baghdad, ricordo bene invece quantità incredibili di melanzane, peperoni, patate e zucchine cucinate in vari modi e non penso che  il gorgonzola fosse reperibile anche se un membro dell'ambasciata asseriva che a Baghdad si poteva trovare veramente di tutto!!
Ecco qui la ricetta...temo di averla tirata troppo per le lunghe!


Tempo di preparazione: circa 30'
Costo: medio
Difficoltà:*


Ingredienti
400 gr di fagioli
150 gr di Bontàzola  Mauri
3 cucchiai di olio extravergine e poco burro
1 spicchio d'aglio
1 bicchiere scarso di latte
sale e pepe Tec-Al
1 ciuffo di prezzemolo

Lessare i fagiolini dopo averli spuntati in acqua salata al giusto e a pentola scoperta affinché si conservi la brillantezza del loro colore..circa 20'..
Scolarli per bene...




In un largo tegame antiaderente porre olio e burro e far soffriggere dolcemente uno spicchio d'aglio tritato..eventualmente eliminarlo prima di aggiungere i fagiolini...




Farli insaporire per bene regolare di sale e pepe tenendo conto dell'aggiunta del gorgonzola...


Ecco qui sotto la bella confezione di gorgonzola..come resistere a tale bontà???



In una ciotolina lavorare il gorgonzola con il latte ( nella ricetta originale era prevista la panna ma mi è sembrato inutile aggiungere ulteriori calorie)...



Versare la crema ottenuta sui fagiolini e mescolare con cura per amalgamare per bene il tutto....


Cuocere ancora qualche minuto per permette al latte di evaporare...



Versare il tutto in un piatto da portata cospargendo con prezzemolo tritato..




Tendo conto delle temperature odierne con poca fatica ecco un ottimo e veloce contorno..
La ricetta è tratta da :"500 ricette con le verdure" con qualche modifica.

7 commenti:

serena ha detto...

Ciao mammazan, che bella e appassoinante lettura .. spero di riuscire a trovare il libro in biblioteca. MI piacerebbe leggerlo.
buon w-end,
serena

Valentina ha detto...

Segno il libro e segno la ricetta! Grazie mille e complimenti, un piatto veramente gustoso :) Un abbraccio, buon fine settimana :)

NADIA ha detto...

Buongiorno Mammazan!
I libri che ci segnali sono sempre molto interessanti! Ottima anche la ricetta: un modo originale per rivisitare i classici fagiolini!
Ti auguro un buon fine settimana!

Nadia - Alte Forchette -

Ely ha detto...

Devono essere davvero squisiti Grazia! Anche il libro non deve essere per niente male, sai? Appena potrò godermi un po' di relax, farò subito un salto in libreria!! :))Un abbraccione!

eli ha detto...

Andrò a cercare il libro che segnali in biblioteca. Non vado in vacanza e vorrei almeno rilassarmi con un buon libro! Il racconto epistolare di queste due donne mi incuriosisce.
Passiamo alla ricetta...che entrerà subito nel mio menù della settimana prossima, non posso farmi scappare un contorno così goloso!
Bacione e buona settimana!

Luca and Sabrina ha detto...

Ecco una variante golosissima per cucinare i fagiolini, l'idea la vogliamo fare anche nostra.
Un bacione da Sabrina&Luca

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, segnamo il libro fra la nostra lista! Mamma che strani sti fagiolini! con lo zola ancora ci mancano....da provare quanto prima!
baci baci