giovedì 3 marzo 2011

Torta al taleggio


Farsi un nome con un'opera perfetta.......



Non è cosa facile come far valere un'opera mediocre con il nome che si è già fatti....

Jean de La Bruyère (1645-1696)



La Cassazione ha decretato: La salute del cittadino è intoccabile....

Quindi un bel NO alle dimissioni facili quando il malato può difficilmente gestire la sua salute una volta fuori dall'ospedale...

Spesso i medici sono schiacciati tra le esigenze burocratiche dell'ospedale che vuol "far fuori" i malati appena possibile e le esigenze del malato che sarebbe a rischio se dovesse abbandonare le strutture ospedaliere quando magari è ancora attaccato alla flebo...o dichiara che non si sente assolutamente ancora bene anche se il problema per cui è stato ricoverato è stato almeno in apparenza risolto...

Sembra incredibile ma succede anche questo......

Quello che la Cassazione ha deciso sembra ovvio, ma spesso, troppo spesso, non è così.......

I casi di malasanità sono veramente copiosi.....

Ma ora dopo queste considerazioni spicciole pensiamo alla ricetta che propongo oggi sperando che la salute, che è la cosa più importante, ci accompagno il più a lungo possibile....

Buona, facile da eseguire, saporita grazie al sapore ineguagliablile conferitela dal Taleggio, penso che potrebbe essere buona anche arricchire un cesto per il pic nic.....

Volendo possiamo fare delle prove prima ..la mia è solo un'idea!!!!

Tempo di preparazione: circa 10' per la frolla, e altri 20' per la preparazione del tutto.
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la frolla di base

50 gr di farina di mais
200 gr di farina 00
120 gr di burro
1 pizzico di sale
1/2 bicchiere di acqua

Per il ripieno

200 gr di talegggio
3 uova
2 dl di panna ( un pacchetto)
1 cucchiaino di timo essiccato sale e pepe q.b.

Prepariamo subito la frolla di base :

Versiamo nel bicchiere del mixer tutti gli ingredienti in sequenza come indicato nella lista ingredienti, azionando il robot ad ogni ingrediente aggiunto fino a quando si forma una palla......



Estrarre l'impasto formatosi dal robot, lavoralo brevemente, conferirgli la forma tondeggiate solita, avvolgerla con pellicola trasparente e porla a riposare in frigo per circa 30'....

Intanto prepariamo il ripieno....

In una scodella versiamo la panna, le uova , il timo essiccato ( nella stagione giusta usare quello fresco) e il taleggio tagliato a pezzetti.......

Mescolare il tutto con cura ...



Imburrare ed infarinare uno stampo usa e getta , diametro base 20 cm, ricoprirlo con la frolla tirata abbastanza sottile, facendola debordare dallo stampo ( tagliare con le forbici o con un coltello l'eccedenza, e versare il ripieno appena approntato....



Rimboccare i bordi e pizzicarli lungo la circonferenza come appare qui sotto...



Ed infornare in forno preriscaldato e statico a 180° per circa 40°.....

Come appare in foto il ripieno deve apparire ben dorato e gonfio .......



Ma poi, come al solito, si "siederà" ...



Ma questo è normale..

Far raffreddare un poco e poi servire tiepido .....

E con questa ricettina auguro una buona giornata a tutte le amiche e a coloro che passano di qui...

Non sono proprio se la giornata sarà bella...anche

Qui intanto sa nevicando....mannaggia!!

21 commenti:

briossa ha detto...

Quindi è una pasta brise?
E' bellissima e sicuramente ottima. Complimenti!
Riguardo la sanità, caliamo un velo pietoso: a volte succede anche il contrario, ti vogliono tenere troppo in ospedale per far soldi. L'Italia è il paese dei paradossi. A Napoli stanno chiudendo ospedali e reparti ospedalieri e caricano le strutture ancora aperte per cui ci sono malati gravi sulle barelle, nei corridoi, ecc. Manca il personale e non assumono e i nostri infermieri vanno cercare lavoro al nord.
Vabbè, consoliamoci con la tua torta salata che se pur momentanea, ci darà tanta felicità.

La Cucina di Papavero ha detto...

Una bella torta profumata col timo e con il cuore di taleggio! Una bontà! Ieri da me c'è stata una giornata da primavera avanzata, oggi mi sono svegliata con il rumore della pioggia insistente! Baci

Simo ha detto...

Uh, non tocchiamo questo tasto...quando mi operarono all'ovaio mi dimisero neanche 24 ore dopo...era la prassi...
Non ti dico come stetti per una settimana, sola a casa, faticavo ad alzarmi, ad andare al bagno, insomma ero anche terrorizzata perchè avevo dolore...ed ero sola.
Ma lì era la prassi...
No comment
Commento invece la tua meravigliosa torta salata...da delirio!!!!!!!!!!!!
baci e buon venerdì cara

Babette: ha detto...

mammaaaazan sei unicaaaaaaa....adoro le tue ricette ....

raffy ha detto...

adoro il taleggio, uno dei miei preferiti!! e questa torta è davvero supeeeeeeeeeeeeeeeerrrrrrrrr!!! un bacione cara, ti adoro!

colombina ha detto...

che incanto bella e buona la devo provare, bravissima

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao! una fantastica torta formaggiosa questa! ci sembra azzeccatissima la scelt adi una base con la farina di mais: più consistente e friabile!
bacioni

soleluna ha detto...

Bella e guduriosa da leccarsi i baffi ciao Luisa

Mari e Fiorella ha detto...

Ricetta molto gustosa,con questa brisè deliziosa e questo ottimo ripieno formaggioso....per la prima parte del post hai pienamente ragione,ma personalmente non ce la faccio a commentare oltre......buon w.e.

Graal77 ha detto...

CIAO!!!QUANTO SARà buona questa torta,
è perfetta!!!!!SEI BRAVISSIMA SEI VERAMENTE BRAVA!!!!!!BUONA CUCINA

viola ha detto...

Che meraviglia! E come si fa a resistere ad una tale bontà?
Buonissima! Una vera visione :D
Un bacione carissima Grazia e buon w.e

La Gaia Celiaca ha detto...

è stupenda questa quiche al taleggio mia cara!
e bella l'idea di un po' di mais nella pasta, ci sta proprio bene vero?

sulla malasanità di questo tipo lasciamo perdere, un mese fa ne ha fatte le spese mio zio, dimesso pochissimi giorni dopo un infarto, e tornato meno di ventiquattr'ore dopo dritto dritto all'ospedale per delle complicanze. tutto per risparmiare due soldi. che schifo!

Muscaria ha detto...

Se un giorno potrò mangiare di nuovo il formaggio, questa te la rubo! :P
Buon weekend!

nonnagiulo ha detto...

Che meraviglia la tua torta salata!
Proprio quello che ci vuole per fare le varie "vigilie" che ci aspettano !!! ^^!!!
Per mia fortuna quando ho avuto bisogno ho sempre trovato medici e infermieri molto capaci e disponibili, ma in verità leggendo i giornali vengono i brividi!!!!

Erica ha detto...

cavolini *_* che bella.. scommento che è buonissima!
complimenti ^_^

p.s. sul mio blog mi hai scritto della pasta phillo, non credo che sia la stessa cosa di quella che ho utilizzato per fare gli involtini, perchè quella che ho utilizzato io è una sfoglia di riso... boh non saprei ^_^

speedy70 ha detto...

Da buona bergamasca, questo è il mio formaggio preferito!!!!! Gustosissima questa frolla, bravissima cara Mammazan, baci!!!!

La cucina di Irina ha detto...

Ciao, piacere di conoscerti, complimenti per il tuo blog. Mi iscrivo come tua sostenitrice, e se vorrai contraccambiare, ne sarei felice! Un abbraccio, e aspetto le ricette. . .

Irina

Cinzia ha detto...

Ciao!
Ho appena pubblicato i premi del contest...
Se ti va passa a dargli un occhio!!!
Buona Domenica
Un bacio

honey82 ha detto...

Mamma mia....questo è un attentato Carissima!!!!!
Il taleggio lo adoro!!!:-))
Bravissima un bacione e buona domenica*

Un'arbanella di basilico ha detto...

Cara Grazia
vorrei farti un regalino, ma non so se ci riesco. Comunque vieni a vedere il mio blog. Baci

Claudia ha detto...

Ma è bellissimo, la "crosta" è perfetta.

Buona domenica