lunedì 20 giugno 2011

La prima torta alle albicocche di quest'anno


E' proibito dare consigli........



Quando la gente non li chiede......

Eduardo De Filippo (1990-1984)



Pesche dure come la testa mia che marciscono senza neanche ammorbidirsi......

Albicocche belle colorate ma spesso senza sapore...per fortuna quelle che usato per questa ricetta non erano poi tanto male.....

Ricordo ancora un albicocco, ormai defunto, che avevo i giardino: frutti grossi come il mio pugno, un sapore che, a distanza di anni, me lo ricordo ancora...una marea di vasetti di marmellata.....

Albicocche così buone non ne ho più assaggiate....

La ricetta che propongo è tratta dal numero di Più dolci di questo mese ( la redazione mi ha permesso di pubblicarla e altrettanto farò ogni mese ).....

Ho apportato alcune modifiche relative, per quanto riguarda il peso, ad alcuni ingredienti modifiche comunque che non hanno influito sulla riuscita del dolce......

Se acquistate la rivista potrete trovare tante altre proposte tutte golose e ben spiegate.....

Questa torta si prepara in un momento e soprattutto la vedrete sparire in un attimo.......

La mia non è durata di di 12 ore!!

Tempo di preparazione: circa 25'/30'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

200 gr di farina 00 senza grumi del molino Chiavazza
100 gr di farina integrale
45 gr di fecola
16 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
4 uova ( la ricetta base ne richiedeva 6 ma ..io ne avevo solo 4 appunto)
180 gr di zucchero
150 gr di burro
120 gr di yogurt intero dolce
la buccia grattugiata di un limone
160 gr di albicocche a dadini
4-5 albicocche divise a metà

Setacciare la farina 00, quella integrale e la fecola con il lievito e il pizzico di sale.....

Montare il burro, parzialmente sciolto al microonde con lo zucchero e la buccia di limone......

Mescolare con cura.....



Unire lo yogurt bianco bianco dolce....



Unire le uova una alla volta.......



Con uno spargifarina aggiungere le farine setacciate precedentemente con il lievito.....



Ottenuta un composto omogeneo unire la dadolata di albicocche. e tanto per cambiare mescolare per benino.....



Versare il tutto in uno stampo quadrato, 20 cm di lato, imburrato ed infarinato e disporvi delle mezze albicocche come appare qui sotto......



Tanto per cambiare l'impasto mi è sembrato troppo per lo stampo grande e quindi...niente paura.... ho versato la rimanenza in due stampini per mini plum cake che avevo imburrato in precedenza per un altro dolce che poi non ho fatto......

Tenendo conto che il tempo di cottura sarebbe stato diverso viste le dimensioni diverse ho messo i due stampi in piccoli in frigo......

Li ho tirati fuori ed infornati passati i primi 20' di cottura dello stampo grande.....

Qui sopra è bastata una mezza albicocca divisa in due per ogni stampino......



Infornare lo stampo grande in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 45'.....



Per questi due piccolini sono bastati circa 25'......



Quando dico che passo i dolci dal frigo al forno con successo ( quando mi capita di avere impasto in eccesso e utilizzo formine più piccole ).... dalle foto qui sotto si vede che non conto storie......



Ed ora non vi resta che metterti a spignattare!!!

Ahahahhahahah!!

Baci a tutte!!!!


22 commenti:

Damiana ha detto...

Ma sai che anch'io spesso passo i dolci dal frigo al forno??E ho sempre dei risultati ottimi,soprattutto in questi dove è previsto l'uso del burro!!Addirittura c'è una tortina che preparo la mattina e inforno quando mi serve!!Questa di albicocche è uno spettacolo,anche se davvero è un'impresa trovarne di buone!!
uN BACIO CARA!!

Tamtam ha detto...

le albicocche buone a vendere nei negozi non si trovano, qualcosa al mercato, ma poca roba, non sanno di nulla, a me le ha portate mamma quando è venuta a Roma qualche giorno fa, dell'albicocco che sta in giardino, a Grosseto, la fine del mondo, dolci come il miele e grandi, sai quelle grosse e molto chiare, quella pianta ne fa tantissime e sono una meraviglia, altrimenti niente, questa torta è stupenda, adesso ho deciso che le faccio tutte, domani tocca all'ananas...baci

Fabiana ha detto...

Il tuo dolce ha un aspetto sofficissimo e le porzioni piccole negli stampini sono davvero belle!
Mi consola vedere il tuo risultato .... io sto aspettando che il mio albicocco mi faccia il regalo di colorarsi d'arancione....i frutti sono ancora verdi.....però giganti!!!

Un abbraccio,

Fabi

Micaela ha detto...

non ho mai fatto un dolce con le albicocche, sono curiosa di provare questa ricetta! baci.

raffy ha detto...

Che bella... sofficiosa... ottima idea con le albicocche, la vogliooooooooooooo

Anonimo ha detto...

Mammazan, non so se qualcuno ti abbia già detto che guardando i tuoi post, fatti con tanta cura, con voglia di che nessuno trovi difficoltà nel fare, almeno a me, mi vieni un brivido , una emozione pure.
Tante grazie.
Fatima

Max ha detto...

Pqassare da te per fare colazione e sempre un piacere perchè di delizie c'è ne proponi moltissime...questa è super...buna giornata, ciao.

Aria ha detto...

che albicocconi da sogno! E' il mio frutto preferito, peccato che col passare degli anni sono diventata allergica....altrimenti avrei sbranato lo schemro per averne una fetta!

arabafelice ha detto...

Quest'anno albicocche non ne ho ancora viste, nemmeno di quelle cattive!
Le tue mie fanno molta gola, in questo dolce così bello...

matematicaecucina ha detto...

Buonissima! La rifaccio, Laura

Mammazan ha detto...

@Fatima
Carissima, spero che tu abbia il tempo di tornare qui da me e leggere la mia risposta...Queste tue parole mi fanno veramente bene ..infatti io metto grande cura nell'esecuzione delle torte e nella loro documentazione fotografica affinchè anche le amiche, che vogliono preparare i dolci che propongo, abbiano un risultato come il mio!!
Ancora grazie!!

Ros ha detto...

che bontà che è questo dolce...poi le mini porzioni sono magnifiche!!!

Lucia ha detto...

Anche tu torta alle albicocche? Questo frutto ci sta ispirando un po' tutte, com'è giusto che sia. Se abbiamo voglia di una torta alla frutta, è bene utilizzare quella di stagione, come le ciliegie o le albicocche, appunto :-) Ma veniamo al...nocciolo:-D Il tuo dolce è bello, soffice ed, immagino, buonissimo: ti rubo la ricetta perché in questo periodo sto sperimentando un sacco di ricette nuove e non posso certamente dimenticarmi di Mammazan! :-)

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, davvero golosa e fresca questa torta! Con la frutta fresca e di stagione sono le migliori, poi la tua sembra così soffice e fragrante...
un bacione

eli ha detto...

La versione piccola è spettacolare (merito del passaggio frigo forno).
Come per le madeleines, lo shock termico aiuta la lievitazione!

Hai ragione la frutta estiva buona è introvabile. Ormai con le tecniche di coltivazione sempre più tecnologiche riescono a fare frutta bellissima e assolutamente insapore! Se questo è il bello della modernita?

Patty ha detto...

Che sofficità la tua torta. L'espediente dello choc termico è vincente in molti dolci ma anche nel salato, specialmente nelle fritture. Io ne sono promotrice. Circa le albicocche, è un frutto delizioso e ricco che io adoro ma che non riesco probabilmente come te da anni, a rimangiare nella sua perfezione di sapore. Che rabbia. Mi rubo la ricetta e ti ringrazio per questo regalo. Un abbraccio, Pat

Olga ha detto...

Soffice e golosa!!!! bravissima!!!!!

Mari e Fiorella ha detto...

Che prelibatezza la torta di albicocche.....qui finirebbe subito!!!!!!Ciao, ragazza , a presto!!!!!!!

Simo ha detto...

Spettacolari...mi piacciono in particolar modo le piccoline!

Sognando Dolcezze ha detto...

che buona ...da provare...
baci

Muscaria ha detto...

Da provare assolutamente, sto ancora aspettando di trovare le albicocche buone, non ne ho ancora toccata una quest'anno!

Un bacione!!!

Ana ha detto...

Buonissima!
Un bacio.