venerdì 26 marzo 2010

Torta di mele a strati.....uno e due


Quelli che trascurano di rileggere.........



Si condanno a leggere sempre la stessa storia......

Roland Barthes, saggista, linguista, critico letterario (1915-1980)



La prima foto che appare nel post è relativa alla torta come doveva essere eseguita secondo la ricetta originale .....



La seconda, invece, è nata dall'utilizzo della frolla rimasta ..ed è venuta fuori questa cosina che a me appare graziosa.......



L'unica differenza è rappresentata dall'aver racchiuso gli strati in una "scatola" di frolla e senza l'uva passa ...perché era finita........



Infatti non avevo voglia di attendere che rinvenisse nell'acqua tiepida.......



E volevo concludere le operazioni.....ad un certo momento mi stufo e allora tiro di lungo.......



Unico abbellimento, giusto per celare il punto di chiusura della torta, è rappresentato da questa piccola processione di donnine ricavate da un taglia biscotti appena acquistato ...a dire il vero non ho pensato di alternarle con altri dello stesso tipo ma ...a forma di "maschietti..... che pure avevo...sarà per la prossima torta.....

Tempo di preparazione: circa 10' per la frolla al marsala più il riposo in frigo di almeno 30'
Costo:basso
Difficoltà:**

INGREDIENTI

Per la frolla al marsala
450 gr di farina 00
200 gr di zucchero più quello per cospargere le mele...altri 100 gr
120 gr di burro più quello per cospargere le mele..altri 50-70 gr
1 pizzico di sale
2 uova
35 gr di marsala

Per il ripieno
500 gr di mele, peso netto
90 gr di uva passa gigante

Versare nel boccale del mixer la farina, il burro a pezzetti, lo zucchero, le uova, un pizzico di sale e il marsala versato a filo tanto da ottenere una pasta di media consistenza che va lavorata brevemente e poi avvolta in pellicola trasparente.

Porre a riposare nella parte del frigo per almeno 30'....



Nel frattempo lavare ed affettare le mele...lo spessore deve essere di circa 1/2 cm....



E mettere a bagno l'uva passa gigante (Eurospin) o quella che si ha a disposizione in acqua tiepida......

Va poi, al momento dell'uso, tamponata con carta da cucina......



Ora rilavorare la pasta frolla, stenderla col matterello...spessore di circa 3-4 mm e ricavare 4 dischi delle stesse dimensioni dello stampo che va imburrato ed infarinato......



Disporre il primo sul fondo dello stampo, sistemare le mele a raggiera , l'uva passa, cospargere di zucchero e fiocchetti, dovrei dire dei pezzetti, di burro e continuare cosi fino alla fine .....



Cospargere l'ultimo strato con ancora un poco di zucchero e pezzetti di burro......



La seconda versione, quella di ripiego, è stata realizzatata con la stessa modalità ma foderando lo stampo, sempre imburrato ed infarinata, con una sfoglia che lo ricopra tutto......



Sistemare all'interno le mele cosparse di zucchero e burro...come ho scritto prima l'uvetta non è stata messa perché era finita ma...ci vorrebbe.....

Chi l'ha mangiata non si è strappato i capelli per la sua assenza.....



Ora, finiti gli strati, rimboccare i lembi della "scatola" sulla sommità dell'ultima sfoglia avendo cura di inumidire con poca acqua il punto di saldatura.....



Con un tagliabiscotti mascherare il punto di giunzione con piccoli elementi decorativi che vanno sistemati anche al centro della torta avendo cura di inumidire il punto in cui verranno sistemati con il dito inumidito con acqua......



Anche qui cospargere la torta con zucchero e poco burro.....



Infornare in forno preriscaldato e statico a 180° per circa 35, 40'.....



Praticamente, tanto per ottimizzare i tempi, mentre la prima torta...quella semplice e a strati si cuoce.......



Si ha tutto il tempo per preparare la seconda........



Sbizzarrendosi come meglio si crede......



E' semplice, buona, genuina.......



E se si vuole fare una variante si possono sostituire le mele con le pere.....



E chi ce lo può impedire...oppure fare un misto mele-pere...vedete voi!!!!

18 commenti:

Claudia ha detto...

Ammazza.. a me sembra proprio bellissima a vedersi!! Non oso immaginare il sapore.. le torte di mele sono la mia passione!!!!!!bacioni e buon w.e. ;-)

Lalu ha detto...

Adoro le torte di mele!!! la tua sembra proprio strepitosa! complimenti!

cielomiomarito ha detto...

Buona buona buona! Io sto pensando a pere, burro e gocce di cioccolato.... :)

Alem ha detto...

è bellissima, cavolo!!!!
mi segno la ricetta.

Ely ha detto...

Grazie ma questa è la torta di mele più bella e golosa che abbia visto, devo provarla!!!!!! baci mia musa :-)))) qui piove a dirottooooooooooooooo

Damiana ha detto...

belle bellisssime la seconda ancora di più,ma quello che è più evidente è la bontà.Un bacione e a presto!

Simo ha detto...

mmmm...che golosità!!!
bacioni cara

eli ha detto...

La torta con il girotondo di donnine è ancora più bella! Un'idea per la festa della donna o della mamma!
Ti confesso che ne mangerei una bella fetta con un tè bollente, qui si gela!

marifra79 ha detto...

La torta di mela è la mia preferita in assoluto!!!!!!!E' assolutamente fantastica!Un abbraccio

dolci a ...gogo!!! ha detto...

che meraviglia questa torta davvero super golosa!!!bacioni imma

p.s.volevo dirti che è partito il mio nuovo contest:cheesecake dal dolce al salato" e mi farebbe piacere che tu partecipassi...tutte le informazioni sul mio blog mi raccomando nn mancare!!bacioni imma

Lady Cocca ha detto...

Graziaaaaaaaa è una delizia....da fare anche prestissimo, anche con un pizzico di cannella...o pere e cioccolato....mmmhhhh già la gusto..ciaooooo

Laura ha detto...

E'bellissima, con queste decorazioni!!!
Complimenti ;)

Max ha detto...

Che torta!!! prendo atto che tra i blog girano molto più donne che uomini, ma io qualcuno su quella torta l'avrei visto!!! brava comunque e complimenti per la fantasia e la simpatia che hai, si vede dalla foto dove sei indaffarata tra il pentolame. Baci e buon week end.

raffy ha detto...

una frolla stupenda...segno la ricetta; l'interno è qualcosa di favoloso...la torta in generale mi fa impazzire!!! adoro frolla e mele insieme! bravissimissima

Gunther ha detto...

me la sono gustata con gli occhi uan tentazione unica, sempre delle cose bellissime ma sopratutto buone

manuela e silvia ha detto...

Ciao Grazia! Dev'essere buonissima oltre che buonissima!La frolla al marsala la dobbiamo proprio provare! Le decorazioni in superficie sono splendide. Per le torte...ne assaggiamo una per tipo ok?
baci baci

ilcucchiaiodoro ha detto...

e come si fa a dire di no a una torta del genere? Sembra di sentirne il dolce profumo e poi mi piace perchè e bella rustica e semplice!

La Gaia Celiaca ha detto...

le torte di mele mi stanno già simpatiche a priori, però ormai non c'è quasi più nulla da inventare sul tema...

ERRORE!

non c'è più nulla da inventare finché non passi tu... questa specie di sfoglia di frolla mi ispira moltissimo.

brava! brava! brava!