venerdì 12 marzo 2010

Ciambellone alle mandorle


La memoria è un'entità capricciosa e bizzarra paragonabile ad una giovane ragazza......



A volte, in modo del tutto inatteso, rifiuta di offrirci ciò che ha dato in altri cento casi.......



E poi, quando non ci pensa più, ce lo porge di sua spontanea volontà........

Arthur Schopenhauer (1788-1860)



Lo so...c'è l'agrifoglio a decorare il dolce......



Testimone di una ricetta preparata prima di Natale e comunque fattibilissima in ogni periodo dell'anno ( ma quante di voi hanno ancora il panettone in dispensa?????) e dimenticata....



Ma allora basta andarsi a tuffare nella neve.....cercare disperatamente un rametto di forsithia se è sopravvissuto al peso della medesima e al gelo notturno ed ecco una decorazione adeguata al tempo primaverile...ahahhahah....



Stamattina, mentre peraparavo un dolce che posterò a breve...tanto è ancora da decorare...pensavo che a volte chi scrive ( e parlo di publicazioni) le ricette non si rende conto degli strafalcioni, esagerazioni ed incongruenze.....



E lo dico perché a quello che stavo preparando...già abbastanza liquido avrei dovuto aggiungere ancora dell'acqua ...e parecchia...così il dolce avrebbe potuto sciaguattare nello stampo con grandi perplessità circa la sua riuscita.......



E quindi posso affermare a tutti coloro che passano nei nostri blog che le nostre ricette sono provate, sicure, che i cibi sono veramente cotti e non fotografati quando sono ancora belli turgidi e non ammaccati dalla permanenza in forno...qualche volta anche un po' abbronzati.....


NOI NON VENDIAMO FUMO....MA TANTO ARROSTO!!!!!!


Tempo di preparazione: circa 20'/30'
Costo:medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

90 gr di farina 00
40 gr di mandorle da ridurre in polvere
6 gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
50 gr di zucchero
4 tuorli
3 albumi
50 ml di olio di semi
50 ml di acqua
il succo di un limone



Cominciamo con il montare i tuorli con lo zucchero.....

Unire l'olio, l'acqua e il succo di limone......



Frullare nel mixer le mandorle e versare nel boccale anche la farina setacciata precedentemente con il lievito e il pizzico di sale e mescolare ancora per pochi secondi.....

A cucchiaiate unire la farina e la polvere di mandorle mescolando con cura......



Unire in ultimo le chiare montate a neve fermissima con un pizzico di sale e mescolare delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto per non farle smontare.....



Versare il tutto in uno stampo con foro centrale ben imburrato ed infarinato, ma se si preferisce la forma classica della torta va bene lo stesso...ma la decorazione in questo caso dove la mettete?????



In infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 20'.....



Nel mio caso lo stampo è di medie dimensioni......e il dolce di conseguenza non è venuto gigantesco ma.....basta raddoppiare le dosi...



Un consiglio care amiche, se permettete: varrebbe la pena di conservare la frutta secca in frigo....

Penso si possa conservare meglio...

E con questo alato pensiero che illuminerà il vostro we vi mando un bacione!!!

22 commenti:

Laura ha detto...

Ti svelo un segreto: ho ancora un pandoro e mezzo torrone che non vuole più nessuno in casa!!!
Il tuo dolce è bellissimo, e poi con il freddo che fa ancora ci sta proprio bene una foto così!!
Baci :)

Edi ha detto...

Davvero delicata!!
Hai perfettamnete ragione.. anch'io una volta ho seguito pedissequamente un pubblicazione e ti assicuro che il risultato assomigliava catastroficamente a quello fotografato, ma non era per nulla la stessa cosa...meno consistente e più appiccicoso!!!

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ciao è partito un nuovo contest mi piacerebbe se tu ne prendessi parte "Una ricetta per Pasqua" ci sono ben 3 classificati. Uno potresti essere tu!!! Termini e condizioni seguendo questo link:

http://ilcucchiaiodoro.blog.tiscali.it/2010/03/11/il-contest-di-pasqua/

Spero tu voglia prenderne parte!!! Donatella

Ely ha detto...

deliziosa Grazia!!! bè con il tempo di questi giorni l'agrifoglio ci và benissimo! ciao cara! Ely

raffy ha detto...

E' davvero delicatissimo...e penso anche buonissimo...Molto brava, davvero!

Federica ha detto...

splendida..golosa..perfetta...aspettami che arrivo!!!:)))

Damiana ha detto...

Con questo freddo,il ricordo del Natale non sembra poi così lontano,quindi quella decorazione ci sta meravigiosamente bene Bel suggerimento per la frutta secca,non ci avevo pensato,grazie e buonanotte!

manuela e silvia ha detto...

Ah ecco e già noi credavamo in un ritorno dell'inverno, quando la primavera DOVREBBE cominciare ad affaccarisi!
Buonissima questa torta: sai quanto amiamo le mandorle...una fettina mica ti è avanzata vero?!
baci baci

Luca and Sabrina ha detto...

Buonissimo questo ciambellone e poi è un piacere accendere il forno in questi giorni, ci si scalda e si profuma la casa di dolcezza!
Buon fine settimana
Sabrina&Luca

Mary ha detto...

Che buona questa cimabella !

NIGHTFAIRY ha detto...

Hai ciambellato anche tuuuu, sembra buonissimo, me lo segno subito!Buon weekend!

Tibia ha detto...

uuuuu che buono!!! e che bel colore che hanno quelle uova :) un bacino a mammazan :*

annaferna ha detto...

ma davvero solo 90 gr. di farina?
bacibaci

Simo ha detto...

Mamma mia che bel colore giallo ha...e come lo hai decorato bene!
bacioni cara e buon fine settimana

Luciana ha detto...

Buona e bella!!! davvero da provare...un bacio Luciana

Nanny ha detto...

Gustosissimo e profumatissimo questo ciambellone,non sbagli un colpo!

Anto:o) ha detto...

Che buona!
Credo sarà ottima con il the, anche se per oggi è un po' tardi, ma dato che sono 3 o 4 giorni che non faccio dolci, se riesco questa sera la preparo;o)

Bacio
Anto:o)

Anna Righeblu ha detto...

Adoro il ciambellone ... Ne ho appena preparato uno al succo d'arancia... il prossimo sarà alle mandorle!
Complimenti per le foto, sempre bellissime!
Baci

Anonimo ha detto...

Mi spiace dissentire dal coro,ma mi chiedo quante di voi abbiano provato questa ricetta.Io l'ho fatta proprio in questi giorni irresistibilmente attratta dal colore e dagli ingredienti semplici.Il risultato non e' stato un granche':dei cinque commensali la torta non e' piaciuta a nessuno, me compresa.Poco dolce,con un gusto strano e indefinibile:non sapeva di mandorle,ne'di limone,ne'di niente.Non sembrava nemmeno una torta,piuttosto un savoiardo(a cui somiglia nella consistenza)riuscito molto male.Non me ne vogliate.Carmen.

Mammazan ha detto...

@ Carmen
Mi dispiace molto che il ciambellone le sia riuscito male...
Di solito non posto delle preparazioni di cui abbia avuto dei riscontri negativi da parte di coloro i quali le hanno assaggiati...
Ma è sicura doi avere eeguito tutte le indicazioni esattamente???
Un saluto

Anonimo ha detto...

Mi scuso per l'imperdonabile ritardo con cui le rispondo,ma so di dovermi scusare soprattutto per il tono saccente e inadeguato con cui ho scritto il mio commmento di qualche settimana fa.Non ne avevo diritto,penso,anzi,che l'idea di condividere con sconosciuti le proprie passioni,di scambiarsi vicendevolmente consigli e suggerimenti,di rendere partecipi ,estranei, del proprio mondo insegnando molto e magari imparando anche qualcosa sia lodevole e altruistico.Il mio e' stato un commmento fatto a caldo,subito dopo aver assaggiato una torta che non ho particolarmente gradito, con la trepidazione con cui un bambino scarta un pacco dei regali, rimanendone magari un po' deluso.Credo di aver seguito la ricetta passo passo,ma poco importa,i gusti sono personali e soggettivi.Continuero' a seguirla e a rubarle le ricette,sempre che le faccia piacere,come le ho gia' scritto l'altra volta,irresistibilmente attratta dalla sua cucina e dalla poesia che le gira intorno e dal suo garbo.Carmen.

Mammazan ha detto...

@Carmen
La ringrazio per questo nuovo commento..
Sappia, cara amica...mi permette di appellarmi a lei in questo modo?, che non mi sono offesa nè tantomento ho pensato che il suo commento fosse, come lei l'ha definito "saccente".
Posso immaginare anche la delusione di portare in tavola un dolce sicuri del suo gradimento e d invece constatare che così non è stato.
Sappia anche che reputo le critiche sono sempre costruttive, almeno io le condidero tali e...quindi ben vengano!!!
Continui pure a "rubarmi " le ricette e se accadesse di nuovo che non le dovessere sembrare soddisfacenti me lo faccia sapere...
In cucina non esiste nulla che non sia perfettibile!
Un abbraccio
Grazia