lunedì 22 febbraio 2010

Torta con le prugne


Parlare oscuramente lo sa fare ognuno.......



Ma chiaramente.... pochissimi!!!!!!

Galileo Galilei (1564-1642)



La settimana è iniziata ancora una volta con tempo incerto......



Ieri dopo una bella giornata di sole..... mi sarei giocata chissà cosa nella previsione di una nevicata notturna......



E invece no...solo un tempo color liquidazione e con relativo umore dello stesso colore......



Mi corre l'obbligo di spiegare cosa significa "un color liquidazione".....



Qualche volta capita di vedere in giro, dopo i saldi...spesso, dei capi d'abbigliamento, compresi gli accessori, con dei colori e delle fogge che normalmente non avremmo mai acquistato se non fosse stato per la convenienza del prezzo....



Ebbene, forse a sproposito, io uso questa allocuzione anche riferita al tempo......



Ma parliamo di questa torta , onesta e casalinga, che non ha assolutamente il famigerato color liquidazione......

Si prepara in breve tempo ed è buonissima, almeno così mi hanno assicurato i destinatari delle mie intemperanze culinarie che l'hanno fatta sparire alla velocità della luce...


Tempo di preparazione: circa 20'
Costo medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

250 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
150 gr di burro
120 gr di zucchero
2 uova intere
1/2 bicchiere di latte
18/20 prugne secche e possibilmente morbide
una manciata di mandorle in scaglie

Se le prugne non sono sufficientemente morbide metterle a bagno in poca acqua tiepida aromatizzata con del brandy......

Successivamente scolarle ma non troppo e se è il caso privarle del nocciolo.....



Lavorare in una scodella il burro morbido con un frusta fino a renderlo cremoso e quindi aggiungere lo zucchero e lavorarlo ancora fino ad ottenere una spuma.....

Unire ora le uova, una alla volta e continuare a montare fino ad ottenere un composto soffice...e fin qui tutto come al solito......



Trasferire questa specie di crema in una scodella in cui è stata versata la farina setacciata due volte con il lievito e mescolare con cura con una spatola o con un cucchiaio fino ad ottenere un composto omogeneo ...unire, se il mix dovesse risultare troppo sodo, un mezzo bicchiere di latte......



Ora trasferire il tutto in uno stampo da plum cake (il mio, che è sempre quello, è in silicone e quindi non necessita di imburramento)......

Livellare la superficie, disporre le prugne sulla sommità del dolce e cospargere con una manciata di mandorle in scaglie......




Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 45'....


E' un onesta torta casalinga....o no??????

19 commenti:

Federica ha detto...

ammazza è superlativa!!!! complimenti!

Marm ha detto...

Ho preparato venerdi, per una prefesta di compleanno a due, la torta di grano saraceno che ho farcito con marmellata di fragole e mirtilli: un successone. Il festeggiato gradito.
Ora ho già trascritto questa ricetta e ti farò sapere rigardo al gradimento.
Buona settimana. Un abbraccio Donatella

Marm ha detto...

Testo corretto: "Il festeggiato ha gradito". Saluti

Alessandra ha detto...

è pazzesca e sembra buonissima!

Laura ha detto...

Ma quanto è bella e colorata!!!
Bravissima ;)

marifra79 ha detto...

Complimenti una torta meravigliosa...UN ABBRACCIO

La Gaia Celiaca ha detto...

sarà anche onesta, ma sembra squisita.
insomma, io non le dedicherei tutta questa modestia, se no lei per dispetto non si fa più rifare né da te né da noi, e saremmo tutte tristi!

eli ha detto...

Il tempo color liquidazione rende perfettamente l'idea! ed è lo stesso che c'è qui. questa mattina speravo nel sole, invece...cicca!
Le oneste torte casalinghe sono le migliori!
Un bacione!

cielomiomarito ha detto...

Di questi tempi mi sa che di onesto in giro restano proprio solo le tue torte :)
Molto bella e molto "famigliosa". Cumplimènt!

P.S Qui nella notte ne ha fatto altri bei bei 10 cm... non se ne può più!

Alem ha detto...

clor liquidazione .. è geniale!

lucia ha detto...

Color liquidazione!!! Azzeccatissimo!!
Onestissima torta, con una bella cioccolata che riscaldi l'atmosfera...

Ely ha detto...

fantastica! mi piace motlo come le prugne sono rimaste così in superficie! baci cara Grazia!!!! ciao Ely

manuela e silvia ha detto...

Diversa l'idea di farcire solo la superficie! così si assaporta una torta soffice e delicata, ma semplice, che però rivela una decorazione ricca e saporita!
bravissima!
un aabcione

MAURIZIO ha detto...

Cara Grazia, prima di tutto mi scuso per la recente "latitanza". Ho apprezzato molto i tuoi affettuosi inviti a gustare le ricette "dedicate" ad uno "scafesso" come me (in napoletano - che è solo la mia "lingua" acquisita, in quanto sono pugliese, ma ho vissuto anche a Napoli - dicesi scafesso un individuo poco affidabile e di infimo spessore).
Un abbraccio

Ruby ha detto...

Mia madre ama le prugne, gliela farò sicuramente!

ñ¡¢ø£ëtå ha detto...

Ottima e con le mandorle insieme...anche più buona!
ciao!

stefi ha detto...

Sarà anche una onesta torta casalinga ma mi pare fantasticaaaaa!!!!!!
Anzi le torte casalinghe sono nella loro semplicità le più buone!!!!!
Un abbraccio!

blunotte ha detto...

ma quanto mi piacciono le prugne secche???
chissà che buona questa tortina

Croac ha detto...

E' tanto tempo che sento parlare di Mammazan, e finalmente il fato ha voluto che mi imbattessi nel tuo splendido blog...mi dona pace e dolcezza ogni secondo che vi resto...
Ho delle prugne fresche che ieri mi chiamavano al supermetrcato dalla loro cesta e mi dicevano "potresti creare un cake meraviglioso col nostro dolce succo..." ed è davvero impossibile resistere quando la frutta ti parla ><
Perciò mi azzarderò a creare il tuo cake con delle fettine di prugna fresca sulla superficie...
Grazie mille di questi piccoli attimi di gioia!!!