venerdì 17 luglio 2009

Il banana bread alla moda di Mammazan


Fiori rosa , fiori di pesco.....


C'eri tu fiori nuovi stasera.....



Esco, ho un anno in più....



Stessa strada, stessa porta......

Lucio Battisti (1943-1998) cantautore



Quando mi vengono in mente tutte le bellissime canzoni di Battisti che hanno illuminato la mia giovinezza .....


Mi si stringe il cuore......

Lui non c'è più come pure piango la morte di un altro grande......



Che con la sua voce così maschia modulava perfettamente ogni parola.....



Credo che anche uno straniero sarebbe stato in grado di comprendere il senso di quello che diceva.......

Mi riferisco a Fabrizio De Andrè.......




Ma non lasciamoci cogliere dalla sottile malinconia che le mie parole potrebbero evocare.... e torniamo ad argomenti più terra terra .......



La ricetta che propongo oggi ha come oggetto delle banane che erano diventate così "schifulente" che quasi avevo in animo di far prendere loro una strada pericolosa......



Ma poi mi sono ricordata la frase di un'amica blogger che aveva postato in passato la ricetta un dolce che aveva come ingrediente principale delle banane moooooolto mature e che per poterlo preparare dovevano proprio essere quasi da buttar via.....



E allora è venuto fuori questo plum cake ( la forma dello stampo è sempre la stessa): se lo si vuole presentare come un plum cake classico allora non occorre rigirarlo ma a me dispiaceva non sfruttare la forma decorata che ne è venuta fuori ......



I dolci sono confezionati tutti con i solito ingredienti base: farina , lievito , burro, uova....



Le proporzioni sono tutte grosso modo le stesse......

Ma qui potrete notare quali sono le aggiunte che io ho apportato per avere un dolce un tantino diverso..... fermo restando il fatto che poi cuoca lo potrà modificare a suo piacimento...... e ci mancherebbe altro!!!!

Tempo di preparazione : circa 20'/30'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

50 gr di farina di riso
250 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
1/2 cucchiaino di bicarbonato
2 uova medie
1 pizzico di sale
300 gr di banane molto mature (peso netto)
il succo di 1/2 limone
150 gr di zucchero
70 gr di burro di arachidi
40 gr di burro

Ecco qui sotto il "famoso" burro di arachidi che avevo usato in un'altra preparazione e coscienziosamente conservato in frigo.

E' facilmente reperibile al supermercato ed è prodotto dalla Calvè.....

Se la cosa non vi convince (questo burro di arachidi conferisce un gusto particolare al dolce) sostituite la quantità indicata col burro normale....



Cominciamo con lo schiacciare con una forchetta le banane ( irrorate con del succo di limone per evitare che anneriscano)........



Le ho quindi amalgamate al burro di arachidi che non ha bisogno di essere fuso in quanto si presenta cremoso.......



Setacciare due volte le farine con il lievito, il bicarbonato e il pizzico di sale e trasferire il tutto in una capace terrina.....



In un'altra scodella montare le uova intere con lo zucchero ed il burro fuso e appena tiepido......


Unire alla farina la crema di banane e burro di arachidi e mescolare con cura......



Unire quindi a filo il composto uova, zucchero e burro e mescolare energicamente in modo da ottenere un composto omogeneo......



Versare il tutto in uno stampo ben imburrato ed infarinato.......



Ed infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 25'/30' .....



Ricordarsi di fare sempre la prova dello stuzzicadenti.......



Se il dolce è cotto a puntino.......



Lo stuzzicadenti deve uscire asciutto......



Volendo si può spolverare il banana bread con zucchero a velo......



Che costituisce sempre un ottimo elemento decorativo .....



Oppure, mi viene in mente adesso, lo si può cospargere con una spolverata di cacao ......



Io per la foto l'ho decorato così.......



Con delle fettine di banana.... ma di un'altra.... ovviamente.......



E con dei grapolini di ribes avanzati dalla marmellata.......



Altro non mi è venuto in mente.......



Comunque l'effetto non è poi così malaccio......



Non è vero?????


A tutte le amiche auguro un buon fine settimana, soleggiato e sereno!!!

Dico soleggiato perchè qui da me oggi ha fatto le solite gocce di pioggia proprio mente stavo tornato a casa ....fresca, anzi ben calda di parrucchiere!!!!

11 commenti:

marifra79 ha detto...

Cara....sono daccordo con te sulle parole delle canzoni di Battisti e di De Andrè.... sono meravigliose!!!! ....
Grazie per essere passata da me oggi, mi ha fatto un immenso piacere!
A casa ho anch'io delle banane che non hanno un bell'aspetto!....mi hai dato un'idea per domani.
Auguro anche a te un buonissimo fine settimana....con sole!!!!!!!
Ciao un abbraccio

manu e silvia ha detto...

Adoriamo le bananane e non durano mai abbastanza per diventare troppo mature, ma il tuo pane ci piace proprio (come del resto tutto quelloche proponi), magari la prossima volta compriamo qualche banana in più!
Notavamo il colore particolarmente scuro: secondo te è dato dal burro di arcachidi che siamo certe avrà contribuito non poco al gusto totale) o cos'altro??
un bacione e buon weekend

Federica ha detto...

fantastico! splendido! meraviglioso!! buonisssssimo!

katty ha detto...

ciao!!! bellissima questa treccia!!! dovrò provare uno di questi giorni!!! bacioni adoro Battisti!!!! buon fine settimana!!

Mary ha detto...

Fantastica questo bread , è un buon modo per utilizare le banane!

NIGHTFAIRY ha detto...

mmm..delizioso!e arrivo giusto in tempo per la colazione..bravissima!Buon weekend!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

mammazan ogni cosa che fai è sempre un capolavoroe poi il banana bread stupisce sempre quando lo si assaggi aperche sembra un abbinamento strano e poco gustoso invece è buonissimo....mi piace moltissimo lo stampo che hai usato e le foto ovviamente!!bacioni imma

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Il profumo del banana bread è inebriante. Ed è un dolce che secondo me migliora col tempo.
Ciao
Alex

Anonimo ha detto...

sei bravissima...ti ammiro per la tua inesauribile energia e generosità...teresa

eli ha detto...

Anch'io ascoltavo Battisti e De André erano i miei preferiti insieme a De Gregori, Guccini e Vecchioni che per fortuna ci sono ancora :)

Chi non ha in casa una banana inguardabile... scagli la prima pietra! ehehehe!
E' da tanto che voglio provare un dolce alle banane (appunto per farle fuori quando sono da film horror), il tuo mi sembra semplice, però proverò ad usare il burro perchè quello di arachidi non mi piace proprio, anche se penso che così il dolce perda qualcosa
Buona domenica!

michela ha detto...

Che splendori i tuoi stampi!!!
Provo una sana autentica e simpatica invidia!