sabato 10 dicembre 2011

Strudel veloce alle mele e...



La felicità è un'opera d'arte...

Trattatela con cura...

Edith Wharton ( 1862-1937)




E' proprio vero...spesso ci affliggiamo con mille problemi senza valutare che in effetti sono di poco conto...

La felicità cos'è in fondo?

E' uno stato di grazia che ci deriva dall'essere sereni senza pretendere, come spesso afferma Brooke in beautiful, che "TUTTO SIA PERFETTO"!




La felicità, a mio avviso,  è rappresenta da una buona  salute in primis, da un buon rapporto con i nostri cari, e non parlo solo con  partner e con i  figli, ma anche ...possibilmente con tutto il parentado, dalla certezza di un lavoro, dalla speranza di arrivare a fine mese senza dover lesinare sulle minime spese anche di prima necessità, dall'ideuzza di fare un viaggetto e dall'attesa che ci separa da un momento di relax condiviso con chi si ama....

Mamma mia come sono saggia oggi....ma alla mia età devo esserlo per forza grazie anche alle vicende ed esperienze che hanno costellato la mia vita !!

Ma parliamo dello strudel che propongo oggi..

Le mie amiche più pazienti nella preparazione della pasta di base, forse storceranno il naso ma io ho approntato  una frolla di base un po' particolare...

Tempo di preparazione: circa 20' più il riposo delle frolla in frigo, circa 30'
Costo: medio-basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Per la frolla di base

150 gr di farina 00
150 gr  di fumetto ( farina di mais finissima)
70 gr di burro
70 gr di zucchero
1 uovo
70 gr di acqua freddissima


Per il ripieno

2/3 mele renette o golden
qualche cucchiaiata di marmellata di albicocche
qualche biscotto secco
torrone  le quantità sono a piacere
gianduiotti le quantità sono a piacere
poco latte per la finitura


Per prima cosa preparare la frolla di base:

Versare nel bicchiere del mixer e nell'ordine: la farina 00, il fumetto, il pizzico di sale, il burro a pezzetti, lo zucchero, l'uovo e l'acqua ben fredda.

Azionare il robot ad ogni ingrediente aggiunto  fino a quando si forma una palla che va lavorata brevemente e posta in frigo, avvolta in pellicola trasparente per 30'

Intanto, per portarsi avanti con il lavoro affettare le mele ed eventualmente spruzzarle con succo di limone.

Passato il tempo di riposo della frolla di base stenderla sottilmente sul piano di lavoro, se lo si ha a disposizione usare  un foglio di silicone come appare in foto, pareggiare i lati in modo da avere un rettangolo e disporre un primo strato di biscotti sbriciolati a mano, qualche cucchiaiata di marmellata di albicocche e le mele affettate in precedenza...






Disporre qui e là dei pezzetti di torrone..




E qualche gianduiotto anche lui a pezzetti non troppo piccoli...

Eventualmente si può usare anche del cioccolato fondente o gocce sempre di cioccolato...




Rimboccare i lati della base di frolla come appare in foto....



Arrotolare, servendosi dell'aiuto del foglio di silicone e disporre verso il basso il punto di giunzione dello strudel....

Con gli avanzi di pasta frolla formare delle piccole decorazione che vanno posate lungo il "corpo" dello strudel avendo avuto cura di inumidire con poca acqua il punto in cui verranno sistemate.



Pennellare con poco latte...




Ed infornare il forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 25'/30' o perlomeno fino a quando appare ben dorato.....




E' un dolce di stagione quindi perfetto da ora in poi anche, eventualmente, con aggiunte diverse come ad esempio frutta secca o uva passa a seconda del gusto dei nostri famigliari...

La fantasia non manca certo alle mie amiche..

17 commenti:

raffy ha detto...

il mio dolce preferito...

Maria ha detto...

Che bello ti è venuto!!:) io credo che ogni donna abbia la sua ricetta personale di strudel.. non ne ho vista una uguale:) ma è giusto che sia cosi;)

Iris ha detto...

Io il naso non lo storco affatto, anzi se me ne mandassi uno lo mangerei molto ben volentieri.

Passiflora ha detto...

l'ho fatto anche io ieri... ma con la pasta classica e senza quelle peccaminose aggiunte di torrone e cioccolati! :-) divino, lo assaggerei volentieri!

le ricette di Ninì ha detto...

fantastico!!adoro lo strudel alle mele...poi questa presentazione...non ci sono parole!!

matematicaecucina ha detto...

La ricetta della felicità! La mia è molto simile alla tua, compreso il dolce finale. Buona domenica, Laura

Mariangela - La cucina di Nonna Luisa ha detto...

Ottimo, goloso e veloce! Meglio di così!!!!
Ho giusto qualche mela a disposizione e parenti in arrivo domani dopo pranzo.
Ci provo!!
Buona domenica!!

La cucina di Molly ha detto...

Che bella preparazione!Ti è venuto una meraviglia!Quanto sarà buono!Ciao

speedy70 ha detto...

Che delizia questo strudel frolloso, quanto mi piace!!!!! BAci cara e buona domenica!!!

giulia ha detto...

Bellissima la citazione, divino lo strudel;))

Ilaria ha detto...

Davvero gustoso con il torrone all'interno...
Buona domenica.

lidia ha detto...

che buonooooooooooooooooooo uno strudel innovativo....Di solito l'ho mangiato sempre con mele e cannella e al max uva passita...Bravissimaaaaaaaaa

Housewives ha detto...

mi sembra appetitoso , era tanto che non riuscivo a passare dal tuo saggio blog ... Buonissima domenicca :-)

La Cucina di Papavero ha detto...

Condivido la tua ricetta della felicità e apprezzo questo strudel goloso!Buona domenica!

Silvia ha detto...

Eh, anche io ho avuto una bella esperienza con le mele xD

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, questo strudel di mele è ricco e goloso! Davvero da provare...poi a quest'ora con un bel bicchiere di vino liqoroso...
ci aspetti?!?!
baci baci

gloria cuce' ha detto...

Prima di tutto ho copiato la tua definizione di felicità mi è piaciuta un sacco e poi ho copiato la ricetta, buonissima ed anche bellissima!