mercoledì 31 agosto 2011

Torta al misto esotico e....


Riprendi l'amico in segreto....



E lodalo in palese...

Leonardo da Vinci (1452-1519)



In America la carriera criminale di Al Capone terminò grazie alle indagini che lo incastrarono per evasione fiscale....

Qui da noi??

Caccia agli evasori...carcere??

Si!

No!

La patrimoniale?

Mai!

Le pensioni non si toccano!

Si palpeggiano solo un pò!

E chi ha riscattato gli anni della laurea pagando fior di quattrini e vede vanificato ( forse e dico forse, solo per il momento) il grosso impegno finanziario?

Ricordo che anni fa anche mia figlia si era trovata davanti al dilemma del riscatto degli anni di università..... risolse la cosa...non facendolo...tanto, si disse, chissà visto come vanno le cose se io una pensione l'avrò mai!!!




Facciamone una ragione..tanto le manovre per migliorare lo stato di salute della nostra nazione saranno varie e temo inefficaci....

Pensando alla salute, anche quella poco garantita dai tagli applicati alla Sanità, prepariamo questa torta..

Mi rendo conto che alcune foto, chissà perché..regolarmente inserite non sono state salvate e quindi il misto esotico citato dal titolo non appare nel post.....

Provo a descriverlo visto che in nessun modo, grazie alla mia pochezza, riesco a porre rimedio...

Questo ottimo mix, in vendita al supermercato al prezzo di circa € 6, è composto da: scaglie di cocco, uva passa, dadolata di frutta candita, rondelle di banane essiccate....

Acquistato uso muesli di solito me lo mangio così com'è... a manciatone..... e visto che me ne era avanzato un po' lo ho usato per questa ricetta unitamente a marron glacè e torroncini ...insomma questa è una ricetta all'insegna del "fuori tutto" e preparata diverso tempo fa..

Tempo di preparazione: circa 20'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

140 gr di misto esotico
50 gr di uva passa cilena gigante
250 gr di farina autolievitante
280 gr di ricotta
150 gr di zucchero
2 uova
5 marron glacé
3-4 torroncini
aroma limone o la buccia grattugiata di uno non trattato


Mescolare il misto esotico con i marron glacé frantumati grossolanamente i i torroncini a pezzetti e tenere da parte....

Sbattere in una scodella, con una frustina manuale o con quella elettrica, le uova con lo zucchero.....

Unire l'aroma di limone o la buccia grattugiata di uno non trattato


Unire la ricotta....



Aggiungere a manciate o con uno spargifarina, se lo si possiede, la farina autolievitantee l'uva passa gigante ( ammollata in acqua tiepida e delicatamente tamponata e strizzata) per aumentare la quantità di quella presente nel misto esotico a cui abbiamo aggiunto i marron glacèe e i torroncini....


Quando il tutto sarà ben amalgamato versare in una teglia di silicone o di metallo, in questo caso ben imburrata ed infarinata......



Infornare ora in forno preriscaldato e ventilato a 170° per circa 30'/40'

Fare sempre la prova dello stuzzicadenti che deve uscire asciutto dal dolce se questo è cotto a puntino......

E, visto che oggi , almeno qui sembra novembre con la nebbia che impedisce di vedere gli alberi del giardino e...piove...così con devo bagnare il prato, fa freschetto la si può preparare senza il rischio di defungere per il caldo!!!!





14 commenti:

Mary ha detto...

Che golosità!

annaferna ha detto...

mia cara ma ti rendi conto di quello che fai??
a quest'ora e senza ancora aver fatto colazione ma solo un caffè semi-amaro, con questa torta super-tutto, mi mandi in crisi.....(?****!)
baciotti

Ilaria ha detto...

Anch'io di fronte allo stesso dilemma di tua figlia ho optato per "aspettiamo in futuro e vediamo che succede"... per il momento meglio così!!!
Questa torta è deliziosa. Mi associo ad annaferna... non puoi proporcela così di prima mattina quando siamo tutte affamate...
A presto!

Simo ha detto...

Come al solito un dolce da applauso...bravissima Grazia! Un bacione!

Marcella ha detto...

Si potrà mai andare avanti con la speranza che qualcosa succeda? Con la perenne sensazione del "poi si vedrà"?
CHe dire...per adesso mangiamoci questa bomba di calorie in modo da avere la forza per affrontare qullo che verrà (se verrà!)
Un abbraccio Mammazan

Mascia ha detto...

Speriamo bene per i nostri figli, perchè noi siamo una generazione proprio sfortunata dal punto di vista della politica ...
Bellissima questa torta, come al solito !!!
Un bacione

merendasinoira ha detto...

pensione? cos'è? in che lingua?.... :-/

ho messo su il caffè... prendo una fettina di dolce...!

Tamtam ha detto...

carissima, il governo votato dai grandi evasori vuoi che dia la caccia agli evasori? ormai siamo alla terza manovra, ridicoli non si accorgono neppure dell'incostituzionalità delle loro proposte...i tuoi dolci sono sempre meglio...baci

matematicaecucina ha detto...

Qui nel profondo sud è ancora estate piena e fa caldo! Ti invidio per il fresco perché, visto che ho ripreso a lavorare, mi farebbe piacere. Gradirei molto anche una fetta di torta. Ciao, Laura
E inutile dirti che sono d'accordo con te per le considerazioni che fai. Io non ho riscattato la laurea ma a conti fatti farò 40 anni di servizio quando avrò compiuto già 67 anni! Chissà come sarà il mondo...

dolcipensieri ha detto...

questa torta è perfetta per una ghiotta pausa magari su un'amaca fra le palme esotiche...
p.s.: ne approfitto per invitarti al mio contest
http://dolcipensieri.wordpress.com/2011/09/01/parte-il-contest/
ti aspetto!

Lucia ha detto...

Anch'io, come tua figlia, ho deciso di non riscattare gli anni di laurea: primo, perché era troppo oneroso, secondo, perché anch'io ho pensato: "Tanto la pensione non la vedrò mai" :-D Quando ho sentito di questa nuova genialata uscita dalla zucca di Tremonti (ma dove l'abbiamo trovato, questo?) mi son detta: "Ho fatto bene! Mai fidarsi di chi governa!". Per fortuna le proteste sacrosante di tanti lavoratori che si sono sentiti gabbati e derubati hanno fatto fare dietro front ai "furboni" in men che non si dica :-) Povera Italia! In che mani è capitata... In attesa del prossimo colpo di genio tremontiano gustiamoci questa meraviglia di torta, che è meglio!

eli ha detto...

La manovra finanziaria più che finanziaria è di equilibrismo da circo equestre...come fare a raccattare soldi senza pestare i piedi ai soliti noti?
Il risultato? far arrabbiare tutti come al solito!
Ma l'Europa è dietro l'angolo e chiede il conto!
Rallegriamoci preparando torte come la tua... finché non ci tasseranno la farina come genere di lusso! :DDDDDDDD

LA PASTICCIONA ha detto...

Che delizia , complimenti . Buona serata

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, questa nuova manovra è un bel dilemma...ogni giorno decidono qualcosa di diverso, chissà come finirà?! Prima di esprimerci aspettiamo di vedere...tanto di cavolate fin'ora ne hanno dette e fatte tante!
Con tutto questo mix esotico e la ricotta ad ammorbidire il tutto, la tua torta fa proprio al caso nostro!
bacioni