lunedì 1 agosto 2011

Le Margherite di Stresa


Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano:



Se avessi fatto anch'io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà.....

Sarebbe successo quello che è successo???

Antonio Gramsci ( 1891-1937)




Sono andata a vedere quando ho preparato questi biscotti ..... basta poi cliccare sulle foto per rilevare tutte le notizie relative alla loro esecuzione......

Li avevo fatti addirittura a marzo..... e poi sono rimasti nel mio ricordo come delle delizie finissime, friabili, profumate...da rifare insomma...

Sono anche andata a controllare su Internet la fonte della ricetta......e di fonti ce ne sono parecchie, per cui l'autrice che si riconoscesse come la depositaria ...me lo faccia sapere ed io la citerò con grande piacere!!!!

Questi biscotti sono facili da fare e non è necessario il reimpasto dei ritagli.....infatti non ce ne sono!

Tempo di preparazione: circa 30' più due ore di riposo in frigo
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

200 gr di farina 00
200 gr di fecola
100 gr di zucchero a velo
220 gr di burro
4 tuorli di uovo SODI
la buccia grattugiata di un limone non trattato
1 pizzico di sale
aroma vaniglia

Rassodare per prima cosa le uova: 10' dal momento del bollore......

Si usano solo i tuorli...i bianchi possono essere usate per arricchire un'insalata o quello che la fantasia suggerisce.....

Setacciare la farina con la fecola, lo zucchero a velo e il pizzico di sale, la buccia di limone e la vaniglia......

Unire i tuorli sbriciolati e il burro morbido e lavorare il tutto e velocemente come una come una pasta frolla.....

Porre in frigo per almeno 2 ore.....



Staccare dell piccole porzioni d'impasto e conferire una forma tondeggiante formando al centro una fossetta con il pollice.....

Disporre i biscotti su più placche rivestite di carta da forno e quando si è esaurito l'impasto infornare, una teglia per volta , nella parte alta del forno preriscaldato e ventilato a 190° per circa 10'/11'.....



Inutile dire che la cottura dei biscotti va controllata a vista..... il colore delle foto ne testimonia il giusto grado di doratura.....



Un ultimo consiglio..... far raffredddare per perfettamente i biscotti prima di trasferirli su una gratella.... e per questa operazione usare una paletta.....

Sono talmente friabili che potrebbero disfarsi in mano.....

21 commenti:

Love at first bite! ha detto...

sembrano proprio buonissimi :-)

Simo ha detto...

mai provate, ma ne ho sentito parlare un gran bene....che buone!!!

Ale ha detto...

Le adoro !!

Mary ha detto...

Buone sono delicati !

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Grazia, questi biscottini sono una vera delizia! Perfetti da inzuppare nel latte, burrosi, friabili e dolci al punto giusto!
Semplici semplici anche da preparare...
baci baci

dibuongusto ha detto...

Adoro i biscotti da "pucciare" nel thè e questi hanno l'aspetto giusto...
Che bontà, mi sembra di sentirli sotto al palato...
Complimenti!!!

dibuongusto ha detto...

Adoro i biscotti da "pucciare" nel thè e questi hanno l'aspetto giusto...
Che bontà, mi sembra di sentirli sotto al palato...
Complimenti!!!

PolvereDiStelle ha detto...

Hai un blog carinissimo e ti seguo volentieri!
Se ti va di dare un'occhiata al mio piccolo mondo,sei la benvenuta!Lo troviqui!

Mascia ha detto...

Che belli, e sembrano anche alla mia portata !!!
Grazie ancora per essere passata di nuovo da me. Davvero ho l'età di tua figlia ????
Che tu fossi una "vera" mamma l'avevo capito, dal commento che avevi lasciato al post sulla mia bambina, dolce e rassicurante.
Che bello conoscere persone come te.
Ti abbraccio forte e ti auguro una splendida giornata
Mascia

matematicaecucina ha detto...

Ne voglio qualcuno per la colazione! Nessuno mi aveva mai dato dell'"apetta laboriosa", ma lo sai che ci hai azzeccato? Non sull'ape ma sul laborioso. In effetti un po' lo sono, mi piace fare qualcosa ogni giorno ed ora, che sono in vacanza dalla scuola, lavoro per il blog perché mi aspetta un settembre nero, anzi inizierò verso il 25 agosto! Un abbraccio, Laura.
Non mi lamento, le vacanze dal lavoro, che meno male c'è, sono state lunghe!

Elisabetta ha detto...

delicatissimi,graziosi,buoniiiiii!!!!te ne rubo uno solo,per inzupparlo nel mio caffe' delle 10 ^;* complimenti ed un grosso bacio,Grazia!!!

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

Ma che buone...non le conoscevo! Da oggi ti seguo...passa a trovarmi quando vuoi! :-) ciao

carla ha detto...

abito da poco da quelle parti e questi biscottini non li conosco ancora,allora...invece di comperarli me li afccio da sola!!!
grazie!!!

Perla ha detto...

Cara MamminaZan, proprio stamattina mi è venuta voglia di friabilissimi biscotti al cioccolato:ho cercato in rete ma nessuno mi convinceva abbastanza.. ma menomale che ci sei tu! Grazie della ricetta, la farò presto! Solo una domanda: al posto della fecola posso usare la maizena? Un bacio

Perla ha detto...

A proposito, volendoli fare al cioccolato, consigli il cacao amaro (e in questo caso tolgo un pò di peso alla farina/fecola?) o il cioccolato grattuggiato?

sogno93 ha detto...

tra non molto tempo mi troverai dietro la tua porta pronta per assaggiare le tue delizie

Mammazan ha detto...

@Perla
Poi sostituire la fecola con la maizena e volendo i biscotti al cioccolato devi usare il cacao in polvere ( un cucchiaio), così puoi setacciare tutto per bene..
E non ridurrei il peso della farina-maizena .
Baci e buon lavoro

LA PASTICCIONA ha detto...

devo farli perchè mi piacciono,ciao

Patty ha detto...

Cosa ti posso dire se non che il mio cuore piange di nostalgia? Ho scoperto le Margheritine a Stresa qualche anno fa dopo aver accompagnato il mio primo gruppo sul lago Maggiore e me ne sono innamorata senza ritorno. Le ho scoperte in una piccola pasticceria artigianale nascosta in una stradina e solo il naso mi ha portato li. Uno dei biscotti più buoni mai assaggiati, al primo morso la frolla ti esplode in bocca di friabilità. Ho una ricetta approssimata ma voglio provare la tua, anche se al posto del limone, userò l'arancia, che è l'aroma che ricordo dei biscottini mangiati. Brava. Bacione, Pat

giulia pignatelli ha detto...

Mai fatte queste margherite, mi sa che devo rimediare!! Grazie per aver riportato le parole di Gramsci

Perla ha detto...

Fatte e dedicate! http://manciatadistelle.blogspot.com/2011/08/biscotti-al-cioccolato-e-sciroppo-alla.html

Grazie!