venerdì 22 luglio 2011

Pane , mele e prugne


Se alla gente si concede il superfluo....



Finirà per pretendere il necessario....

Antonio Fogazzaro ( 1842-1911)



In questi giorni passati presa com'ero ( si fa per dire) dalle vicende di casa nostra...vedi Papa, Tedesco, voto segreto, la monnezza di Napoli che non va nè sù ne giù e rimane sempre lì, manovre finanziarie che colpiscono a 360°, e in modo pesante, i poveri cristi della classe medio-bassa, il caso Murdoch e via dicendo .... mi era sfuggito quello che era successo a Zahi Hawass ( classe 1947) il novello Indiana Jones che spesso abbiamo visto in televisione.....

Sulla Stampa di due giorni fa se ne parlava diffusamente e mi ha colpito la rovinosa ( per il momento forse) fine della sua carriera..... era stato quasi linciato dalla folla inferocita....

I giornalisti hanno parlato della sua arroganza, del suo modo di fare soldi (pecunia non olet) chiudendo gli occhi su furti e altro....

E ho pensato che la sua era una caduta dalle stelle alle stelle senza ritorno...ma certe persone poi riescono a tornare a galla, prima o poi.

E anche ...che "di doman non v'è certezza"....frase estrapolata dai versi di Lorenzo de Medici ....

Ma torniamo al nostro ruolo di casalinghe che svolgono senza gloria, spesso, l'oscuro lavoro ripetitivo e noioso di madri mogli, badandi, insegnanti, a volte...dico a volte... gratificate da complimenti per quello che facciamo anche se in casa per un miracolo non meglio spiegato tutto per incanto torna a posto: biancheria lavata che ben stirata torna nei cassetti, frigo pieno, casa pulita, pranzi sempre pronti e gustosi....senza contare il lavoro che si fa... a tempo perso..ahahaha...fuori casa!

Forza... andiamo a preparare 'sta torta .....

Tempo di preparazione : circa 45'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

150 gr di pan carrè o pane bianco del giorno prima
200 gr di latte
150 gr di pugne denocciolate
Maraschino q.b.
400 gr di mele al netto
120 gr di zucchero
2 uova
50 gr di burro fuso
50 gr di fecola
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di cannella e di chiodi di garofano in polvere


Cominciamo con il denocciolare le prugne e aggiungere del liquore profumato ..tipo Maraschino per farle rinvenire nel caso fossero un po' secche.....

Mescolare ogni tanto...



E affettare le mele, così non ci pensiamo più.......



Mettere direttamente nel frullatore il pan carrè ridotto a pezzetti e il latte ed azionare il mixer per pochi istanti fino ad ottenere una poltiglia.....

Aggiungere lo zucchero......


Le uova intere.......



Il burro fuso....



La fecola setacciata precedentemente con il lievito per dolci e la vanillina.....


Traferire il tutto in una scodella.......



E unire le prugne con il liquore e le mele preparate precedentemente......

Unire anche un pizzico di cannella e chiodi di garofano in polvere....

Mescolare con cura......



Suddividere il tutto in due stampi da plum cake medio-piccoli o in uno grande....come si preferisce......



Ed infornare in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 40'.....



Eccolo qui .....



Ben cotto e dorato......



Mi corre l'obbligo di far notare che non ho dimenticato di fare un minimo di decorazione....

Zucchero a velo e le prugne sulla sommità del dolce......

E poi non è diventato lungo come un tir.....ho solo affiancato ( nel caso fosse sfuggito) i due piccoli plum cake!!!!)

Fonte: Il manuale dei dolci della Cucina Italiana

13 commenti:

carla ha detto...

bella questa variante di torta di pane!!!!
complimenti sei un'ottima cuoca!

Mary ha detto...

Golosa questa torta di pane!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Tesoro il profumo di questo pane sembra arrivare fin qui...una vera meraviglia!!bacioni,Imma

lerocherhotel ha detto...

che buono deve essere!

Ramona ha detto...

Abbianmento insolito...ma che stuzzica l'appetito! :-)

Mascia ha detto...

La torta di pane non l'ho mai fatta, ma a dirla tutta non l'ho nemmeno mai assaggiata !!!
posso passare da te ???

Manuela e Silvia ha detto...

Proprio buono questo dolce di frutta secca e con il pane1 motlo aprticilare nella sostanza, ma certamente dolcissimo ed originale!
baci baci

Tamtam ha detto...

Tesoro se ci mettiamo a pensare a tutti i ladri che girano per l'Italia non facciamo più nulla, siamo pieni,io penso ceh la misura sia colma, speriamo che chi calvalcherà la protesta, che sicuramente arriverà a settembre, sia democratico, altrimenti addio Italia....
Le tue ricette con la frutta sono la mia passione....ho compato ancora 3 chili di more, le piccoline selvatiche, una meraviglia, e ho fatto ancora marmellata, questa volta è venuta bene...un abbraccio

Housewives ha detto...

io non oso immaginare quanti solid lo stato dovrebbe dare a tutte le casalinghe , altro che debiti , bunga bunga e via dicendo .... politici strapagati che si rigirano i pollici (ed altro ) .. lasciamo correre .
Prepariamo la torta? si la farò volentieri appena finisco di risistemare gli aramdi , ho troppe cose inutili da cestinare !!:-)))

Elisabetta ha detto...

una meraviglia questa torta,Grazia,chissa' che morbida!!!!sei sempre con le mani in pasta eh????anch'ioooooo^;*nonostante faccia caldo,non ce la faccio a stare ferma...bacioni caraissima!!

Nick e Dana ha detto...

Mi ricorda quando ero bambino mia nonna mi preparava una torta simile che bello ......

LA PASTICCIONA ha detto...

fai sempre delle ricette golose brava ,ciao

Mary ha detto...

Ecco un'altro strepitoso dolce..mhmmmm mi viene già l'acquolina :))
Segnato anche questo..da fare quando torno a casa :))
Un abbraccio...