martedì 7 aprile 2009

Il Buccellato alla moda di Mammazan


Sembra quasi irriverente parlare di cibo, di cose buone nel caldo confortevole delle nostre case, al riparo da tutto e da tutti mentre altrove la devastazione e il lutto hanno colpito così duramente tante persone inermi......


La cosa più terribile poi è rappresentata dal fatto che ciò è avvenuto di notte, durante il sonno, tanto da rendere più devastante la forza oscura del terremoto....

Una volta tanto i soccorsi sono stati tempestivi ma le perdite umane sono state comunque veramente tantissime.......




La domanda che sorge spontanea è la seguente: come mai edifici costruiti recentemente, e parlo di immobili sorti non più di 15 anni fa, sono crollati come castelli di carta?????

Le norme sull'antisismica sono state rispettate o hanno risparmiato sull'armatura del cemento armato oppure queste sono state raggirate???

Faccio un piccolo esempio che mi riguarda.

Nel rustico dove abito, che risale alla metà dell'ottocento, abbiamo fatto inalzare il tetto del fienile e ricavato così un'altra stanza che funge da ingresso.

Ora quell'unica stanza è antisismica ( abbiamo fatte le pratiche , consultato un ingegnere che ha fatto i calcoli del cemento armato, calcoli pagati profumatamente) così in tutto quell'edificio l'unica stanza che dovrebbe rimanere in piedi, spero, dovrebbe essere quella.



Dimenticavo!!!!!

Mio marito ha fatto costruire una tomba di famiglia INTERRATA!!!! (facciamo le corna!!!! ) nel cimitero del paese dove ha vissuto da piccolo, e questo almeno 20 anni fa.....


Anche quella è dovuta sottostare alle normative antisismiche vigenti in materia ......


E allora all'Aquila e dintorni (pazienza per i vecchi edifici e quelli costruiti in passato) cosa non ha funzionato????


Rimaniamo con quest'interrogativo e l'unica cosa che possiamo fare di tangibile è quella di fare le donazioni seguendo tutte le modalità consigliate......


Passiamo ora ad un tema più leggero anche se con un po' di vergogna e tanta partecipazione per chi ha perso un congiunto, la casa, i ricordi di una vita ...tutto!!!!



Propongo la preparazione di questo pane dolce e molto profumato caratteristico della zona di Lucca .

Recita un adagio:"Chi viene a Lucca e non mangia il Buccellato è come non ci fosse mai stato".

Esiste anche un Buccellato siciliano ma a forma di ciambella e un ripieno più ricco.....



Ma ricetta del mio che (ho seguito quasi fedelmente la ricetta originale ) è quello di Lucca confezionato in passato di grandi dimensioni ma ora venduto in forme più piccole......

Tempo di preparazione: circa 30' più il tempo di lievitazione.
Costo : basso
Difficoltà:**

INGREDIENTI

15 gr di semi di anice (erboristeria)
60 gr di Maraschino
20 gr di lievito di birra fresco
90 ml di latte
500 gr di farina 00
150 gr di zucchero
70 gr di burro
1 pizzico di sale
1 uovo



Io devo dire che ho un debole per l'uva passa gigante che mangerei a manciatone e che qui ho usato....


E qui sotto la bustina dell'erboristeria che conteneva i semi di anice....



Un profumo fantastico......


Cominciamo con lo sciogliere il lievito di birra nel latte appena tiepido con l'aggiunta di un mezzo cucchiaino di zucchero.....


Versare nel bicchiere del mixer la farina, i semi dell'anice, il pizzico di sale e lo zucchero..........



Mixare per qualche secondo......


Unire il lievito di birra ormai sciolto ........

Il burro fuso e appena tiepido e l'uovo leggermente sbattuto.....

Quando il tutto si è ben amalgamato, estrarre la palla formatasi, aggiungere l'uva passa (precedentemente messa a bagno per almeno 30' nel Maraschino) leggermente tamponata con carta da cucina .......


Far lievitare in luogo tiepido per circa 30'.....



Trascorsi i quali rilavorare la pasta e suddividerla in quattro porzioni che verrano disposte ben distanziate su una placca o ricoperta da carta da forno....



Dare loro la forma allungata, come appare in foto, praticare un' incisione longitudinale e con le forbici tanti taglietti in modo da creare delle "creste".....



Far lievitare ancora per almeno un'altra ora.......



Cospargere i panini con dello zucchero semolato......



Ricoprirli con della carta da forno..... da levare a metà cottura....



Ed infornare in forno preriscaldato e ventilato a 1880° per circa 30'....



Quando sono ben dorati sfornarli, farli raffreddare e servirli magari a fette spesse con della panna e fragole....



Oppure con panna e caffè o quello che la fantasia e la golosità possono suggerire!!!!!




22 commenti:

Mirtilla ha detto...

particolare e deliziosa la tua versione ;)
baci baci

Caty2 ha detto...

perchè i disonesti riescono sempre a farla franca, perchè gli lasciamo lo spazio e non ci ribelliamo alle loro ruberie. Perchè chi è onesto non può neppure pensare che qualcuno si arricchisca sulla pelle (letteralmente)degli altri!
Ma tu sei esasperata come me da tutto questo? Ti abbraccio Caty2

Okkidigatta ha detto...

...proprio goloso il "Buccellato alla moda di Mammazan" sono anch'io un'amante dell'uvetta e quando ero piccola la rubavo sempre alla mia mamma mentre preparava i dolci ....ed ora una bella manciata me la pappo sempre quando preparo i dolci!!!!
buona giornata......kisssss

Okkidigatta ha detto...

...proprio goloso il "Buccellato alla moda di Mammazan" sono anch'io un'amante dell'uvetta e quando ero piccola la rubavo sempre alla mia mamma mentre preparava i dolci ....ed ora una bella manciata me la pappo sempre quando preparo i dolci!!!!
buona giornata......kisssss

Caty ha detto...

..ho un vuoto di memoria , perchè a Lucca ci son stata, ma a questo punto ci son stata davvero oppure no?? belle le foto ( che fanno capire quanto è buono) !

Simo ha detto...

Che meraviglia....io il buccellato lo conosco (complici le innumerevoli vacanze Toscane...) e il tuo mi sembra di un invitante.........chissà che profumo, me ne sbaferei una fetta seduta stante!!
Un bacione!
P.s: me lo domando anch'io...cos'è andato storto...????!

katty ha detto...

buonissimo il tuo buccellato!! lo proverò!!! condivido i tuoi pensieri!! un abbraccio!!

manu e silvia ha detto...

Ma è un dolce fantastico! semplice e gustoso! a base di pane..come piace a noi...ma non è ch ene hai fatto un pò di più...sai..se ci troviamo a metà strada..magari porta anche questo no??!
è troppo buono!
un bacione

Fra ha detto...

grazia è quello che mi sono chiesta anche io...perchè qui in Italia sembra che sia più comodo "piangere" i morti ma cercare di prevenire certe sciagure neanche a parlarne!
Passando ad argomenti più leggeri il bucellato è buonissimo e a te è venuto una meraviglia
Un bacione tesoro
fra

Mary ha detto...

ma che buona e particolare!

Magnolia Wedding Planner ha detto...

;-) ma allora dillo che mi vizi con queste goloserie il giorno del mio compleanno..buonissimo!!!

bacione tesoro e ti sono sempre vicina!
Silvia

Federica ha detto...

Ma è bellissimo! complimenti!

michela ha detto...

La torta è stupenda.
Per quanto riguarda il terremoto.
beh, innanzitutto bisognerebbe sapere se realmente i parametri dell'antisismica son stati rispettati..o se come sempre han ingaggiato le solite squadre di albanesi che non sanno nemmeno da che parte tenere in mano una pala..ma siccome gli italiani devono tutti diventare ingegneri ed avvocati e non più muratori..bisogna arrangiarsi con quel che si trova sul mercato.
Poi l'antisismica dura quei 30 secondi in più..non è che con terremoti di quella entità la casa resti in piedi.
Infine ...ma non ultimo..vorrei sapere quanti sanno che bisognerebbe anzichè precipitarsi sulle scale..che son le prime a cascare...bisogna mettersi sui muri maestri e sotto gli architravi..nella speranza che cadendo creino le nicchie che consentono alle persone di salvarsi..certo se ti cadono addosso 3-4 solai..non so quanto ti basti..in ogni caso..perchè non ci fanno dei corsi antisismici sull'onda dell'emozione partendo dalle scuole che in caso di scossa..si sgretolano tutte?

Mariù ha detto...

Credo che abbiamo provato tutti lo stesso imbarazzo nel decidere di tornare a parlare di cibo e frivolezze mentre di lá é successo e sta succedendo di tutto.
Anche se la vita va avanti per tutti noi, un pezzo di cuore di ognuno é lí in lutto con le famiglie delle vittime ed é difficilissimo andare avanti come se nulla fosse.
Complimenti per questo buccellato, é bellissimo.

Micaela ha detto...

Che meraviglia!!! Proprio interessante questa ricetta!!! Un bacione.

FeF ha detto...

conosco il buccellato ma nn ho mai provato a farlo. appena potrò copierò la tua bella ricetta. riguardo al resto, bè, che dire...il pensiero comune và a questa immane tragedia...però, purtroppo, l'uomo nn impara dalla storia e, soprattutto, nn si rende conto che contro le forze della natura nn può nulla. può costruire armamenti potenti, innalzare grattacieli o altro, ma l'uomo rimane come l'erba del campo che la sera appassisce ed il giorno dopo nn esiste più...dovremmop riflettere di più ed impiegare meglio il nostro tempo. con affetto. Broccola francesca

Dolce D. ha detto...

beh non so perchè ma non mi è facile parlare di terremoto,forse perchè da piccola l'ho vissuto in prima persona,ricordo ancora quando mio padre ci veniva a prendere dal letto con tutte le coperte,le lenzuola e scappavamo.
povere persone....
pensa che l'altra notte durante la prima scossa sognavo di essere sotto i bombardamenti(è assurdo lo so)
mi sentivo sballottata da tutte le parti,poi apro gli occhi e tutto si muoveva e io sto a napoli,non posso pensare a tutte quelle persone che sono la.
P.S.è molto invitante il tuo buccellato.

Juls ha detto...

gnamme! fa concorrenza al cake con le olive! adoro l'uvetta e per la prima volta da tanto tempo mi son ricordata di comprarla... qui ci scappa il fattaccio, anzi, il buccellato!
un abbraccio
Giulia

Fantasilandia ha detto...

Voglio farti un augurio dolce come la cioccolata che mangerai...un augurio dolce quanto te...buona Pasqua...
Ci sentiamo prestooooooooooo
Bacissimiiiiiiiii

Marina ha detto...

Mammazan io in questi giorni giro poco per blog perché sono proprio triste. Abito ad Ancona non vicinissima, ma neanche lontanissima e sentiamo bene tutte le scosse, quella di ieri alle 19 e 48 ci ha messo proprio tanta paura. Non so rispondere alle tue domande, però guardando le immagini si resta senza parole, le case sono andate giù come castelli di sabbia.
Vabbè dai un saluto veloce e brava, come sempre.

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

Perche non:)