venerdì 17 aprile 2009

Plum cake all'arancia


Ho due consigli da chiedere alle mie amiche.

Il primo riguarda una lamentela che devo fare presso l'Ufficio Tecnico del comune dove abito.....

Come ho già ampiamente detto in passato abito a circa 800 metri di altezza e la strada che devo percorre ogni giorno o perlomeno tutte le volte che devo andare in paese è spesso "dimenticata", perciò che concerne la sua manutenzione, dall'Ufficio tecnico......

Sembra un fondo di torrente....

Non solo è costellata da una serie di piccole o medie frane la più grossa delle quali è segnalata da un pezzetto di ramo piantato lì.....

Mi chiedo se attendano per intervenire che le frane diventino più grosse per o se aspettino che ci scappi il morto.....


Ora mi chiedo e vi chiedo come mi devo comportare:

1° Fare una telefonata di protesta presso l'ufficio preposto ( di fiato ne ho e la dialettica non mi manca).

2° Andare di persona e costringere il capo della squadra operai addetti alla manutenzione delle strade comunali a venire a vedere qual'è la situazione , magari tirandolo per i capelli se ne ha ....

3° Spedire una raccomandata con ricevuta di ritorno, in modo che rimanga qualcosa di tangibile circa la mia lamentela.

4° Fare tutte e tre le cose?????




La seconda è di ordine pratico ed in particolare il lavaggio delle camicie.....

L'ultima volta che sono andata da mio figlio a Milano, visto che il tempo c'era ed il cumulo di roba da stirare raggiungeva il metro e mezzo ho passato una buona parte del pomeriggio a stirare e ho così potuto ammirare il collo delle sue camicie e lo stato (fattomi notare da lui) delle macchie di sudore sotto le ascelle che non se ne vanno via neanche a morire .....



Per i colli gli ho suggerito (ma non è la prima volta) di usare lo sgrassante o di passare su colli e polsini il sapone di Marsiglia che di solito funziona, per le macchie sotto le ascelle (orribili) non sono riuscita a dargli nessuna dritta ma....... gli ho promesso di chiederlo alle mie amiche......

E ringrazio in anticipo per i consigli che mi darete......


Ieri mattina sotto una pioggia torrenziale ho ultimato il mio piccolo trasloco.

D'inverno come ho accennato in passato abito quattro mesi in paese perché quando nevica rimango bloccata..... e quest'anno di neve ne è caduta parecchia (qui ha raggiunto l'altezza di un metro)....

Portando cassette e sacchi ho fatto su e e giù per le scale della casa in paese e su e giù per le scale di casa mia.... se frequentassi abitualmente una palestra .. beh ieri ne avrei potuta fare a meno!!!!



L'ultimo ad essere trasportato, con lettiera e un tira graffi che pare un monumento è stato Ninì che ha strillato e miagolato per tutto il tragitto.... ma ha riconosciuto subito la sua casa e riprese tutte le sue abitudini come quella di andare a dormire tra i due cuscini del mio letto (sulla coperta però) e quella di andare a bere, appoggiando le zampine sul bordo, l'acqua che esce dal rubinetto del bidè dopo avermi guardata con intenzione chiedendomi con gli occhi:" Ma cosa aspetti ad aprire l'acqua???"


Ed ora, prima che perdiate definitivamente le speranze vi parlo della mia ricetta di oggi.

Le foto, eccezionalmente, sono poche......



Ma un plum cake è solo un plum cake, per ciò che riguarda la forma, e quindi anche rigirandolo da tutti i lati non mi ha ispirato più di tanto.......


Ma è interessante perché è preparato con l'olio extravergine e sicuramente potrà essere utile a tutte le amiche che, per problemi di salute, devono evitare i condimenti di origine animale.

La ricetta è tratta da un prezioso libretto che ho ereditato dalla madre di una mia carissima amica e che descrive una bella serie di ricette di dolci e pasticceria fine tutte eseguite con l'olio....

Ed ora ecco la lista ingredienti e la preparazione che, vedrete, è semplicissima!!!

Tempo di preparazione: circa 20'/30'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

3 uova medie ( bianchi e rossi separati)
200 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
150 gr di zucchero
70 gr d'olio
2 arance biologiche




Setacciare 2 volte la farina con il lievito ed il pizzico di sale e trasferire il tutto in una capace terrina....

Separare i tuorli dagli albumi (le uova devono essere a temperatura ambiente) e montare questi ultimi in modo da ottenere un composto ben sodo.....



Frullare la buccia dell'arancia, solo la parte gialla, con un cucchiaio di zucchero (io adopero il frullino che si usa per macinare il caffè in grani, così non devo raschiare l'arancia e faccio prima)...

Con una frustina montare i rossi d'uovo con lo zucchero.....

Aggiungere le scorze d'arancia e sempre mescolando l'olio ed il succo delle arance....



Versare il tutto e a filo nella terrina che contiene la farina setacciata con il lievito e mescolare con cura fino ad ottenere un composto omogeneo......

Aggiungere i bianchi d'uovo precedentemente montati a neve ben ferma con movimenti circolari dal basso verso l'alto amalgamando il tutto perfettamente....

E quindi versare il tutto in due stampi da plum cake di medie dimensioni ( come nel mio caso) o in uno stampo grande......



Infornare in forno preriscaldato e ventilato a 170°/180° per circa 40'.

Effettuare sempre la prova dello stecchino....

Far raffreddare in forno prima di estrarre il dolce che dovrà essere sformato quando sarà ben freddo e successivamente cosparso generosamente di zucchero a velo.

Devo dire che non ho mai amato i dolci a base d'olio ...ma mi sono dovuta ricredere!!!

23 commenti:

Federica ha detto...

Ma sei instancabile! me ne passi una fettina?
grazie!ciao

manu e silvia ha detto...

Ciao! proprio buono questo plumcake all'arancia:leggero e perfetto per la colazione!
per l'ufficio tecnico..noi ti consigliamo di andare di persona e magari poi continuare a chiamare per assicurati che ti ascoltino!
un bacione e buona giornata!

Carmen ha detto...

buonissimo il plum cake, avevo giusto bisogno di una ricetta del genere, per l'ufficio tecnico, la vedo dura, ti consiglio di recarti personalmente e di fare la raccomandata oppure portare a mano la lettera e farla protocollare conservandoti il numero di protocollo, per le macchie di sudore è molto difficile toglierle, perchè a volte si tratta anche del deodorante che si usa, succede alla camice di mia figlia a volte ho ottenuto qualche risultato spruzzando del detersivo per i piatti e strofinando un pochettino, un bacio

Mirtilla ha detto...

ha un aspetto meraviglioso!!!!
altro che buongiorno con questa delizia ;)

Mariarita ha detto...

Una vera delizia!!!

A.R. prima e poi visita di persona.
E' lo scotto di abitare in periferia si tende sempre a pensare al centro e gli altri contribuenti diventano di serie B. Non demordere!!!
Il mio vicino di casa solitamente si attacca al telefono tutti i giorni, finchè gli operai del comune vengono a tappare i buchi dell'asfalto...non temere ad insistere è un vostro diritto.
Noi non possiamo farlo perchè lavoriamo per l'amministrazione pubblica...
Baci
Mariarita

Anonimo ha detto...

.. bicarbonato per smacchiare e deodorare ..in piu' consiglio un antitraspirante davvero super . e' senza profumo ,antiallergico,roll'on quindi senza gas. dura 48h la sua azione .e' di Vichy costa sui 9euro e dura almeno 3-4 mesi anche usato tutti i gg. in piu' elimina quel fastidioso senso di umidiccio tipico di chi suda . nn lascia aloni ma tiene la zona trattata asciutta . Provare x credere !

Marina ha detto...

Sono in ritardo e mi sono persa due ricette meravigliose, i "pasticcini" al formaggio e la treccia ripiena che è una meraviglia. Tu fai dei dolci "antichi" che sono proprio affascinanti. Il cake all'arancia con l'olio mi pare anche questo molto interessante, trovo che i dolci con questo ingrediente siano davvero buoni.
Ah il problema del sottobraccio giallo ce l'ho anche io, ma fino ad oggi nessuna soluzione valida.

Fra ha detto...

Allora io chiamerei sia il comune che i vigili urbani (così la tel rimane registrata)e manderei la raccomandata specificando in entrambe i casi che qual'ora succedesse qualcosa o qualcuno si facesse male riterresti il comune diretto responsabile...se non fanno nulla entro tre giorni io mi slogherei una caviglia e farei causa al comune!
Il cake è fantastico ideale per coccolarsi durante le colazione del fine settimana
un bacione
fra

michela ha detto...

Per i polsini avrei detto lo stesso..per le macchie non so penso io non ho il problema perchè uso un deo roll traspirante che non macchia ed allergenico, e mio marito pure..e finora non abbiamo mai macchiato le camicie.
La ricetta te la rubo..questa ed anche quella sotto.
Bellissime foto com sempre ciao.

Luciana ha detto...

Com'è goloso questo plum cake, ed è anche leggero, bravissima! Ciao :-)

Barbara ha detto...

Per l'Ufficio Tecnico consiglieri di cominciare con una telefonata, facendoti lasciare i dati della persona con cui parlerai. Per le camicie.. sic.. non ho consigli! Ma ti ringrazio per questo plum cake, è proprio bello e l'ideale per la prima colazione, ho già stampato tutto!!

stefi ha detto...

Sento il profumo da qui!!!!!
mamma mia che bontà.
A presto!!!!!!

Mary ha detto...

che buono cosi profumato all'arancio e cosi soffice!

Mariù ha detto...

Sai che non ho mai fatto un plum cake? Sará arrivato il momento?
Questo sembra spaziale!
Baci,
m.

Henriette ha detto...

Bonjour Grazia,
Je dois dire que moi non plus je n'aime pas trop la pâtisserie à base d'huile, je préfère le beurre, mais parfois les gâteaux sont aussi très bons avec de l'huile d'olive...
Je te souhaite une bonne fin de semaine pleine de soleil et de mon amitié,
Henriette.

sly ha detto...

per la prima cosa ti consiglio vivamente di mandare una lettera scritta e tenerne una copia per te, poi naturalmente puoi telefonare o andare di persona, e per esperienza ti posso garantire che se insisti tanto tanto ma tanto, prima o poi rimetteranno a posto la strada per non sentirti piu'....funziona cosi' credimi!ma devi essere davvero estenuante!per la seconda tua domanda haime' non me ne intendo e anzi quando mio marito si compra dei capi di abbigliamento, se ci sono io gli vieto sempre di comprarsi le camice, che mi piacciono tanto ma che odio stirare sopra ogni cosa!!!!(e lui che è un angelo mi da anche retta figuratiii!!!
il plum cake è fantastico ed io che ho l'olio buono lo uso spesso per i dolci...
ciao e brava come al solito

Pippi ha detto...

dunque partiamo dal principio...per il problema con l'ufficio tecnico io opterei per andare direttamente là e fare un casino magari fai delle foto e un video con la videocamera e minacciali ...heheheh
per il problema delle macchie di sudore ce l'ho pure io con le camice di mio marito...ne ho provate di tutti i colori..... ma non ho trovato niente che funzioni.......... quindi se scopri qualche stratagemma utile fammi un fischio! per quanto riguarda il plum cake con l'olio...donna di poca fede heheh ... io non ho mai avuto dubbi quanto all'uso dell'olio ... diventano decisamente più morbidi ;-) aspetto un'altr aricettina all'olio da quel librettino! un bacio a presto
Pippi
ti mando sempre i saluti di mia cugina che continua a provare le tue ricette e si fa delle grandi risate quando legge i tuoi post non se ne perde uno ma sfortunatamente non riesce a capire come si mandano i commenti ...comunque... si chiama Daniela ;-)

katty ha detto...

wow buonissima!!!! da copiare!!! baci!!

Simo ha detto...

Anch'io lo realizzo spesso con la ricetta del libro base del Bimby...è fantastico!!!!!!!!

Caty2 ha detto...

Raccomandata con ricevuta di ritorno allegando foto(vista la tua abilità!!) e minacce di denuncia, magari anche ai carabinieri per conoscenza, secondo me sono più affidabili della polizia. Le maledette macchie : anch'io avevo provato con il bicarbonato, un pò aiuta ma...pochino.baci Caty2

mammadeglialieni ha detto...

ciao grazia! allora, -1°:meravigliosissima la treccia là sotto!
-2°: ottimo il plum cake all'arancia!
-3°: io fare A.R. non ci sono altre persone che devono fare la tua stessa strada? allora farei aggiungere altre firme. poi farei una bella telefonata dopo aver ricevuto la cartolina di ritorno, e dato che la parlantina non ti manca...
-4° il denso suda pochissimo, io invece tantissimo, da disperazione! comunque ti consiglio un rimedio naurale per il sudore, mi pare che sia il cristallo di rocca, sai, quel tipo di minerale che si passa sotto le ascelle dopo averlo bagnato, io ho risolto tantissimo. poi se vuole anche un po di profumino digli di adoperare lo spray no-gas.
per le macchie prova a darci una bella spruzzata di candeggina gentile, magari non viene subito alla prima lavata ma se perseveri...figurati io volevo buttare via una mia camicia bianca, ma con questo stratagemma ho risolto e la macchia di sudore non c'è più. anche se ho dei dubbi, secondo me una buona parte di colpa ce l'aveva il deodorante roll-on che prima usavo. insomma, così ho risolto. baci e buon fine sett.!

Okkidigatta ha detto...

x L'ufficio tecnico io farei tutte e 3 le cose ...x le camicie proverei il bicarbonato .....e complimenti x il plum cake ....kissss

dario ha detto...

un gran bel "plum", complimenti!!!

per quanto riguarda le tue richieste: io credo che una visita direttamente all'ufficio tecnico sia la cosa migliore, è più facile "farsi sentire"

ciaoooo e buona settimana