martedì 15 dicembre 2015

Un antipasto sempre attuale: per Natale prepariamo L'Insalata russa


Presta a tutti il tuo orecchio...


A pochi la tua voce...
William Shakespeare ( 1564-1616)


Storia  dell'insalata russa

Creata intorno al 1860 da Lucien Olivier nelle cucine del ristorante Hermitage di Mosca. Olivier propose effettivamente in quegli anni numerose insalate che si rifacevano alla tradizione russa, ma queste comprendevano anche della carne fredda, lingua fredda, salsiccia,prosciuttotartufo, erano decorate con capperi e filetti d'acciughe sotto sale, dissalate e passate nell'olio e in qualche caso il tutto veniva unito con dell'aspic. Questa è un antipasto di base nei pranzi festivi russi, soprattutto tra Natale e capodanno, accompagnata da champagne locale e mandarini del Marocco. Anche se le scarsità di generi disponibili sui mercati del periodo sono oramai superate, con la possibilità di acquistare anche prodotti più esotici, questo piatto è ancora uno dei favoriti in Russia: è molto amato anche nel vicino Iran, dove il maiale, sotto forma di prosciutto o salsiccia, viene sostituito dal pollo[senza fonte]Altre fonti riportano che il piatto sarebbe stato portato da Bona Sforza in Polonia, da dove il piatto avrebbe subito modifiche e sarebbe poi ritornato in Italia con il nome di insalata russa[senza fonte].

Origine raccontata dai russi

In Russia è molto comunemente chiamata "insalata italiana", poiché si dice sia stato un dono allo zar venuto in visita in Italia. Il piatto sarebbe stato preparato con prodotti comunemente coltivati in Russia come carote e soprattutto patate; la ricetta non prevedeva l'uso della maionese ma della panna, che voleva rappresentare la neve, tipica del clima russo. Lo zar avrebbe portato con sé la ricetta e il piatto sarebbe divenuto rapidamente molto noto. Successivamente, secondo questa versione, si sarebbe diffusa anche in Europa ma modificata con l'uso della maionese al posto della panna.
Quanto riportato sopra è tratto da Wikipedia ma forse lo si era capito!!!
Comunque questa insalata guduriosa la si può acquistare già pronta in gastronomia ma, per le amanti della cucina e delle preparazioni fatte in casa, credetemi care amiche... che fatta con le vostre manine è tutta un 'altra cosa..
Pregi tanti..
E' economica, la si può preparare in anticipo, la si può rendere più leggera usando maionesi dietetiche ma francamente, per quello che se ne può mangiare ( con tutti gli antipasti che di solito arricchiscono il tavolo di Natale), non credo che incida sulla linea!!
Difetti??
Per me nessuno!!!
Per la precisione ho preparato una quantità modesta di insalata russa..
Sta alle amiche aumentarne le dosi!!

Tempo di preparazione: circa 20'
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI
1 GROSSA PATATA
2 -3 CAROTE
1 TAZZA DI PISELLI SURGELATI
QUALCHE CUCCHIAIO DI MAIONESE ( VA A GUSTI)
2 CUCCHIAINI DI SENAPE DI DIGIONE
1 SCATOLETTA DI TONNO NOSTROMO SOTT'OLIO
1-2 UOVA SODE
1-2 CUCCHIAI DI SOTTACETI
QUALCHE CETRIOLINO 
SALE , PEPE 
1/2 LIMONE (SUCCO)

Porre nel cestello della pentola a pressione la patata o le patate se piccole e le carole pelate e tagliate a tocchetti grossi..
Cuocere per 4' a partire dal sibilo..
Cuocere per 10' a partire dal bollore le uova..
Farle raffreddare in acqua ben fredda..


Attendere che si esaurisca la pressione quindi ridurre in purea   mezza patata con l'apposito attrezzo..
Cuocere i piselli in acqua bollente e leggermente salata come indicato sulla confezione..


Radunare in una scodella la purea di patate, i piselli e le carote ( tenerne qualcuna da parte  per la decorazione del piatto) ridotte in dadolata fine..
salare un poco..
Irrorare con un filino d'olio e con il succo di mezzo limone ( facoltativo)...


Mescolare la maionese con la senape..


Scolare per bene i sottaceti ( io ne ho usati veramente pochi) e tritarli..

Mettere da parte i cetriolini ben scolati ...


Vanno ridotti a filetti: servono per la decorazione del piatto..


Aggiungere all'insalata la mezza patata ridotta in dadolata e le olive verdi tritate..


Il tonno ben scolato dall'olio...
Mescolare il tutto..


Per ultima aggiungere la crema di maionese e senape..


Foderare con pellicola trasparente uno stampo piccolo da zuccotto e versare a cucchiaiate il composto ottenuto..


Livellare..


Rimboccare i lembi di pellicola...


E mettere in frigo per qualche ora..


E finalmente trasferire il tutto su un piatto da portata e decorare a piacere!!
A presto!!!

4 commenti:

Raffi ha detto...

un classico che non tramonta mai.. splendida decorazione!!

andreea manoliu ha detto...

Che coincidenza... domenica scorsa l'ho preparata anche io, ma niente foto. Ogni tanto la preparo piace a tutti ! Bella decorazione e buon gusto !

delizia divina ha detto...

Che bello...

le Fate del feltro ha detto...

il grande classico di Natale, non può mancare!