giovedì 10 giugno 2010

La simil caponatina di Nonna Rosina...fa anche rima!!!!



Non c'è niente di male nello sbagliarsi di tanto in tanto.......



Specialmente se ti scoprono subito.....

John Maynard Keynes economista ( 1883-1946)



"Tu cadi sempre"

"Tu hai sempre le calze smagliate"

"Tu hai sempre mal di stomaco"

"Sei ingrassata?" ...mentre scruta con un punta di acredine il mio lato B.....

Queste sono le affermazioni, fatte con una puntina di soddisfatta piccola acredine che mia madre mi faceva tempo fa......per quelle rare volte che mi capitavano questi piccoli , diciamo così, incidenti.....




Con i miei figli ci ridevamo un po'.....



Ultimamente mi sono tolta un sassolino dalla scarpa quando, lamentandosi del suo male alle ginocchia ( che comunque non le impedisce di uscire anche due volte al giorno (86 anni portati benissimo) le ho detto:

"Ma la dottoressa, quando ti lamenti delle ginocchia che non ti reggono, non ti ha consigliato di perdere peso?"..visto che mi aveva confessato che le gonne dello scorso anno non arriva a chiuderle....

La risposta..un laconico...seccato:"NO!"



Comunque a parte queste piccole e divertenti scambi di battute spesso le chiedo come cucinare qualcosa...lei è maestra nel cuocere i legumi e le verdure e alla sua età la sua cucina è semplice , variata e curatissima......


,precisa nelle dosi e nel modo di preparare, mi ha fatto l'elenco ingredienti e modalità di esecuzione.....

Probabilmente è una ricetta conosciuta ma lei, che non consulta mai manuali e ricettari vari, la prepara così.....

Tempo di preparazione: circa 30' in tutto
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

Una grossa melanzana
1 cipolla media
2/3 costole di sedano, meglio ci sono anche le foglie
1 manciata di capperi sott'aceto
1 decina di olive verdi o nere denocciolate
1 spolverata di origano
sale q.b e peperoncino se gradito

Se la buccia della melanzana è bella non va eliminata.......



Ecco qui sotto i capperi sott'aceto e olive verdi denocciolate...ci sarebbero state bene anche quelle nere ma al momento mi mancavano......



Nella foto predecente si sono viste due costole di sedano...ci sarebbero state bene anche le foglie......ma avendo solo quelle le ho private dei filamenti e le ho ridotte a tocchetti, mentre la melanzana è stata ridotta in dadolata.....



Far soffriggere quindi la cipolla affettata finemente con il sedano e la melanzana, salando subito così "caccia l'acqua" e cuoce prima...nonna Rosina dixit.....



A metà cottura aggiungere i capperi. le olive tagliate a rondelle, il pepe, l'origano e se gradito il peperoncino....regolando di sale se necessario......



Continuare la cottura per circa 30' mescolando spesso.......



Io, che sono un tipo complicato ho sistemato la preparazione in cestini di pasta brisé preparati con un avanzo di pasta usata per le tartellette che appaiono qui..

Se si hanno ospiti si potrebbe metterne una accanto ad ogni piatto ...vedete voi...

Nel caso le voleste preparare si possono allestire in anticipo: basta imburrare un piccolo stampo di porcellana termoresistente e cuocere per pochi minuti in forno a 180°, staccandolo poi delicatamente e continuando la cottura per pochi minuti se risultasse troppo pallido.....

15 commenti:

NIGHTFAIRY ha detto...

Sembra proprio deliziosa e stuzzicante!

annaferna ha detto...

eccellente la presentazione !
Io nei cestini di pasta servo anche l'insalata di mare e fa sempre un figurone!!!
bacibaci

Simo ha detto...

Che ganza la sciura Rosina!
Fortissima!
E gran cuoca, ecco da chi hai preso...eheheheh!
un bacione a tutte e due

Agave ha detto...

Brava Signora Rosina! Mi piace questa caponata è diversa da quella che facciamo qui in Sicilia, la proverò, mi piacciono le novità! Ah, anche mia madre mi fa questo tipo di osservazioni!
Ciao
Evelin

Federica ha detto...

Servita nei cestini di briseè fa davvero un figurone! Ma oltre agli occhi delizia pure il palato...altrochè se lo delizia! Un bacio

aleste ha detto...

Questa caponatina è veramente invitante,devo provarla.
Fai i complimenti a nonna Rosina e complimenti anche a te per la presentazione!
Ciao e buonanotte.

nicoleta ha detto...

Deve essere proprio buona e poi bellissima presentazione...brava!

Anna Righeblu ha detto...

Complimenti alla tua mamma!
La caponatina è uno dei piatti siciliani che preferisco... e in quei cestini sembra ancora più invitante!!!
Un caro saluto :-)

manuela e silvia ha detto...

Ciao! che buona questa caponata! è un piatto che adoriamo, ricchissimo di tanti sapori e colori!! ci aspetti per pranzo??
baci baci

Zulia ha detto...

mmm che bontà!Bellissima anche la "coppetta"!!Complimenti!

madama bavareisa ha detto...

orpo che caponata interessante.. poi in questo periodo ho la fissa dei capperi...:-)
coraggio, anche mia madre ha il "dono del complimento", da un po' di tempo in qua... mah... diventeremo anche noi così? chissà! ^_^

La Cucina di Papavero ha detto...

io faccio la caponata ma non ho mai pensato di metterla nei cestini di pasta!Mi hai dato una bella idea,fa una gran bella figura oltre che a essere buona !buon we.

CucinaItaliana ha detto...

Ciao,

il contest de LA CUCINA ITALIANA di questo mese è dedicato a DESSERT A BASE DI FRUTTA FRESCA.

Partecipa anche tu!
Aspettiamo le tue ricette!

Per maggiori info:
http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

Scade il 10/07/10

eli ha detto...

Nonna Rosina dev'essere un bel peperino! Ma in fatto di cucina se ne intende!
Mi piace l'idea di servirla nei cestini di pasta:DDD
La proporrò a mia figlia che è sempre in cerca di idee vegetariane nuove!

viola ha detto...

Adoro la cucina Siciliana che ho avuto modo di apprezzare per molti anni durante le mie vacanze estive a San Vito Lo capo.
La caponata è meravigliosa....
La tua nei cestini è veramente deliziosa.
Un abbraccio