domenica 17 gennaio 2010

Tortine di mandorle e Fumetto


La pazienza è una buona erba........



Ma di sicuro non cresce in tutti gli orti........



Ma essere pazienti cosa significa poi??????




Wikipedia sais:


La parola pazienza ha origine dal latino volgare patire (cfr. il greco pathein e pathos, dolore corporale e spirituale).

La pazienza è una qualità e un atteggiamento interiore proprio di chi accetta il dolore, le difficoltà, le avversità, le molestie, le controversie, la morte, con animo sereno e con tranquillità, controllando la propria emotività e perseverando nelle azioni. È la necessaria calma, costanza, assiduità, applicazione senza sosta nel fare un'opera o una qualsiasi impresa.




Ora dopo l'aurea citazione di quanto dice Wikipedia........



Preceduta dal proverbio........



Quale concetto abbiamo noi della pazienza o meglio della sopportazione .......



Che in alcuni casi rasenta quasi l'eroismo?????



Personalmente credevo di non possedere questa "virtù"...poi però mi sono ricreduta e almeno in parte mi sembra di averla praticata in più occasioni di quanto credessi di esserne capace...e voi amiche care ... quanta pazienza siete capaci di disporre????



Ma passo ad argomenti più terra terra e concludo questa nebbiosa e fredda giornata di festa con un piccolo raggio di sole racchiuso in questi dolcetti......

La ricetta è tratta e leggermente modificata da libro Torte della De Agostini...

Tempo di preparazione: circa 20' più il tempo di ammollo dell'uvetta
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

200 gr di Fumetto o in mancanza di Fioretto
70 gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
100 gr di mandorle
la buccia di un limone non trattato
120 gr di burro
2 uova
100 gr di zucchero
8/10 cucchiai di latte


Cominciamo con il mettere a bagno l'uvetta in poca acqua tiepida...almeno 30' passati i quali va tamponata con carta da cucina e infarinata......



Le mandorle vanno usate così come sono e frullate con l'aiuto del mixer......



Setacciare due volte le farine, il lievito e il pizzico di sale e porle in una scodella, aggiungere le mandorle frullate e le uvette infarinate.....e mescolare come sempre con cura.....


Ci sarebbe stata la foto delle farine nella scodella con l'uvetta infarinata ma chissà su cosa ho cliccato ...ed è sparita...mannaggia!!!!


In un'altra scodella e con le fruste elettriche montare le uova con lo zucchero, aggiungendo il burro fuso e appena tiepido, il latte e la buccia di limone mescolando il tutto in modo da ottenere un composto omogeneo.....!!!!



Versare ora il composto fluido nella scodella contenete le farine, le mandorle tritate e le uvette usando se si ha fretta le fruste a gancio e versare il tutto negli stampi di silicone riempiendoli per non più di 2/3.......

Come è apparso evidente dalle foto ne ho usati due tipi diversi da 6 "vani" ognuno.....



Infornare ora in forno preriscaldato e ventilato a 180° per circa 20'......



Far raffreddare completamente e sformare con attenzione...le foto dimostrano che i risultati da me ottenuti sono ottenibili da tutti ( mi riferisco a quelle amiche che si lamentano che, pur usando stampi al silicone di qualità, non riescono sformare dolci perfetti).....

Un bacio e buon inizio settimana!!!!

19 commenti:

Nanny ha detto...

Ottime queste tortine,adoro il profumo che emanano le mandorle nei dolci oltre a dare una particolare consistenza alla bace.
Concordo in pieno con l'utilizzo degli stampi in silicone(e non sono di parte) mi trovo una meraviglia :)

Clementina ha detto...

Ma come sono belle invitanti, ne ptendo una! GNAM GNAM cLEMENTINA

Snooky doodle ha detto...

che bonta! e che belli questi tortine

Mary ha detto...

che delizia!

tartina ha detto...

che carine queste tortine cicciotte :D
anch'io comunque sono del club "stampi in silicone addicted" eheh

bacetti, mammaz
*

Fra ha detto...

sono deliziose queste tortine, vorrei svegliarmi domani mattina con il loro travolgente profumo!
Buona notte tesoro
fra

Luciana ha detto...

Sforni una delizia dietro l'altra, davvero ottime queste tortine preparate con ingredienti semplici ma nello stesso tempo saporiti, adoro i dolci con la farina di mais e le mandorle...da provare!!!

Simo ha detto...

Non parlarmi di pazienza...con mia suocera ne porto a iosa...e ti dirò, sento di essermi già conquistata un angolino in paradiso, ahahahahah!
Mi son fatta il callo, sempre per la pazienza, quando avevo il negozio...lì ne devi portare con i clienti,quanta ne devi portareeeeeeeee...
le tue tortine sono mitiche!
Un abbraccione

Laura ha detto...

Sono delle tortine bellissime, complimenti !!
Un bacio :)

iana ha detto...

sono bellissime, non conoscevo fumetto!

Roberta ha detto...

uno tira l'altro..ottimi!!

marifra79 ha detto...

Buone le tortine...sempre queste delizie!!!Ad averne una domani a colazione!!!!UN ABBRACCIO

NIGHTFAIRY ha detto...

Bellissime ueste tortine..io verso certe cose sono tutt altro che paziente..

manuela e silvia ha detto...

Buongiorno Grazia! eh...noi di pazienza ne abbiamo prorpio poca...anch ese servirebbe averne molta ;)
Buonissime e davvero semplici queste tortine! ottime per iniziare le giornata!
un bacione

stefi ha detto...

Adorabili e perfette per la colazioneeeee!!!!
Penso che tutti noi abbiamo sperimentato la nostra dose di pazienza chi più chi meno, io credo di essere fra quelle che di pazienza ne hanno da vendere, sopratutto per quanto riguarda il dolore, la mia soglia è molto alta!!!!
Buona settimana anche a te cara!!

colombina ha detto...

che delizia, sono venute bellissime. Fanno venire voglia di assaggiarle!!!! Brava

emilia ha detto...

Belle, belle e buone...e poi le mandorle ! Che profumino !!! Brrava Grazia, buona settimana. Un bacio :-)

cris ha detto...

gnammmmmmm buonissime oltre che carinissime.... ma tutti questi dolci per chi lifai???? Sai ora noi siamo in dieta..... :-(((((
Un abbraccio!

katty ha detto...

ottime queste tortine!!!!salvo subito su cose da provare!!bacioni
katty