mercoledì 13 gennaio 2010

Torta al caffè n.1


Quando un uomo dice di aver esaurito la vita.....



Significa che la vita lo ha esaurito......

Oscar Wilde


Mi devo proprio lamentare........



Non certo perchè io sia incontentabile ma...quando troppo è troppo!!!!



Piccolo antefatto: anche le pietre sanno ormai che mi fa male un ginocchio ormai dalla fine della scorsa estate.....

20 giorni per poter fare le radiografie.......

2 mesi per avere l'appuntamento con il fisiatra ma a Torino (50 km da dove abito perchè qui in valle non c'erano neanche le liste per le prenotazioni) e arriviamo al 9 di dicembre......



Va bè che io come un'oca giuliva mi presento alla visita senza le radiografie ( alla mia età non dovrebbe succedere ma me ne sono accorta all'ultimo e casa ...era lontana).....

Il fisiatra allora non mi guarda neanche in faccia e mi fa dare dall'impiegata alla reception un successivo appuntamento per l'8 gennaio.......



Mi prescrive delle applicazioni.......

Stamattina vado dal medico di base dove scopro che le terapie dovevo farle a Torino, territorio di appartenenza dell'ASL (anche se avevo fatto presente al fisiatra che le avrei fatte qui dove abito e lui mi ha risposto che potevo farle dove volevo).....



Risultato??????

Altra prenotazione per un'altra visita fisiatrica ma da eseguire qui in valle........ fra un mese.....

Non aggiungo altro!!!!

Pensiamo alla salute con un altro attentato, piccolo però, alla linea....

Perchè Torta al caffè n.1??

Ma perchè in seguito ne ho preparata un'altra senza contare quelle che ho fatto lo scorso anno....

E anche questa è stata fatta l'anno scorso ma era caduta nel dimenticatoio e si vede anche: nelle immagini che seguono infatti si può notare che è stato usato il cioccolato delle uova di Pasqua......

E comunque è la prima di quest'anno (spiegazione farraginosa quanto mai!!!!!)

Comunque può venire comoda da consultare eventualmente in futuro....

Tempo di preparazione: Circa 20'/30'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

150 gr di cioccolato fondente a pezzi ( pastiglie o avanzi di uova di Pasqua, il dolce, come ho scritto più sopra, è stato preparato lo scorso anno)
150 gr di burro a pezzetti e a temperatura ambiente
220 gr di zucchero
200 ml di acqua calda
8 gr =1 cucchiaino di caffè istantaneo
80 ml di liquore al caffè
2 uova
275 gr di farina autolievitante oppure stesso quantitativo di farina 00 e 1 bustina di lievito per dolci
30 gr di cacao in polvere


Ecco qui sotto il caffè liofilizzato...quello istantaneo insomma.....



In un pentolino a fondo spesso mescolare il cioccolato a pezzi, il burro, lo zucchero........



L'acqua calda, il liquore al caffè ( il mio è fatto in casa) e il caffè istantaneo.....



Quando il tutto si è sciolto e ben amalgamato versare in una scodella e far raffreddare.......



In un'altra scodella mescolare con cura o setacciare la farina autolievitante e il cacao amaro......



Ora con uno spargifarina o a manciate versare la farina + il cacao nella scodella che contiene il cioccolato fuso & Co.......



Unire per ultime le uova sbattute e mescolare il tutto per bene......

L'impasto deve apparire liquido come si vede qui sotto...quindi niente paura......



Versarlo ora in uno stampo imburrato ed infarinato ........



E metterlo in forno preriscaldato e ventilato a 170°/180° per 35'........



Fin qui tutto semplice e facile mi pare.......



La prova dello stuzzicadenti deve essere sempre fatta: se il dolce è cotto alla perfezione deve uscire asciutto......



Come sempre, una volta sformato il dolce, una bella spolverata di zucchero a velo e .......

Via sul tavolo della colazione o per qualunque altro momento mangioiro della giornata!!!!




Con questa e con altre ricette partecipo alla bella iniziativa che illustro qui sotto con un copi-incolla eseguito per non lasciare nulla al caso (vedi errori di trascrizioni) e ci sono tutte le notizie relative e le modalità di partecipazione......

E quindi cosa aspettate care amiche????

Partecipate numerose !!!!!


L'Alenis Srl (un'azienda che si occupa della distribuzione di macchine per caffè, cialde, ecc.) si sta adoperando nella realizzazione di un premio per la miglior ricetta a base di caffè, i cui ricavati saranno devoluti a tale associazione. Il premio consiste nella pubblicazione delle migliori 50 ricette a base di caffè in un libro, più un premio in denaro per la migliore ricetta che verrà devoluto all'Associazione.

Bando del concorso

NERONERO.it bandisce un premio per la miglior ricetta a base di caffè.


Le 50 ricette più meritevoli saranno raccolte in un libro il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza, al netto delle spese, all'associazione Chefs Sans Frontières per l'insegnamento del mestiere della ristorazione a ragazzi di strada di tutto il mondo.

Per partecipare è necessario inviare una o più ricette all’indirizzo ricetta@neronero.it entro e non oltre il 30 Aprile 2010. La mail deve presentare come oggetto “Premio miglior ricetta”. Le ricette proposte devono essere complete di ingredienti e delle modalità di preparazione; devono inoltre prevedere l’utilizzo del caffè.

Premi per le migliori ricette:

• 1° premio: macchina caffè EP 800 / LB 800 (a scelta) + 500 cialde Lavazza
• 2° premio: buono sconto del 90% sulla macchina caffè LB 800 + 300 cialde Lavazza Blue
• 3° premio: 300 cialde Espresso Point
Per le prime 3 ricette: inserimento nei menu dei ristoranti Chefs Sans Frontieres.
Per le prime 50 ricette: pubblicazione della ricetta su libro, con ricavato donato in beneficenza.

16 commenti:

Lauradv ha detto...

Grazia è sempre un piacere venirti a trovare! Ora mi metto comoda e mi leggo tutte le tue stupende ricette che mi sono persa in questo periodo! Un abraccio Laura

Ally ha detto...

ma che bella e deve essere una cosa favolossisssssima!! ti seguirò!! a presto!

marifra79 ha detto...

Fantastica la torta!!!...meglio non parlare della asl, ospedali ecc... dalle mie parti c'è una disorganizzazione da far paura, io dico sempre che se dovesse esserci qualcosa di serio meglio andar fuori!Spero che almeno tu riesca a risolvere!
UN ABBRACCIO

Luca and Sabrina ha detto...

Grazia, è diventata allucinante la storia che stai vivendo, non ci sono parole, l'ufficio complicazioni delle cose semplici è sempre aperto in Italia purtroppo. Pensa solo che a questo punto sei quasi arrivata al traguardo, altro non può certo succedere! Ci consoliamo con la tua torta, hai presentato una bellissima ricetta, il caffè a casa nostra è sempre benvenuto, alle torte regala quel delicato aroma che conferisce loro personalità. Secondo te è meglio il caffè solubile rispetto a quello classico?
Baci da Sabrina&Luca

Roberta ha detto...

stupenda!

jeneregretterien ha detto...

Grazia, ho prenotato una visita dall'endocrinologo: appuntamento il 5 febbraio 2010. Eravamo in settembre 2009 ed io pazientemente aspetto.
Analoga storia fu per l'oculista, piu' di 6 mesi.
La cosa che fa rabbia è che se vai intra moenia te la fanno qualche giorno dopo. Ora io non pretendo tanto, ma sei mesi per un oculista ....

P.S:: ho scritto il post del samurchio. Se vuoi leggere ti aspetto da me

Simo ha detto...

Non tocchiamo il tasto sanità...troppe ce ne sarebbero da dire, anche se, a dire il vero, qua in lombardia sembra funzioni tutto abbastanza bene (a parte i tempi di attesa....quelli lasciamoli perdere!!!)
In compenso mi lustro gli occhi con la tua buonissima torta...è sempre un piacere passare a trovarti!

manuela e silvia ha detto...

La fetta è quellaper noi vero?! ottimo utilizzo per il caffè!!
un bacione

Bosina ha detto...

Bella, con la crepa sopra, e sicuramente ottima questa torta! Lodevole anche l'iniziativa.
Poi, io ho un debole per i dolci al caffé...
Mi spiace, Grazia, per la disavventura... fossi più vicina ti consiglierei un'amica fisiatra veramente brava (è la madrina di mia figlia).
Un bacio

anna the nice ha detto...

Cara Grazia, con amarezza e rassegnazione devo dire che purtroppo siamo in Italia, la nostra bella Italia fatta da brave persone e governata sempre da farabutti, che hanno fatto da esempio ad altrettanti farabutti che impostano la professione sul 'perchè io no?'. Ecc... lasciamo stare, ma comunque hai tutto il mio appoggio e conforto.
Inoltre devo dire che ogni volta che leggo i tuoi post, le mail che mi mandi, mi accorgo che sei una fonte di ispirazione continua, soprattutto per l'impegno che ci metti nelle mille cose che fai. sei una donna fantastica che, se si lamenta, vuol dire che ha proprio esaurito tutta la pazienza. Se vuoi facciamo un gruppo di protesta e veniamo tutte ad accompagnarti e a gridare come ai bei vecchi tempi degli anni '70', ai tempi dei cortei, in cui tutti erano incazzati e lottavano, non come ora che sono solo incazzati e basta.
Madòòò come sono logorroica. Se vuoi organizziamo, e tu ci metti le torte.
Un bacio
anna

Ale ha detto...

buona la torta e per il resto.... la nostra italia funziona così, al contrrio ! un bacione

eli ha detto...

Ancora in ballo col ginocchio? mi sa che tra un po' il tuo ginocchio si stufa e guarisce da solo! A me è successo con una spalla.

Consoliamoci con la tua ottima torta al caffè!
Un bacione ;)

Fra ha detto...

Guarda quando entri nei meccanismi della burocrazia italiana è davvero una tragedia! MEglio consolarsi con una fetta di questa magnifica torta...mi sembra di sentirne il profumo rotondo e avvolgente fin da qui ;)
Bacioni e in gocca al lupo per gli esami
fra

germana ha detto...

grazie per la segnalazione di questa iniziativa! a proposito posso avere una fetta della tua bellissima torta?!

stefi ha detto...

Che tortaaaaaaaaaa, favolosa sembra molto soffice e profumata!!!!!!
Io non amo il caffè, non l'ho mai preso in vita mia quindi non so cosa inventrmi per partecipare al contest.
Vediamo se mi viene in mente qualcosa!!!!!
Ma non prometto niente, ciaooooooo!!!!!

CucinaItaliana ha detto...

Partecipa anche tu al concorso de La Cucina Italiana:
LA TAGLIATELLA NAZIONALE

Per info:
http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112

Scade il 10 Febbraio 2010.
Buon lavoro!