lunedì 28 settembre 2015

Trancetti ai canditi buonissimi ....


Il povero non sa che la sua funzione nella vita....


E' permetterci l'esercizio della generosità....
Jean Paul Sartre ( 1905-1980)


Le foto non sono un granché..alcune appaiono livide, altre  con colori troppo  caldi non rispondenti al colore vero dei  trancetti...
Insomma non è un bel biglietto di presentazione della mia ricetta..
Come al solito dipende un poco dalla mia scarsa abilità..oddio non sono sempre così sgalfa con le riprese, almeno credo!!!
Ma vale la pena di preparare questi dolcetti  perché sono veloci da approntare, sono particolari per il gusto pizzicante dello zenzero che a me piace molto e possono rappresentare anche una buona idea regalo..
Si possono preparare in anticipo e conservare in una scatola di latta..
Per quanto non lo so perché io li ho regalati quasi subito!!



La ricetta è tratta con varie modifiche dal Libro d'oro dei biscotti.

Tempo di preparazione: circa 15'

Costo: Basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI

120 GR DI FARINA 00
1 CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI
70 GR TRA CEDRO E ARANCIA CANDITI
30 GR DI CILIEGIE CANDITE
40 GR DI ZENZERO CANDITO
120 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
120 GR DI BURRO
1 UOVO
1 PIZZICO DI SALE

Ecco qui sotto la frutta candita occorrente per preparare questo sfizioso dolce..
Gnammm!!
Va tritata finemente con la mezzaluna..


Mescolare il trito alla farina setacciata con il lievito e il pizzico di sale..


Ecco qui sotto il mix della parte secca: farina, lievito e canditi...


In una scodellina montare lo zucchero con il burro fuso per qualche secondo al microonde...
Unire anche la vanillina in polvere o tratta dalla bacca di vaniglia Bourbon se la si ha a disposizione...


Unire l'uovo intero e mescolare ancora per bene..



Ora nella scodella che contiene la parte liquida unire il mix di farina & Co...


Dopo aver mescolato con cura  il tutto versarlo,  livellandolo con una spatola, in un piccolo stampo rettangolare foderato con carta da forno..


Infornare in forno preriscaldato, ventilato e con il termostato impostato sui 160° per circa 30'/40' fin quando appare dorato come appare nella foto qui sotto...


Non rimane altro ora che tagliarlo a quadrotti di dimensioni regolari...


E papparselo!!
Buon inizio di settimana a tutti!!!

3 commenti:

Ale ha detto...

E ci credo che sono buonissimi, chissà che profumino!!!
A presto,
Ale
http://www.golosedelizie.com/2015/09/pesto-di-pomodori-secchi-e-noci.html

paola ha detto...

mi hai convinta passane qualche pezzo,felice giornata

andreea manoliu ha detto...

Ci credo che sono buonissimi, basta guardare le foto e ti invoglia e come !