giovedì 24 settembre 2015

Crostata di pere e cioccolato


Le due più grandi invenzioni dell'uomo sono il letto e la bomba atomica...


Il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina...
Charles Bukowski ( 1920-1994)



Quando  io figlio viene a casa da Milano, più o meno una volta al mese, mi do da fare con grande anticipo per rifornire la sua dispensa di biscotti secchi e molto altro ancora..
Nella foto qui sotto appare una parte di quello che ho preparato e posto sul tavolo per la prima colazione.
Le madeleines al cioccolato bianco ( una valanga) dei biscottini di pasta frolla , avanzo di una una crostata e, in primo piano, una specie di dolce, che in seguito ho tagliato a quadretti, e composto di frutta candita e zenzero sempre candito...



Lui mi porta le scatole di latta..vuote e io gliele riempio...
Così lo sistemo per un po'!!


Ha apprezzato molto anche la crostata di pere e cioccolato oggetto del post di oggi...
Io per precauzione l'avevo messa in frigo (le pere sono delicate e visto che fa ancora un poco caldo non volevo che si deteriorassero)!!
Comunque anche questa non è durata molto...
Ho utilizzato della pasta frolla che conteneva un poco di lievito  che avevo preparato in precedenza e congelata...
Sono sempre dell'avviso che chi a tempo non aspetti tempo..
Per chi di tempo ne ha davvero poco può usare una base di pasta frolla pronta: in commercio ve ne sono di ottime ...ma forse non altrettanto come quella preparata in casa con  uova fresche e burro...



Tempo di preparazione: per la pasta frolla circa 15' più il riposo in frigo (30')
Per il completamente del dolce altri 20'/30'
Costo: medio
Difficoltà:*

INGREDIENTI

PER LA PASTA FROLLA
270 GR DI FARINA 00
100 GR DI BURRO
100 GR DI ZUCCHERO 
1 UOVO E 1 TUORLO
1 CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI ( FACOLTATIVO)
LA BUCCIA DI UN LIMONE GRATTUGIATO

PER LA FARCIA DELLA CROSTATA

100 GR DI ZUCCHERO
3 TUORLI
150 GR DI PANNA FRESCA
100 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE
3-4 PERE PICCOLE
125 GR DI ZUCCHERO

Prepariamo la pasta frolla.
Frullare le bucce del limone bio con lo zucchero..
Setacciare la farina con il lievito ( facoltativo in questo caso) e trasferire il tutto nel boccale del mixer..
Aggiungere il burro a pezzetto e mixare fin quando si ottine un composto granuloso..
Unire lo zucchero aromatizzato con la buccia del limone..
Unire l'uovo e il tuorlo...
Azionare il robot fin quando si ottiene una palla che la lavorata brevemente posta in frigo ben avviluppata con pellicola trasparente...
Passato questo tempo stendere la pasta con il matterello e, ottenuta una sfoglia spessa pochi millimetri trasferirla in uno stampo rettangolare ( il mio ha la base sollevabile..
Porre un foglio di carta ada forbo sulla sfoglia e ricoprirla di fagioli aecchi( utilizzabili per altre cotture in bianco)
cuocere il guscio di frilla in forno prericsòladato, ventilato con il termostato sui 160°7170° per circa 10'..
Far raffreddare  e recuperare i fagioli che di solito conservo in un barattolo..
Ora prepariamo il ripieno: 
Sbucciare, eliminare il torsolo delle pere e tagliarle in quarti..



In una padella  antiaderente porre un bicchiere di acqua, 75 gr di zucchero e il succo di un limone...
Scaldare  fin quando lo zucchero si è sciolto..


Sistemare le pere come appare in foto e farle cuocere dolcemente per 10'...
Levarle dal liquido con una schiumarola e porle in un piatto..



In un tegamino a fondo spesso e su fuoco basso fondere il cioccolato con la panna....
Far raffreddare..



In una scodella sbattere i tuorli con lo zucchero rimasto ( 50 gr) ..


Ora stiamo quasi per concludere...
Ecco qui sotto la base della crostata cotta in bianco...



Con un mestolino colmare la base della crostata...



Posizionare le pere alternando la punta con la base delle fette..



Infornare in forno preriscaldato, ventilato con il termostato impostato sui 160° per circa 20'....



Et voilà la crostata è pronta!!!!

Il procedimento sembra lungo e complicato...ci sono ricette ben più elaborate di questa..ma comunque basta organizzarsi un pochino!!!

5 commenti:

matematicaecucina ha detto...

hai detto bene, l'organizzazione è la prima regola in cucina
anch'io congelo la pasta frolla per i momenti in cui mi viene voglia di qualcosa di dolce
come in questo momento la tua crostata mi fa venire una super voglia, l'abbinamento ciocco/pere è uno dei più golosi!
un abbraccio Laura

andreea manoliu ha detto...

Ma come sei brava nel preparare tante cose buone. Chi non vorrebbe fare una colazione con tutte quelle bontà ! Mi domandavo, se funziona che uno porta le latine vuote e li riprende piene e non di poco conto, magari potrei provare anche io a farmi rifornimento di un paio di lattine e di provare per vedere se si riempono... che dici ?ha,ha,ha

Roberta ha detto...

e che colazione da re!!sei bravissima.

Mammazan ha detto...

Grazie ragazze...mi confondete!!!
Un abbraccio a tutte!!

Eleonora Gambon ha detto...

Pere e cioccolato è il mio abbinamento preferito, quindi non posso che apprezzare la tua fantastica crostata!