venerdì 3 maggio 2013

ACCIUGHE MARINATE AL LIMONE


la bellezza del mondo ha due tagli...


Uno di gioia, uno d'angoscia e taglia in due il cuore....
Virginia Woolf ( 1882-1941)



Prima di acquistare le acciughe, e dimenticare di prendere il numerino al supermercato,  ho telefonato a mio figlio che doveva arrivare da Milano per sapere se gli poteva piaceva questo tipo di antipasto....
Ero sicura che con mia figlia e mio genero non ci sarebbero stati problemi...ma dovevo decidere la quantità da acquistare....
Mentre mio figlio mi dava conferma è arrivato un signore che ha preso il famigerato numerino e quindi pur essendo arrivata prima di lui...mi sono ritrovata in seconda posizione....
Costui ha acquistato mezza pescheria....
Alla fine arrivato il mio turno ne ho comprato circa 7-8 hg prevedendo quanto tempo avrei impiegato per preparare il pesce prima della marinatura,....
Prima ho tentato di eliminare testa e interiora con i guanti per non impuzzonirmi troppo le mani..ma alla fine ho rinunciato...non riuscivo a fare l'operazione a dovere e i pesciolini scivolavano dalle mani che è un piacere....
Volendo di può risparmiare un po' sulla spesa, infatti le sarde costavano esattamente la metà,,,ma per una volta che preparavo questo antipasto.... non ho voluto fare la pidocchiosa!!!

Tempo di preparazione: circa 30'/40' a seconda della velocità di esecuzione
Costo: basso circa sui € 6-7
Difficoltà:*

INGREDIENTI
7-8 HG DI ACCIUGHE 
IL SUCCO DI 3-4 LIMONI
SALE E PEPE
OLIO EXTRAVERGINE Q.B.

Forse chi le acquista in un posto di mare può trovare le acciughe ancora più pimpanti ...ma me sono sembrate fresche..



Eliminare testa ed interiora e sciacquarle per bene..



Porle su uno strofinaccio da cucina e tamponarle per bene con carta da cucina....



Spremere e filtrare il succo dei limoni....



Aprire le acciughe a libro e disporle in una terrina come appare in foto, salandole un pochino.....



Ricoprirle completamente con il succo del limone, sigillare il contenitore e porre in frigo per almeno 3-4 ore avendo cura di inclinare per  far scorre il succo di limone affinché le acciughe ne siano tutte irrorate...



Quelle che si acquistano al reparto gastronomia appaiono più bianche delle mie ..ma ho l'impressione che tale risultato sua raggiunto con altre metodiche.....



Almeno un'ora prima di servire in tavolata sgocciolare le acciughe dalla loro marinata,  disporle in un piatto da portata e cospargerle con pepe grattugiato al momento e con qualche fettina d'aglio che sia ben visibile, in modo che conferisca solo un accenno di odore.....e facilmente eliminabile...
Sono certa che le amiche hanno altre ricette come questa...mi piacerebbe sapere come  le preparano...non si smette mai di imparare!!!

4 commenti:

lucy ha detto...

adesso è proprio il periodo migliore per raccogliere le acciughe, sono freschissime e nulla di meglioc he assaporarle così solo marinate, al naturale.mi hai fatto venire voglia!

matematicaecucina ha detto...

tipico piatto di pesce della costiera amalfitana, buonissime!

annaferna ha detto...

ciao Grazia
mi hai fatto sorridere ahahah ti ho immaginata con i guanti a fare un'operazione che io faccio ormai a " macchinetta" ^_^
Hai fatto bene a non comprare le sarde! Con loro l'operazione sarebbe stata ancora più complicata credimi! ^_*
Quelle del banco gastronomia sono fatte in modo diverso, con aceto e vino ecco spiegato il loro colore diverso! E poi le "vere" alici marinate pugliesi sono queste che hai fatto tu a dovere! ....anche se noi molto più semplicemente spremiamo il limone così tra le mani ^___^
tvb bacio

Angelica p ha detto...

adoro le acciughe preparate così!