sabato 4 maggio 2013

RISO ALL'ORIENTALE CON I DATTERI


Quando si è giovani si teme di passare per stupidi...



Nell'età matura si teme di esserlo...
Nicolàs Gòmez Dàvila (1913-1944)

Per fortuna a 70 anni suonati non temo ancora di essere stupida o di passare per tale...
Dispersiva, a volte, ma sempre con mille progetti da realizzare...
L'essenziale, penso, è mantenere attivo il cervello e trovare le soluzioni ad ogni problema che si pone, aggirando l'ostacolo se necessario...
Raccomando  spesso alle mie amiche più giovani ( intendo a quelle di mia figlia, tanto per intenderci) di non appoggiarsi troppo a mariti o compagni per risolvere ogni intoppo che possano incontrare sulla loro strada o, ancor meglio, di interessarsi all'attività del partner  specie se lavora in proprio...
Può accadere che quest'ultimo si ammali, se non capita di peggio,  e allora tutto rimane bloccato: l'attività si ferma, non c'è nessun introito e loro non sanno che pesci pigliare o quantomeno cosa fare per prima cosa... 
Ricordo sempre, tanto per fare un esempio al limite, quando un'amica di mia figlia, avendo caricato lavatrice, lavapiatti e non cos'altro, fece scattare l'automatico e si ritrovò senza corrente...
Cosa fece???
Telefonò al marito per chiedere aiuto....

La ricetta che propongo oggi si prepara in un battibaleno, è facile, economica...a patto che piacciano i datteri che sono certa la maggior parte di voi ha ancora  in  dispensa come ricordo dei regali di Natale...
Tempo di preparazione: circa 15'/20 in tutto ( se i datteri sono un poco secchi calcolare 15' in più per un eventuale ammollo
Costo: basso
Difficoltà:*

INGREDIENTI per due persone

160 gr di riso per risotti tipo Arborio
90 gr di datteri denocciolati
1 cipollina o 1 scalogno
2 cucchiai di olio extravergine
30 gr di burro
1 bustina di zafferano
1-2 cucchiai di pinoli
sale q.b.

Come accennavo nell'incipit del post se i datteri sono un poco disidratati, denocciolarli e metterli a bagno in acqua tiepida per circa 15'....


Per prima cosa porre a cuocere in acqua moderatamente salata  il riso ...cottura circa 15' circa 
Mentre il riso cuoce tamponare per bene i datteri con carta da cucina e tritarli grossolanamente...
In una capace padella soffriggere in olio e burro la cipollina tritata o, ancor meglio lo scalogno se lo si ha a disposizione, e i datteri...
Far insaporire per bene...


Spostare verso il fondo della padella il mix sopracitato e tostare i pinoli...


Fatto questo aggiungere lo zafferano e mescolare come sempre per bene ....


Ora aggiungere il riso ormai cotto e ben scolato al tutto....



Mescolare con cura affinché si amalgami per bene ....
Controllare se è necessario aggiungere altro sale....


Impiattare e servire immediatamente....
Non occorre cospargere con il parmigiano...
Un ultimo consiglio: se vi avanzasse un poco di questo riso potete servirlo in seguito scaldandolo velocemente al microonde ..vi assicuro che non solo rimane ancora ottimo ma forse ancor più saporito di quando è stato preparato..
Parola di Mammazan!!!!



5 commenti:

serena ha detto...

Ciao grazia, appena ho letto il titolo del post, mi sono catalputata ad aprire la pagina!!E' davvero invitante e, sebbene non abbia residui di datteri (ne sono ghiotta!) spero di provarlo presto!
un abbracciio e buona serata.

raffy ha detto...

deve essere squisito... brava brava!!!

Edith Pilaff ha detto...

Una bella ricetta,ed il caso vuole che abbia a casa degli ottimi datteri iraniani ,dolcissimi e morbidissimi.
Grazie!

Carmine Volpe ha detto...

questa massima mi è molto gradita complimenti per la ricetta che mi porta a viaggiare con la mente e i sapori

Vitti ha detto...

Un'ottimo spunto sul quale riflettere, e una ricetta perfetta per i miei gusti! Adoro il riso ed i sapori agrodolci. Che combinazione!!!! Complimenti.