sabato 28 gennaio 2012

Pizza dolce di pere con frolla all'arancia



Non mi interessa sentirmi intelligente guardando in tv dei cretini...





Preferirei sentirmi cretino di fronte a persone eccellenti...










Per prima cosa devo fare una comunicazione di servizio.


Infatti per fare delle modifiche tra i siti consigliati anzichè cliccare su annulla o cliccato su "rimuovi" ed è sparito tutti il contenuto del box..
Pregherei i siti interessati a farmi pervenire i loro link per poterli inserire nuovamente.


Ma veniamo a noi: come le mie hanno avuto modo di constare in questi anni le mie torte sono semplici e spesso l'aspetto è modesto.....


Qualche schizzetto, a volte,  di panna montata, un pò di zucchero a velo...qualche perlina argentata incollata con in goccio di miele....


Se poi voglio fare la figa uso stampo di silicone a forma di rosa o altro...ma è il contenuto è quello che conta...


Ricordo ancora che qualche tempo fa ho interpellato un'amica blogger per fare una copertura con i marsmallow e zucchero a velo...  è ancora lì in un cassetto e non so come recuperalo.. se qualcuna ha un'idea....


Ma ora parliamo di questa torta deliziosa..una raccomandazione: porre attenzione quando la si sforma...si potrebbe avere un incidente di percorso.
Ma come appare nelle foto di inizio post io me la sono sfangata abbastanza bene...


Perchè una frolla al profumo d'arancia??

Quelle che avevo erano  troppo belle.... la buccia  era spessa....perchè non provare?? 


Tempo di preparazione: per la frolla 10' più 30' di riposo in frigo
in tutto circa 40'
Costo: medio
Difficoltà:*


INGREDIENTI


Per la pasta frolla all'arancia ( con le dosi indicate si possono preparare due dolci)


La buccia di una grossa arancia biologica
130 gr di zucchero
130 gr di burro
300 gr di farina 00
1 uovo e un tuorlo
1 pizzico di sale


Per il ripieno


470 gr di pere Abate Fetel o quelle che si hanno a disposizione
80 gr di prugne denocciolate, peso netto
il succo di 1 limone
60 gr di marsala
60 gr di zucchero
2 cucchiai di mandorle a scaglie          
60 gr di burro 
2 cucchiai di zucchero a velo
 poca cannella e pan grattato


                        
Prepariamo subito la frolla di base:


Lavare con cura l'arancia, asciugarla, prelevare con uno schiacciapatate  la buccia e solo la parte arancione...






Porla nel boccale del mixer e aggiungere tutto lo zucchero.....






Frullare fin o a quando si ottiene un composto come appare qui sotto..




Unire la farina..



Il burro a pezzetti....



Azionare il robot per qualche secondo fino a quando il burro si è amalgamato alla farina...


Ed infine l'uovo e il tuorlo...




Azionare il robot fino a quanto si ottiene un impasto come appare qui sotto...


Lavorarlo brevemente, avvolgerlo in pellicola trasparente e porre in frigo per almeno 30'...





Ecco le pere protagoniste di questa torta: sono Abate Fetel, ma si possono usare quelle che si hanno a disposizione..


Vanno sbucciate e tagliate a fette sottili...





E le prugne che vanno denocciolate e tagliate a pezzetti...



Pere a fettine e prugne a pezzetti vanno messe a macerare in una scodella con il marsala e il succo filtrato di un limone.....per circa 30'....





Mescolare di tanto in tanto.....






Imburrare ed infarinare uno stampo quadrato, 20 cm di lato e adagiarvi la sfoglia stesa con il matterello e dello spessore di 5 mm.


Spolverizzare con cannella e pan grattato.....





Versare la frutta macerata e sgocciolata e livellarla per bene....



Cospargere il tutto con le mandorle a scaglie e qualche fiocchetto di burro...




Sbattere il bianco d'uovo avanzato dalla frolla con zucchero a velo in modo da farlo montare per bene...




E distribuirlo sulla torta in modo uniforme.....

Eliminare la pasta eccedente lungo i bordi dello stampo e rinmboccarla sul ripieno.....

Porre ora in forno preriscaldato, ventilato a 180°, ponendo lo stampo nella parte immediatamente sotto quella centrale   e lasciare il dolce per circa 40'...



Per fra sì che la torta si cuocia bene all'interno e non si colorisca troppo la superficie coprire lo stampo con un foglio di carta d'alluminio.....


E una preparazione un pò laboriosa ma credo che valga la pena di prepararla almeno una volta!! 

31 commenti:

BARBARA ha detto...

Però Mammazan. che delizia questa pizza dolce! La frolla all'arancia dev'essere davvero profumata. Sì sì, mi piace tanto

delizia divina ha detto...

bella ricetta...deve essere ottima!!!

eli ha detto...

Tu le chiami torte modeste, gli chef della scuola di pasticceria che sta frequentando mia figlia (Ahimé nella reggia di Colorno, sono molto preoccupata)le chiamano "dolci da credenza" e sono materia di studio :)))
Torta buonissima e ricca di frutta!

Silvia ha detto...

bello il ripieno (:

renata ha detto...

Anch'io trovo che valga la pena prepararla!!!!Una vera delizia e poi mi piacciono da morire le pere nei dolci
Complimenti e buon Sabato cara

Simo ha detto...

mah, io le tue ricette non le trovo modeste per niente, questa qui poi è una vera bomba di bontà e di goduriaa............
A: ancora nulla, però sono fiduciosa!
bacione

Lucia ha detto...

La pizza-crostata è la prima volta che la vedo e devo dire che ha un aspetto simpatico e goloso! Certo che vale la pena di provarla! ;-)

Alessandra ha detto...

La frolla all'arancia, la faccio anche io con le arance bio del mio giardino........ma il tuo ripieno, è davvero divino!!!!

Silvia - Profumo di cose buone ha detto...

Brava Mammazan! La ricetta sembra deliziosa e la tua spiegazione è perfetta!

annaferna ha detto...

ciao Grazia
eco un'altra tua torta da provare!!
la frolla all'arancia è spettacolare!!! meglio del limone credo!
riguardo alla pdz in che senso recuperare? ti è avanzata ? si è indurita? potresti ammorbidirla qualche secondo nel microonde a bassa temperatura o lavorarla con le mani inumidite....
baci

raffy ha detto...

che bontà che vedono i miei occhi...bravissima tesoro!!!

Federica Simoni ha detto...

una delizia unica!baci!

Roberta ha detto...

la copertura di marshmallows fatta in casa a me non è venuta bene.per fortuna al supermecato ho trovato la pasta di zucchero già pronta.è bianca.marca pane anegli.oppure c'è il panetto di marzapane già pronto per stendere.se vai nel mio blog trovi qualche piccola info in più.ciao

Ilaria ha detto...

Non so di chi sia la citazione che hai riportato, ma non c'è nulla di più vero. E per rendersene conto basta fare un giro in tv!!!
In cucina conta sì l'aspetto, ma conta molto di più la sostanza. Che importa ha un piatto bello se poi il sapore non è gradevole? Nessuno lo ricorderebbe.
Ma poi, scusa, io la trovo molto bella questa torta. Mi piace la forma quadrata, la trovo nuova... in giro si vedono sempre le stesse forme rotonde o rettangolari.
Buon fine settimana.

Silvia ha detto...

ho seguito il tuo consiglio (:

Silvia ha detto...

cara mammazan ti ho taggato nel premio del versatile blog (:

Silvia ha detto...

mi immaginavo che avresti già ricevuto abbondanti premi, purtroppo qualcuno dovevo scegliere (: e io arrivo sempre in ritardo!

foodforfun ha detto...

Ciao Grazia,

condivido in pieno l'aforisma esposto all'incipit della tua ricetta.
La sensazione che provo guardando ciò che ormai quotidianamente appare in TV è quella di un forte disagio, quasi di vergogna. Un imbarazzo, che mi fa arrossire. Una volta si diceva "lo dice la Tv" ed era una garanzia. Oggi, ciò che la nostra Tv mostra e incoraggia è pauroso.
Ma tant'è dicono che il pubblico gradisca. Non so quale, però.....

Ma torniamo a cose ben più gradite.
La tua pizza dolce è molto invitante.
Ricorda:la semplicità è la chiave della vita.

Ciao
Bettaroberta.

Giovanna ha detto...

bravissima una vera prelibatezza

elly ha detto...

Mammazan che delizia!! Adoro apportare qualche aroma alla frolla che mi piace tanto. E questo è il periodo giusto per la scorza delle arance. Che profumo ci deve essere! E poi la spieghi talmente bene che non posso sbagliare!!!

ELENA ha detto...

passa a trovarmi c'è un regalo per te

le mezze stagioni ha detto...

Bellissimo il tuo blog :D mi sono aggiunta! Buona domenica...Anna.

matematicaecucina ha detto...

Dalle foto traspare la bontà delle tue preparazioni! Non sono importanti i fronzoli! Buona settimana, Laura

Ilaria ha detto...

Ciao, abbiamo una piccola sorpresa per te. Se vuoi passa a trovarci...
http://www.nonsolopiccante.it/2012/01/29/premio-the-versatile-blogger/

La Gaia Celiaca ha detto...

è una preparazione meravigliosa.
e non ti permettere di offendere la mia facitrice di torte preferita dicendo quelle stupidaggini che hai detto all'inizio del post.

le torte decorate in pasta di zucchero sono soprattutto sceografiche, ma quanto a bontà... dio ce ne scampi! vuoi mettere una torta come questa?

Patty ha detto...

Per una fetta di questo dolce adesso farei carte false. Non posso immaginare la meraviglia dell'unione delle prugne con le pere, l'acidulo con il dolce (che è uno dei miei binomi preferiti) e quella frolla aranciata che mi fa sognare....hai sempre delle idee strepitose e la semplicità vince su tutto. Lascia stare la copertura ai marshmallow...non supera questa tua pizza! Ti mando un bacio. Pat

Muscaria ha detto...

Per quanto mi riguarda mangerei molto più volentieri una fetta di questa tua pizza dolce che una fetta di inutilissima torta con copertura al marshmallow (che saranno anche dei bei pezzi di ceramica da guardare, ma in quanto a sapore non possono assolutamente competere con preparazioni come queste) ;-)

Un bacione!

merendasinoira ha detto...

Io fossi in te avrei già aperto una torteria...
pensaci, ma seriamente!!^^

La cucina di Molly ha detto...

Che bontà questo dolce!Deve essere profumata la frolla all'arancia e poi quel ripieno pere e prugne è favoloso!Ciao

coccinellarossa ha detto...

ciao, bellissima ricetta nella sua semplicità...siamo così poco abituati ormai alle cose semplici!
So che magari sarai già stata citata, ma ti assegnato un piccolo premio...se ti va passa a ritirarlo sul mio blog! Complimenti ancora
http://duecoccinelleincucina.blogspot.com/2012/01/wowche-sorpresa.html

elly ha detto...

Mammazan, sei guaritaaaa????