lunedì 28 novembre 2011

L'eroica Marmellata di castagne di Mammazan






L'uomo è dove è il suo cuore.....





Non dov'è il suo corpo....

Mahatma Gandhi ( 1869-1948)




Molto volentieri ripubblico questa ricetta anche perché penso possa rappresentare un ottimo regalo per Natale.....

Infatti io oltre a biscotti ed altro,  aggiungo nel cesto che preparo per gli amici più cari,  qualche barattolo di questa marmellata molto particolare e eroica come accenno nel titolo del post ed ora le mie amiche scopriranno anche perché.....

Una parte dell'eroismo è sparito in quanto  le castagne in questione mi sono state regalate con il fine ultimo di avere un ritorno in barattolo a tempo debito...ahhhhh gli amici interessati!!!

Quindi non sono andate a raccoglierle nel bosco dietro casa mia, non mi sono punta con i ricci che a volte penetro anche nelle scarpe specie se non calzo gli scarponcini che mi servono anche per far fuoriuscire le castagne dal riccio e via dicendo...

Mi rimane solo il callo da un anno all'altro causato dal coltellino che uso per pelarle....

Tempo di preparazione: 40' per la cottura in pentola a pressione; 1 ora per pelarne 1 kg ( ameno che non si riesca ad essere più veloci) e circa 20 per la cottura della marmellata
Costo: quasi zero se regalano le castagne altrimenti è abbastanza cara
Difficoltà:*

INGREDIENTI

1 kg di castagne , peso netto
600 gr di zucchero semolato


Di solito, quando raccolgo io le castagne le tengo a bagno in una grande bacinella per un paio di giorni, cambiando l'acqua una volta al dì...

Comunque è sempre meglio dare loro una lavata prima di cuocerle...

Vanno quindi cotte in pentola a pressione, ricoperte da acqua fredda, senza praticare alcuna incisione per circa 40' dal sibilo....


Prelevarne un piccolo quantitativo per volta, lasciando le altre nella loro acqua di cottura e sbucciarle mentre sono ancora calde.....

Sistemarle, via via che sono pelate in una capace scodella (  quelle che rimangono intere di solito le metto in barattolo e le ricopro di liquore Amaretto...altro regalo che si può fare)

Quando la pelatura delle castagne è terminata e l'aureola lampeggia sulla testa pesare, le castagne e unire 600 gr di zucchero per kilo di frutto pulito... 

Mescolare per bene e porre in frigo o luogo fresco per una notte......




Passato questo tempo le castagne & zucchero appaiono così.....




Ora trasferire il tutto in una pentola dal fondo spesso e cuocere fino a quando lo zucchero è stato completamente assorbito e la marmellata ha la consistenza che appare nella foto di inizio post....

Occorrono circa 20'-30'




Imbarattolare come di consueto usando un cucchiaio e sbattendo il barattolo sul piano di lavoro su cui si è posizionato  uno strofinaccio , per far assestare il tutto....




Di solito io riciclo i barattoli usati  ma è opportuno usare coperchi nuovi....



Coprire i barattoli con un plaid  fino a completo raffreddamento e quindi infiocchettarli e regalarli oppure, cosa che farò io, mescolare la marmellata con panna montate per preparare una Charlotte...ma questa è un'altra storia!!

26 commenti:

Acquolina ha detto...

l'eroismo sta nel pelarle tutte! bravissima, e che buona!!!

Nick e Dana ha detto...

Non ho mai mangiato la marmellata di castagne, devo provarla! Grande Giove!!! Buona settimana I cuochi di Lucullo

Simo ha detto...

ebbene si...sei un eroina!
IO da buona accidiosa...beh, sai come ho fatto....sigh!
Un abbraccione

arabafelice ha detto...

Santo cielo, eroica per davvero, anche solo per sbucciarle!!! Che pazienza, ma sarà stata ripagata dall'ottimo risultato :-)

Mariangela - La cucina di Nonna Luisa ha detto...

E ti credo che è eroica sta marrmellata, che fatica sbucciare un kg di casatagne! Certo che dev'essere davvero davvero buona :-)
Un bacio

Elisabetta ha detto...

ti credo che è un gesto eroico,fare questa marmellata,Grazia :))quanta pazienza!!ma l'avrei fatta anch'io,per regalarla..;0))cosi' la tua aureola,ha lampeggiato?ehehehe
meravigliosa ed accattivante,questa confettura!!se non fossi a dieta,te ne ruberei un cucchiaio e la spalmerei sul pane!!buona serata e complimenti,carissima :))

♫ ♪ Anna ♫ ♪ ha detto...

Quanto mi piaccione le castagne slurp!
bravissima ^_^
un bacione Anna

Silvia ha detto...

bellissima, chissà che profumo (:

Anonimo ha detto...

Mammazan, buonissima idea! ti lascio in privato il mio indirizzo...ih ih ih

Bacione.
Fatima

monica ha detto...

felice di essere qui, mi rifaccio gli occhi con questa splendida marmellata, controllo di essermi già unita e ti invito nella mia piccola casa virtuale. mi farebbe piacere se mi venissi a trovare!!! buonanotte

annaferna ha detto...

cara Grazia
.....tu mi fai morire dalle risate!!! xkè ti immagino nel bosco con gli scarponcini (anche se 'sta volta te la sei evitata) e ti immagino in cucina che prelevi castagne bollenti e sbucci e imprechi ^_^....cmq a parte gli scherzi aspettavo questo post!! per me è un cult del tuo blog ed è uno di quelli che imparando a leggerti mi anno fatto esclamare: "SANTA SUBITO" ^______________^
Un grande bacio mia grande amica

Selina ha detto...

Favolosa questa marmellata...ma non ho tutta questa pazienza per pelare le castagne...mi limiterò ad ammirarla :)

Graal77 ha detto...

Nonn ho mai mangiato la marmellata di castegne...ma adoro le castagne....immagino il sapore....e il profumo!!!!!Buona vitae buona cucina!!!

roberta ha detto...

un nostro amico invece di pelarle le castagne le "scavava" con il cucchiaio per togliere la polpa. Era buona ma un po' poltigliosa! Tu sei una vera eroina della marmellata di castagne. Buona giornata

raffy ha detto...

splendida...voglio farla a mio padre!!

delizia divina ha detto...

anche se non l'ho mai assaggiata scommetto che è ottima!!!

Mari e Fiorella ha detto...

LA MARMELLATA DI CASTAGNE E' DELIZIOSA...IL GIUSTO PREMIO DOPO LA FATICA DI PELARLE!!!!!!CIAO RAGAZZA!!!!!!!!

sississima ha detto...

Dopo tutto questo lavoro per prepararla sarà deliziosa, io non l'ho mai fatta, un abbraccio SILVIA

La cucina di Molly ha detto...

La presentazione è stupenda! Non l'ho mai provata...deve essere deliziosa! Ciao

eli ha detto...

Ricapitoliamo:
dita piene di aculei (i ricci)
calli ai piedi (scarponcino)
mal di schiena (le castagne stanno in terra)
calli alle dita (coltellino)
dita ustionate (pelatura)
mmmmmm!
per la marmellata di castagne occorre veramente una buona dose di eroismo!

Credo che continuerò a comprarla bell'è pronta, anche se sicuramente la tua è moooolto più buona!

Grazie per avermi citata nel giochino dei link che purtroppo capita in un momento cruciale. Se dopo le feste è ancora in auge, lo farò! ;)
Un bacione.

Batù ha detto...

ah la marmellata di catagne! sono secoli che non la mangio... che aspetto meraviglioso ha!

monica ha detto...

ieri sera mi sono lanciata in quella di cachi, che è molto meno eroica, solo altrettanto calorica!!!grazie di essere venuta a trovarmi, il giorno che tu troverò fra i miei lettori sarà per me una grande soddisfazione!!! buona serata grazia, ciao!!

monica ha detto...

grazie grazie grazie!!! è per me davvero un onore averti fra i miei ospiti!!! uno dei miti della blogsfera!!!! wow... non ti vedo ma ci credo, e sono tutta golgolante!!! un abbraccio, a presto!

Ilaria ha detto...

Ha un aspetto meraviglioso! Certo che con l'atto eroico acquista un gusto ancora più buono... :-)

elena ha detto...

chiedo un consiglio ... a parte la charlotte cosa mi consigli di poterci fare???

Roberta ha detto...

che bella idea regalo la tua!chissà come sono felici gli amici che riceveranno questa saporita marmellata!io mi limito a comprare la crema di marroni già pronta e l uso per i dolci.certo fatta in casa vale oro!